Una universita` rimuove la parola “Liberta`” dalle sue tessere identificative perche` ricorda ad alcuni studenti la schiavitu`

Un’università in Pennsylvania ha dovuto rimuovere la parola “libertà” dalle tessere identificative dopo che alcuni studenti hanno creato una petizione lamentando che la parola fosse offensiva per le minoranze perché ricorda loro la “schiavitù”.

La Robert Morris University in Pennsylvania ora prevede di cambiare le sue “Freedom Cards” in “RMU ID Cards”, riferisce il Campus Reform dopo che gli studenti hanno creato una petizione secondo cui gli studenti neri si sentono “disumanizzati” con il termine “carta della libertà”.

Il termine “fa sentire gli studenti delle minoranze (in particolare gli studenti neri) come se fossero disumanizzati. Regalarci ID che ci garantiscono la nostra “libertà” e` estremamente di cattivo gusto. Soprattutto quando parliamo di un’università che prende il nome da un proprietario di schiavi “, afferma la petizione.

“Vorremmo rinominare le nostre Freedom Card con qualcosa che non sia insensibile”, richiede ulteriormente.

Continua, “Se la Robert Morris University è il luogo accogliente che l’altro 76% degli studenti conosce e ama; chiediamo che vengano fatti questi cambiamenti in modo che anche gli studenti delle minoranze possano provare lo stesso orgoglio di essere coloniali ”.

Con solo 130 firme il Decano degli Studenti della RMU ha immediatamente ceduto, e ha annunciato che il nome e il design delle carte dovevano essere cambiati.

Jonathan Potts, Vice Presidente Marketing e Relazioni Pubbliche di RMU, ha dichiarato a Campus Reform che un cambio di nome della carta era già in discussione comunque:

“Avevamo già programmato di ridisegnare e rinominare i nostri tesserini di identificazione per studenti, docenti e personale per renderli più ampiamente riconosciuti nel campus e comunicare più facilmente il loro scopo”, ha detto Potts, aggiungendo che la scuola “ha comunque pensato che fosse il momento giusto per comunicarlo agli studenti preoccupati. “

Oggi capita che sia il compleanno di George Orwell (25 giugno). Cosa scrisse sulla libertà e la schiavitù in 1984?

Fonte

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 25 giugno 2020, in Uncategorized con tag , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: