Cina: Le uniformi “smart” contro chi marina la scuola

Le scuole nel sud della Cina hanno costretto i bambini a indossare uniformi con incorporato un microchip per tracciare i loro movimenti e attivare un allarme se non partecipano alle lezioni.

Più di 10 scuole nella provincia di Guizhou e nella vicina regione autonoma del Guangxi stanno ora richiedendo agli studenti di indossare “uniformi intelligenti”, secondo il quotidiano statale The Global Times.

Due chip, inseriti nelle spalline delle giacche delle uniformi scolastiche, possono sostenere circa 500 cicli di lavaggio e temperature di 150 gradi Celsius, secondo la Guizhou Guanyu Technology Company, il loro produttore.

Sul suo sito web, Guizhou Guanyu vanta che l’azienda è stata fondata in risposta all’appello del Partito Comunista per la creazione di “campus intelligenti”.

Le uniformi consentono a insegnanti e genitori di monitorare il movimento degli studenti, inviando un avviso se non sono presenti ad una lezione.

Gli scanner di riconoscimento facciale ai cancelli della scuola lavoreranno all’unisono con il chip per identificare correttamente lo studente, il che significa che chiunque tenti di scambiare giacche per marinare sara` sgamato.

Secondo The Epoch Times, l’allarme suonera` anche se uno studente si addormentera` in classe, mentre i genitori possono monitorare gli acquisti senza contanti del loro bambino e impostare i limiti di spesa tramite un’app mobile.

Lin Zongwu, preside della scuola n. 11 di Renhuai a Guizhou, ha detto che la presenza degli studenti e` nettamente aumentata da quando sono stati introdotti i chip.

Ha aggiunto che anche se i chip continuano a seguire gli studenti al di fuori dell’orario scolastico, scelgono di non controllare quei dati.

La notizia ha scatenato un intenso dibattito sulle piattaforme di social media cinesi.

“Penso che sia tutto a posto”, ha scritto Yi Zhi Sirius sul sito di microblogging cinese, Weibo. “In primo luogo, evita che criminali senza casa e senza fissa dimora o potenziali criminali entrino nelle scuole; in secondo luogo, le divise torneranno utili in caso di localizzazione degli studenti scomparsi. ”

Un altro utente ha detto: “È orribile. Immagino che i genitori abbiano acconsentito a questo dopo aver subito il lavaggio del cervello. ”

A giugno 2016, il Ministero della Pubblica Istruzione cinese ha promosso la “digitalizzazione dell’istruzione” nel suo piano quinquennale, chiedendo lo sviluppo di “campus intelligenti”.

All’inizio di quest’anno, i media cinesi hanno riferito che una scuola di Hangzhou utilizzava scanner facciali per monitorare se gli studenti prestavano attenzione in classe, mentre un’altra scuola nella stessa provincia utilizza un sistema di riconoscimento facciale quando serve i bambini a pranzo nella caffetteria. ”

Fonte

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 27 dicembre 2018 su Uncategorized. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 3 commenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: