Il lavaggio del cervello e il Nuovo Vocabolario: 6 parole e frasi che non vogliamo sentire mai piu`

Ricordi come, dopo l’11 settembre, in America, ci fu quella brutta legge che creo i TSA e autorizzò ogni sorta di sorveglianza contro il popolo americano e lo chiamarono, ironicamente, il Patriot Act?

Naturalmente, sapevamo che la legge non era per niente patriottica, tuttavia, questo non impedi` certo che venisse approvata calpestando tutta la costituzione. La parola “patriota” è stata pervertita da coloro che erano al potere ed e` servita a violare molti diritti costituzionali negli aeroporti e molte altre invasioni nella nostra privacy.

Il che ci porta ad un’altra frase che non significa ciò che la gente pensa che significhi: in nome della “sicurezza”.

Se hai guardato qualsiasi tipo di copertura mediatica o letto articoli, probabilmente hai visto o sentito una pletora di parole e frasi che sono attualmente pervertite a causa della pandemia di coronavirus. Non so te, ma se non sentissi piu` la parola “sicuro” o “nuova normalità”, sarei una persona molto più felice.

Se pensi che alle persone venga fatto il lavaggio del cervello attraverso la ripetizione, è perché e` cosi`. Queste parole d’ordine e molte altre di cui discuteremo verranno utilizzate per indottrinare il pubblico. Come scrisse Joseph Goebbels, ministro della Propaganda della Germania nazista del Reich:

“Se dici una bugia abbastanza grande e continui a ripeterla, alla fine la gente finirà per crederci. La menzogna può essere mantenuta solo per il tempo in cui lo Stato può proteggere il popolo dalle conseguenze politiche, economiche e / o militari della menzogna. Diventa quindi di vitale importanza per lo Stato usare tutti i suoi poteri per reprimere il dissenso, poiché la verità è il nemico mortale della menzogna, e quindi per estensione, la verità è il più grande nemico dello Stato. ” (fonte)

Siamo incredibilmente divisi in questo momento e le parole stanno alimentando le discussioni infuocate che si svolgono sia online che offline, durante alterazioni in cui una parte ritiene che l’altra parte sia insensibile e orribile.

Diamo un’occhiata a questa presa ostile del nostro vocabolario con 6 parole che vorrei fossero eliminate da conversazioni, pubblicità e media.

1. La nuova normalità

Sebbene sia assolutamente vero, non torneremo mai “alla normalità” che avevamo prima della pandemia, c’è una “nuova normalita`” che ci viene imposta la quale è palesemente alimentata dalla paura.

La “nuova normalità” viene spesso utilizzata per indurre le persone ad accettare qualsiasi regola incostituzionale o non dignitosa che l’elite in carica vuole farci trovare tollerabile, come i quadrati fatti con il nastro adesivo sul pavimento quando aspettiamo il nostro turno per entrare in un negozio. Sai come quando i gatti si rannicchiano in un quadrato chiuso sul pavimento come se fosse una scatola? Ora vogliono che gli umani lo facciano per il privilegio di comprare alcol o cibo.

Altre bizzarre attività che rientrano nella “nuova normalita`” sono quei personaggi che prendono la temperatura mascherati nei negozi cercando di evitare altri umani come se stessero giocando a una sorta di strano gioco, e facendo vergognare pubblicamente coloro che non sembrano terrorizzati perché odiano chiaramente gli anziani.

2. Siamo tutti sulla stessa barca

Le frasi saccarine del tipo “siamo tutti nella stessa barca” sono state create all’inizio del lockdown. Le celebrità ci hanno intrattenuto con le canzoni di John Lennon. Hanno realizzato dei video nelle loro dimore, dicendoci di non preoccuparci, perché “siamo tutti sulla stessa barca.” Tranne, ovviamente, che hanno ancora milioni di dollari in banca e il resto di noi non avrebbe dovuto andare al lavoro o aprire la nostra attività per fare i soldi di cui abbiamo bisogno per sopravvivere.

I social media hanno anche realizzato piccoli frame per le tue foto di profilo che recavano quelle parole selvaggiamente fastidiose. Anche gli articoli che ci incoraggiano a starsene chiusi nelle nostre case ci hanno ricordato che tutti, ricchi o poveri, sono “sulla stessa barca”. È solo che la barca dei ricchi era “uno yacht e isole private mentre il resto di noi era stipato in cucina nelle riunioni virtuali con i nostri datori di lavoro mentre vietava ai figli di scaricare troppi contenuti in modo da avere abbastanza internet.

3. Resta a casa.

Stai a casa. Resta a casa.

Quante volte hai sentito questa frase all’inizio del blocco? Probabilmente hai perso il conto. #StayHome #Restaacasa è stato un hashtag virale su Twitter, le persone finivano gli aggiornamenti sul proprio stato nei social media incoraggiando gli altri a “rimanere a casa”, e ci è stato detto che se non “restiamo a casa” avremmo rischiato la vita di ogni persona che amavamo diffondendo inconsciamente il virus.

Chiaramente le uniche persone che asintomatiche erano i buchi di culo che non “sarebbero rimasti a casa”. Erano COVID Marys e COVID Marks, che diffondevano spensieratamente malattie agli anziani e ai bambini con il cancro solo perché non si limitavano a “restare a casa”.

Al fine di farci “restate a casa” in alcuni stati, il governo ha fatto una lista di cio` che riteneva fossero acquisti “essenziali” e di vietare tutti gli altri acquisti (Approfondimenti sulla parola “essenziale” in un momento. Volevano farci pensare che se avessimo solo comprato un litro di latte o un po` pane non avremo trasmesso i nostri germi. I germi si sarebbero trasmessi solo quando avessimo comprato copripiumini o semi da giardino .

4. Distanziamento sociale

Un’altra frase che mi fa venire voglia di ringhiare ferocemente a coloro che la usano è “distanza sociale”. Devo ammettere che ho sempre avuto uno spazio personale invisibile che non mi piace venga invaso, ma l’intero discorso della distanza sociale significa ora che i negozi hanno frecce che ti dicono in che modo puoi camminare lungo un corridoio e i suddetti quadrati di nastro o X sul pavimento per stare in una linea opportunamente socialmente distanziata.

A causa del “distanziamento sociale”, abbiamo trascorso mesi incapaci di visitare i nostri cari, andare nei ristoranti per mangiare o andare nei corridoi del negozio di liquori per selezionare il nostro whisky preferito. Continueremo a prendere socialmente le distanze in tutti i modi ridicoli nella futura “nuova normalita`”.

5. Un metro e mezzo di distanza

Alla frase distanziamento sociale si accompagna la misura ovvero un metro e mezzo (o due metri). Se qualcuno ti si avvicina troppo al negozio, puoi gridare rabbiosamente da dietro la maschera: “Un metro e mezzo coglione!” ed è perfettamente accettabile. Il metro e mezzo è il gold standard, la bolla protettiva che ti tiene “al sicuro” dal prenderti il COVID 19 quando non puoi “rimanere a casa”.

Tutte quelle X sul pavimento dei negozi sono misurate a sei piedi di distanza. I bambini che tornano a scuola dovranno stare a un metro di distanza dagli altri bambini mentre marciano nel parco giochi in una lugubre formazione. Gli uffici vengono ridisegnati in modo che tutti possano stare a sei piedi di distanza dagli altri.

6. Essenziale
Anche la parola “essenziale” è stata corrotta. Se sei stato in grado di continuare a lavorare durante l’intero blocco, è perché eri un lavoratore “essenziale” che svolgeva un lavoro “essenziale”. “Essenziale” è stato definito separatamente dal governatore di ogni stato, quindi varia da luogo a luogo.

La parola “essenziale” è stata anche usata per descrivere gli acquisti che il governo riteneva abbastanza importanti da permetterti di farli di persona e per i viaggi fuori casa. Era “essenziale” andare in drogheria, dal dottore, in farmacia e andare a spasso con il cane. Tuttavia, il cane doveva camminare sulle strade del quartiere con tutte le altre persone essenzialmente a spasso con i loro cani, invece che su un sentiero nella foresta da solo, perché i sentieri erano chiusi perché non erano essenziali.

SI TRATTA DI PURO LAVAGGIO DEL CERVELLO

Se ti sei mai chiesto come è fare il lavaggio del cervello a qualcuno, eccoti una dimostrazione. La ripetizione delle stesse parole piu` volte fino a quando non iniziano a uscire anche dalla tua bocca. Quando ascolti costantemente queste frasi e il loro opposto viene usato per incitare la paura irrazionale, questo è il lavaggio del cervello.

Non sono un paranoico, che indossa la stagnola quando ti dico che siamo tutti gli obiettivi di un’operazione dei mass media per farci accettare questa “nuova normalità” scandalosa e draconiana. Quando ascolti ripetutamente determinati messaggi, quando senti una sceneggiatura proveniente dai media mainstream, dai social media, quando il coglione del tuo vicino fa la spia con i bambini che giocano fuori, e quando ogni altro articolo ha una o più di queste parole nel titolo, c’è un ordine del giorno.

E quell’agenda si tradurrà nella perdita di ancora piu` liberta` e una maggiore sorveglianza.

Non sto dicendo che questo virus non fosse reale o che non fosse una minaccia per la salute pubblica. Lo era. Il fatto che le cose non siano andate male come previsto non significa che le misure adottate non fossero necessarie, ma che hanno funzionato. Ma ciò non significa che tali misure debbano essere proseguite per sempre.

Tuttavia … come per tutte le cose, quando il governo ottiene un po ‘più di potere e controllo in più, diventa avido. L’elite non ha lasciato che questa crisi andasse sprecata e fara` di tutto per rendere permanente questa assurdita`.

Una popolazione spaventata e indottrinata è una popolazione che è facile da controllare.

Fonte

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 26 maggio 2020, in Uncategorized con tag , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: