La televisione pubblica australiana: Gli scacchi sono razzisti?

L’emittente pubblica australiana finanziata dai contribuenti, ABC, sta affrontando il ridicolo dopo aver annunciato che avrebbe ospitato un dibattito chiedendo se gli scacchi sono razzisti perché il giocatore con gli scacchi bianchi, tradizionalmente, muove per primo.

Un ex membro dell’Australian Chess Federation ha scoperto che il dibattito avrebbe avuto luogo quando gli è stato chiesto, da un produttore radiofonico, di partecipare.

“L’ABC ritiene che gli scacchi siano RAZZISTI, perche` la squadra con gli scacchi bianchi muove per prima!” ha twittato John Adams, aggiungendo: “Fidatevi dell’emittente nazionale finanziata dai contribuenti per applicare quadri ideologici marxisti a qualsiasi cosa in Australia!”

Gli australiani furiosi si sono rivolti a Twitter per esprimere indignazione per il fatto che la ABC stava sprecando tempo e denaro per una domanda così irrilevante.

“La gente vuole che l’emittente nazionale si concentri su questioni più grandi”, ha affermato uno. “Le persone stanno lottando con l’economia, con la loro salute, con il lockdown. Non vogliono sprecare i loro soldi in cazzate.”

Tuttavia, l’esperto di scacchi australiano Kevin Bonham ha dichiarato che avrebbe preso parte al dibattito, che si e` svolto ieri.

https://twitter.com/TheTodayShow/status/1275584428287418368?ref_src=twsrc%5Etfw%7Ctwcamp%5Etweetembed%7Ctwterm%5E1275584428287418368%7Ctwgr%5E&ref_url=https%3A%2F%2Fsummit.news%2F2020%2F06%2F24%2Faustralias-public-broadcast-asks-is-chess-racist%2F

Si scopre che gli scacchi bianchi non hanno assolutamente nulla a che fare con il “razzismo” e 5 minuti di ricerche affrettate lo avrebbero confermato.

I pezzi erano tinti di bianco o nero perché erano i colori più disponibili al momento dell’invenzione del gioco nel nord-ovest dell’India.

La regola che il bianco muove per primo faceva parte di uno sforzo per standardizzare gli scacchi a scopi di competizione internazionale nel 19 ° secolo e non ha letteralmente nulla a che fare con la razza.

Ma viviamo nel 2020, e tutto è potenzialmente razzista.

Fonte


 

Neovitruvian

La censura dei social media e` insostenibile, aiutami a sopravvivere con una donazione

€2,00


 

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 25 giugno 2020, in Uncategorized con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

  1. L’ha ripubblicato su Pastor Aeternus proteggi l'Italiae ha commentato:
    non temono il ridicolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: