Nuovi studi confermano che il coronavirus si e` diffuso in Cina ben prima di quanto sostenuto da Pechino

Uno studio che suggerisce che il coronavirus potrebbe essersi diffuso in tutta la Lombardia già a dicembre, mesi prima che fossero rilevati i primi casi a febbraio, e` stato solo l’ultimo di un flusso costante di ricerche da tutto il mondo che ha trovato tracce di infezione da coronavirus e decessi settimane o mesi prima di quanto precedentemente noto.

E domenica, la Nikkei Asian Review ha aggiunto ulteriori elementi a questo crescente corpus di prove in un rapporto intitolato  “Coronavirus likely spread in China last fall, more studies find”. Ne consegue che se il virus è apparso all’estero prima di quanto inizialmente sospettassimo, allora forse è emerso a Wuhan anche prima di quanto i funzionari della sanità pubblica cinese abbiano lasciato intendere?

Secondo Nikkei, il virus ha probabilmente iniziato a diffondersi in Cina lo scorso autunno, secondo analisi separate del genoma del virus condotte da team di ricerca nel Regno Unito e altrove.

Vari studi hanno indicato che la trasmissione da persona a persona era iniziata prima che il primo paziente fosse confermato a Wuhan l’8 dicembre. Tuttavia, la ricerca non fornisce indizi su da dove provenga il virus o su come abbia iniziato a diffondersi nella popolazione umana nell’area, lasciando irrisolto ciò che Nikkei descrive come “un mistero ancora più profondo”.

Ancor prima di questi studi, i funzionari locali avevano ammesso, forse sotto la pressione di Pechino, di aver deliberatamente tenuto nascosto lo scoppio. Ora, l’OMS si sta preparando a iniziare un’indagine “indipendente” sulle origini dell’epidemia.

Questo è ben lungi dall’essere la prima prova la quale suggerisce che Pechino abbia avvisato in ritardo l’OMS dell’epidemia, contribuendo a scatenare la più grande pandemia degli ultimi 100 anni su tutta l’umanità. Tuttavia, molti progressisti americani, di fronte a queste informazioni, hanno dato semplicemente la colpa al presidente Trump.

Secondo la cronologia “ufficiale”, il primo paziente confermato con polmonite causata dal coronavirus è stato identificato a Wuhan l’8 dicembre. I medici cinesi hanno riferito a The Lancet, un’importante rivista medica nel Regno Unito, che questo paziente ha iniziato a presentare sintomi il primo dicembre. Tuttavia in molti sono scettici ad affermare che questo sia stato il primo caso.

I ricercatori dell’University College di Londra stimano che le infezioni tra le persone siano iniziate tra il 6 ottobre e l’11 dicembre, sulla base delle informazioni genetiche del virus tratte da oltre 7.500 pazienti in Cina, Europa, Stati Uniti e altrove. Questa è una gamma abbastanza ampia e, inoltre, la ricerca suggerisce che il virus si è diffuso abbastanza presto al di fuori della Cina.

Nel frattempo, un team separato dell’Università di Cambridge stima che le infezioni si siano diffuse tra la metà di settembre e l’inizio di dicembre, sulla base di uno studio su circa 10.000 campioni di materiale genetico virale. La ricerca di Cambridge suggerisce anche che il virus potrebbe non aver avuto origine a Wuhan.

L’idea che il virus possa essersi diffuso in luoghi come New York già a settembre, ottobre o novembre non sorprende, se si considera quanto fosse diffuso una volta che sono iniziati i test.

L’antenato comune al nuovo coronavirus, che è vicino a un tipo trovato nei pipistrelli, sembra essere nato in Cina, ha affermato Peter Forster, membro del McDonald Institute for Archaeological Research di Cambridge. Ma questo antenato era stato trovato più spesso al di fuori di Wuhan, ovvero molto più a sud nella provincia del Guangdong, fino a metà gennaio.

In generale, questa ricerca è coerente con i risultati di un team dell’Università di Harvard, che si basano su immagini satellitari, che hanno scoperto che il tasso di utilizzo dei parcheggi nei grandi ospedali di Wuhan è aumentato in modo significativo lo scorso agosto.

Fonte

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` terribile, aiutami a sopravvivere con una donazione

€2,00

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 22 giugno 2020, in Uncategorized con tag , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: