La follia del Politically Correct e il suo impatto nelle tradizioni

Mentre salutiamo un altro anno, sembra che lentamente stiamo abbandonando alcuni pezzi iconici della nostra storia culturale. Canzoni, fiabe, gesti delle mani; per la polizia del PC (Politicamente Corretto), nulla è stato off limits nel 2018.


Ecco alcune delle cose che ci mancheranno mentre ci trasciniamo faticosamente verso un mondo pesantemente igienizzato dove nessuno si sentira` mai più offeso.

1. Canzoni di Natale

Sono state in voga per anni, ma il 2018 è stato l’anno in cui il grinch del PC ha rubato le canzoni di Natale. Dopo 74 anni, “Baby It’s Cold Outside” è stata ritentua inadatta perche` suggerisce “un clima di stupro” e le stazioni radio hanno deciso di mettere la parola fine al classico di Natale. Un’altra canzone rubata e` stata “I Saw Mommy Kissing Santa Claus” che potrebbe essere traumatizzante per i bambini. È stata votata come la migliore canzone di Natale di tutti i tempi, ma anche l’iconico e classico irlandese “Fairytale of New York” non era sicuro. Troppe parole offensive. E poi cosa succedera? Dchiareranno che  ‘Driving Home for Christmas’ promuove i cambiamenti climatici?

2. Fiabe

Molti di noi ricordano affettuosamente di aver visto e rivisto film come Cenerentola e La bella e la bestia – e aver letto e riletto classici come Cappuccetto rosso, La bella addormentata e Il brutto anatroccolo.

I bambini del futuro non conosceranno tale piacere. Quest’anno, Keira Knightley si e` fatta paladina di questo “problema”,i  bandendo molte di queste fiabe dei suoi libri per bambini, per timore di trasmettere messaggi negativi. Presto non ci saranno più brutti anatroccoli a spaventare i bambini con temi terrificanti come il bullismo e la coscienza dell’immagine. Non ci sarà la Bella Addormentata svegliata dal suo sonno dal bacio non consensuale di un principe. Oh, e parlando di consenso, Dio ha aggredito sessualmente Maria mettendola incinta di Gesù senza previa approvazione? Ma questo e` un altro dibattito.

3. Applausi

Ormai probabilmente avrai assistito ad almeno un evento in cui un paio di persone hanno deciso di rinunciare ad usare i tradizionali metodi di applausi e applausi “non inclusivi” per esprimere apprezzamento e hanno optato invece per  schioccare le dita. È tutto nel tentativo di garantire che persone non udenti, persone ansiose o chiunque abbia problemi sensoriali si sentano il  meno discriminati possibili..

Quindi, dopo il 2018, non batteremo piu` le mani -Chissa se il gesto con cui normalmente salutiamo le persone e ` offensivo…

4. Frasi di genere

Questo è stato anche l’anno in cui la brigata del PC ha tentato ancora di più di sbarazzarsi delle parole “woman” e “women” sostituendole con “womxn” perché la parola “woman” è apparentemente razzista e transfobica. Persino alcuni marchi importanti sono stati quasi risucchiati nella trama del PC. Se avessero fatto a modo loro, ci saremmo anche sbarazzati di parole come “madre” e “padre” e ci saremmo limitati a un piu` blando “genitore”, nel tentativo di non causare mai alcun reato. Ciò segue uno sforzo del 2017 per sostituire la frase “donne incinte” con “persone incinte” per evitare di escludere le persone transgender.

Oh, e i tre uomini saggi della Natività? No grazie, questo Natale avremo invece le “tre persone sagge”.

5. Frasi di animali
Forse perché abbiamo già eliminato tutti i termini che potrebbero offendere gli umani, nel 2018 siamo passati agli animali. All’inizio di questo mese, l’organizzazione per il benessere degli animali PETA ha suggerito di eliminare alcune frasi ben note come “prendere due piccioni con una fava” e “portare a casa il bacon” e sostituirli con altre come “sfamare due piccioni con una focaccina” ‘e’ portare a casa i bagel ‘.

Ora, il benessere degli animali va benissimo, ma siamo abbastanza sicuri che non possano sentirsi offesi dagli idiomi a tema animale.

Fonte

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 27 dicembre 2018, in Uncategorized con tag , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: