Epstein ha citato la sua amicizia con Bill Clinton per portare a termine “prolungati abusi sessuali”

Documenti resi pubblici come parte di una causa contro la proprietà di Jeffrey Epstein hanno affermato che il miliardario ha citato la sua “amicizia” con Bill Clinton come un modo per intimidire una ragazza di quindici anni per farla dormire con lui.

I Documenti, identificando la vittima solo come “Jane Doe”, affermano che Epstein ha perpetrato contro di lei una “violenta e prolungata violenza sessuale” nel 2004 dopo averla trafficata attraverso il famigerato “Lolita express” nel suo ranch del New Mexico.

“Epstein ha fatto capire a Jane Doe 15 quanto fosse potente. Ci teneva a precisare che era amico di Bill Clinton ”, fanno notare i documenti.

“Quando ho scelto un posto sul jet, Jeffrey mi ha detto che il suo buon amico, Bill Clinton, sceglieva sempre di sedersi lì”, ha affermato l’accusatrice.

I documenti affermano che citare Clinton era il modo con cui Epstein cercava di trasmettere “quanto fosse potente e quanto utile potesse essere nell’aiutare Jane Doe 15 con i suoi obiettivi futuri, come pagare per il college” fintanto che acconsentiva ai suoi desideri perversi.

La causa sostiene anche che Epstein abbia detto alla ragazza, ora sulla trentina, che gli piaceva che le donne dormissero ai suoi piedi, il che “le fece pensare immediatamente agli schiavi”.

Lo sviluppo arriva sulla scia delle foto inedite pubblicate questa settimana della schiava sessuale di Jeffrey Epstein Chauntae Davies, che all’epoca aveva solo 22 anni, andandosi ad aggiungersi all’immenso portafoglio di discutibili connessioni che Clinton ha condiviso con il pedofilo miliardario.

Fonte

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

€2,00

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 21 agosto 2020, in Uncategorized con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: