Il linciaggio mediatico del ragazzino di Convington e` un esempio di “delitto facciale” orwelliano

Viviamo nel romanzo 1984 di George Orwell.

L’adolescente cattolico di Covington, Nick Sandmann, è stato perseguitato perche` ha assistito in silenzio mentre un attivista nativo americano di estrema sinistra gli suonava in faccia un tamburo

Sandmann è un ragazzo adolescente che ha mostrato un’incredibile moderazione di fronte alle molestie e alle provocazioni di razzisti neri che lo hanno definito un “tossico”.

Dopo essere stato interrogato dai razzisti neri, un attivista nativo americano di estrema sinistra si e` avvicinato a Sandmann, gli si e` piazzato davanti alla faccia e ha cominciato a suonare il tamburo che portava con se.

I media di sinistra hanno perseguitato Sandmann per il suo “sorriso” o come George Orwell lo chiamava “il delitto facciale”.

Nella Parte 1, Capitolo 5 di 1984 di George Orwell, i cittadini vengono perseguitati perche` hanno un’espressione politicamente scorretta sul loro volto:

“Devi stare attento anche alla piu` piccola cosa. Un tic nervoso, uno sguardo che trasmette inconsciamente ansia, l’abitudine di parlare con te stesso – tutto ciò che portava con sé il suggerimento di anormalità, o di avere qualcosa da nascondere. In ogni caso, avere un’espressione impropria sul viso (sembrare increduli quando veniva annunciata una vittoria, per esempio) era di per sé un’offesa punibile. C’era persino una parola per questo crimine: delitto facciale. “

Fonte

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 23 gennaio 2019, in Uncategorized con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: