Siamo in una nuova era oscura del totalitarismo, dove “unita` da combattimento” del politicamente corretto usano le piattaforme social per distruggere chi non e` d’accordo con loro

Questi gruppi di odiatori, che condannano, che fanno i moralizzatori, sono i nazisti dei giorni nostri. Non indossano uniformi o pistole, ma la loro arma di abuso psicologico online si sta dimostrando spaventosamente efficace.


Il totalitarismo non è scomparso quando i nazisti sono stati sconfitti. Si nascose, solo per tornare più tardi. Gli Stati Uniti e l’Europa hanno intuitivamente costruito un nuovo tipo elaborato di dittatura. Lo stato ha delegato le funzioni di sorveglianza, persecuzione, isolamento e giudizio alla società. Inizialmente, sembrava molto innocente: combattere contro l’intolleranza, difendere i maltrattati e gli oppressi. Nobili obiettivi.

Ma con il tempo, questi valori si sono trasformati in idoli, mentre l’intolleranza al male si è trasformata in intolleranza a un’opinione diversa. E i social media stanno peggiorando le cose. L’opinione pubblica è ora una macchina repressiva che si unisce alle persone, fischiando e distruggendo chiunque osi sfidare il suo sistema di valori e la sua bussola morale.

Gli adepti di questa macchina repressiva non indossano uniformi, non portano manganelli o taser, ma hanno altre armi, come l’istinto di gregge e il pensiero di gruppo, nonché profonde insicurezze e il desiderio di dominare – almeno intellettualmente.

L’abuso psicologico è uno dei loro metodi classici, poiché sfruttano la paura di una persona di finire da sola contro una folla. Invece di una cella di prigione o di un campo di concentramento, mettono le persone in isolamento sociale. Possono persino impedire che la vittima venga assunta, la classica repressione statale di un individuo.

In uno stato nazista, un tipo creativo come Lars von Trier potrebbe perdere il lavoro e la vita a causa della sua “arte degenerata”. Nel bellissimo stato moderno che stanno costruendo persone con volti belli, un Lars von Trier potrebbe perdere il lavoro, perché può essere un troll politicamente scorretto che a volte supporta un sistema di valori sbagliato. E un Robert Lepage non otterrà finanziamenti per la sua nuova produzione teatrale, perché tutte le parti della precedente sono state interpretate da attori bianchi.

Non è più necessario togliersi la vita. Senza lavoro, i geni svaniranno nell’oscurità e la nuova brigata del politicamente corretto li farà inginocchiare in segno di solidarietà. Individualmente, i membri di queste unità di combattimento sono spesso persone intelligenti e sofisticate, ma quando chiudono i ranghi nella lotta a favore o contro qualcosa, si trasformano in una folla ignorante e aggressiva.

E non ha senso discutere con loro. Hanno un solo criterio: sei con noi o contro di noi? Questo è uno strumento ideale per abusare dei singoli individui – non è fisico, è psicologico.

La Cina ha testato un nuovo sistema in diverse province attraverso il quale i cittadini e la loro comunità sono incoraggiati a valutare il comportamento sociale degli individui assegnando punteggi per il rispetto delle regole e dei valori praticati in questa società. Se non ottieni un punteggio elevato le tue prospettive sono limitate. Non è perfetto per i nuovi stormtroopers ?! È una reincarnazione moderna della banda di Monaco, dove un borghese mediocre e bramoso finge di essere un pensatore civile e progressista.

Hanno messo le etichette su tutti coloro che non sono d’accordo. Amano il dramma e la semplicità. Ma sono incapaci di impegnarsi in discussioni razionali. È naturale che abbiano iniziato parlando di valori elevati concludendo con rivolte. Ma non puoi frenare la libertà di amare o odiare usando una serie di regole stabilite dal nuovo comitato etico. Oggi, essere liberi significa essere al di fuori di questi ipocriti moralizzatori.

Fonte

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 18 giugno 2020, in Uncategorized con tag , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: