Studenti sacrificherebbero la loro liberta` di parola per evitare di essere “offensivi”

Un video girato da Campus Reform mostra giovani americani che rinuncerebbero al loro diritto alla libertà di parola per far sentire le altre persone più a loro agio evitando di offenderle.

Il reporter Eduardo Neret ha chiesto a diversi studenti come si sentirebbero riguardo il monitoraggio dei loro account sui social media da parte di scuole e università, e la maggior parte di loro è d’accordo.

Una ragazza nel video dice al giornalista “Sicuramente penso che dovrebbero monitorare il discorso d’odio perché non dovrebbe essere permesso”.

Ha aggiunto che consentirebbe volentieri a chiunque l’accesso alle sue informazioni private “se servisse ad aiutare la scuola nel … creare un senso di maggiore sicurezza e cancellare il discorso d’odio”.

Altri hanno commentato che “non hanno nulla da nascondere” e che sacrificherebbero felicemente i loro diritti garantiti dal Primo Emendamento per proteggere coloro che si offendono facilmente.

“Lo farei, perché intendo, se dovessi rinunciare a un po ‘ dei miei diritti per far sentire meglio gli altri, lo farei”, ha commentato un individuo, aggiungendo “Farei lo scambio. ”

Il video arriva sulla scia di un rapporto analogo di Campus Reform secondo cui la maggior parte dei giovani americani non ha idea delle origini della celebrazione del 4 luglio, né quando e come l’America ha vinto l’indipendenza, né da quale paese ha guadagnato l’autonomia.

Fonte

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

€2,00

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 9 luglio 2020, in Uncategorized con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: