I documenti desecretati su Ghislaine Maxwell suggeriscono che Bill Clinton fosse con Epstein a St. James Island

Documenti giudiziari sul caso di Ghislaine Maxwell sono stati desecretati giovedì e hanno rivelato che un testimone afferma di aver visto Bill Clinton sulla famigerata “isola pedo” insieme a Epstein, la Maxwell e a “minorenni”.

Le affermazioni nei documenti fanno eco a quelle precedentemente fatte da un ex lavoratore sull’isola di Epstein in un documentario di Netflix.

Le affermazioni sono contrarie alla negazione di Clinton di aver mai visitato l’isola, che secondo quanto riferito è stata il sito di molteplici aggressioni sessuali di donne minorenni da parte del pedofilo condannato Epstein e dei suoi ospiti d’élite.

Le accuse sono state fatte da Steve Scully, un settantenne esperto di telefonia e internet che era presente sull’isola di Little Saint James, come parte di Jeffrey Epstein: Filthy Rich, che presenta testimonianze e vittime delle sordide attività di Epstein .

Scully afferma di aver visto Clinton seduto con Epstein sotto il portico della villa dell’isola. Scully non ha visto Clinton prendere parte ad alcuna attività illegale, tuttavia, e dice che nessun altro ospite era presente al momento.

Scully afferma di aver visto altre “persone importanti” visitare l’isola, incluso il principe Andrew, aggiungendo che alcune sarebbero state nude e fiancheggiate da ragazze in topless.

“Ti dici che non lo sapevi per certo e non hai mai visto nulla, ma è solo razionalizzazione”, osserva Scully nel programma, aggiungendo “Jeffrey Epstein, era un ragazzo che nascondeva molto bene la sua devianza – ma non cosi` bene. “

I documenti desecretati, che sono stati tenuti sotto chiave da una precedente causa civile nel 2015, contengono anche testimonianze e accuse contro l’avvocato Alan Dershowitz.

I documenti affermano che Dershowitz ha abusato di una minorenne, definita “Jane Doe 3”, e che ha anche contribuito a redigere un accordo di non accusa per garantire l’immunità.

Nei precedenti documenti del tribunale, “Jane Doe 3” era il nome usato per riferirsi a Virginia Giuffre, la donna che aveva fatto accuse simili contro il principe Andrew:

La Giuffre “affermò che la Maxwell la attirò nell’orbita di Epstein a 15 anni, con il pretesto di offrire lavoro come massaggiatrice”.

In documenti legali separati la Giuffre ha anche collocato Clinton sull’isola, sostenendo di aver cenato con l’ex presidente, Epstein, la Maxwell e altre due donne di New York sull’isola in un’occasione.

La Giuffre ha anche detto di aver visto Clinton “passeggiare nell’oscurità con due bellissime ragazze”.

La stessa testimone, ha anche detto di aver sentito Epstein dire che Clinton gli doveva “favori”, pur notando che non poteva dire se stesse scherzando o meno:

I nuovi documenti affermano che la Maxwell teneva orge “continue” con ragazze minorenni sulla piccola isola caraibica di St. James, facendole volare in jet privato.

I documenti desecretati contengono anche un’e-mail del 25 luglio 2015 da Epstein a Maxwell che recita: “Non hai fatto nulla di male e ti chiedo di iniziare a comportarti come tale. Esci fuori, a testa alta, non come un detenuto. vai alle feste. affronta la vita.”

Un altro scambio di e-mail, pubblicato qui da The Daily Mail, datato qualche giorno prima contiene un’apparente dichiarazione del tribunale della Maxwell che afferma la sua innocenza.

A gennaio, sono emerse immagini di Clinton con le braccia attorno a Chauntae Davies, che ha affermato di essere stata reclutata come massaggiatrice personale di Epstein e “schiava sessuale”:

Clinton è stato anche fotografato sui gradini dell’aereo privato di Epstein, soprannominato “Lolita Express” con la Maxwell nel 2002:

I registri di volo hanno dimostrato che Clinton ha effettuato 26 viaggi in aereo dal 2001 al 2003.

Clinton è stato anche fotografato con la governante di Epstein Jun-Lyn Fontanilla e un altro membro dello staff nella casa di Epstein a New York:

I sondaggi indicano che la maggioranza degli americani crede che Epstein sia stato assassinato e non si sia suicidato in prigione.

La prima immagine del cappio presumibilmente usato da Epstein contraddiceva la storia ufficiale del suo presunto “suicidio”. Mostra un panno pulito senza macchie di sangue nonostante il collo di Epstein fosse insanguinato.

Fonte

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

€2,00


 


 


 

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 31 luglio 2020, in Uncategorized con tag , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: