Il fratello del killer di Reading: “si stava solo difendendo” dai “razzisti”

Il fratello del rifugiato libico che ha pugnalato a morte tre persone a Reading sabato notte ha detto che il terrorista si è semplicemente “difeso” contro i “paesi razzisti” come il Regno Unito.

Il 25enne Khairi Saadallah è stato arrestato dopo aver lanciato un violento attacco a un gruppo di persone in un parco intorno alle 19:00, uccidendo tre persone e ferendone altre tre mentre le pugnalava al collo.

Le autorità hanno rapidamente concluso che l’incidente era un attacco terroristico e in seguito ha effettuato un raid e un’esplosione controllata a casa del sospettato.

Tuttavia, il fratello del terrorista ha risposto alla notizia su Facebook affermando che suo fratello era una vittima del “razzismo” e che si stava semplicemente “difendendo” pugnalando a morte tre persone.

“Questo non è vero. Khairi si è difeso … paesi razzisti. Libertà per mio fratello subito !! ” ha affermato Mo Saadallah.

“We are not terroris (sic) and fuck fuck England”, ha successivamente pubblicato.

Il 25enne Khairi Saadallah è stato arrestato dopo aver lanciato un violento attacco a un gruppo di persone in un parco intorno alle 19:00, uccidendo tre persone e ferendone altre tre mentre le pugnalava al collo.

Le autorità hanno rapidamente concluso che l’incidente era un attacco terroristico e in seguito ha effettuato un raid e un’esplosione controllata a casa del sospettato.

Tuttavia, il fratello del terrorista ha risposto alla notizia su Facebook affermando che suo fratello era una vittima del “razzismo” e che si stava semplicemente “difendendo” pugnalando a morte tre persone.

“Questo non è vero. Khairi si è difeso … paesi razzisti. Libertà per mio fratello prima !! ” ha affermato Mo Saadallah.

“We are not terroris (sic) and fuck fuck England”, ha successivamente pubblicato.

Il testimone oculare ventenne Lawrence Wort ha descritto l’orrore che si è sviluppato durante l’attacco.

“Improvvisamente hanno gridato alcune parole incomprensibili e hanno fatto il giro di un folto gruppo di circa 10 persone, cercando di pugnalarle.

“Ha pugnalato tre di loro, nel collo e sotto le braccia, poi si è girato e ha iniziato a correre verso di me, e ci siamo voltati e abbiamo iniziato a correre.

“Quando si è reso conto che non poteva prenderci, ha cercato di pugnalare un altro gruppo seduto.

“Ha preso una persona nella parte posteriore del collo e poi quando ha capito che tutti stavano iniziando a correre, è corso fuori dal parco.”

Il terrorista è arrivato nel Regno Unito sostenendo di essere un turista, ma in seguito ha chiesto asilo sulla base del fatto che la sua vita era stata minacciata dagli islamisti in Libia che hanno assunto il controllo del paese dopo che Hillary Clinton e Barack Obama hanno supervisionato il cambio di regime e la caduta del colonnello Gheddafi.

Il Regno Unito non ha un’ottima storia con i rifugiati libici.

Salman Abedi è stato salvato dalla guerra civile in Libia nell’agosto 2014 dalla Royal Navy britannica.

Si e` fatto poi saltare in aria ad un concerto dell’Ariana Grande che si è tenuto alla Manchester Arena, uccidendo 23 persone e ferendone 139, più della metà dei quali bambini.

Fonte

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 24 giugno 2020, in Uncategorized con tag , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: