Il superiore generale dei Gesuiti: Nessuna nazione ha il diritto di rifiutare i migranti

Il superiore generale dei gesuiti ha dichiarato questa settimana che nessun paese ha il diritto di allontanare i migranti, sostenendo che la terra appartiene a tutti.

“La sfida per un paese che accoglie i migranti non è solo l’accoglienza, ma l’integrazione, il che significa ricevere il contributo che gli immigrati apportano”, ha affermato il gesuita padre Arturo Sosa Abascal in un’intervista a Tempi.it.

“Vengono a dare un contributo, che è maggiore di quello che ricevono dal paese ospitante”, ha affermato, apparentemente senza prove.

“Gli italiani devono ricordare la propria esperienza”, ha continuato.

“Sono venuti in America Latina, incluso il mio paese in Venezuela, e sono stati accolti; sono entrati a far parte della società allo stesso modo di tutti gli altri e oggi non sono considerati “diversi” “, ha detto, facendo un paragone piuttosto discutibile tra la migrazione in gran parte legale degli italiani in Sud America e la crisi migratoria in gran parte non regolamentata dell’Europa.

“In Europa dobbiamo riconoscere il contributo che i migranti danno alle società che li ricevono e ringraziarli per questo”, ha aggiunto il gesuita.

Quindi, in una delle sue affermazioni più controverse, padre Sosa ha affermato che le nazioni non hanno il diritto di imporre i propri confini perché alla fine la terra appartiene a tutti.

“Coloro che vivono in un determinato territorio non hanno il diritto di allontanare i migranti”, ha detto, “perché non hanno alcun diritto assoluto su quel territorio. Non lo possiedono; i beni della terra sono per tutti “.

“Non vedo un conflitto di diritti – quelli dei migranti e quelli di coloro che già vivono nel luogo – ma l’opportunità per un dialogo umano di creare una fraternità universale attraverso questi movimenti di popolazioni per vari motivi: guerre, persecuzioni, povertà, la ricerca di una vita migliore “, ha detto.

Passando alla questione dei movimenti politici moderni, padre Sosa ha affermato che il populismo è pericoloso, sostenendo che si tratta di un’ideologia autoritaria.

“Esistono vari populismi, nonché sovranità, che troviamo nel fondamentalismo”, ha affermato.

“Il populismo nasconde varie forme di autoritarismo sotto le spoglie di rappresentanza del popolo. Ci vuole molto discernimento politico “, ha detto, aggiungendo che rappresenta una “forma di ideologia “.

“Una cosa è un’idea politica, un’altra è un’ideologia”, ha affermato.

Fonte

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 24 agosto 2019, in Uncategorized con tag , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

  1. Francesca Rita Rombolà

    Ma quando l’emigrazione è indiscriminata, senza regole e fonte di lucro dubbio per pochi, come può essere un bene per la nazione ospitante? Se milioni e milioni di persone arrivano in Europa da ogni parte del terzo mondo, l’Europa è destinata ad emplodere o ad esplodere, con conseguenze gravissime per se se stessa e la propria identità storica e culturale.

  2. Non si può ospitare tutti se non ci sono adeguata strutture, già le italiano hanno lo sfrato, e di conseguenza nessuno aiuto, quanti ci sono che sono nella miseria ??

    Anche di questo bisogna parlare non vi pare.
    Insomma credo che è tutto una mise in scena per altri complotto .

    E non bisogna dimenticare la cultura di ogni paese e culto, si sa che la terra è di tutti, ma con discernimento.
    Grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: