La sorella di Mariah Carrey accusa la madre di abusi durante rituali satanici

La sorella di Mariah Carey, Alison Carey, ha intentato una causa contro la madre accusandola di abusi sessuali nel contesto di rituali satanici che includevano anche sacrifici rituali

Alison Carey, la sorella 57enne di Mariah Carey, ha presentato una citazione con avviso alla Corte Suprema di New York nominando sua madre come imputata. E le accuse di Alison sono piuttosto scioccanti.

Nel documento depositato nel febbraio 2020, Alison accusa sua madre Patricia di aver permesso e incoraggiato uomini adulti a “impegnarsi in atti sessuali” quando aveva solo 10 anni. Inoltre, afferma di essere stata anche costretta a guardare altri giovani subire abusi “durante le riunioni del culto satanico, a mezzanotte, nelle quali si compivano anche sacrifici rituali”

Mariah Carey con sua madre Patricia.

Patricia Carey, che ora ha 83 anni, è un’ex cantante della Metropolitan Opera.

Patricia Carey alla Radio Music Hall nel 2019.

Alison Carey vuole utilizzare il Child Victims Act di New York – che rinuncia temporaneamente alla prescrizione nei casi di sesso minorile – per citare in giudizio sua madre, sostenendo che l’abuso le ha causato PTSD, depressione e una dipendenza da droghe che le hanno rovinato la vita.

La causa intentata presso la Corte Suprema dello Stato di New York afferma:

L’imputato, che è la madre del querelante, ha permesso e incoraggiato altre persone di sesso maschile la cui identità è attualmente sconosciuta a compiere atti sessuali come definito nella legge penale di New York, in particolare 130.52 (contatto forzato) e 130.65 (violenza sessuale di primo grado), mentre il querelante aveva circa 10 anni di età.

L’imputato ha anche costretto la querelante ad osservare adulti impegnati in atti sessuali con adulti e bambini durante riunioni di un culto satanico nel cuore della notte che includevano sacrifici rituali.

Come risultato di quanto sopra, alla querelante è stato diagnosticato un disturbo da stress post-traumatico, ansia e forte depressione, che l’hanno portata a fare un uso improprio di droghe legali e illegali nel tentativo di sopprimere i ricordi orribili e di sottoporsi a un’ampia consulenza professionale.

Il querelante ora richiede risarcimenti in denaro per immensi danni psicologici e fisici, dolore mentale e angoscia e inflizione intenzionale di grave disagio emotivo.

In un’intervista del 2018 con The Sun, Alison Carey ha fornito maggiori dettagli sul suo presunto abuso:

“Sembra difficile da credere e ho così tanti ricordi che vorrei non aver mai avuto. Un parente stretto mi svegliava poco prima delle 2 del mattino e mi portava in una vecchia sala che sembrava un castello, a pochi passi dalla chiesa che frequentavamo a Huntington, New York. Il posto è ancora lì, potrei mostrarti esattamente dove si trova.

Le cerimonie o i rituali erano sempre tra le 2 del mattino e le 4 del mattino e non erano tutte le settimane per quanto posso ricordare – solo alcune date. Tutti indossavano abiti lunghi con cappucci neri e camminavano in due fino a questo posto.

All’interno davano il via ai rituali e cantavano in un’altra lingua – penso il latino.

Non ho mai capito cosa stesse succedendo – ricordo che c’era una specie di tavolo o altare e cantavano e ognuno stava in cerchio. Di solito c’erano circa 20 persone, compresi i bambini.

Accadevano cose terribili, cose che un bambino non dovrebbe mai vedere. Là ho subito abusi sessuali. Mi hanno detto che se non avessi fatto quello che mi dicevano o se ne avessi parlato, avrebbero fatto del male a Mariah.

Immagina dire tutto questo ad un bambino? Ovviamente ho fatto quello che hanno detto. Penso che avevo circa sei anni quando ricordo di esserci andata per la prima volta ed è andato avanti per alcuni anni.

Non li ho mai sentiti dire la parola Satana, ma l’intera cosa era così malvagia, così sbagliata – sono sicuro che fossero adoratori di Satana. È stato terrificante, qualcosa che è rimasto con me per tutta la vita. Non ricordo di aver mai visto Mariah perché era molto più giovane di me, ma questo non vuol dire che non fosse lì. Impossibile dirlo. “

Morgan Carey, il fratello di Alison e Mariah, ha confermato che lui e Alison erano stati portati a riunioni occulte da bambini, ma ha rifiutato di commentare ulteriormente.

DUE SORELLE DUE PERCORSI

Alison Carey con sua sorella Mariah.

Mentre Mariah Carey era la “bambina d’oro” che è diventata estremamente famosa e follemente ricca, Alison ha trascorso la maggior parte della sua vita combattendo la tossicodipendenza e lavorando come prostituta a New York City. Alla fine degli anni ’80, proprio quando Mariah stava per diventare una superstar, Alison fu dichiarata sieropositiva. Dopo un’enorme ricaduta nel 1991, Mariah ha tagliato quasi tutti i legami con sua sorella.

Mariah Carey con suo fratello Morgan.

Nel 2016, mentre Alison era sul punto di morire in ospedale, Morgan si è scagliato contro Mariah affermando:

“Probabilmente spende più in cibo per cani di quanto spenda per sua sorella.

Tua sorella sta morendo e sta lottando e tu dove sei? Pensi di essere così speciale, ma sei solo una strega. Mariah deve farsi avanti. Sono arrivato dalle Hawaii l’anno scorso quando ad Alison è stato tolto il ventilatore polmonare, credendo che sarebbe morta. Mia sorella non si è nemmeno presentata in ospedale.

Per fortuna Alison ha avuto una guarigione miracolosa, ma ora ha bisogno di un intervento chirurgico al cervello e alla colonna vertebrale e andrà in ospedale da un giorno all’altro.

Alison ha cercato disperatamente Mariah più e più volte. Non ci sentiamo più. Non parlo con Mariah da due anni e mezzo. Ho sentito che si sarebbe sposata solo attraverso i social media.

Non penso nemmeno che Mariah sia innamorata di James, è innamorata solo di se stessa. È cattiva.

Perché la nostra sorella milionaria e il suo fidanzato miliardario non aiutano? Penso che potrebbe almeno riuscire a mettere nostra sorella in un buon ospedale e assicurarsi che riceva le cure di cui ha bisogno “.

CONCLUDENDO
Qualcuno potrebbe dire che Alison sta lanciando queste accuse come un disperato tentativo di ottenere denaro dalla sua famiglia separata. O forse anni di uso di droghe le hanno incasinato il cervello e la memoria. Tuttavia, nel corso degli anni, il racconto di Alison è rimasto coerente, completo con la posizione esatta dei presunti rituali. Inoltre, suo fratello ha confermato la veridicità delle affermazioni di Alison, anche se sembra riluttante ad affrontarle ulteriormente. Mentre alcuni potrebbero screditare Alison a causa del suo passato travagliato, è possibile che l’abuso l’abbia effettivamente portata a questo passato difficile?

In ogni caso, le possibilità di Alison di ottenere qualsiasi tipo di vittoria giudiziaria sono piuttosto scarse. Considerando il fatto che i presunti eventi sono accaduti molto tempo fa, che Alison non è in grado di fornire prove solide e che ha intenzione di rappresentarsi in tribunale, nessuno verrà punito a breve. Forse Alison è consapevole di questo fatto e che sta solo cercando di far uscire la sua storia prima che sia troppo tardi.

Fonte

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

€2,00

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 28 agosto 2020, in Uncategorized con tag , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

  1. L’ha ripubblicato su Musica e Anima – Lo sconfinato mondo musicalee ha commentato:
    Ancora confessioni da parte di parenti vicine alle star…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: