Un giornalista del Denver Post licenziato per aver detto che esistono solo 2 sessi

L’editorialista più letto del Denver Post afferma di essere stato licenziato dal giornale per la sua convinzione che ci siano solo due sessi.

In un post di Facebook, Jon Caldara ha dichiarato di essere stato licenziato perché i suoi articoli erano troppo “insensibili”.

“La mia rubrica non è zuccherosa iin stile NPR che impiega il linguaggio ora richiesto dai media, orientato alla politica identitaria”, ha scritto Caldara.

“Quella che e` sembrata essere la goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la mia insistenza sul fatto che ci sono solo due sessi e la mia frustrazione che per essere inclusivo nei confronti dei transessuali dobbiamo perdere il nostro diritto alla libertà di parola”, ha aggiunto.

L’editorialista ha detto che si è rifiutato di cedere e ha rifiutato di “usare solo le parole consentite dai perpetuamente offesi”, aggiungendo che i conservatori sono ora incaricati di “usare il linguaggio dei loro oppositori ideologici”.

Caldara ha detto che era a favore del matrimonio gay, aveva amici LGBT e non gli importava chi usasse il bagno, ma non era abbastanza. Rifiutare di adottare la lingua “woke” è un peccato cardinale degno di cancellazione.

“Le persone di questa comunità hanno diritti che dobbiamo proteggere”, ha scritto Caldara. “Ma costringerci a usare pronomi imprecisi, costringerci a insegnare ai nostri figli che ci sono più di due sessi viola il nostro diritto di parola. ”

Caldara ha concluso il suo post su Facebook affermando che questa sorveglianza del linguaggio porterà a una ripetizione del 2016 e alla rielezione di Donald Trump.

“Grazie media. La vostra intolleranza ha creato Trump ”, ha scritto Caldara.

Fonte

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 27 gennaio 2020, in Uncategorized con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: