Archivio mensile:ottobre 2020

Epstein e Bill Clinton hanno volato insieme, conferma la Maxwell nelle nuove deposizioni rilasciate

Ghislaine Maxwell, una collaboratrice di lunga data del deceduto pedofilo Jeffrey Epstein, ha confermato in una deposizione del 2016 appena rilasciata di aver volato insieme a Epstein e all’ex presidente Bill Clinton.

La deposizione, da una causa civile per diffamazione ormai risolta contro la Maxwell da parte dell’accusatrice Virginia Giuffre, contiene innumerevoli casi in cui la Maxwell che elude le domande degli avvocati. Epstein ha descritto la Maxwell, membro di lunga data della sua cerchia ristretta, come la sua “migliore amica” in un articolo di Vanity Fair del 2003.

A un certo punto della deposizione, l’avvocato della Guiffre, Sigrid McCawley, chiede alla Maxwell: “Hai volato su aerei, gli aerei di Jeffrey Epstein con il presidente Clinton, è corretto?”

Maxwell ha risposto: “Ho volato, sì.”

Maxwell è stata a lungo accusata di gestire e controllare ragazze minorenni per conto di Epstein. Molteplici presunte vittime di Epstein hanno accusato la Maxwell di attirarle nella sua cerchia, dove hanno affermato di aver subito abusi sessuali da lui e da altre persone potenti.

Nelle domande successive, alla Maxwell è stato chiesto: “Quando eri sull’aereo con Jeffrey e il presidente Clinton, hai osservato Jeffrey e [REDATTO] parlare?”

“Sono sicura che l’hanno fatto”, ha risposto la Maxwell.

Quando è stato chiesto se Epstein e l’individuo il cui nome è stato redatto sembravano amichevoli, Maxwell ha detto “Non ricordo”.

Laura Menninger, l’avvocato della Maxwell, non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento inviata via email da The Epoch Times.

Clinton ha volato sul jet di Epstein, famigeratamente soprannominato “Lolita Express”, almeno 26 volte, secondo i registri ottenuti da Fox News nel 2016. In una dichiarazione del luglio 2019, Clinton ha negato di aver visitato l’isola privata di Epstein e ha detto di aver viaggiato solo su l’aereo quattro volte.

L’anno scorso, un giorno prima che Epstein fosse trovato morto nella sua cella, quasi 2.000 pagine di documenti che lo riguardavano sono state rilasciate, comprese le affermazioni della Giuffre secondo cui la Maxwell le aveva ordinato di fare sesso con un certo numero di uomini ricchi e potenti, incluso Epstein.

In quei documenti non sigillati, una sezione intitolata “New York Presbyterian Hospital Records” descriveva in dettaglio come la Giuffre avesse “fornito ampie cartelle cliniche in questo caso, comprese le cartelle cliniche del tempo in cui l’imputato la stava abusando sessualmente”.

Secondo la trascrizione del 2016, che conteneva innumerevoli redazioni oscurate, a Maxwell è stato chiesto del suo rapporto con Epstein e delle accuse della Giuffre.

“Non ho mai visto attività inappropiate com minorenni da parte di Jeffrey”, ha detto la Maxwell.

“Non posso testimoniare ciò che Jeffrey ha fatto o non ha fatto”, ha detto la Maxwell. In seguito ha aggiunto: “Posso solo testimoniare quello che so e il fatto che lei (la Giuffre) ha mentito su di me dall’inizio alla fine”.

La deposizione e altri documenti sono stati autorizzati per il rilascio dopo che la seconda Corte d’Appello del Circuito degli Stati Uniti a Manhattan il 19 ottobre ha respinto gli argomenti “infondati” della Maxwell secondo cui i suoi interessi superavano il fatto che il pubblico dovesse vedere i materiali.

Maxwell è stata arrestata il 2 luglio a Bradford, nel New Hampshire. In precedenza ha vissuto per anni con Epstein ed è stata la sua frequente compagna di viaggio in giro per il mondo. Se condannata, rischia fino a 35 anni di carcere. Una udienza è prevista per luglio 2021.

Durante la deposizione del 2016, alla Maxwell è stato chiesto quante volte avesse volato sugli aerei di Jeffrey Epstein.

“Troppe volte”, ha risposto.

Maxwell ha detto che era impiegata da Epstein e ha assunto assistenti, architetti, decoratori, cuochi, addetti alle pulizie, giardinieri, addetti alla piscina e piloti come parte della manutenzione di sei case, secondo la trascrizione, che occupa 418 pagine.

In un caso, la Maxwell ha riconosciuto che “una parte molto piccola del mio lavoro era di tanto in tanto trovare massaggiatori professionisti per adulti per Jeffrey”.

Maxwell è apparsa evasiva mentre un avvocato le ha chiesto se avesse assunto la Giuffre per fare un massaggio erotico a Epstein.

“Virginia Roberts [Giuffre] si è dimostrata una massaggiatrice e si è offerta per venire a fare un massaggio”, ha testimoniato la Maxwell.

Fonte

epstein_clinton_0_0

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere

2.00 €


 

Instagram si rifiuta di cancellare immagini di “arte nera” in cui sono rappresentate teste di bianchi mozzate

“Le persone possono esprimersi in modo diverso.”

Il gigante dei social media, Instagram, che rimuove regolarmente i contenuti “offensivi”, si è rifiutato di rimuovere un’immagine di “arte nera” che raffigura teste mozzate dei bianchi, sostenendo che “le persone possono esprimersi in modo diverso”.

L’immagine è stata pubblicata da un account chiamato “supportblackart” e mostra due donne nere obese che portano le teste mozzate di un uomo bianco e una donna bianca.

Dopo che l’immagine è stata segnalata alla società di proprietà di Facebook, ha risposto dicendo che l’opera d’arte malata non violava le linee guida della comunità.

Spiegando la sua decisione di non rimuovere l’immagine, Instagram ha dichiarato: “Poiché Instagram è una comunità globale, comprendiamo che le persone possono esprimersi in modo diverso”.

Naturalmente, se un pezzo di “arte” raffigurante due bianchi che reggono teste decapitate di due persone di colore fosse pubblicato su Instagram, il post verrebbe rimosso e l’utente immediatamente bandito per sempre.

Come abbiamo evidenziato numerose volte, l’ipocrisia di Instagram quando si tratta di censura è dilagante. Dai un’occhiata a un elenco dei contenuti che la piattaforma ha rimosso negli ultimi tempi.

  • All’inizio di questo mese, Instagram ha annunciato che avrebbe vietato tutti gli account QAnon a causa della loro presunta promozione di “danni nel mondo reale”, ma allo stesso tempo ha rifiutato di vietare gli account ISIS che celebravano l’11 settembre, sostenendo, come nel caso dell’immagine di cui si parla sopra che glorificare gli attacchi terroristici era una forma di espressione alternativa.
  • Il mese scorso abbiamo evidenziato come Instagram promuoveva immagini di persone obese in nome della “body positivity” rifiutandosi di accettare annunci di un’alimentazione sana che includono foto che mostrano persone con corpi snelli.
  • L’anno scorso, Instagram ha iniziato il “fact checking” e la rimozione dei meme, incluso un meme satirico che diceva che Hillary Clinton aveva ucciso Jeffrey Epstein. Solo i meme che prendevano in giro la sinistra sono stati influenzati dalla politica.
  • Nell’ottobre dello scorso anno, Instagram ha iniziato a rimuovere le foto di persone che facevano il “segno dell’OK con la mano”, affermando ridicolmente che si trattava di una forma di “incitamento all’odio”.
  • Pur consentendo ai jihadisti islamici di celebrare il terrorismo, Instagram ha regolarmente rimosso le fotografie di persone ai poligoni di tiro, sostenendo che le immagini violano le politiche dell’organizzazione”.
  • L’azienda ha anche rimosso una foto di Kaitlyn Bennett in piedi davanti a una bandiera americana, presumibilmente perché indossava una maglietta di “Infowars”.

Fonte

201020insta1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2.00 €

Rudy Giuliani consegna le foto di ragazzine minorenni trovate nel computer di Hunter Biden alla polizia di Delware

La vicenda del laptop di Biden ha preso una svolta molto oscura.

Mentre crack, clientelismo, corruzione sono stati sufficiente per innescare la più grande repressione dei media nella storia, e nessuna smentita di sorta da parte di Biden, Rudy Giuliani, se cio che dice e ` vero, ha sferrato un colpo micidiale ai Biden (non solo per loro ma anche per le forze dell’ordine che avrebbero avuto questa informazione da prima dell’impeachment di Trump ma non hanno fatto nulla al riguardo).

In un’intervista questa sera con Newsmax TV, l’ex sindaco di New York e attuale avvocato del presidente Donald Trump, Rudy Giuliani annuncia di aver consegnato il disco rigido del laptop di Hunter Biden alla polizia di stato del Delaware a causa di foto di ragazze minorenni e messaggi di testo inappropriati.

Guarda l’intervista completa di seguito (la parte importante inizia intorno a 5:20):

Inoltre, John Solomon di JustTheNews riporta che l’ex commissario del dipartimento di polizia di New York Bernard Kerik si è unito a lui quando ha consegnato fotografie e messaggi di testo al dipartimento di polizia della contea di New Castle.

“Ho detto loro altri dettagli su quella che sembra essere una relazione sessuale inappropriata”, ha detto in un’intervista. “Mi hanno detto che sarebbe stato indagato”.

Funzionari delle forze dell’ordine in Delaware hanno detto a Just the News che le preoccupazioni di Giuliani sono state inoltrate al Dipartimento di giustizia dello stato.

“L’FBI ha questo materiale da molto tempo”, ha detto Giuliani.

“Nessuna indicazione che abbiano fatto qualcosa al riguardo, quindi sono andato dalla polizia locale e ho detto: ‘Cosa avete intenzione di fare al riguardo?'”

Forse la dichiarazione più schiacciante di Giuliani, riguardo alle elezioni, è stata quella in cui l’ex sindaco ha sostenuto che:

“Ti dirò che le prove che ho fornito loro affermano che è stato riferito a Joe Biden. Cosa ha fatto al riguardo?”

Prima che questo sia completamente respinto come ulteriore disinformazione russa o menzogne ​​“ Giuliani ”, ricordiamo ai lettori che in precedenza avevamo riferito che i presunti contenuti del laptop di Hunter Biden includevano una curiosa prova: una fotografia di una citazione dell’FBI che porta la firma del top dell’agenzia investigatore di pornografia infantile, l’agente speciale Joshua Wilson.

L’identità dell’agente dell’FBI Wilson è stata confermata sia dal Western Journal che da Business Insider, quest’ultimo ha confrontato la sua firma con una denuncia penale del 2012 e ha concluso che “corrisponde chiaramente alla firma sulla citazione pubblicata dal New York Post”.

Come osserva BI:

Non è chiaro se l’FBI impieghi più di un agente di nome Joshua Wilson. Ma le prove disponibili sembrano mostrare che ** il Joshua Wilson che ha firmato la citazione per il portatile di Hunter Biden, e il Joshua Wilson che indaga sulla pornografia infantile per l’FBI, sono la stessa persona **. Ciò solleva la possibilità, non esplorata dal Post, che l’FBI abbia emesso il mandato di comparizione per motivi estranei al ruolo di Hunter Biden in Ucraina e Burisma.

Allora perché il miglior avvocato della pornografia infantile dell’FBI è coinvolto nel caso del laptop Hunter Biden? Chanel Rion di OANN dice di aver visto il contenuto del disco rigido, che include “Droghe, foto di minorenni, accordi di potere”, che fanno “sembrare normale la dipendenza da selfie di Anthony Weiner”.

Tutto ciò ora ha un senso, date le presunte scoperte di Giuliani, e solleva una domanda sbalorditiva: se c’è / era incriminante la pornografia infantile sul computer di Hunter, cosa ha fatto l’FBI al riguardo?

Fonte

2020-10-20_17-53-08

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2.00 €

Foto simboliche del mese (Ottobre 2020)

In questa edizione di FSDM: Borat è tornato con il segno di un occhio che tutto vede, Cardi B, e Macauley Culkin che sembre amare la pizza e le orecchie da coniglio.

Cardi B ha pubblicato questa foto su Instagram dove è vestita da diavolo con enormi corna in testa. Il post è stato immediatamente inondato di commenti che lamentavano il fatto che la cantante avesse venduti l’anima agli Illuminati. Hanno ragione.

Nel post successivo, Cardi ha scritto “Smettetela con questa stronzata degli Illuminati … Era solo un costume per un video di Tik Tok!”. Ok….Innanzitutto, sono abbastanza sicuro che la maggior parte delle persone fosse consapevole del fatto che si tratta di costumi. Nessuno stava discutendo se quelli fossero costumi o meno. In secondo luogo, fingersi il diavolo su Tik Tok per milioni di seguaci è esattamente ciò che fanno le pedine degli Illuminati.


L’immagine del profilo di Tik Tok di Cardi B è il suo occhio nascosto. Ovviamente.

In uno dei commenti alla foto “Stop the Illuminati sh * t” sopra è dell’attivista Tamika Mallory. Ha scritto: “Ragazza mi sono coperta un occhio. Dovresti vedere i commenti ”. Questa è l’immagine di cui stava parlando.

Mentre credo che la maggior parte di questi attivisti abbia buone intenzioni, questo segno rappresenta perfettamente il modo in cui vengono cooptati a beneficio dell’élite. Un pugno in aria rappresenta il potere. Un pugno davanti a un occhio rappresenta la schiavitù 

Questo è un poster promozionale per il nuovo film di Borat di Sasha Baron Cohen. Si scopre che Trump era Borat sotto mentite spoglie per tutto il tempo. Ancora più importante, il poster mostra l’attore mentre si nasconde un occhio.

Questa è la copertina della rivista danese Euroman. Presenta quattro degli attori più famosi della Danimarca … e tutti fanno il segno dell’occhio.

Questa è Sia su Vogue Australia. Segno palese dell’occhio che tutto vede.

Questa è la copertina della rivista belga Goed Gevoel, che significa “bella sensazione”. Quel segno di un occhio che tutto vede NON e` necessario e non mi dà una “bella sensazione”. Mi ricorda il fatto che anche le riviste locali con una portata limitata sono costrette a mettere in mostra questa merda.

A livello globale, riviste importanti come Vogue stanno mostrando il simbolo costantemente da anni. Questa è la copertina di Vogue Turchia.

Questa è una foto di Alessandre Michele, direttore artistico di Gucci. È apparso in un articolo di una rivista affermando che “ogni cosa che tocca si trasforma in oro”. I suoi occhi si sono trasformati in oro? Perché è quello che sta toccando in questa foto senza una buona ragione.

Questi sono Kendrick Lamar e il suo protetto Baby Keem sulla rivista i-D. Era solo questione di tempo per Kendrick.

Bella Thorne, l’ex star della Disney che si è buttata sul porno, ha postato questo sui social media. È ancora una schiava … anche nel giorno del suo compleanno.

Questo è il rapper emergente Note Marcato che fa il segno dell’occhio che tutto vede sulla rivista XXL. È il figlio del famoso produttore Swizz Beats. Quindi i legami con l’industria sono decisamente … solidi.

Ivana Alawi è una famosa attrice e influencer nelle Filippine. In questo servizio fotografico per la rivista Preview, fa il segno di un occhio combinato con delle farfalle (un riferimento alla programmazione Monarch), indicando che l’industria l’ha reclutata.

Quando si conosce il lato oscuro di Hollywood, un viaggio nell’account Instagram di MacCauley Culkin diventa un’esperienza piuttosto sconvolgente. Ha un podcast chiamato “Bunny Ears” quindi indossa orecchie da coniglio in quasi tutte le foto sul suo account (il Bianconiglio di Alice nel Paese delle Meraviglie è uno dei simboli più importanti che si riferiscono a MKULTRA). In questa immagine specifica, Culkin indossa orecchie da coniglio e lo sfondo è pieno di simbolismo occulto e satanico (incluso 666). Sta cercando di dirci qualcosa.

In un altro post, Culkin urla “Aiuto, sono intrappolato nel tuo telefono”. Lo sfondo è costituito da orecchie da coniglio, maschere e fette di pizza. Tutte queste cose combinate portano direttamente in territorio pedofilo.

In un altro post, indossa una maglietta satanica con un coniglio al posto del Baphomet. Inoltre, c’è una fetta di pizza sul fondo. Si potrebbe scrivere un articolo completo sulle stranezze che circondano Culkin e il suo account IG.

In un recente articolo, ho spiegato come il Satanic Temple abbia lanciato una campagna per trasformare gli aborti in rituali satanici al fine di aggirare i requisiti statali. Recentemente, il TST ha tentato di affiggere cartelloni pubblicitari nelle città degli Stati Uniti per promuovere i loro rituali di aborto satanico. Amano VERAMENTE uccidere i bambini.
 

Questa statua alta 7 piedi di Medusa che regge la testa mozzata di Perseo è stata collocata di fronte alla Corte Suprema di Manhattan per diventare un simbolo del movimento #MeToo. È una scelta ridicola per tanti motivi. In primo luogo, Medusa era una gorgone, letteralmente un mostro. Secondo, non ha in mano la testa del suo stupratore (Poseidone). Ha in mano la testa di Perseo. Questo rappresenta perfettamente le “realizzazioni” del movimento MeToo: la “decapitazione” di alcuni maschi a caso per “cattiva condotta” mentre i veri stupratori di Hollywood rimangono impuniti.

Fonte

sachabaroncohen_121082364_348713402853240_8636563700455316500_n-e1603217615805

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2.00 €

Pedogate: Lo scandalo Franklin (Parte 13)

La prova più accuratamente documentata che dimostra che la rete globale di pedofilia americana opera ai massimi livelli del governo degli Stati Uniti è il famigerato scandalo Franklin, scoperto in un articolo di giornale mainstream del 29 giugno 1989 del Washington Times, [1] riportato anche da Tom Brokaw su NBC’s Nightly News, [2] e completamente esposto nel documentario britannico “Conspiracy of Silence”, [3] nonostante sia stato letteralmente ritirato all’ultimo minuto dalla sua messa in onda su Discovery Channel il 3 maggio 1994. [4] Dopo essere stato inserito nella Guida TV alle 22:00, è stato improvvisamente cancellato e tutte le copie del video della Yorkshire Television sono state improvvisamente acquistate con un guadagno di mezzo milione di dollari da parte della società di produzione. [5] Se non fosse stato per una singola copia inviata in modo anonimo all’avvocato John DeCamp un anno dopo che tutti i video erano stati presumibilmente distrutti, i poteri che sono avrebbero oscurato con successo questo documentario esplosivo in modo che non fosse mai visto da nessuno. Ecco quanto è pervasivo e assoluto il potere dei sinistri controllori al vertice. Il divieto di trasmetterlo è persistito fino ad oggi, ma grazie a DeCamp e Internet, è ancora ampiamente disponibile.

Dopo che la Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA) top secret del governo ha inventato Internet, [6] come potenziale strumento per controllare le masse, Internet si e` velocemente trasformato nell’auto-rovina della cabala criminale internazionale. [7] Fortunatamente per noi, la verità non può mai essere cancellata, almeno non completamente.

Lo scandalo Franklin è stato anche ampiamente raccontato in due libri bestseller molto ben studiati, il primo nel 1992 intitolato The Franklin Cover-up: Child Abuse, Satanism, and Murder in Nebraska, scritto dallo stesso avvocato di cui sopra, il senatore dello stato del Nebraska John. DeCamp, [8] e l’altro resoconto ancora più dettagliato pubblicato nel 2011 dal titolo The Franklin Scandal: A Story of Powerbrokers, Child Abuse and Betrayal del giornalista Nick Bryant. [9] Persino le succursali del ministero della propaganda controllato dalla CIA [10] come il Washington Post [11] e il New York Times [12] nel 1989 e nel 1990 pubblicarono articoli che coprivano lo scandalo, documentando il più grande, quasi dimenticato scandalo pedofilo. Ovviamente l’unica ragione di questa amnesia è l’enorme copertura dall’alto verso il basso.

Nonostante questa breve e ampia esposizione da parte di una serie diversificata di outlet MSM, Bush senior assicurò che entro un mese nell’estate dell’89 l’intera storia venisse sepolta e da allora nei successivi tre decenni non si seppe più nulla. Eppure i fatti scoperti e incontrovertibili rimangono inconfutabili e innegabili, illustrando ancora una volta come le persone più potenti su questo pianeta, riescano costantemente a farla franca con i crimini più empi, eclatanti e scandalosamente spregevoli nella storia dell’umanità. Eppure, nonostante la vittoria di Trump nel novembre 2016 ha “posto fine” alla dinastia della famiglia criminale Bush-Clinton-Obama [13] come i signori della droga internazionali [14] [15] e pedofili, [16] [17] [18] Washington rimane una palude fortificata e radicata, ricca di pedofili, che attualmente commette complotti contro un presidente degli Stati Uniti in carica. [19]

Mentre fortunatamente la retorica di Trump sta evitando al mondo di precipitare verso la fine del mondo, [20] per tutto questo lo stato profondo sta cercando di spodestarlo. [21] Il motivo per cui i nemici di Trump lo hanno attaccato con una vendetta così senza precedenti potrebbe essere perché, a differenza di tutti i suoi predecessori, Trump potrebbe effettivamente perseguitare l’élite dei pedofili. [22] Vi sono moltissimi casi ancora sigillati che andranno perseguiti, [23] Trump ha firmato l’ordine esecutivo per l’arresto e il congelamento dei beni dei violatori dei diritti umani / traffico [24] e l’espansione di Gitmo per fare spazio ai carichi aerei dei nuovi detenuti arrivati ​​che suggeriscono che Podestas, Clinton e Bush saranno i prossimi [25].

In ogni caso, durante il corso di quest’ultimo anno, i criminali sia all’interno che all’esterno del governo sono stati messi sotto la lente del microscopio, esponendo la loro grottesca dissolutezza orgiastica e la sete di sangue predatrice, e se Dio vuole, alla fine pagheranno per i loro alti crimini contro sia l’umanità che i nostri figli. Mai prima d’ora noi cittadini del mondo abbiamo avuto una così grande opportunità e potere per liberare il pianeta dai mostri che da soli hanno dirottato e arrestato l’evoluzione stessa della nostra specie umana. [26] E prima che lo 0,01% della popolazione mondiale di malfattori distrugga completamente l’ecosistema terrestre, [27] il momento di agire e` arrivato. Senza esagerare, la sopravvivenza del nostro pianeta è letteralmente in bilico.

Concentrandosi sui fatti storici di base dietro lo scandalo Franklin per quanto perversamente tragici, il capitolo 13 servirà come il classico rivelatore per comprendere l’anatomia della rete statunitense di traffico sessuale di minori e la pedofilia nelle alte sfere. La verità dello scandalo Franklin dimostra solo che, nonostante la sua precedente esposizione, durante i decenni successivi i burattinai d’élite al potere dietro la rete del traffico sessuale di bambini hanno solo intensificato la loro operazione criminale globale. Con 46 milioni e oltre, sia la schiavitù umana che la schiavitù sessuale infantile oggi si trovano vergognosamente ai massimi storici nella storia dell’Homo sapiens che cammina su questa terra. [28] Allo stesso modo, l’Impero della pedofilia non è mai stato una bestia gigantesca e un’epidemia mondiale metastatizzata come in questo preciso momento. Ecco perché la luce della verità che espone questo mondo oscuro, demoniaco e perverso in mezzo a noi può diventare istantaneamente il faro completamente illuminato che unisce efficacemente l’umanità e ci rende liberi di eliminare una volta per tutte questa vecchia piaga dei sodomizzatori succhiasangue e senz’anima. Solo fino a quando non avremo eliminato con successo questo flagello della pedofilia e il suo sistema di ricatto luciferino di controllo politico ed economico e di inganno, l’umanità potrà inaugurare un periodo di trasparenza, pace, prosperità e giustizia su una scala mai vista prima.

Prima di procedere, all’inizio è necessario fare una distinzione sul fatto che i resoconti dei media di questo scandalo usano invariabilmente una terminologia imprecisa e fuorviante per descrivere gli schiavi sessuali minorenni come ragazzi e prostitute, e invece di identificare questi crimini di pedofilia come un’operazione di traffico sessuale di minori, è generalmente indicato come semplicemente prostituzione infantile. Per definizione, la prostituzione connota una transazione reciprocamente concordata di guadagno finanziario per una parte in cambio di servizi fisici forniti volontariamente a un’altra. Gli schiavi sessuali bambini vittime di abusi arruolati, rapiti, drogati e torturati che guadagnavano praticamente zero soldi come vittime di stupro, sfruttati criminalmente e brutalmente, attraverso traumi sessuali non sono da definirsi prostituti. Sfortunatamente fino ad oggi, le forze dell’ordine maltrattano i bambini vittime della tratta di esseri umani vittime di schiavitù sessuale (“trafficati” che significa costretti senza consenso) come criminali. [29 ]

Così, troppo spesso la polizia si limita a contrastare ulteriormente gli abusi e sia loro che i media sono ancora fortemente colpevoli di causare ulteriori danni e sofferenze usando parole che crudelmente etichettano erroneamente le vittime come criminali. Anche un minore di 17 anni che “per scelta” fa sesso per denaro è una vittima, soprattutto se si considerano i fattori economici e culturali così spesso presenti. I giovani senzatetto fuggitivi per strada che non hanno di che nutrirsi possono sentirsi costretti a usare il proprio corpo come unico modo per sopravvivere. Un altro esempio comune che si riscontra tipicamente all’estero è un figlio maggiore orfano che affronta la gravosa responsabilità di prendersi cura dei fratelli più piccoli dove esistono poche opzioni tra orde di predatori maschi adulti occidentali avidamente in cerca di sesso con i bambini, specialmente nei paradisi del turismo pedosessuale come la Thailandia , Filippine, altri paesi asiatici e nazioni impoverite del Terzo Mondo in tutto il mondo. [30] Migliorare le condizioni economiche, attuare e far rispettare le leggi sullo stupro dei minori, ripulire la corruzione del governo e fornire istruzione e comprensione del contesto più ampio e l’importante distinzione tra la vittimizzazione dei minori e la prostituzione minorile [31] porterebbe all’eliminazione di questa terribile costante.

Detto questo, iniziamo ad esaminare da vicino lo scandalo degli abusi sui minori di Franklin. La figura adulta centrale è un veterano della guerra del Vietnam decorato, senatore dello stato del Nebraska da 17 anni, autore e avvocato di lunga data John DeCamp che ha rappresentato molti dei bambini vittime in tribunale. Anni prima, dopo aver incontrato sua moglie vietnamita mentre prestava servizio come capitano dei Berretti Verdi nel sud-est asiatico, come senatore dello stato del Nebraska nel 1975 John fu responsabile del trasporto aereo di 2.800 bambini orfani fuori dalla nazione devastata dalla guerra e di aver trovato loro una casa in Nord America. [32 ] All’inizio, quando la storia di Franklin si diffuse e alla fine degli anni ’80 emersero voci di abusi sui minori, DeCamp era molto scettico. Ma più ricercava, più si impegnava a scovare la verità a sostegno dei bambini vittime, accettando alla fine di rappresentare legalmente molti degli abusati. Fino alla sua recente scomparsa a 76 anni, l’inimitabile John DeCamp ha perseverato, rivelando alla fine gli orribili abusi e le più gravi ingiustizie perpetrati su centinaia di bambini del Nebraska attraverso la sua combattuta e non sempre riuscita ricerca di giustizia, riassume la debacle di Franklin in questo modo:

È una rete di intrighi che inizia nel nostro Sancta Sanctorum, Boys Town Nebraska, una delle istituzioni più rispettate negli Stati Uniti, e si estende come una ragnatela a Washington DC fino ai gradini della capitale della nazione, i gradini della casa Bianca. Coinvolge alcuni degli uomini d’affari più rispettati, potenti e ricchi di questo paese – e il fulcro dell’intera ragnatela è l’uso di bambini per sesso, spaccio di droga, corrieri di droga e compromissione di politici e uomini d’affari negli Stati Uniti d’America . [33]

Lo scandalo Franklin si concentrò a Omaha, Nebraska e in particolare sul famoso orfanotrofio cattolico romano Boys Town, ormai centenario. [34] Questo è lo stesso orfanotrofio rappresentato in modo idilliaco nel film classico del 1938 “Boys Town”, con Mickey Rooney nei panni del giovane arrabbiato e ribelle riformato dalla saggezza spirituale e dalla rettitudine conferitagli dal fondatore di Boys Town, padre Flanagan, interpretato da Spencer Tracy. Performance vincitrice di un Oscar. [35] Ma meno di quattro decenni dopo, Boys Town era tutt’altro che santa, diventando la principale fonte di schiavi sessuali rapiti e trafficati a Washington DC [36] e altrove per essere sodomizzati da artisti del calibro del vice presidente diventato presidente George H.W. Bush e sfruttati sessualmente da altre grandi figure politiche malate come Dick Cheney e l’ex governatore del New Hampshire-senatore degli Stati Uniti John Sununu. [37]

Parlando di altri demoni, il personaggio principale nel dramma di Franklin era Lawrence E. King Jr, il carismatico capobanda che gestiva una vasta rete di traffico di bambini sfruttando centinaia di ragazzi orfani e giovani dell’Omaha di entrambi i sessi, alcuni anche di età inferiore ai 10 anni, [38 ] alle feste VIP a Omaha, Washington, Chicago, New York City, New Orleans, Dallas, Des Moines, Kansas City, San Francisco e in molte altre località della nazione. L’ex giovane democratico afroamericano e sostenitore di George McGovern di Omaha che tutti chiamavano affettuosamente Larry King strategicamente e opportunisticamente divento` una stella nascente del GOP cantando l’inno nazionale alle Convenzioni presidenziali repubblicane del 1984 e del 1988. [39] Lawrence King ha partecipato instancabilmente a innumerevoli raccolte di fondi di partito e, come intrattenitore-incantatore di primo ordine, ha ospitato incontri sociali grandi e piccoli, cantando fino a farsi strada nel portafoglio dei circoli più ricchi e potenti di Washington DC, del suo stato d’origine Nebraska e dell’intero paese.

La sua ascesa fulminea dalle sue umili radici derivava dal suo carisma psicopatico e dal suo ostentato talento intrattenendosi non solo con la ricca e potente folla di Omaha-Lincoln, ma ramificandosi ed espandendosi a livello nazionale anche ben oltre la capitale. Facendo rete con altri che la pensano allo stesso modo all’interno di una segreta confraternita satanica di compagni pedofili mentre appariva in superficie come l’uomo benevolo e benefico della città, un pilastro sia nella comunità di Omaha che nella nazione, King si assicurò di essere nel consiglio di amministrazione di alcune delle più grandi organizzazioni per bambini come la Head Start Foundation, nel comitato esecutivo delle Camp Fire Girls e presidente del Girls Club. [40] Per tutto quello che ha portato al tavolo del GOP, King è stato premiato con la posizione di vice presidente del National Black Republican Council (NBRC), un sottoinsieme diretto del GOP. E, naturalmente, l ‘”amante dei bambini” è stato selezionato come consulente per i giovani della NBRC. [41]

Abbracciare filantropicamente i bambini divenne la copertura del Kingpin fornendo giovani innocenti freschi da contaminare per il consumo insaziabile da parte di uomini bianchi ricchi e malvagi e sporchi che frequentavano le serate fantasiose di Lawrence che non faceva che aumentare sia il suo fascino che la sua richiesta. Nel corso degli anni ’80 King è cresciuto così bene con artisti del calibro di Ronald Reagan e George Bush che li chiamava solo per chiedere favori amichevoli. Mai assicurato alla giustizia per i suoi innumerevoli sadici crimini sessuali e omicidi, questo adoratore del diavolo ha ricevuto più della sua parte di favori luciferini dall’élite della nazione.

Nel 1970 il nuovissimo direttore generale di 25 anni Larry King rilevò la fallimentare Franklin Community Federal Credit Union e riuscì a riportarla in vita, facendo breccia nella ricca struttura di Omaha che forniva i finanziamenti necessari per mantenere a galla l’istituto finanziario in difficoltà. , per lo più rivolto a famiglie afroamericane locali a basso reddito. [42] Durante il suo primo decennio alla Franklin, Larry King si è adoperato per coltivare una stretta collaborazione di lavoro con la vicina Boys Town. Assumere un certo numero di residenti di Boys Town nella sua cooperativa di credito per svolgere vari lavori occasionali come archiviare o spazzare il pavimento sembrava una naturale vittoria per tutti i soggetti coinvolti.

Ma il percorso pionieristico di King per materializzare la sua storia di successo tutta americana non è stato quello che sembrava, lastricato come era di rituali pedofili satanici, omicidi, sodomia, tortura, ricatti, frodi, estorsioni, appropriazione indebita e un successivo insabbiamento protetto dalla Casa Bianca. Eppure, per tutti i suoi crimini, Larry King non ha mai servito nemmeno un giorno dietro le sbarre. Fu solo dopo anni passati a vivere oscenamente al di sopra delle sue possibilità con il suo stipendio di $ 16.200 [43] che un azione legale fu finalmente intrapresa contro di lui. Mentre il suo fiammeggiante miglior amico, George HW, stava tentando di diventare il prossimo presidente degli Stati Uniti, la “stella nascente” ha cantato l’inno nazionale una seconda volta consecutiva alla sua convention, facendosi scattare altre foto con il futuro presidente pedofilo.

Ma proprio come il documentario “Conspiracy of Silence” e stato fatto scomparire, cosi Bush ha comodamente tirato fuori da Internet tutte le sue foto a braccetto con King e fino ad oggi non si trovano ancora da nessuna parte. Bush senior ha incaricato lo sporco imbroglione di lunga data del GOP Karl Rove di rimuovere King dall'attività criminale della famiglia Bush. Rove a sua volta ha schierato il defunto Michael Connell (che in seguito è morto sospettosamente in un incidente aereo) per cancellare da Internet tutte le tracce fotografiche del nesso King-Bush. [44] Alcuni anni dopo Connell, consulente di alto livello del GOP e guru IT, è stato citato in giudizio e comparso in tribunale per un paio di scandali di George W. Bush Jr; Il ruolo di Connell nel truccare il risultato della seconda elezione presidenziale rubata di W nel 2004 [45] [46] così come la copertura di W del suo losco anello sessuale di ricatto pedofilo dove junior ha licenziato un mucchio di avvocati statunitensi che stavano indagando sul caso. [47] Connell era ritenuto responsabile di migliaia di email mancanti relative agli otto avvocati licenziati che si avvicinavano all'anello sessuale di Jr [48] e, appena prima di presentarsi in tribunale per rispondere del suo ruolo nei peccati del suo capo, anche il suo destino incontro` una fine tragica, quando torno in aereo a casa nell’Ohio per Natale il 19 dicembre 2008 a sole due miglia dall’aeroporto di Akron. Karl Rove stava effettivamente minacciando Connell poco prima della sua morte e due volte Connell è stato avvertito di non far volare il suo aereo recentemente manomesso. [49]

In poco meno di due decenni alla Franklin Credit Union, Lawrence King aveva sottratto 40 milioni di dollari e lo stesso giorno in cui il suo amico Bush è stato eletto 41esimo presidente degli Stati Uniti nel novembre 1988, l’FBI e l’IRS hanno fatto irruzione nell’ufficio di King arrestando il pedofilo. Dopo aver scoperto due scritture contabili discordanti, sono state imposte al direttore generale accuse di frode e appropriazione indebita. [50] Ciò ha portato a un’indagine del senato dello stato del Nebraska che a sua volta ha aperto domande che da anni giravano attorno a Larry King per le accuse che stesse dirigendo un circolo segreto satanico di traffico di schiavi sessuali di bambini. Voci e rapporti sono durati per mezzo decennio derivanti da bambini che si sono fatti avanti coraggiosamente per rivelare i crimini pedofili di King perpetrati contro di loro. Testimoni oculari hanno riferito che King era direttamente coinvolto in almeno un omicidio satanico di bambini. [51] Ma come praticamente ogni altro scandalo di pedofilia, le accuse iniziali delle vittime di abusi rituali satanici sono invariabilmente liquidate come troppo bizzarre, inquietanti e incredibili da essere prese sul serio, specialmente quando i bambini dicono di essere costretti contro la loro volontà a imbarcarsi su aerei di linea privati ​​per Washington. partecipare a feste per alcuni dei pedofili più ricchi, famosi e potenti del pianeta.

Tra i primi bambini a denunciare Larry King alle autorità, descrivendo in dettaglio la sua operazione di abuso sessuale, c’era la quattordicenne Eulice “Lisa” Washington (che era anche chiamata da genitori adottivi Nelly Webb) la cui testimonianza è stata sostenuta in modo indipendente dalla sua sorella gemella Tracey (Kimberly Webb). Entrambe le ragazze sono state collocate in una casa di cura abusiva appartenente a Jarrett e Barbara Webb, Jarrett un dipendente di King nel consiglio di amministrazione della cooperativa di credito e sua moglie Barbara, cugina di King. [52] Lisa e Tracey, abusate fisicamente e sessualmente, hanno continuato a scappare dalla loro casa adottiva, portandole all’attenzione dei servizi di protezione dei bambini. Eulice iniziò ad aprirsi nel 1985 rivelando che in più occasioni i loro genitori adottivi e Larry King avrebbero costretto sua sorella e lei insieme a un gran numero di bambini di Boys Town a salire a bordo di aerei privati ​​diretti a Washington, Chicago e numerose altre destinazioni municipali. Lisa ha detto che le è stato ordinato di sedersi in cima a un tavolo o completamente nuda o con indosso una vestaglia, costretta a fare sesso (senza penetrazione ) con pervertiti festaioli, tutti politici e uomini d’affari di spicco. [ 53] Guardie del corpo più giovani con pistole in bella mostra scortavano i pervertiti più anziani.

Lisa ha detto di aver incontrato George HW Bush il quale partecipava a molte di queste funzioni, a partire dalla convention GOP di Dallas 1984, così come agli affari tenuti a DC e Chicago. Durante una campagna pre-elettorale a Windy City nell’ottobre 1984, Lisa dichiarò di aver osservato l’allora vicepresidente George Bush che consegnava denaro a Larry King, e poi se ne andò con un ragazzo afroamericano di Boys Town di nome Brent. [54]

Nel 1985-86 Julie Walters, assistente sociale per l’infanzia di Boys Town, ha intervistato Lisa diverse volte compilando un documento esplosivo di 41 pagine altamente incriminante, inviato ad Andrea L. Carener dei servizi sociali del Nebraska. Lisa e Tracey hanno riferito che Jarrett Webb ha iniziato ad abusare di loro sessualmente all’età di nove e dieci anni. [55] Nonostante Lisa abbia successivamente superato tutti e quattro i test della macchina della verità e ogni agenzia di protezione dei minori dalla contea al livello statale abbia trovato le accuse delle ragazze pienamente credibili, il giudice della contea di Washington, Nebraska, ha respinto tutte le accuse di abuso sessuale contro i genitori adottivi Jarrett e Barbara Webb. [56 ]

Con la stragrande maggioranza delle vittime di King nel suo anello sessuale di Boys Town, la polizia di Omaha non ha mai preso sul serio le accuse della bambina, semplicemente riferendole solo al capo del famoso orfanotrofio Padre Val Peter, che non è riuscito a rintracciare nessun altro a Boys Town che testimoniasse a riguardo dell’allarmante scandalo. [57] Più tardi Val Peter avrebbe affermato di aver condotto la propria indagine interna e di non essere stato in grado di trovare alcuna prova di abuso, insistendo sul fatto che i presunti testimoni intervistati hanno negato qualsiasi illecito. [58] Ciò che è fin troppo ovvio è che padre Val Peter e forse alcuni individui selezionati all’interno dell’amministrazione di Boys Town erano minimamente colpevoli di complicità poiché decine di loro bambini per anni sarebbero scomparsi regolarmente per giorni alla volta mentre King li portava a Washington e almeno una dozzina di altre località in tutta la nazione. Ciò di per sé solleverebbe immediatamente una bandiera rossa di massima preoccupazione per gli adulti responsabili incaricati di proteggere e prendersi cura dei propri figli. Eppure, anche se il traffico degli schiavi sessuali da Boys Town a DC era in corso per tutto il decennio, nessuna ulteriore inchiesta è stata mai portata avanti dai funzionari dell’orfanotrofio. Questo fatto lampante sembra una prova schiacciante che Val Peter, che era amico intimo di Larry the Kingpin, sapeva esattamente cosa stava succedendo. Ma in armonia con la tradizionale storia criminale della Chiesa cattolica attraverso i secoli, alla pedofilia è sempre stato permesso di prosperare senza impedimenti all’interno delle sue empie file.

Il presidente George Bush ha accolto padre Val Peter alla Casa Bianca promuovendo la sua cosiddetta iniziativa basata sulla fede, [59] la stessa che padre Ritter, compagno di pedofilia e condannato per reati sessuali, ha abbracciato con il suo fronte della CIA, la Casa del Patto di cui avrebbe fatto parte il traffico di bambini, droga e armi da e verso il Sud e Centro America durante questa stessa era Iran Contra (vedi Capitolo 5 sui Cavalieri di Malta). La CIA, Knights of Malta e AmeriCares hanno lavorato mano nella mano con Bush e suo fratello Prescott Jr., Cheney, Peter Grace e Ritter insieme ai loro obbedienti pupazzi Oliver North, Michael Aquino e Larry King. Da Franklin Cover-up di DeCamp:

I legami diretti di Larry King con persone e istituzioni attive nell’Iran Contra sono di dominio pubblico. Nel 1987, secondo il World-Herald, King ha donato $ 25.350 a Citizens for America [CFA], un gruppo che ha sponsorizzato tour di conferenze per Oliver North e i leader di Contra. CFA era un gruppo chiave per le pubbliche relazioni per Iran Contra; King era un membro fondatore e uno dei suoi maggiori contributori. [60]

Lo stesso King è stato intervistato dalla stazione radio di Omaha KKAR sostenendo che “stava cercando di portare North nel Nebraska”. Inoltre, una delle guardie di sicurezza di Larry King ha giurato di aver visto il tenente colonnello North partecipare ad almeno una delle feste di King con i bambini presenti. DeCamp prosegue affermando:

Il primo giornalista investigativo che si sia mai interessato del caso Franklin, James Flanery del World-Herald, ha detto ai soci che King “stava mandando armi e denaro in Nicaragua” e che la CIA era fortemente coinvolta. (Flanery fu presto tolto dalla storia e spedito fuori dallo stato per un anno.) [61]

È sempre stato un piccolo circolo satanico che gestisce e controlla la rete globale di schiavi sessuali in ogni scandalo di ogni decennio, sempre la stessa manciata colpevole di giocatori, dai pedopresidenti e pedo-Congresso agli agenti pedo-CIA e ufficiali pedo-militari ai preti pedofili e alle società segrete pedo – il CFR, quella maltese, school and bones, i massoni e gli Illuminati tra gli altri. Questa squadra affiatata rappresenta una grande famiglia criminale luciferina che stupra bambini che opera dal suo quartier generale degli Stati Uniti DC-New York Wall Street-Hollywood in collaborazione con il collegamento della City of London Corporation-Bruxelles UE / NATO-Vaticano.

Nel 1986 Paul Bonacci aveva anche registrato denunce alle autorità scolastiche e alla polizia di Omaha per gli abusi sessuali dilaganti per mano di Larry King e compagnia. [62] All’età di 3 anni, Paul era stato inserito nel sinistro programma di controllo mentale della CIA MK Ultra, e dall’inizio alla metà degli anni ’70 ha sopportato un addestramento sistematico sul controllo mentale presso la vicina base aerea di Offutt di Omaha, finendo con ben più di una dozzina di personalita` multiple come vittima diagnosticata di Disturbo Dissociativo indotto da traumi sessuali e torture. [63] Schiavo sessuale arruolato all’età di 8 anni, come sempre accade da DC a Hollywood, Paul Bonacci è diventato uno degli innumerevoli giocattoli utilizzati dai lascivi membri del pedo club.

L’elite aveva preso di mira l’uomo d’affari multimilionario di Omaha Alan Baer ricattandolo con il loro schiavo sessuale di 11 anni Paul. Baer ha immediatamente colto l’esca, utilizzando Paul per frequenti atti di sodomia. Bonacci ha descritto come durante le sontuose orge di droga-sesso è stato costretto a fare sesso con Baer, ​​ma subito dopo è stato ceduto ad Harold W. Anderson, membro del CFR [64] ed ex editore diventato CEO del più grande quotidiano del Nebraska, l’Omaha World- Herald di proprietà del multimiliardario Warren E. Buffet, e un anno dopo del giornalista Peter Citron. Citron sarebbe stato presto arrestato per i suoi atti di pedofilia violenta e successivamente “suicidato” dopo aver bevuto un detergente. [65]

Sebbene gli uomini dei giornali di Buffett fossero rabbiosi delinquenti pedofili che proteggevano la loro operazione criminale guidata da King da ogni responsabilità, non sorprende che Larry King fosse anche amico intimo del famoso magnate dell’Omaha che sembra essere uno degli uomini più ricchi della terra – Warren E. Buffett. Con grande rammarico del potente globalista, Warren Buffett ha ospitato la festa di matrimonio del decimo anniversario di Larry King e di sua moglie Alice nel 1979. [66] La moglie di Buffet, Susie, era anche una volontaria presso il Franklin. Larry ha tenuto una raccolta fondi quando Howard Buffett si è candidato per il Commissariato della contea di Douglas. Ovviamente gli interessi reciproci di Buffett con Larry non erano limitati solo alla loro cerchia sociale condivisa. Attraverso il suo World-Herald, l’abilità mediatica del multimiliardario ha protetto ferocemente i pedofili mentre calunniava brutalmente i bambini vittime. Infine, anche i legami di Buffett con la King’s Franklin Credit Union erano indelebilmente profondi. La First Tier Bank come società madre di Franklin non era solo l’istituto finanziario che ha co-riciclato il business del traffico di droga e del traffico di bambini di King, ma è stata anche una creazione del signor Buffett. [67]

Nel dicembre 1980 Paul Bonacci incontrò il maestro di schiavi affiliato alla CIA-GOP Larry King, che secondo Paul stava tenendo rituali satanici in cui si abusavano sessualmente e si uccidevano bambini. [68] Paul affermò che sia King che Baer erano satanisti [69] che presto iniziarono a trafficare Bonacci e altri bambini mentre i corrieri della droga trasportavano la cocaina Bush-CIA Contra prelevata sulla costa occidentale della California per riportarla nel cuore dell’America per una più ampia distribuzione. [70]

Paul Bonacci ha specificato come Larry King classificasse la vendita delle sue giovani vittime in base alla loro particolare eta`:

Uno si chiamava Bodies by God. E c’era un altro gruppo che è stato creato da Larry King che si chiamava Golden Boys che era composto da bambini che di solito avevano meno di dieci anni. [71]

Dopo aver denunciato l’abuso sessuale al suo terapeuta durante il ricovero psichiatrico, un’altra bambina vittima, Loretta Smith, è stata intervistata nel giugno 1988 dall’agente di polizia di Omaha Irl Carmean. [72] Loretta ha detto di essere stata fotografata nuda per la prima volta all’età di nove anni da pedofili. Invitata a una festa dai suoi amici più grandi, ha incontrato un maschio adulto che la ha convinta ad andare a casa sua per “un servizio da modella”. Come amica delle figlie adottive di Webb Lisa e Tracey Washington, Loretta ha partecipato a eventi presso il locale dell’Omaha Girls Club in cui Larry King era il presidente e predatore. Loretta ha spiegato che lei e le sorelle Washington sarebbero andate a gite del Girls Club in studi fotografici professionali scortate da personale adulto del Girls Club sia maschile che femminile che minacciava lei e la sua famiglia se non avesse posato nuda. Loretta ha rivelato che all’età di 10 e 11 anni, è stata costretta a partecipare a rituali di adorazione del diavolo con la presenza di minori e adulti, identificando Larry King come il leader del culto luciferino che usava droghe e sesso come parte delle attività rituali sataniche.

Nonostante abbia promesso a Loretta che sarebbe tornato per chiedere di più sulla sua vittimizzazione pedofila, l’agente Carmean non ha mai avuto ulteriori contatti con Loretta la cui psichiatra ha parlato con il supervisore di Carmean assicurandosi che l’agente Carmean avrebbe intervistato di nuovo Loretta. Ma poiché il dipartimento di polizia di Omaha è stato compromesso e corrotto con il suo capo della polizia che fa parte della cerchia pedofila interna di King, non hanno mai avuto luogo ulteriori indagini della polizia di Omaha. Tuttavia, quando Loretta Smith divenne più a suo agio con il personale dell’ospedale, entrò in maggiori dettagli su come il culto satanico gestito da King operò per un periodo di molti mesi usando marijuana e droghe più pesanti per manipolarli fino a farli fidare di loro prima di introdurli all’abuso rituale satanico hardcore che oltre alla pornografia infantile, lo stupro e la sodomia includevano anche mutilazioni di animali, sacrifici umani e cannibalismo. [73] Con la scoperta di tali stupefacenti depravazioni criminali, un certo numero di professionisti della salute mentale ha contattato ripetutamente il dipartimento di polizia di Omaha per ulteriori indagini, ma senza alcun risultato.

Nel 1988 il numero di minori e giovani adulti che si sono fatti avanti audacemente per rivelare abusi diffusi erano cresciuti fino a sette vittime le quali accusavano Larry King di anni di violenze, torture e droghe sistematiche, mentre venivano trafficate a funzioni politiche sponsorizzate da King e orge in tutto il paese. King venne anche accusato di aver acquistato e venduto schiavi sessuali sul mercato nero alle aste di schiavi in ​​tutto il paese. Secondo la vittima di Larry King, Paul Bonacci, una si tenne in un granaio a Lincoln, nel Nebraska e altre a Las Vegas e Toronto, in Canada. [74]

Una ragazza minorenne ha descritto la sua orribile esperienza in una delle orge di King, dove è stata costretta a stare nuda mentre veniva venduta all’asta come pezzo di carne al miglior offerente che presto l’avrebbe violentata. [75] Un’altra vittima nel 1981 o nel 1982 fu portata in una fattoria a Elkhorn, Nebraska, dove un bambino di 10 anni fu visto essere ripetutamente picchiato e sodomizzato dai colleghi di King adoratori di Satana. [76] Mentre il ragazzo giaceva urlando e sanguinando dal retto, uno degli uomini raccolse un forcone, e infilzo` la vittima uccidendola mentre gli spettatori ridevano durante questo atroce massacro. I gestori dei circoli sessuali di Franklin giravano spesso film snuff sui loro abusi sessuali e omicidi. Un cliente di King ha portato un ragazzo fuori dallo stato e ha costretto la vittima a fargli sesso orale. Proprio mentre il pedofilo raggiungeva l’orgasmo, ha sparato al ragazzo alla testa, catturando tutto su pellicola in modo che venisse distribuito a scopo di lucro.

Il Centro nazionale per il trattamento dei disturbi dissociativi di Denver ha pubblicato i risultati di uno studio del 1991 su The Journal of Child Abuse & Neglect. Tutte le 37 vittime dello scandalo Franklin che hanno risposto all’indagine dello studio con diagnosi di Disturbo Dissociativo che erano state torturate e abusate sessualmente da bambini negli anni ’80 hanno rivelato di aver ricevuto anche minacce di morte, assistito a mutilazioni di animali e sono state costrette a ingerire droghe. Inoltre, l’83% di loro ha dichiarato di aver assistito ad almeno un sacrificio di adulti o bambini. [77]

Nel 1987 il capo del Nebraska Foster Care Review Board (FCRB) Carol Stitt, protagonista del documentario britannico “Conspiracy of Silence”, aveva raccolto prove più che convincenti di abusi sessuali dilaganti che coinvolgevano l’anello nazionale di traffico sessuale di King, inviando lettere e rapporti a avvisando il governatore dello stato del Nebraska Kay Orr e il procuratore generale dello stato Robert Spire, aspettandosi che avviassero un’importante indagine per correggere questa vergognosa piaga sullo stato. Ma tutti i suoi rapporti sembravano cadere nel vuoto. Carol ha anche inoltrato rapporti alla legislatura del Nebraska nella speranza che i senatori statali prendessero l’iniziativa di esaminare la questione scioccante. Ma anche loro furono lenti a rispondere, mobilitando una commissione investigativa solo dopo l’arresto di King nel novembre 1988. Infine, il mese successivo, il 19 dicembre, l’FCRB ha potuto presentare le sue prove crescenti al comitato statale. Successivamente il presidente del comitato Loran Schmit ha risposto:

L’informazione mi ha fatto venire le lacrime agli occhi. Non piango facilmente e non ero l’unica persona che si è commossa. [78]

Decenni dopo come feroce protettrice di lunga data dei bambini maltrattati nel sistema di affidamento statale del Nebraska, dopo 29 anni come direttore del Consiglio di revisione dell’affido dello stato, improvvisamente nel gennaio 2012 Carol Stitt è stata costretta a lasciare il suo lavoro da un consiglio di amministrazione corrotto . [79] Usando un fasullo tecnicismo, è stata estromessa per aver partecipato a un raduno politico nel 2006 per il venerato ex allenatore di football dell’Università del Nebraska, il repubblicano Tom Osborne, una presunta violazione del Hatch Act che proibisce ai dipendenti federali di impegnarsi in attività politiche. Sebbene fosse una dipendente statale, tecnicamente il governo federale ha parzialmente finanziato il suo ufficio attraverso i servizi sanitari e umani (HHS). La sua rimozione non è stata altro che un complotto sovversivo per liberare un fedele cane da guardia pedofilo dall’esecuzione di interferenze indesiderate contro la famigerata operazione di traffico di anelli sessuali infantili del Nebraska. [80]

Per quanto riguarda il motivo per cui dopo lo scandalo Franklin lo stato è ancora la capitale pedofila dell’America, uno sguardo più ravvicinato all’attuale giovane senatore del Nebraska Ben Sasse potrebbe spiegare molto. Solo utilizzando i suoi finanziamenti esterni Sasse e` stato in grado di battere Tom Osborne alle primarie per il seggio del Senato degli Stati Uniti del 2012. La principale fonte di finanziamento esterna di Sasse, il Club for Growth, è un gruppo estremista desideroso di eliminare i regolamenti del settore privato che disciplinano le scuole parrocchiali e i servizi di protezione dei bambini, due settori in particolare nello stato di Cornhusker, dove la mancanza di responsabilità e la pedofilia sono notoriamente fuori scala. [81 ] Inoltre, nel 2006 Ben Sasse lavorava come sottosegretario HHS per la pianificazione e la valutazione quando Stitt partecipò a quel raduno politico per Osborne che finì per diventare il principale avversario di Sasse nel 2012. Inoltre, prima del suo incarico nel HHS, dal 1996-98 il Rep. Sasse era responsabile del programma House dominato dagli scandali pedofili, mentre il criminale pedofilo Dennis Hastert era il presidente della Camera e il rappresentante Mark Foley è stato sorpreso a picchiare ed abusare sessualmente di ragazzi e il rappresentante Jim Kolbe li portava in un campeggio di tre giorni nel Grand Canyon. [82]

Sasse ha attivamente aiutato a coprire Hastert e i suoi colleghi pedofili fuori controllo che alla fine hanno costretto il programma a essere chiuso nel 2011. Pertanto, i precedenti politici di Sasse lo hanno reso meritevole di essere etichettato come sostenitore della pedofilia”. [83] Inoltre, secondo un membro della famiglia Sasse, il clan ha una storia nota di abusi fisici e psicologici [84] e come capo dello staff del procuratore generale Ashcroft, senza nemmeno un background legale, il politico del Nebraska ha contribuito a riscrivere l’illegale e disumana pratica della CIA di mandare un criminale di guerra in un altro paese per essere torturato (in quanto vi sono leggi meno restrittive) sotto l’amministrazione Bush-Cheney. Dopo che WikiLeaks ha rilasciato i suoi cables, rivelando irregolarità più invasive della CIA, il senatore Sasse ha chiesto l’estradizione immediata e l’ergastolo di Julian Assange. Nonostante sia un repubblicano, Sasse rimane un fanatico irriducibile che spinge l’hoax Trump-Russia. [85]

Tornando allo scandalo Franklin, fin dall’inizio delle denunce di abusi sessuali di Carol Stitt, l’insabbiamento era già ben avviato. Il procuratore generale dello stato Spire ha ovviamente mentito dicendo a Stitt che il suo ufficio stava già esaminando la questione. Chiaramente tutti i pubblici ministeri del Nebraska facevano parte del cover-up, seguendo l’ordine di trattenere le prove per proteggere i colpevoli. Nonostante la palese repressione delle crescenti denunce contro King e la sua operazione criminale di ricatto sessuale su minori, nell’agosto 1989 il senatore Loran Schmit a capo dell’indagine statale nominò due nuovi investigatori. [86] Il nuovo investigatore principale scelto era l’ex agente della polizia di stato Gary Caradori, il cui lavoro investigativo più recente all’epoca riguardava il ritrovamento di bambini scomparsi. [87] La sua assistente Karen Ormiston era una collega della sua società di investigazioni private. Hanno intervistato decine di sospette vittime e hanno iniziato a presentare le loro scoperte al comitato del senato che ha portato a uno speciale gran giurì statale a Lincoln, anche in parte sollecitato dal consulente legale del comitato John DeCamp dopo aver presentato un memo del 1990 che nominava i cinque cittadini di Omaha più importanti come pedofili sospetti principali: Larry King, Alan Baer, ​​Robert Wadman, Harold Anderson e Peter Citron. [88]

Poco prima che il nuovo gran giurì statale avesse persino programmato che Larry King dovesse testimoniare, e un giorno prima dell’arrivo del presidente George Bush per parlare a una raccolta fondi di Omaha, il giudice magistrato statunitense Richard Kopf ordinò improvvisamente a King di essere portato fuori dallo stato in una struttura medica federale a Springfield, Missouri per una valutazione psichiatrica, in effetti, prendendo due piccioni con una fava. [89] Ovviamente, come prevedibile, il giudice Kopf ha dichiarato che King era mentalmente incapace di sostenere un processo e un altro giudice lo ha portato di nuovo fuori dallo stato alla Minnesota Mayo Clinic per il trattamento per i successivi cinque mesi come “detenuto preliminare”. King ovviamente soddisfava i criteri diagnostici di un classico psicopatico pedofilo tra le altre diagnosi mentali, ma l’etichetta conveniente che gli è stata data era “probabile disturbo delirante paranoico”. Pertanto, il sistema fisso che lo proteggeva ha assicurato che in nessun momento il pedo-boss avrebbe dovuto rispondere per i suoi stupri, torture, omicidi, sesso infantile e traffico di droga.

Nel luglio 1990 l’investigatore principale di Franklin, Gary Caradori volò a Chicago con suo figlio di 8 anni per guardare una partita di baseball al Wrigley Park, ma ancora più importante per raccogliere prove fotografiche critiche che sarebbero la pistola fumante per condannare efficacemente i potenti pedofili catturati in azione dalla telecamera da Rusty Nelson, fotografo personale assunto da King e ricattatore. [90] Da Chicago dopo aver preso possesso fisico delle foto da Nelson, un esaltato Gary Caradori ha telefonato eccitato sia a sua moglie che al suo co-investigatore informandoli:

Ho quello che cercavo. Li ho presi per le palle. Ho delle foto.

Ma proprio quando il caso stava per essere esposto, facendo sì che dozzine dei più potenti pedofili d’America, incluso il presidente degli Stati Uniti in carica, cadessero in disgrazia, la squadra di assassini dell’FBI si assicurò che fosse il padre coraggioso e suo figlio a finire male. [91] Secondo i testimoni oculari a terra, il loro aereo bimotore è stato fatto saltare in aria a mezz’aria a causa di una bomba piazzata dall’FBI, provocando detriti sparsi per miglia nei campi di grano del Nebraska. E ovviamente gli agenti dell’FBI assassini sul campo si sono precipitati rapidamente sulla scena del crimine per rimuovere tutte le prove che includevano la valigetta di Caradori e un mucchio di foto incriminanti … tuttavia, non prima che gli sceriffi locali sul luogo dell’incidente avessero individuato il materiale pedopornografico sparso. L’FBI di Lincoln ha rapidamente invaso l’ufficio di Caradori costringendo la sua vedova senza figli a consegnare i fascicoli investigativi a casa loro, rubando così tutte le prove incriminanti che collegavano il presidente degli Stati Uniti in carica alla sua rete omicida di pedofilia-droga.

Analizzando scrupolosamente tutte le interviste registrate di Caradori alle vittime che il comitato statale del Nebraska e le giurie statali e federali avevano esaminato, John DeCamp ha scoperto che le autorità legali avevano manomesso le prove, modificando parti chiave specifiche delle interviste in cui i resoconti dei testimoni delle vittime si confermavano a vicenda. Questo è il bassissimo livello in cui il sistema giudiziario moralmente depravato e connivente dell’America era sprofondato. [92] Eppure, nonostante le rivelazioni positive di DeCamp che rivelano la criminalità statale, le orde di pedofili colpevoli da Omaha a Washington fino ad oggi rimangono uomini liberi che operano ancora al di sopra della legge.

All’indomani della tragica battuta d’arresto di Caradori, la mossa di assumere il mentore di DeCamp, l’ex direttore della CIA William Colby, a capo delle indagini è stata poi annullata da un voto del comitato del senato 4-3. [93] Colby era stato un amico intimo di lunga data e capo del senatore di stato John DeCamp quando hanno lavorato insieme per la prima volta nel programma Phoenix in Vietnam. DeCamp è andato a casa del suo amico Colby nel Maryland per un consiglio quando l’insabbiamento ostacolava le indagini ad ogni turno. Il consiglio di Colby al suo angosciato amico fu questo:

Quello che devi capire, John, è che a volte ci sono forze ed eventi troppo grandi, troppo potenti, con così tanto in gioco per altre persone o istituzioni, che non puoi fare nulla al riguardo, non importa quanto siano malvagi o sbagliati e non importa quanto tu sia dedicato o sincero o quante prove hai. Questo è semplicemente uno dei fatti duri della vita che devi affrontare. [94] A volte il male trionfa e non c’è niente che tu possa fare al riguardo, almeno non come vorresti. Hai a che fare con qualcosa di troppo grande, troppo potente. Va troppo in alto, coinvolge troppo, e se continui a giocarci, ti farai ammazzare. Vattene. [95]

Dopo che John DeCamp ha risposto che non poteva semplicemente andarsene sapendo che un tale male veniva perpetrato nella completa impunità da Washington a Lincoln, Colby ha poi consigliato:

L’unica cosa che posso dirti allora è di raccontare la storia. Scrivilo. Coinvolgi la stampa nazionale e internazionale. Forse faranno qualcosa. [96]

Così DeCamp iniziò a scrivere la sua potente denuncia accusando i pedofili assassini al potere. Ma negli ultimi decenni, mentre l’epidemia di pedofilia è aumentata, i media mainstream complici sono rimasti in silenzio, spazzando tutto sotto il loro sporco tappeto di notizie false. Pochi anni dopo che William Colby pronunciò questi sentimenti agghiaccianti su ciò che sapeva troppo bene, nell’aprile 1996 si ipotizza che la sua misteriosa morte per “annegamento” sia il risultato del piano riferito di Colby di esporre la CIA per aver abusato sessualmente e abusato di bambini per motivi politici e diplomatici. [97] E nel 1990 il Nebraska, invece di collocare l’ex direttore della CIA come il prossimo investigatore principale dopo l’omicidio di Caradori, una figura centrale nell’indagine affermò che il comitato legislativo statale era diventato gelido e non avrebbe potuto selezionare una scelta più incompetente come prossimo capo investigatore sostitutivo, ovvero l’avvocato locale Kirk Naylor. [98]

Incredibilmente, una settimana dopo l’omicidio dell’investigatore Caradori, il gran giurì dello stato del Nebraska a Lincoln, subito seguito dal gran giurì federale a Washington, ha completamente ignorato le montagne di prove, non ha nemmeno chiamato King al banco dei testimoni, ha respinto le inchieste chiamando l’intera vicenda Franklin ” una bufala accuratamente elaborata. “[99] Il presidente del comitato del Senato Loran Schmit era estremamente scoraggiato dal fatto che le forze del male fossero in grado di sconfiggere la sua missione di scoprire la verità e presentare tutte le prove affinché i gran giurì incriminassero e perseguissero i colpevoli, concludendo che il sistema giudiziario è così corrotto dove la verità diventa falsità e il giusto diventa sbagliato. [100] Purtroppo, questo è esattamente l’obiettivo dei Luciferini, attraverso l’inganno e il male puro sono estremamente abili nel distorcere inversamente ogni cosa. [101] Lo possiamo vedere chiaramente con il Nuovo Ordine Mondiale della dinastia Bush-Clinton-Obama.

Secondo il redattore di Veterans Today Gordon Duff, il satanista George HW Bush ha ordinato al suo consigliere per la sicurezza nazionale Donald Gregg “di mettere a tacere le persone coinvolte”, rivolgendosi ai soliti sospetti – squadre di assassini all’interno della comunità dell’intelligence statunitense – la CIA e l’FBI per neutralizzare tutte le minacce in un insabbiamento ermetico sotto la familiare scusa della “sicurezza nazionale”. [102]

Quindi, piuttosto che usare il caso di Caradori come forza trainante che spinge l’indagine a scavare più a fondo per scoprire i veri colpevoli dietro questa gigantesca truffa che quasi tre decenni fa avrebbe fatto saltare l’intero coperchio dal flagello della pedofilia, il comitato statale del Nebraska ha intenzionalmente minato l’inchiesta di Franklin, soccombendo alla potente e corrotta cabala malvagia che ha impedito con successo che la verità venisse mai rivelata al pubblico americano. Di conseguenza milioni di vite di bambini innocenti sono state da allora rovinate e stroncate perché è stato permesso che la copertura di Franklin andasse avanti, rimanendo intatta fino ad oggi. Come sempre, gli stessi vecchi malfattori ancora una volta sono riusciti a farla franca con una sfilza di omicidi a sangue freddo. Questo scenario logoro porta sempre lo stesso triste risultato … fino ad ora! Non si può tornare indietro, non importa quanto inganno sia stato inventato dai bugiardi delle fake news.

Seguendo il denaro, Gary Caradori aveva anche appreso che la King’s Franklin Credit Union veniva utilizzata dalla Casa Bianca e dalla CIA per riciclare denaro sporco durante il famigerato scandalo Iran Contra di George Bush. [103] Il fotografo Rusty Nelson in seguito ha dato una testimonianza giurata di aver assistito in un lussuoso hotel di Minneapolis, Larry King, consegnare una valigetta piena di contanti al programmatore di controllo mentale Monarch e compagno pedofilo – il tenente colonnello luciferino Michael A. Aquino. [104] Nelson ha dichiarato che King ha ammesso che King e Aquino erano coinvolti nell’affare Iran Contra, lo stesso famigerato scandalo gestito da un altro tirapiedi di Bush ovvero il tenente colonnello Oliver North. L’investigatore privato Roy Stevens ha confermato che “c’è motivo di credere che la CIA sia direttamente implicata” nello scandalo Franklin. [105] Dalla biografia non autorizzata di Bush:

King ha fornito alla CIA le informazioni raccolte dalle sue presunte attività di “magnaccia” per gli alti e potenti. [106]

Come indicato nei capitoli precedenti, Michael Aquino è ovviamente lo stesso ufficiale dell’intelligence militare dell’esercito implicato nella scomparsa del rapimento in Iowa di Johnny Gosch del 1982 secondo Paul Bonacci [107], nonché il programmatore supremo del controllo mentale del governo per l’ex schiava sessuale Cathy O ‘ Brien e il principale colpevole dietro lo scandalo satanico degli abusi sessuali rituali dell’asilo nido militare del Presidio. Come tipico esempio di come King ha falsificato i suoi conti bancari per Reagan e Bush, King ha ospitato un ricevimento da 1 milione di dollari per l’allora segretario per l’edilizia e lo sviluppo urbano Sam Pierce alla convention repubblicana del 1984 a Dallas. Sebbene la sontuosa raccolta fondi politica in realtà sia costata $ 300.000, altri $ 700.000 sono stati usati come denaro sporco riciclato attraverso l’unione di credito di King per l’operazione di armi e cocaina centroamericana della CIA. [108]

L’autore Nick Bryant ha sottolineato nel suo libro quanto fosse corrotto il sistema legale degli Stati Uniti in questo caso:

Avendo accesso a migliaia di documenti che sono stati sigillati da due gran giurie, ho dimostrato che i processi del gran giurì statale e federale nel Nebraska hanno svolto un ruolo fondamentale nell’insabbiamento. [109]

Proprio quando dozzine di colpevoli in questo orribile anello sessuale che coinvolgeva la Casa Bianca furono identificati con prove schiaccianti per incriminare e perseguire i delinquenti, fu scatenato un muro armato di violenta opposizione. Loran Schmit è stato minacciato in una telefonata anonima di non procedere con la sua indagine, in quanto coinvolgeva l’establishment repubblicano di alto livello della nazione il quale non avrebbe tollerato alcuna inchiesta. [110] Successivamente Schmit ha confessato:

Ho ricevuto telefonate che mi minacciavano. Mi è stato detto di lasciare stare o i miei figli sarebbero diventati orfani. [111]

Anche i bambini vittime come testimoni chiave sono stati presi di mira, intimiditi, molestati e minacciati di lesioni personali dalla polizia di Omaha, dall’FBI, dagli intimidatori dell’FBI reclutati dalla mafia di Kansas City e da vari nemici anonimi della verità. [112] Alla fine, facendo pressioni per mettere a tacere tutti i giovani testimoni una volta per tutte, molti improvvisamente morirono. [113]

Un altro grande criminale pedofilo in questa tragica storia era il capo della polizia di Omaha Robert Wadman e i suoi scagnozzi criminali dell’OPD che minacciavano apertamente i bambini testimoni con un lungo periodo di prigione se avessero continuato a denunciare i loro abusi. [114] Anni dopo l’uscita del libro Franklin Cover-up di DeCamp, a Ogden, Utah, il mormone Wadman ebbe l’audacia di citare in giudizio John DeCamp per diffamazione, ma perse la causa perché la verità nota era che le forze dell’ordine comprendevano sia i predatori sessuali che gli ostruzionisti della giustizia. [115] Abituato a essere minacciato di azioni legali, DeCamp non era assolutamente intimidito, ma pienamente fiducioso che tutto ciò che aveva scritto sul caso fosse reale, condividendo con un amico la sua risposta:

Vai avanti e fammi causa, perché se è in quel libro, posso provarlo! E desidero ardentemente che arrivi il giorno in cui vi esponga tutti piu` di quello che sto gia facendo adesso … [116]

Fu Wadman come capo della polizia di Omaha a mettere incinta la quattordicenne Alisha Owen che partorì suo figlio (inizialmente violentata all’età di 12 anni), [117] poi subì successivamente quattro anni e mezzo di detenzione illegale insistendo con la sua versione dei fatti, non ritrattando mai una volta le sue affermazioni notevoli ma totalmente oneste e risolute contro i più potenti pedofili di Omaha. [118] Oltre ad Alisha, che ha anche definito Wadman un satanista, [119] altri tre giovani hanno accusato Wadman di abusi sessuali. [120]

Oltre alleforze dell’ordine e i criminali della mafia pesantemente schierati contro le vittime minorili, anche i media locali hanno lanciato brutalmente una campagna pubblicitaria potentemente malvagia nella quale si attaccavano le vittime. [121] Una volta che gli intimidatori adulti hanno molestato, terrorizzato e manipolato i giovani disprezzati e traditi per fargli ritrattare le accuse, i media hanno avuto una giornata campale sostenendo che nessuno di questi ragazzi poteva essere considerato attendibile e che l’intera faccenda era una bufala inventata e una caccia alle streghe contro innocenti “pilastri” della comunità di Omaha. Queste stesse tattiche vengono ripetutamente impiegate contro i bambini vittime praticamente in ogni scandalo di pedofilia, sempre per minare e distruggere la credibilità. Ricorda anche che all’indomani di tutti gli scandali di abusi sessuali del “panico satanico” della fine degli anni ’80 arrivò la risposta dei pedofili: la False Memory Foundation (trattata in un capitolo precedente). Un gruppo di psichiatri pedofili della CIA per il controllo mentale ha fornito la falsa teoria della “sindrome da falsa memoria” progettata per piantare semi di dubbio nelle accuse profondamente inquietanti mosse contro la potente élite pedofila americana. [122]

Nel 1990, quando Gary Caradori registrò solide prove a sostegno di testimoni, improvvisamente “fonti anonime” iniziarono a trapelare al Lincoln Journal e all’Omaha World-Herald su come i testimoni delle vittime Troy Boner e Danny King avevano fallito i loro test del poligrafo, il che non era vero. [123] L’FBI è stata la fonte principale che ha sabotato illegalmente il caso contro i pedofili. E come se tutte queste ingiustizie estreme, esagerate e grossolane e tattiche diffamatorie non rappresentassero una minaccia, una paura e un avvertimento abbastanza gravi per le giovani vittime, gli ultimi due testimoni rimasti che resistettero rifiutandosi di arrendersi, Paul Bonacci e Alisha Owen, furono entrambe punite con accuse di falsa testimonianza, quindi prontamente perseguite, condannate e incarcerate. [124] Si è rivelato eccezionalmente efficace in quanto nella primavera del 1990 gli altri due testimoni chiave del caso, Danny King e Troy Boner, hanno entrambi ritrattato la loro precedente testimonianza, [125] specialmente quando il fratello minore di Troy che finì con una pallottola in testa fu giudicato un “accidentale suicidio. “[126]

Le vittime di Franklin Bonacci, Owen e Boner vengono mostrate nelle interviste durante il documentario “Conspiracy of Silence”. Purtroppo il torturato Troy Boner, è stato completamente tormentato da malvagi persecutori all’interno delle forze dell’ordine e della criminalità organizzata. Un decennio dopo Troy è entrato freneticamente in un ospedale del New Mexico urlando: “Mi stanno cercando, mi stanno cercando a causa di questo libro!” riferendosi all’esposizione di Franklin di DeCamp. [127] Quella notte Troy fu sedato ma quando le infermiere lo controllarono la mattina dopo, lo trovarono seduto senza vita su una sedia già morto.

Il gran giurì del Nebraska ha ignorato le prove fondamentali contro i criminali e ha inseguito Paul Bonacci e Alisha Owen, incriminandoli per falsa testimonianza. Alisha è stata tenuta in isolamento per quasi due anni, [128] processata da adulta e ingiustamente condannata per spergiuro, ricevendo una condanna inaudita a 15 anni come vittima di stupro pedofilo che è rimasta risolutamente coraggiosa e abbastanza forte da non smettere mai di dire la verita`. Sorprendentemente come vittima innocente, la punizione di Alisha, una condanna a dieci anni e mezzo di carcere, è stata pari a quella del mostro luciferino che guidava i circoli sessuali di bambini. Il torturatore-assassino Larry King ha scontato solo 9 anni. [129] La sopravvissuta Alisha Owen ha finito per perdere clamorosamente la sua infanzia e la sua verginità, nonché più di quattro lunghi anni della sua giovane vita sprecati all’interno di una cella di prigione in una delle più ingiuste e vergognose frodi della giustizia mai commesse dal sistema giudiziario statunitense . I diabolici giocatori di potere hanno fatto di tutto per farne un esempio, facendo sapere alle altre vittime cosa sarebbe successo loro se si fossero rifiutati di piegarsi o spezzarsi. Ma l’integrità e la perseveranza di Alisha sopravvissero alla persecuzione eccessiva e disumana dei malvagi. Come prigioniera esemplare, è stata rilasciata sulla parola e liberata nel 2000, quasi nello stesso periodo di King. [130] Lei e Paul Bonacci insieme al loro avvocato John DeCamp sono gli eroi coraggiosi in questo capitolo sordido, atroce e molto oscuro della storia americana.

Un altro mini-scandalo all’interno della più ampia debacle di Franklin è stato il licenziamento segreto del presidente Ronald Roskens dell’Università del Nebraska (U di N). [131] L’investigatore Caradori ha appreso che era stato licenziato nel luglio 1989 a causa delle sue attività pedofile all’interno della sua residenza di proprietà dello stato del Nebraska. Prima di diventare presidente dell’U of N, il pedofilo Roskens era presidente dell’Università del Nebraska a Omaha, dove Larry King sedeva nel comitato consultivo mentre Roskens aveva conti presso Franklin. Pochi mesi dopo, all’inizio del 1990, il collega pedofilo Bush offrì rapidamente a Roskens un nuovo incarico prestigiosamente potente come presidente dell’Agenzia americana per lo sviluppo internazionale (USAID). Come Bush, solo un anno dopo Roskens divenne un massone di 33 ° grado, [132] e come molti pedofili di Omaha sodomizza i bambini nel circolo dii schiavi sessuali di King, Ronald Roskens era un membro di spicco ed e` stato votato nel 1980 Re dell’Ak Sar Ben, l’Organizzazione massonica del Nebraska (il nome dello stato al contrario). Warren Buffet, che possiede 21 milioni di azioni della Disney Company legata ai pedofili satanici, [133] è anche un membro di lunga data di Ak Sar Nen. [134] Tutto coincide con l’abuso sessuale rituale satanico riportato dalle vittime di Franklin.

Dai capitoli precedenti abbiamo appreso che l’USAID spesso agisce all’estero come un fronte della CIA, [135] colpevole di finanziare società di copertura coinvolte nel traffico di sesso infantile o di sfruttamento diretto di bambini orfani presso VIP americani e dignitari stranieri in tutte le ambasciate del Dipartimento di Stato, nonché di incanalare gli schiavi minorenni nella pipeline del traffico internazionale. Quale migliore situazione se non quella di avere il pedofilo della CIA, il presidente George Bush, che salva un pedofilo omosessuale dal mondo accademico al culmine dello scandalo del Nebraska, ponendolo strategicamente a capo di USAID per aiutare l’agenda criminale di Bush a spostare droga, pistole e bambini in tutto il mondo. Ma all’USAID, il collega della CIA Ronald Roskens non poteva tenersi fuori dai guai nemmeno lì, sorpreso a intingere le sue avide dita sporche nelle bustarelle della Enron e di altre società mentre era impegnato in viaggi di lavoro ufficiali, commettendo violazioni del conflitto di interessi federali. [136]

Ancora una volta come il collega del Nebraska, Warren Buffet, Roskens è un globalista del Nuovo Ordine Mondiale che promuove l’agenda per il controllo della popolazione-eugenetica del NWO, sotto la sorveglianza di Bush e Rosken, e` stato sorpreso a sterilizzare illegalmente 20 milioni di donne nere in Brasile. [137] Ciò che troviamo più e più volte durante questi scandali è la realtà che il successo della rete mondiale di schiavi del sesso di non essere mai ritenuta responsabile dei suoi crimini dipende dai compagni pedofili che sorvegliano il loro pollaio di traffico globale. Tutte queste agenzie interconnesse guidate da compagni pedofili scelti con cura sono i principali attori della criminalità, fondamentali per le operazioni pedofile quotidiane, fungendo collettivamente da cuscinetto che protegge la rete delle schiave del sesso da potenziale esposizione e responsabilità. Ma nel caso di Roskens, la sua palese abitudine di vivere al di sopra della legge ha continuato a perseguitarlo nonostante il presidente degli Stati Uniti lo avesse salvato.

Inoltre, in linea con un altro modello pedofilo di vecchia data, esistevano molteplici segnali di avvertimento che hanno preceduto lo scandalo Franklin sul fatto che qualcosa era andato terribilmente storto a Omaha’s Boys Town. All’inizio degli anni ’70, subito dopo che Lawrence King subentrò a Franklin, monsignor Robert Hupp riferì al suo superiore dell’epoca, il vescovo dell’arcidiocesi di Omaha, che gli abusi sessuali a Boys Town erano prevalenti, compreso l’omicidio di minori e l’occultamento di un prete. [138] Ricorda il sergente di West Point che ha ucciso un ragazzo prima dello scandalo dell’asilo nido e poi è stato dimesso come carta di uscita di prigione. Più tardi per far tacere Hupp, fu messo a capo di Boys Town ifino al 1983. Il suo successore, padre Val Peter, fu complice degli abusi e partecipe dell’insabbiamento.

Costretto a dimettersi e a lasciare la sua abitazione a Boys Town, un protettore di un orfanotrofio di lunga data ha invitato il pensionato Hupp a trasferirsi nel suo cottage in Wisconsin. Un giornalista dell’Omaha World Herald, lo stesso giornale che proteggeva i pedofili e calunniava le vittime innocenti, si offrì volontario per accompagnare il monsignore al cottage fuori dallo stato. All’arrivo, il giornalista preparo` quella che sarebbe stata l’ultima cena per l’unico funzionario della Chiesa cattolica che originariamente aveva rotto il silenzio sugli abusi di Boys Town mentre Hupp sarebbe morto pacificamente nel sonno poche ore dopo durante quella prima notte lontano da Boys Town. [139]

Tutte le prove dimostrano in modo inequivocabile che Lawrence E. King ha sistematicamente torturato, stuprato e drogato bambini per anni, sui suoi aerei noleggiati privatamente facendo regolarmente centinaia di viaggi nella capitale della nazione e in numerose altre città, sfruttando dozzine di bambini schiavi al seguito, fornendo ogni volta bambini a scopo sessuale per orge pedofile frequentate da membri di spicco di entrambi i partiti repubblicani e democratici dalla fine degli anni ’70 per tutti gli anni ’80. Secondo il Washington Times, l’uomo di punta della DC di Larry King e principale complice del crimine è stato l’ex corrispondente della ABC della guerra del Vietnam trasformato in lobbista-pedofilo omosessuale del GOP, Craig Spence. [140] Era Spence la famigerata “guida turistica” notturna della Casa Bianca. Il giornalista Paul Rodriguez è riuscito a individuare i pedofili utilizzando i servizi gestiti da King e Spence rintracciando i ticket delle carte di credito. Rodriguez ha scoperto un numero notevole di VIP di Beltway che facevano sesso con ragazzi per lo più minorenni:

Tra i nomi dei clienti contenuti nei ticket – e identificati da prostitute e operatori di scorta – ci sono funzionari governativi, ufficiali militari statunitensi con sede a livello locale, uomini d’affari, avvocati, banchieri, assistenti del Congresso e altri professionisti … [141]

In una operazione senza precedenti gli agenti dei servizi segreti accompagnarono la polizia metropolitana di Washington nelle incursioni agli uffici degli escort maschili, e facendo cio`, i servizi segreti si assicurarono che i nomi e i numeri di telefono dei funzionari dell’amministrazione Bush di più alto livello fossero nascosti alla polizia per proteggere Bush e i suoi pedofili di alto livello. Tuttavia, il Times pubblicò i nomi di due dei 200 personaggi che utilizzavano il sevizio di escort. Secondo i giornalisti-autori Webster Tarpley e la biografia non autorizzata di Bush di Anton Chaitkin:

Il numero due incaricato degli affari del personale alla Casa Bianca, che era responsabile di ricoprire tutti i posti più alti del servizio civile nella burocrazia federale, e il capo dello staff del segretario del lavoro Elizabeth Dole, erano due persone pubblicamente identificate come patroni del circolo sessuale. [142]

Craig Spence ha vissuto uno stile di vita sontuoso con telecamere funzionanti installate in ogni stanza della sua villa. La sua fortuna era stata costruita inducendo persone inconsapevoli ad essere ricatte ed estorte. Alla domanda su chi gli avesse dato la chiave della Casa Bianca, Spence ha accennato al fatto che i tour erano autorizzati da persone “di alto livello” compreso il consigliere per la sicurezza nazionale del presidente Bush Donald Gregg, [143] che Bush aveva incaricato della copertura di Franklin. Sebbene Gregg abbia negato qualsiasi connessione con Spence, ha mentito. Solo un paio di mesi prima dell’articolo del Washington Times, Spence aveva ospitato una stravagante cena in onore di Gregg al lussuoso Four Seasons Hotel. La lista degli invitati di Spence quella sera includeva il procuratore generale John Mitchell, il direttore della CIA William Casey e il giornalista della trasmissione ABC News Ted Koppel.

Poco più di un mese dopo che il Times lo ha annunciato come guida del tour di mezzanotte, il destino di Craig Spence era gia` stato scritto. Fu arrestato nell’agosto 1989 con l’accusa di armi e droga. I rapporti con la CIA di Spence erano profondi. Mentre era in prigione Spence iniziò a parlare, ammettendo di aver lavorato per anni in operazioni di spionaggio di alto livello e ricatti sessuali con nientemeno che l’amico di lunga data della CIA di George Bush, il famigerato veterano della Baia dei Porci Felix Rodriguez. [144] È stato l’agente Rodriguez ad aver accompagnato l’esercito boliviano nella caccia e nell’omicidio di Che Guevara. [145] Inutile dire che la sporcizia di Spence sui vertici dei VIP di Washington avrebbe potuto abbattere l’intera cabala e quel livello di responsabilità equivale a una condanna a morte automatica. Com’era prevedibile nel novembre dello stesso anno Spence fu trovato “suicidato” nella sua camera d’albergo al Boston Ritz Carlton, sdraiato sul letto con indosso ancora lo smoking. Giorni prima della sua morte, ha detto a un amico:

Potrei scomparire presto. Sarà improvviso. Potrebbe sembrare un suicidio, ma non lo sarà. [146]

Con il palese insabbiamento della vicenda di Franklin, l’omicidio di oltre una dozzina di bambini innocenti le pile di corpi di persone suicidate, e l’inchiesta dello stato del Nebraska che non era piu` credibile, l’anello pedofilo di Bush indelebilmente legato per sempre alla sua presidenza è stato sepolto da tutti i cadaveri assassinati. Il più grande e vergognoso scandalo di pedofilia d’America mai scoperto era già storia. Tuttavia con l’attuale rilevanza del Pedogate e con l’esoso numero di vittime di George Bush e dei Clinton, [147] [148] e la loro macchina di distruzione e morte luciferina, non abbiamo scelta ma affrontare questa pedoepidemia.

Sebbene i crimini più eclatanti immaginabili siano rimasti impuniti, nel 1998-99 Paul Bonacci è stato rappresentato in un’aula di tribunale federale di Lincoln, Nebraska, dal tenace avvocato John DeCamp in una causa civile intentata contro Lawrence King che lo accusava di aver violato i diritti civili di Bonacci. Il giudice Warren Urbom ha assegnato a Paul un risarcimento di un milione di dollari [149] sulla base di prove testimoniali altamente credibili e convincenti che includevano le avvincenti rivelazioni della madre del giornalista dell’Iowa rapito Noreen Gosch. [150] È stata una rivendicazione per Paul poiché la verità è stata finalmente ascoltata in un tribunale federale, nonostante la precedente vittoria dei malfattori nel sopprimere totalmente tutte le conseguenze dei loro orribili crimini.

Il giudice Urbom ha giustamente concluso nella sua decisione:

Tra il dicembre 1980 e il 1988, sostiene la denuncia, King ha continuamente sottoposto il querelante a ripetute aggressioni sessuali, false detenzioni, inflizione di estremo disagio emotivo, rituali satanici organizzati, costretto il querelante a fare parte degli abusi. L’evidenza ormai incontestata è che il querelante ha sofferto molto. Ha subito ustioni, dita rotte, percosse alla testa e al viso e altre offese a causa delle azioni illecite di King. Oltre alla miseria di aver attraversato le esperienze appena raccontate in un periodo di otto anni, il querelante ha subito danni persistenti fino ai giorni nostri. È vittima di un disturbo di personalità multipla, che coinvolge fino a quattordici personalità distinte oltre alla sua personalità primaria. Ha rinunciato a una carriera militare e ha ricevuto minacce. Soffre di insonnia, fa brutti sogni, ha difficoltà a mantenere un lavoro, ha paura che altri lo stiano seguendo, ha paura di essere ucciso, ha flashback deprimenti ed è verbalmente violento a volte, tutto in connessione con il disturbo di personalità multipla e causato da le attività illecite di King. [151]

L’autore di Franklin Betrayal Nick Bryant ha dichiarato:

Data l’incredibile quantità di abusi che Alisha Owen e Paul Bonacci hanno subito da autori e forze dell’ordine, trovo davvero sbalorditivo che siano stati in grado di forgiarsi delle vite autonome. [152]

A differenza di tante altre vittime di Franklin, Alisha e Paul sono riusciti entrambi a costruirsi una vita che include un lavoro retribuito. [153] Loro e altri sopravvissuti sono i veri eroi usciti da questo capitolo oscuro e abominevole della storia americana. Oggi a 50 anni con gravi ferite alle spalle, Paul vive una vita tranquilla con sua moglie e i suoi figli in uno stato lontano dal Nebraska.

Dopo il rilascio dalla prigione, il criminale è tornato a lavorare per i potenti repubblicani che continuano a proteggerlo fino ad oggi. [154] King, ormai 73enne, responsabile del più grande scandalo di pedofilia nella storia degli Stati Uniti, risiede attualmente nel sobborgo di Reston, nel nord della Virginia. Per la sua parte nell’operazione illegale di Franklin, la prima moglie di King, Alice, ha scontato del tempo per evasione fiscale e ora risiede in Texas insieme al figlio che gestisce una concessionaria di automobili. Lawrence E. King da allora si è risposato ed è stato impiegato presso un paio di concessionarie d’auto locali di DC, godendo di una comoda vita da pensionato ora, incredibilmente seduto nel consiglio di amministrazione di un ente di beneficenza senza scopo di lucro chiamato Opera Nova che porta l’opera e le arti ai bambini locali. [ 155] È come se il suo sordido passato criminale non fosse mai accaduto o lo avesse mai veramente raggiunto.

La rete dei pedofili è diventata così efficace che entro 48 ore, 2 giovani in fuga su 3 in America vengono avvicinati da trafficanti di bambini. [156] In tutto il mondo sono le volpi parassite che predano e proteggono i loro piccoli pollai, guadagnando facilmente accesso e fiducia alle vittime a rischio. I lupi predatori vestiti con abiti da pecora possono assomigliare a te e a me – da ONU, USAID, Croce Rossa, “Caschi Bianchi” [157] operatori di beneficenza ai nostri insegnanti locali, allenatori, preti, assistenti sociali, capi scout, babysitter, onesti “pilastri della comunita`” di giorno e assassini luciferini degli Illuminati di notte.

Purtroppo, lo scandalo di Franklin è solo la punta dell’iceberg, che mette a nudo momentaneamente la pedofilia nei posti più alti. Ma prendendo ordini dal presidente George H.W. Bush e dai suoi oscuri tirapiedi, i media complici, le forze dell’ordine e i tribunali si sono messi subito in riga e la storia di Franklin è morta. Eppure numerosi altri resoconti forniscono testimonianze corroboranti che denunciano la pedofilia tra le élite. Il collegamento Omaha-Washington era / è solo uno degli innumerevoli canali che pompano bambini ai pedofili a Washington. Stew Webb, [158] un rispettato collega di Veterans Today mentre ero un editorialista di VT in primo piano, ha una storia di 32 anni come informatore federale che espone gli alti crimini della macchina della dinastia Bush-Clinton. Le sue ricerche hanno portato all’esposizione degli scandali aeroportuali S&N, HUD e Denver e hanno fornito prove supplementari all’affare Iran-Contra. [159] Con il suo ex suocero Leonard Millman, un partner di lunga data di Bush padre e boss degli Illuminati di Denver, Stew è stato in grado di accedere alla sporcizia del crimine da vicino nella cabala globalizzata. Sulla base della sua esperienza in prima persona, Webb ritiene ripetutamente i Bush dei satanisti pedofili.

Intel da fonti interne ha informato Stew Webb che sia come vice presidente che poi presidente George HW Bush gestiva un’operazione di ricatto pedofilo del Congresso chiamata “Brownstone Operation e Operation Brownstar”. [160] Una parte di essa è indicata come lo scandalo Franklin . Ma ancora una volta si tratta solo di un collegamento tra i tanti. Bush ha inventato un programma finanziato dai contribuenti che ha portato i bambini a frotte per tour diurni alla Casa Bianca. Gli orfanotrofi di tutto il paese, non solo di Boys Town, organizzerebbero visite pubbliche alla Casa Bianca. Così i bambini delle case famiglia in tutta l’America venivano regolarmente incanalati nelle mani di pedofili. Secondo le sue fonti, Stew ha scritto:

Bush padre, Dick Cheney, John Sununu sarebbero stati in fila per salutare i bambini e i loro custodi mentre venivano a casa del vicepresidente e / o alla Casa Bianca per il loro tour appositamente organizzato a spese del governo degli Stati Uniti. Bush, Cheney e Sununu chiedevano: “Come ti chiami”, e più tardi, poco prima dell’ora di cena, una telefonata dalla Casa Bianca arrivava nell’hotel dove i bambini alloggiavano per chiedere se potevano rimanere a cena. [161]

Una volta ottenuto il permesso dagli assistenti dei fanciulli, i bambini selezionati sarebbero stati accompagnati a una limousine in attesa, dove avrebbero ricevuto una Coca-Cola mischiata ad un estratto di piante arbustive da aree remote del Sud America sotto forma di polvere chiamata Scopolamina. [162] Una persona sotto la sua influenza diventa iper-obbediente e il ricordo degli eventi una volta svaniti i suoi effetti tende a essere cancellato. La limousine avrebbe quindi trasportato i bambini in vari luoghi dove si tenevano le feste. Potrebbe essere la casa di Larry King o di Craig Spence o il Brownstone del membro del Congresso del Massachusetts apertamente gay Barney Frank. In qualità di primo rappresentante apertamente gay del Congresso, Barney era tra gli influenti clienti abituali democratici che partecipavano del flusso infinito di ragazzi minorenni di DC. Alla fine si e` scoperto che Frank viveva con un ragazzo che gestiva un giro di prostituzione gay proprio fuori dalla loro residenza condivisa. [163] Craig Spence una volta tentò invano di reclutare il “call boy” imprenditoriale di Frank per la sua operazione di ricatto. In quel periodo Bush, Cheney e Sununu sarebbero arrivati ​​scortando i bambini presi di mira. Le prostitute allora se ne sarebbero andate e il pedo-party sarebbe iniziato. Gli assistenti del bambino sarebbero stati contattati presso i loro hotel e avrebbero detto che i bambini si erano addormentati e che avrebbero pernottato alla Casa Bianca e sarebbero tornati prima dell’ora di pranzo del mattino successivo. [164] Così, come prigionieri drogati, i bambini indifesi erano piccole prede indifese mentre le telecamere catturavano importanti politici che cadevano anche loro facili prede sotto il controllo luciferino di Bush.

Apparentemente le bevande contenenti droga non erano abbastanza infallibili poiché diversi mesi dopo i bambini tornati nei loro orfanotrofi guardando il telegiornale delle 6 riconoscevano il presidente Bush sui loro schermi televisivi e indicando le loro parti intime, informavano il personale riguardo il fatto che “aveva messo il suo coso dentro di loro “[165] A un certo punto, poco dopo, People Magazine fu contattato e una squadra di giornalisti fu inviata per seguire le indagini sugli orfanotrofi che partecipavano al programma federale, investendo un milione di dollari su questa storia bomba che confermò che i pedofili Bush , Cheney e Sununu erano responsabili. Stew Webb ha dichiarato di aver parlato con i giornalisti di People Magazine che hanno confermato la veridicità della storia, ma che Bush e la compagnia si erano assicurati ancora una volta che non sarebbe mai arrivata alla stampa. [166] I blackout dei media che sopprimono e censurano la verità sono sempre una cosa normale, poiché l’alta dirigenza di MSM agisce come una puttana complice in praticamente tutti gli insabbiamenti della pedofilia.

Come è tipico degli anelli sessuali di pedofilia, l’operazione Brownstone aka Franklin ha svolto la duplice funzione sia di provvedere alla perversa dissolutezza dei pedofili luciferini malati in cima alla catena alimentare predatoria, sia di servire come mezzo conveniente per ottenere il controllo attraverso il ricatto su potenti burattini ai massimi livelli del governo, dell’esercito, delle forze dell’ordine, del sistema giudiziario, di Wall Street, dei media tradizionali e dell’intrattenimento. Dagli anni ’50 fino agli anni ’80 in combutta con il COINTELPRO del direttore dell’FBI pedofilo gay J. Edgar Hoover, mentore spietato di Donald Trump – il potente avvocato gay Roy Cohn – ha anche guidato un’operazione di ricatto pedofila della costa orientale. [167] L’agente della CIA Edwin Wilson ha iniziato a collaborare con Cohn su questi anelli di ricatto pedofilo omosessuale di bambini già negli anni 50, espandendo la loro attività a DC negli anni ’70.

L’ex agente della CIA Frank Terpil ha confermato il ruolo dell’agenzia Wilson negli anelli sessuali di minori:

Storicamente, uno dei compiti dell’Agenzia Wilson era quello di sovvertire i membri di entrambe le Camere [del Congresso] con ogni mezzo necessario … Certe persone potevano essere facilmente costrette vivendo le loro fantasie sessuali nella carne … Un ricordo di queste occasioni [fu] registrato in modo permanente tramite telecamere selezionate…. I tecnici incaricati delle riprese … [erano] TSD [Divisione Servizi Tecnici della CIA] … Le inconsapevoli stelle del porno avanzarono nelle loro carriere politiche, alcune [delle quali] potrebbero essere ancora in carica. [168]

Quindi usare i bambini come esca pedofila per operazioni di ricatto esiste almeno dall’inizio degli anni ’50 e senza dubbio anche prima. Questi vari anelli sessuali non sono dissimili dalla più recente operazione Jeffrey Epstein-Ghislaine Maxwell degli anni ’90 fino all’arresto di Epstein nel 2005 (trattato nel prossimo capitolo). Da Paperclip al controllo mentale MK Ultra, la rete del traffico di pedofilia CIA-FBI del governo degli Stati Uniti è stata un fatto consolidato per molto tempo negli Stati Uniti, in Europa e in molte parti del mondo.

Il fondatore accreditato degli Illuminati – Adam Weishaupt – con il pieno sostegno dei Rothschild nel 1776, pubblicizzava il ricatto sessuale e le infiltrazioni segrete come pietre angolari segrete del futuro successo degli Illuminati e dell’ascesa demoniaca al potere mondiale. [169] E con circa un terzo di quelli nel governo degli Stati Uniti oggi colpevoli di aver praticato la pedofilia come ricatto sessuale, [170] la rete globale del traffico sessuale di bambini è cresciuta esponenzialmente in questo secolo. Il Dr. Pete Peterson afferma che l’86% del Congresso degli Stati Uniti è membro della North American Man-Boy Love Association (NAMBLA). [171] Se è vero, allora ovviamente più della metà dei cosiddetti massimi leader della nostra nazione sono pedofili controllati dalla cabala.

È un dato di fatto che durante gli anni ’80, i servizi sessuali ai minori furono forniti da alti funzionari repubblicani a burocrati e diplomatici chiave ma, cosa più importante, c’è una agghiacciante vicinanza di tutti questi eventi e personalità al Presidente degli Stati Uniti dell’epoca. , George HW Bush. E ci sono state vittime che affermano che lo stesso Presidente si sia impegnato nelle attività. È una storia di sesso infantile, omicidio, spionaggio, ricatto e enormi guadagni. E tutti i giocatori sono coinvolti. Dalla Casa Bianca alla CIA, dai baroni dei media all’élite repubblicana, fino agli orfanotrofi dove hanno procurato le loro vittime. [172]

Proprio dove si era interrotto Bush senior, l’operazione globale è stata consegnata nelle mani di Bill e Hillary con il loro stupro e saccheggio prima dei Balcani degli anni ’90, più recentemente nei Caraibi sull’isola di St.James di Epstein e poi ad Haiti.

[1] Paul M. Rodriguez and George Archibald, “Homosexual Prostitution Inquiry Ensnares VIPs with Reagan, Bush,” Washington Times, June 29, 1989, https://www.wanttoknow.info/890629washingtontimesfranklin.

[2] “The White House Call Boy Ring – 1989,” YouTube video, 4:59, posted on October 15, 2011, https://www.youtube.com/watch?v=fxO1WbImphQ.

[3] “Conspiracy of Silence – Full Banned Documentary (1994),” YouTube video, 59:53, posted on April 26, 2012, https://www.youtube.com/watch?v=ggxiBWv4xYE.

[4] Arthur Christian, “Video Documentary: Conspiracy of Silence – 1994 – 55 Minutes – Child Sex Scandal at Boys Town Nebraska Involving Larry King,” loveforlife.com, May 14, 2011, http://loveforlife.com.au/content/11/05/14/video-documentary-conspiracy-silence-1994-55-minutes-child-sex-scandal-boys-town-ne.

[5] “Conspiracy of Silence: Transcription of Unaired Documentary on the Franklin Cover-up,” alamoministries.comhttp://www.alamoministries.com/content/english/newsreleases/conspiracyofsilence.html.

[6] Paul Szoldra, “The Government’s Top Scientists Built some of the most Amazing Technology we use today,” Business Insider, January 25, 2016, http://www.businessinsider.com/darpa-creations-2016-1/?IR=T/#most-of-the-functions-of-computing-we-often-take-for-granted-originated-with-darpa-back-in-the-1960s-1.

[7] “Deep State Collapsing, CIA being Defanged, Shadow Government Defeat Inevitable,” The Millennium Report, December 2, 2017, http://themillenniumreport.com/2017/12/deep-state-collapsing-c-i-a-being-defanged-shadow-government-defeat-inevitable/.

[8] John W. DeCamp, The Franklin Cover-up: Child Abuse, Satanism, and Murder in Nebraska (Lincoln, Nebraska: AWT Inc., 1992), https://www.amazon.com/Franklin-Cover-up-Satanism-Murder-Nebraska/dp/0963215809.

[9] Nick Bryant, The Franklin Scandal: A Story of Powerbrokers, Child Abuse & Betrayal (Waterville, Oregon: TrineDay, 2011), https://www.amazon.com/Franklin-Scandal-Story-Powerbrokers-Betrayal/dp/1936296071.

[10] Jeffrey St. Clair and Alexander Cockburn, “The CIA and the Press: When the Washington Post Ran the CIA’s Propaganda Network,” CounterPunch, November 30, 2016, https://www.counterpunch.org/2016/11/30/the-cia-and-the-press-when-the-washington-post-ran-the-cias-propaganda-network/.

[11] Rick Atkinson, “Omaha’s Hurricane of Scandal,” The Washington Post, April 1, 1990, https://www.washingtonpost.com/archive/lifestyle/1990/04/01/omahas-hurricane-of-scandal/f762dad7-c72c-415e-a17c-bd4ece10fa44/?utm_term=.c7c899b5b214.

[12] William Robbins, “A Lurid, Mysterious Scandal Begins taking Shape in Omaha,” The New York Times, December 18, 1988, http://www.nytimes.com/1988/12/18/us/a-lurid-mysterious-scandal-begins-taking-shape-in-omaha.html?pagewanted=all.

[13] Joachim Hagopian, “As Treasonous Bush-Clinton-Obama Pedo Cabal Dynasty gets Exposed, Desperate Elite Steps up War against Humanity,” sott.net, March 31, 2017, https://www.sott.net/article/346940-As-Treasonous-Bush-Clinton-Obama-Pedo-Cabal-Dynasty-Gets-Exposed-Desperate-Elite-Steps-Up-War-against-Humanity.

[14] David Malmo-Levine, “George H.W. Bush: Biggest Drug Lord Ever,” cannibusculture.com, May 16, 2017, http://www.cannabisculture.com/content/2017/05/16/george-h-w-bush-biggest-drug-lord-ever.

[15] Jonathan Marshall, “The Clinton-Colombia Connection,” Consortium News, May 19, 2016, https://consortiumnews.com/2016/05/19/the-clinton-colombia-connection/.

[16] “Bill Clinton was Frequent Flier on Pedophile’s Private Jet ‘Lolita Express,’” RT, May 14, 2016, https://www.rt.com/usa/343048-clinton-epstein-lolita-express/.

[17] “The Clinton Pedophilia Connection,” Steve Pieczinik on YouTube video, 2:43, posted November 1, 2016, https://www.youtube.com/watch?v=12zVlaZyX3Q.

[18] “RWW News: Liz Crokin Says a Hillary Clinton Sex Tape Will Finally Prove That Pizzagate Is Real,” YouTube video, 2:37, posted on November 3, 2017, https://www.youtube.com/watch?v=QODs234yvK4.

[19] Stefan Stanford, “Ominous Harbinger Of Peril Ahead Hints At Deep State Plan To Take Down President Trump – Would That Trigger Civil War?” allnewspipeline.com, December 15, 2017, http://allnewspipeline.com/Julian_Assange_Warns_On_Deep_State_Plan_To_Take_Down_Trump.php.

[20] Soraya Sepahpour-Ulrich, “Trump’s Doomsday Jerusalem Speech,” Foreign Policy Journal, December 15, 2017, https://www.foreignpolicyjournal.com/2017/12/15/trumps-doomsday-jerusalem-speech/.

[21] “Treason: Shadow Government in “All Out War” to bring down President Trump (and his Supporters),” Natural News, February 17, 2017, https://www.naturalnews.com/2017-02-17-treason-shadow-government-in-all-out-war-to-bring-down-president-trump-and-his-supporters.html.

[22] Joachim Hagopian, “Washington and America Implode at the hands of a treasonous Obama-Led Shadow government,” sott.net, March 4, 2017, https://www.sott.net/article/344356-Washington-and-America-Implode-at-the-Hands-of-a-Treasonous-Obama-Led-Shadow-Government.

[23] “UPDATED 9:41 AM Tuesday: 4,289 SEALED Federal Indictments/Cases in all 94 Federal Districts: Historic!” Hal Turner Radio Show, November 27, 2017, http://halturnerradioshow.com/index.php/news/u-s-national-news/1679-now-4-289-sealed-federal-indictments-cases-in-all-94-federal-districts-historic.

[24] David Nova, “Trump Executive Order To Freeze Financial Accounts of Human Traffickers,” Deus Nexus, December 22, 2017, https://deusnexus.wordpress.com/2017/12/22/trump-target-accounts/.

[25] Al Duncan, “Can the Deep State Remove Donald J. Trump from Office? Part 2,” News with Views, January 2, 2018, https://newswithviews.com/can-the-deep-state-remove-donald-j-trump-from-office-part-2/.

[26] “How the World really Works,” howtheworldreallyworks.info, http://howtheworldreallyworks.info/.

[27] Jo Confino, “How Technology has Stopped Evolution and is Destroying the World,” The Guardian, July 11, 2013, https://www.theguardian.com/sustainable-business/technology-stopped-evolution-destroying-world.

[28] Kevin Bales, “Modern Slave Trade: How to Count a ‘Hidden’ Population of 46 Million,” The Conversation, June 7, 2016, http://theconversation.com/modern-slave-trade-how-to-count-a-hidden-population-of-46-million-60275.

[29] Lane Anderson, “How Abused Teen Girls are Treated like Criminals – and how to Help,” Desert News, August 12, 2015, https://www.deseretnews.com/article/865634305/How-abused-teen-girls-are-treated-like-criminals-2-and-how-to-help.html.

[30] Laura Marquez, “Southeast Asia a Haven for Pedophiles,” ABC News, August 17, 2006, http://abcnews.go.com/US/story?id=2325416.

[31] Deanna Davy, “Understanding the Complexities of Responding to Child Sex Trafficking in Thailand and Cambodia,” International Journal of Sociology and Social Policy, 2014, 34 (11/12), pp.793-816, http://www.emeraldinsight.com/doi/full/10.1108/IJSSP-10-2013-0103.

[32] Henry J. Cordes, “John DeCamp Remembered as one of Nebraska’s most Accomplished, Controversial Lawmakers,” Omaha World Herald, August 1, 2017, http://www.omaha.com/news/legislature/john-decamp-remembered-as-one-of-nebraska-s-most-accomplished/article_021ad479-591f-55f0-b1f5-923f4083c728.html.

[33] John DeCamp, The Franklin Cover-up: Child Abuse, Satanism, and Murder in Nebraska (Lincoln, Nebraska: AWT Inc., 1992), https://archive.org/stream/ConspiracyOfSilenceTranscriptFranklinCoverUp/Conspiracy%20of%20Silence%20Transcript%20Franklin%20%20Cover%20Up-17_djvu.txt.

[34] “The Work Will Continue,” Boys Town official website, “Boys Town’s First 100 Years,” 2017 video, 27:52, http://www.boystown.org/100/Pages/documentary.aspx.

[35] “Boys Town (1938),” IMDbhttp://www.imdb.com/title/tt0029942/.

[36] Nick Bryant, “The Franklin Scandal: A Story of Powerbrokers, Child Abuse & Betrayal,” trineday.comhttp://www.trineday.com/paypal_store/product_pages/Franklin.html.

[37] “George Bush Pedophile Sex Ring and Blackmail of Congress,” Covert Geopolitics, January 14, 2015, https://geopolitics.co/2015/01/14/george-bush-pedophile-sex-ring-and-blackmail-of-congress/.

[38] Tim King, “America’s Greatest Child Sex Scandal: Boys Town in Lincoln, Nebraska,” Salem-News.com, December 29, 2012, http://www.salem-news.com/articles/december292012/boys-town-scandal-tk.php.

[39] Michael Hughes, “Lawrence E. King, Jr. Overachiever,” Veterans Today, February 8, 2015, https://www.veteranstoday.com/2015/02/08/lawrence-e-king-jr-overachiever/.

[40] Harrison Koehli, “Men who Hate Women: The Franklin Scandal and the Truth about our Leaders,” sott.net, October 10, 2011, https://www.sott.net/article/236161-Men-Who-Hate-Women-The-Franklin-Scandal-and-the-Truth-About-Our-Leaders.

[41] Michael Hughes, https://www.veteranstoday.com/2015/02/08/lawrence-e-king-jr-overachiever/.

[42] Michael Hughes, https://www.veteranstoday.com/2015/02/08/lawrence-e-king-jr-overachiever/.

[43] Rick Atkinson, https://www.washingtonpost.com/archive/lifestyle/1990/04/01/omahas-hurricane-of-scandal/f762dad7-c72c-415e-a17c-bd4ece10fa44/?utm_term=.c7c899b5b214.

[44] Gordon Duff, editor’s note, Michael Hughes, https://www.veteranstoday.com/2015/02/08/lawrence-e-king-jr-overachiever/.

[45] Bob Fitrakis, “The Ghost of rigged elections Past: New Revelations on the Death of Michael Connell,” Free Press, December 11, 2013, https://freepress.org/article/ghost-rigged-elections-past-new-revelations-death-michael-connell-0.

[46] Michael Parenti, “The Stolen Presidential Elections,” michaelparenti.org, 2007, http://www.michaelparenti.org/stolenelections.html.

[47] “Bush Fired US Attorneys to Cover-up D.C. Pedophile Ring,” humansarefree.comhttp://humansarefree.com/2017/11/bush-fired-us-attorneys-to-cover-up-dc.html?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+HumansAreFree+%28Humans+Are+Free%29.

[48] “Michael Connell,” Wikipedia, https://en.wikipedia.org/wiki/Michael_Connell.

[49] James Renner, “Point of Impact,” Cleveland Scene, January 21, 2009, https://www.clevescene.com/cleveland/point-of-impact/Content?oid=1534616.

[50] Michael Hughes, https://www.veteranstoday.com/2015/02/08/lawrence-e-king-jr-overachiever/.

[51] “Roskens ‘Sleaze Factor’ at U.S. AID could be Bad News for Bush Campaign,” EIR, October 18, 1991, www.larouchepub.com/eiw/public/1991/eirv18n40-1991101.

[52] Webster Tarpley and Anton Chaitkin, George Bush, the Unauthorized Biography, (Washington, DC: Progressive Press), 1992, http://tarpley.net/online-books/george-bush-the-unauthorized-biography/chapter-21-omaha/.

[53] Webster Tarpley and Anton Chaitkin, http://tarpley.net/online-books/george-bush-the-unauthorized-biography/chapter-21-omaha/.

[54] Webster Tarpley and Anton Chaitkin, http://tarpley.net/online-books/george-bush-the-unauthorized-biography/chapter-21-omaha/.

[55] Charles Lee, “Lest we Forget: A Story of Child Abuse, Satanism & Injustice,” Collective Evolution, April 2, 2015, http://www.collective-evolution.com/2015/04/02/lest-we-forget-a-story-of-child-abuse-satanism-injustice/.

[56] Webster Tarpley and Anton Chaitkin, http://tarpley.net/online-books/george-bush-the-unauthorized-biography/chapter-21-omaha/.

[57] “The Franklin Child Abuse Scandal – Stunning Cover-up of Child Prostitution Ring for Wealthy Elitists and Political Leaders,” altereddimensions.net, March 5, 2016, http://altereddimensions.net/2016/the-franklin-child-abuse-scandal-potential-boys-town-pedophile-cover-up-child-prostitution-ring.

[58] “Conspiracy of Silence: Transcription of Unaired Documentary on the Franklin Cover-up,” http://www.alamoministries.com/content/english/newsreleases/conspiracyofsilence.html

[59] Alex Constantine, “Duncan & Blake ‘Suicides’ Solved: The Omaha/Des Moines Allegations, MediaBistro.com Data Mining & the CIA,” AlexConstantine.blogspot.com, February 29, 2008, http://alexconstantine.blogspot.co.id/search?q=father+val+peter+franklin+cover-up.

[60] John W. DeCamp, The Franklin Cover-up: Child Abuse, Satanism, and Murder in Nebraska (Lincoln, Nebraska: AWT Inc., 2nd edition, 1996), pp. 173-74, http://archive.org/stream/TheFranklinCover-upByFormerGreenBeretJohnDecamp/the_Frankklin_cover-up_-_ebook_djvu.txt.

[61] John DeCamp, http://archive.org/stream/TheFranklinCover-upByFormerGreenBeretJohnDecamp/the_Frankklin_cover-up_-_ebook_djvu.txt.

[62] Ted Gunderson, “The Gunderson Report: Child Sexual Abuse,” educate-yourself.org, April 2001, http://educate-yourself.org/cn/gundersonreportchildsexualabuse.shtml.

[63] “Franklin Scandal-Deposition of Paul Bonacci,” YouTube video, 1:12:50, posted on December 18, 2015, https://www.youtube.com/watch?v=_4MfKDTmwAw.

[64] Charles Lee, http://www.collective-evolution.com/2015/04/02/lest-we-forget-a-story-of-child-abuse-satanism-injustice/.

[65] Brandia, “Making some Sense of the Franklin Sex Abuse Scandal… well Sort of,” Snohomish County Reporter, August 29, 2014, http://snocoreporter.com/making-some-sense-of-the-franklin-sex-abuse-scandal-well-sort-of/.

[66] Alex Constantine, http://alexconstantine.blogspot.co.id/search?q=father+val+peter+franklin+cover-up.

[67] Alex Constantine, http://alexconstantine.blogspot.co.id/search?q=father+val+peter+franklin+cover-up.

[68] Brandia, http://snocoreporter.com/making-some-sense-of-the-franklin-sex-abuse-scandal-well-sort-of/.

[69] Charles Lee, http://www.collective-evolution.com/2015/04/02/lest-we-forget-a-story-of-child-abuse-satanism-injustice/.

[70] “America’s Greatest Child Sex Scandal: Boys Town in Lincoln Nebraska,” Salem-News.com, December 29, 2012, http://www.salem-news.com/articles/december292012/boys-town-scandal-tk.php.

[71] Ralph Lopez, “Major Documentary on Highest-Level Child Sex-Abuse is Suppressed,” Digital Journal, August 14, 2014, http://www.digitaljournal.com/news/world/major-documentary-on-highest-level-child-sex-abuse-is-suppressed/article/396661.

[72] Charles Lee, http://www.collective-evolution.com/2015/04/02/lest-we-forget-a-story-of-child-abuse-satanism-injustice/.

[73] Charles Lee, http://www.collective-evolution.com/2015/04/02/lest-we-forget-a-story-of-child-abuse-satanism-injustice/.

[74] Ted Gunderson, http://educate-yourself.org/cn/gundersonreportchildsexualabuse.shtml.

[75] Ralph Lopez, http://www.digitaljournal.com/news/world/major-documentary-on-highest-level-child-sex-abuse-is-suppressed/article/396661.

[76] “FBI Covers up Child Abuse, Murder in Nebraska,” EIR, July 27, 1990, https://www.larouchepub.com/eiw/public/1990/eirv17n30.

[77] Dennis Moore, book review of Nick Bryant’s The Franklin Scandal, East County Magazine, May 23, 2010, https://www.eastcountymagazine.org/book-review-franklin-scandal.

[78] Charles Lee, http://www.collective-evolution.com/2015/04/02/lest-we-forget-a-story-of-child-abuse-satanism-injustice/.

[79] Wayne Madsen, “FBI Killed Franklin Scandal Investigator and His Son,” Wayne Madsen Reportrense.com, June 23, 2014, http://www.rense.com/general96/fbikilled.html.

[80] “Sold for Sex: Trafficking in Nebraska,” NET News, YouTube video, 29:30, posted on January 30, 2017, https://www.youtube.com/watch?v=etao-pHnjUs

[81] Wayne Madsen, “Meet the Neocons’ Newest American Hero: Ben Sasse,” Strategic Culture, March 21, 2017, https://www.strategic-culture.org/news/2017/03/21/meet-neocons-newest-american-hero-ben-sasse.html.

[82] Wayne Madsen, https://www.strategic-culture.org/news/2017/03/21/meet-neocons-newest-american-hero-ben-sasse.html.

[83] Mike Cernovich, “Ben Sasse and #Never Trump’s Pedophile Problem,” Danger and Play, May 5, 2016, https://www.dangerandplay.com/2016/05/05/ben-sasse-and-nevertrumps-pedophile-problem/.

[84] Wayne Madsen, http://www.rense.com/general96/fbikilled.html.

[85] Wayne Madsen, https://www.strategic-culture.org/news/2017/03/21/meet-neocons-newest-american-hero-ben-sasse.html.

[86] Charles Lee, http://www.collective-evolution.com/2015/04/02/lest-we-forget-a-story-of-child-abuse-satanism-injustice/.

[87] Dennis Moore, https://www.eastcountymagazine.org/book-review-franklin-scandal.

[88] John DeCamp, The Franklin Cover-up: Child Abuse, Satanism, and Murder in Nebraska (Lincoln, Nebraska: AWT Inc., 1992), p.25, http://www.whatreallyhappened.com/WRHARTICLES/Franklin/FranklinCoverup/franklin.htm.

[89] Nick Bryant, The Franklin Scandalwikispooks.com, January 1, 2008, https://wikispooks.com/wiki/Document:The_Franklin_Scandal.

[90] Wayne Madsen, http://www.rense.com/general96/fbikilled.html.

[91] Wayne Madsen, http://www.rense.com/general96/fbikilled.html.

[92] Ralph Lopez, http://www.digitaljournal.com/news/world/major-documentary-on-highest-level-child-sex-abuse-is-suppressed/article/396661.

[93] Wayne Madsen, http://www.rense.com/general96/fbikilled.html.

[94] John DeCamp, The Franklin Cover-up: Child Abuse, Satanism, and Murder in Nebraska, Forward Second Edition (Lincoln, Nebraska: AWT Inc., 1996), http://stateofthenation2012.com/?p=21936.

[95] John DeCamp, speech transcript at Schiller Institute on February 2, 1994, EIR, 21 (10), March 4, 1994, https://www.larouchepub.com/eiw/public/1994/eirv21n10.

[96] John DeCamp, https://www.larouchepub.com/eiw/public/1994/eirv21n10.

[97] Wayne Madsen, http://www.rense.com/general96/fbikilled.html.

[98] Wayne Madsen, http://www.rense.com/general96/fbikilled.html.

[99] “Nebraska Grand Jury Protects Child Abuse,” EIR, August 3, 1990, https://www.larouchepub.com/eiw/public/1990/eirv17n31.

[100] Ralph Lopez, http://www.digitaljournal.com/news/world/major-documentary-on-highest-level-child-sex-abuse-is-suppressed/article/396661.

[101] David J. Stewart, “Satanists are taking over Everything!” lovethetruth.com, August 2016, http://www.lovethetruth.com/nwo/satanists_taking_over.htm.

[102] Gordon Duff, editor’s note, Michael Hughes, https://www.veteranstoday.com/2015/02/08/lawrence-e-king-jr-overachiever/.

[103] Wayne Madsen, http://www.rense.com/general96/fbikilled.html

[104] Court transcript testimony from Bonacci vs. King civil case, US Federal District Court of Nebraska, February 25, 1999, appendix from John DeCamp’s The Franklin Cover-uphttp://www.whale.to/b/aq3.html.

[105] “Roskens ‘Sleaze Factor’ at U.S. AID could be Bad News for Bush Campaign,” www.larouchepub.com/eiw/public/1991/eirv18n40-1991101.

[106] Webster Tarpley and Anton Chaitkin, http://tarpley.net/online-books/george-bush-the-unauthorized-biography/chapter-21-omaha/.

[107] Noreen Gosch, “Child Abuse, Satanism, and Murder: The Story that ‘20/20’ would not tell,” EIR, February 4, 2000, www.larouchepub.com/eiw/public/2000/eirv27n05-2000020.

[108] Wayne Madsen, http://www.rense.com/general96/fbikilled.html.

[109] Tim King, http://www.salem-news.com/articles/december292012/boys-town-scandal-tk.php.

[110] “Conspiracy of Silence: Transcription of Unaired Documentary on the Franklin Cover-up,” http://www.alamoministries.com/content/english/newsreleases/conspiracyofsilence.html.

[111] Nick Bryant, https://wikispooks.com/wiki/Document:The_Franklin_Scandal.

[112] Wayne Madsen, http://www.rense.com/general96/fbikilled.html.

[113] Charles Young, “Still Evil after all these Years,” CounterPunch, September 10, 2012, https://www.counterpunch.org/2012/09/10/still-evil-after-all-these-years/.

[114] Harrison Koehli, https://www.sott.net/article/236161-Men-Who-Hate-Women-The-Franklin-Scandal-and-the-Truth-About-Our-Leaders.

[115] Alex Constantine, “Accused Statutory Rapist Robert Wadman’s ‘Libel’ Suit against John DeCamp Flops,” Constantine Report, July 31, 2008, https://www.constantinereport.com/accused-statutory-rapist-robert-wadmans-libel-suit-against-john-decamp-flops/.

[116] Phil Jayhan, “John DeCamp Wins Lawsuit Filed by Robert Wadman for Libel in ‘The Franklin Cover-up,” Let’s Roll Forums, August 1, 2008, http://letsrollforums.com//john-decamp-wins-lawsuit-t17623.html?s=06ae3253a799ce00b5c917aee6cebe5b&amp.

[117] Noreen Gosch, www.larouchepub.com/eiw/public/2000/eirv27n05-2000020.

[118] Alex Constantine, https://www.constantinereport.com/accused-statutory-rapist-robert-wadmans-libel-suit-against-john-decamp-flops/.

[119] Charles Lee, http://www.collective-evolution.com/2015/04/02/lest-we-forget-a-story-of-child-abuse-satanism-injustice/.

[120] Brandia, http://snocoreporter.com/making-some-sense-of-the-franklin-sex-abuse-scandal-well-sort-of/.

[121] John DeCamp, https://archive.org/stream/ConspiracyOfSilenceTranscriptFranklinCoverUp/Conspiracy%20of%20Silence%20Transcript%20Franklin%20%20Cover%20Up-17_djvu.txt.

[122] “False Memory Syndrome: Mind Control and Pedophilia,” steemit.com, September 11, 2017, https://steemit.com/pizzagate/@whitedeer9217/false-memory-syndrome-mind-control-and-pedophilia.

[123] Nick Bryant, https://wikispooks.com/wiki/Document:The_Franklin_Scandal.

[124] Charles Lee, http://www.collective-evolution.com/2015/04/02/lest-we-forget-a-story-of-child-abuse-satanism-injustice/.

[125] John DeCamp, The Franklin Cover-uphttps://s3.amazonaws.com/bk1/bk2/the-franklin-coverup.pdf.

[126] “Conspiracy of Silence: Transcription of Unaired Documentary on the Franklin Cover-up,” http://www.alamoministries.com/content/english/newsreleases/conspiracyofsilence.html.

[127] John DeCamp, The Franklin Cover-up, 2004-05 updates and developments, https://archive.org/stream/TheFranklinCover-upByFormerGreenBeretJohnDecamp/the_Frankklin_cover-up_-_ebook_djvu.txt.

[128] Ralph Lopez, http://www.digitaljournal.com/news/world/major-documentary-on-highest-level-child-sex-abuse-is-suppressed/article/396661.

[129] Charles Young, https://www.counterpunch.org/2012/09/10/still-evil-after-all-these-years/.

[130] M.C. Moewe, “’If you Dare to come forward, dare to talk, Watch what Happens,” Daily Kos, August 5, 2014, https://www.dailykos.com/stories/2014/8/4/1319089/–If-You-Dare-to-Come-Forward-If-You-Dare-to-Talk-Watch-What-Happens.

[131] “Roskens ‘Sleaze Factor’ at U.S. AID could be Bad News for Bush Campaign,” www.larouchepub.com/eiw/public/1991/eirv18n40-1991101.

[132] “Hall of Fame: Ronald Roskens,” DeMolay International website, https://demolay.org/halloffame/bio.php?id=37.

[133] Anthony Tyler, “American Pedophilia: Prerequisite of a Wealthy Elitist,” thelastamericanvagabond.com, July 27, 2016, http://www.thelastamericanvagabond.com/conspiracy/american-pedophilia-prerequisite-wealthy-elitist/.

[134] Fritz Springmeier, “The Disney Bloodline – The Skill of Lying, the Art of Deceit,” bibliotecapleyades.net, spring 2003, https://www.bibliotecapleyades.net/bloodlines/disney1.htm.

[135] “Roskens ‘Sleaze Factor’ at U.S. AID could be Bad News for Bush Campaign,” www.larouchepub.com/eiw/public/1991/eirv18n40-1991101.

[136] “Roskens ‘Sleaze Factor’ at U.S. AID could be Bad News for Bush Campaign,” www.larouchepub.com/eiw/public/1991/eirv18n40-1991101.

[137] “Were 20 Million Afro-Brazilian women Sterilized?” blackwomenofbrazil.co, January 5, 2015, https://blackwomenofbrazil.co/2015/01/05/were-20-million-afro-brazilian-women-sterilized-with-recent-controversy-in-kenya-we-re-visit-the-sterilization-controversy-of-the-late-1980s-in-brazil/.

[138] Wayne Madsen, http://www.rense.com/general96/fbikilled.html.

[139] Wayne Madsen, http://www.rense.com/general96/fbikilled.html.

[140] “The Washington Child Sex Ring Coverup,” Vox Newshttp://www.voxfux.com/features/bush_child_sex_coverup/franklin.htm.

[141] Paul M. Rodriguez and George Archibald, https://www.wanttoknow.info/890629washingtontimesfranklin

[142] Webster Tarpley and Anton Chaitkin, http://tarpley.net/online-books/george-bush-the-unauthorized-biography/chapter-21-omaha/.

[143] “George Bush: World Class Monster,” Vox Newshttp://www.voxfux.com/features/bush_world_class_criminal.html.

[144] “George Bush: World Class Monster,” http://www.voxfux.com/features/bush_world_class_criminal.html.

[145] Barry Wigmore, “The Truth about Modern Legend Che Guevara, by the Man who Hunted him down,” Daily Mail, October 9, 2007, http://www.dailymail.co.uk/news/article-486423/The-truth-modern-legend-Che-Guevara-man-hunted-down.html.

[146] John Mintz, Martha Sherill and Elsa Walsh, “The Shadow World of Craig Spence,” Washington Post, July 18, 1989, http://www.voxfux.com/features/bush_world_class_criminal.html.

[147] “Bush Body Count,” History Budhttp://historybud.com/tag/bush-body-count/.

[148] “Chilling Similarities between Seth Rich Murder and ‘Clinton Body Count’ Victims,” World Net Daily, May 16, 2017, http://www.wnd.com/2017/05/chilling-similarities-between-seth-rich-murder-and-clinton-body-count-victims/.

[149] Judge Urbom’s Memorandum of Decision in Paul A. Bonacci vs. Lawrence E. King case, United States District Court for the District of Nebraska, filed February 22, 1999, http://www.highstrangeness.tv/articles/king.php.

[150] Court transcript testimony from Bonacci vs. King civil case, US Federal District Court of Nebraska, February 25, 1999, appendix from John DeCamp’s The Franklin Cover-uphttp://www.whale.to/b/aq3.html.

[151] Judge Warren Urbom decision in Bonacci vs. King case, “Full Text of the CIA ‘Finders’ File,” archive.orghttps://archive.org/stream/ThisIsTheCiafindersFile/Finders_djvu.txt.

[152] Dennis Moore, https://www.eastcountymagazine.org/book-review-franklin-scandal.

[153] Dennis Moore, https://www.eastcountymagazine.org/book-review-franklin-scandal.

[154] Lilian Mustelier, “Ronald Reagan Guilty of Treason and War Crimes,” highstrangeness.tvhttp://www.highstrangeness.tv/articles/reagan.php.

[155] Opera NOVA webpage/Larry King, archived December 21, 2016, http://archive.is/w712A.

[156] “Statistics,” HEATwatch.org website, http://www.heatwatch.org/human_trafficking/statistics.

[157] Patrick Hennigsen, “An Oscar for a Propaganda Flick,” Consortium News, March 3, 2017, https://consortiumnews.com/2017/03/03/an-oscar-for-a-propaganda-flick/.

[158] “Stew Webb Federal Whistleblower – 32 Years” website, http://www.stewwebb.com/.

[159] Larry Chin, “The Bush-Clinton Empire and Criminal Succession,” Intrepid Report, September 26, 2016, http://www.intrepidreport.com/archives/19227.

[160] Stew Webb, “George Bush Pedophile Sex Ring and Blackmail of Congress,” Covert Geopolitics, January 14, 2015, https://geopolitics.co/2015/01/14/george-bush-pedophile-sex-ring-and-blackmail-of-congress/.

[161] Stew Webb, https://geopolitics.co/2015/01/14/george-bush-pedophile-sex-ring-and-blackmail-of-congress/.

[162] David G. Guyatt, “Former CIA/DIA Deep-Cover Agent ‘Chip’ Tatum Reveals more Disturbing Details about High-level Control of Global Drug-Running and Money-Laundering Operations, Part 2,” Vox News, June-July 1997, http://www.voxfux.com/features/cia_bush_drug_trafficking_murder_pt1.html.

[163] Michael Brendan Dougherty, “The One Thing No One is Mentioning in their Barney Frank Tributes: The Prostitutes,” Business Insider, November 29, 2011, http://www.businessinsider.com/the-one-thing-no-one-is-mentioning-in-their-barney-frank-tributes-the-prostitutes-2011-11/?IR=T.

[164] Stew Webb, https://geopolitics.co/2015/01/14/george-bush-pedophile-sex-ring-and-blackmail-of-congress/.

[165] Stew Webb, https://geopolitics.co/2015/01/14/george-bush-pedophile-sex-ring-and-blackmail-of-congress/.

[166] Stew Webb, https://geopolitics.co/2015/01/14/george-bush-pedophile-sex-ring-and-blackmail-of-congress/.

[167] Sherman de Brosse, “An Early Brownstone Operation – Sex and Blackmail Ring,” shermsays.blogspot.com (a blog site), July 29, 2009, http://shermsays.blogspot.co.id/2009/07/early-brownstone-operation-sex-and.html.

[168] Sherman de Brosse, http://shermsays.blogspot.co.id/2009/07/early-brownstone-operation-sex-and.html.

[169] William Guy Carr, Pawns in the Game (San Diego: Dauphin Publications, 1978), “Introduction – The International Conspiracy,” bibliotecapleyades.nethttps://www.bibliotecapleyades.net/sociopolitica/pawns_inthegame/pawns_00.htm.

[170] “Shock Report: One Third of US Government Comprised of Satanic Pedophiles,” truthaseeker.ca, September 12, 2017, http://www.truthseeker.ca/2017/09/shock-report-one-third-of-us-government.html.

[171] “David Wilcock – The Downfall of the Cabal,” YouTube video, 1:24, posted December 12, 2017, https://www.youtube.com/watch?v=9HrDSh-Wo7g.

[172] “The Washington Child Sex Ring Coverup,” Vox Newshttp://www.voxfux.com/features/bush_child_sex_coverup/franklin.htm.

Fonte

franklin-scandal

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2.00 €


 


 

E` forse questo il motivo per cui le rivelazioni su Biden sono state soppresse cosi` in fretta da Facebook?

Nel momento in cui il New York Post ha riportato informazioni su alcuni dei dettagli squallidi e corrotti contenuti nel disco rigido di Hunter Biden, Twitter e Facebook, hanno fatto di tutto per sopprimere le informazioni e proteggere Joe Biden. Nel caso di Facebook, però, forse uno di quei protettori stava difendendo se stessa.

La persona attualmente responsabile del programma di integrità elettorale di Facebook è Anna Makanju. Quel nome probabilmente non significa molto per te, ma dovrebbe significare qualcosa per Joe Biden.

Prima di finire a lavorare per Facebook, Makanju era un Senior Fellow non residente presso l’Atlantic Council. Il Consiglio Atlantico è un think tank apparentemente apartitico che si occupa di affari internazionali. In realta` si tratta di un’organizzazione decisamente di parte.

Nel 2009, James L. Jones, presidente del Consiglio Atlantico, ha lasciato l’organizzazione per essere il consigliere per la sicurezza nazionale del presidente Obama. Anche Susan Rice, Richard Holbrooke, Eric Shinseki, Anne-Marie Slaughter, Chuck Hagel e Brent Scowcroft erano tutti affiliati al Consiglio Atlantico prima di finire nell’amministrazione Obama.

Il Consiglio Atlantico ha ricevuto enormi quantità di finanziamenti stranieri nel corso degli anni. Eccone uno che dovrebbe interessare tutti: Burisma Holdings ha donato $ 300.000 dollari al Consiglio Atlantico, nel corso di tre anni consecutivi, a partire dal 2016. Le informazioni seguenti potrebbero spiegare perché ha iniziato a pagare quei soldi al Consiglio.

Non solo il Consiglio Atlantico stava inviando persone nell’amministrazione Obama-Biden, ma serviva anche come consigliere esterno. E questo ci riporta ad Anna Makanju, la persona a capo del “programma di integrità elettorale” di Facebook.

Anche Makanju ha lavorato per il Consiglio Atlantico. Quanto segue è la parte rilevante della biografia professionale di Makanju dalla sua pagina del Consiglio Atlantico:

Anna Makanju è una senior fellow non residente della Transatlantic Security Initiative. È un’esperta di politiche pubbliche e legali che lavora per Facebook, dove guida gli sforzi per garantire l’integrità elettorale sulla piattaforma. In precedenza, è stata consigliere politico speciale per l’Europa e l’Eurasia dell’ex vicepresidente degli Stati Uniti Joe Biden, consigliere politico senior dell’ambasciatore Samantha Power presso la missione degli Stati Uniti presso le Nazioni Unite, direttore per la Russia presso il Consiglio di sicurezza nazionale e capo della personale per la politica europea e della NATO presso l’Ufficio del Segretario della Difesa. Ha anche insegnato alla Woodrow Wilson School dell’Università di Princeton e ha lavorato come consulente per un’azienda leader focalizzata sulle tecnologie spaziali.

Makanju gioco` un ruolo nel falso impeachment dell’Ucraina. All’inizio di dicembre 2019, quando i democratici si stavano preparando per l’impeachment, Glenn Kessler la menzionò in un articolo assicurando ai lettori del Washington Post che, contrariamente alle affermazioni dell’amministrazione Trump, non c’era nulla di corrotto nei rapporti di Biden con l’Ucraina. Biden non avrebbe fatto pressioni sull’Ucraina per licenziare il procuratore Viktor Shokin per proteggere Burisma; lo ha fatto perché Shokin non stava facendo il suo lavoro quando si trattava di indagare sulla corruzione.

Kessler scrive che, lo stesso giorno del febbraio 2016 in cui l’allora presidente ucraino Poroshenko annunciò che Shokin aveva offerto le sue dimissioni, Biden parlò sia a Poroshenko che al primo ministro Arseniy Yatsenyuk. La versione della Casa Bianca è che Biden parlo` ad entrambi riguardo al fatto di riformare il governo e di lottare contro la corruzione. Ed è qui che entra in gioco Makanju:

Anche Anna Makanju, all’epoca consigliere politico senior di Biden per l’Ucraina, ha ascoltato le chiamate e ha detto che il rilascio delle trascrizioni rafforzerebbe solo la tesi di Biden di aver agito correttamente. Ha aiutato Biden a prepararsi per le conversazioni e ha detto che hanno operato ad alto livello”.

Un riferimento a una società privata come Burisma sarebbe stata una mossa di “basso livello” per una telefonata tra Biden e il presidente di un altro paese, ha detto Makanju a The Fact Checker. Invece, ha detto, la conversazione si è concentrata sulle riforme richieste dal Fondo monetario internazionale, sui metodi per combattere la corruzione e sull’assistenza militare. Un’indagine su “Burisma non era abbastanza significativa” da menzionare, ha detto.

Permettetemi di ricordarvi, nel caso ve lo foste dimenticati, che Burisma ha iniziato a pagare un sacco di soldi al Consiglio Atlantico nel 2016, proprio quando Makanju stava consigliando Biden riguardo a Shokin.

In altre parole, ci sono davvero buone possibilità che Sundance avesse ragione quando scrisse al Conservative Treehouse:

Esatto gente, il dirigente di Facebook che attualmente blocca tutte le prove negative dell’attività corrotta di Hunter e Joe Biden in Ucraina è la stessa persona che coordinava l’attività corrotta tra i guadagni della famiglia Biden e l’Ucraina.

La rete incestuosa tra i Democratici alla Casa Bianca, il Congresso, il Deep State, i media e la Big Tech non finisce mai. Ecco perché il popolo americano voleva e vuole ancora Trump, il vero outsider, a capo del governo. Sanno che i Democratici hanno trasformato la politica americana in una gigantesca farsa.

Fonte

2020-10-18_10-23-56

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2.00 €

La Sony (societa` da 45 miliardi di dollari) supporta Black Lives Matter

La rivoluzione sarà … sponsorizzata da gigantesche corporazioni transnazionali

La natura montata e non autentica di Black Lives Matter è stata evidenziata ancora una volta dopo che Sony Corporation (patrimonio netto di $ 45 miliardi) ha detto di sostenere il movimento.

L’approvazione è arrivata tramite Sony Playstation annunciando un nuovo tema BLM per la console PS4.

“Mostra il tuo sostegno al movimento #BlackLivesMatter con questo nuovo tema per PS4, ora disponibile gratuitamente su PS Store”, afferma il tweet.

Il promo sottolinea ancora una volta come Black Lives Matter – che secondo i suoi fondatori è un movimento neo-marxista destinato a smantellare il capitalismo, sia supportato da alcune delle maggiori societa` capitaliste/monopolistiche del pianeta.

Come abbiamo evidenziato in precedenza, le multinazionali si mettono in mostra a favore dei movimenti politici di estrema sinistra per attirare l’attenzione dei media e, a loro volta, un’enorme fetta di pubblicità gratuita che altrimenti costerebbe milioni di dollari.

L’ironia ovviamente è che milioni di persone di sinistra si illudono che la loro difesa di BLM sia “rivoluzionaria”, “punk”, “avant-garde” e una forma di “resistenza”.

Nel frattempo, letteralmente tutte le principali istituzioni accademiche e culturali, i media dell’establishment, le multinazionali e il settore dell’intrattenimento tradizionale sono d’accordo con loro.

Che alternativo!

I commentatori del tweet di Sony hanno immediatamente sottolineato la natura risibile della sua premessa.

Fonte

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravviver con una donazione

2.00 €

Amazon rimuove il libro di un autore “scettico” sul Covid-19 perche`viola le linee guida sui contenuti

Più o meno nel periodo in cui Twitter ha eliminato le storie bomba del New York Post su Hunter Biden dalla sua piattaforma, alla fine della scorsa settimana, Amazon era impegnata a censurare qualsiasi critica contro la narrativa “ufficiale” di COVID-19, con la censura di almeno un libro dal suo negozio Amazon Books .

L’ultimo libro dello scrittore politico James Perloff, “Covid-19 and the Agendas to Come: Red-Pilled,”, è stato rimosso da Amazon giovedì, ha twittato.

“CATTIVE NOTIZIE. Dopo aver venduto oltre 3.500 copie per Amazon dalla pubblicazione il 20 agosto, Amazon ha bandito il mio libro “Covid-19 and the Agendas to Come: Red-Pilled,”.

Perloff ha parlato con RT News dell’incidente, delineando come l’atto di censura di Amazon convalida le scoperte del suo libro, esprimendo preoccupazione per il fatto che “la censura su Covid è diventata progressivamente più forte, anche se il tasso di mortalità da Covid è andato progressivamente abbassandosi”.

“Siamo in una cultura veramente orwelliana”, ha avvertito.

Perloff ha detto che Amazon lo ha contattato giovedì, chiedendogli di “chiarire i [suoi] diritti sul libro” – qualcosa che ha detto era già stato completato in agosto, quando il libro è stato messo in vendita sulla piattaforma di e-commerce. Come spiega RT:

“Ma prima che potesse finire di raccogliere il materiale richiesto per dimostrare ancora una volta che possedeva i diritti globali sulla sua opera, ha ricevuto un’altra e-mail da Amazon, questa volta sostenendo di aver rimosso il suo libro” durante una revisione della garanzia della qualità del [suo] catalogo “perché” violava le linee guida sui contenuti “.”

Risposta di Amazon a Perloff
 

Poi “ha chiesto loro [Amazon] di specificare quali linee guida [lui] aveva violato”, “hanno risposto che il libro violava” le nostre linee guida sui contenuti “.

“Ci riserviamo il diritto di determinare se il contenuto fornisce una scarsa esperienza al cliente e di rimuovere il contenuto dalla vendita”, ha affermato Amazon.

Successivamente, Amazon ha cancellato il libro dalla sua piattaforma. Utilizzando un collegamento incorporato nel sito Web di Perloff, indirizzando le persone ad acquistare il libro su Amazon, è possibile vedere di seguito facendo clic sul collegamento che la pagina di Amazon che vende il libro non esiste più.

Secondo RT, e forse il motivo per cui Amazon ha rimosso il libro, è che “traccia come la pandemia Covid-19 è stata utilizzata dai governi di tutto il mondo per imporre misure di controllo sociale draconiane su una popolazione terrorizzata, valuta diverse teorie sull’origine del virus”. e offre alcune proiezioni su ciò che potrebbe accadere all’umanità, incluso il modo in cui le popolazioni potrebbero collaborare per evitare alcuni dei risultati più totalitari “.

Perloff ha affermato che il libro contiene fonti provenienti da centinaia di riferimenti tramite riviste accademiche e altre fonti importanti:

“Non c’è niente di quello che dico nel libro che non sia documentato”, ha detto, sottolineando che molti altri dissidenti del coronavirus stanno vendendo i loro libri sulla piattaforma senza incidenti.

Fonte

2020-10-17_12-12-34

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2.00 €

Nessun Nobel per Greta…per fortuna!

Il Comitato norvegese per il Nobel ha assegnato il Premio Nobel per la pace 2020 al Programma alimentare mondiale per i suoi sforzi nel combattere la fame e per impedire che venga utilizzato come arma di guerra.

Non l’hanno dato a Greta Thunberg, una delle favorite.

Bhe` non se lo meritava proprio.

Lungi dall’incoraggiare la pace, ha diffuso discordia e divisione. Lungi dal rendere il mondo un posto più felice e più sicuro, ha contribuito a rendere le persone paurose e pessimiste. Insieme a Extinction Rebellion, ha diffuso l’idea che tutti noi dobbiamo smettere di fare le cose che ci piacciono, come viaggiare e commerciare a livello globale, per vivere vite più limitate avendo un impatto minore sul pianeta.

Forse ha ragione, se tutti noi comprassimo e viaggiassimo localmente, raggiungendo i villaggi vicini a cavallo e in carrozza, potremmo ridurre l’impatto ambientale. Quando vivevamo così, tuttavia, le madri morivano di parto, i bambini morivano durante l’infanzia, le persone morivano di peste e la vita per molti era tragicamente breve e squallida.

Sono state la rivoluzione industriale e la sua creazione di ricchezza a rendere possibili i progressi nella medicina, nell’igiene e nella scienza che hanno reso possibile una vita migliore per così tanti. L’idea che dobbiamo fermare la moderna tecnologia industriale per salvare la Terra dall’estinzione è tanto falsa quanto pericolosa. La realtà è che dobbiamo usare quella moderna tecnologia industriale per risolvere i problemi che dobbiamo affrontare.

Un candidato plausibile per il premio Nobel per la pace del prossimo anno potrebbe essere il duca di Cambridge. Insieme a Sir David Attenborough, ha lanciato il programma Earthshot, che premierà le innovazioni e le invenzioni che aiutano a risolvere i problemi ambientali. Cinque premi all’anno, ciascuno di un milione di sterline, devono essere assegnati per dieci anni a squadre che producono nuovi modi per affrontare questioni come clima ed energia, natura e biodiversità, oceani, inquinamento atmosferico e dell’acqua dolce.

Questo è esattamente l’approccio giusto, così come quello di Greta Thunberg è quello sbagliato. L’obiettivo è stimolare l’ambizione e l’innovazione per esplorare e inventare nuovi modi per aiutare la Terra a risolvere i suoi problemi. Il risultato sarà un enorme stimolo a creare soluzioni che implicano il cambiamento tecnologico, piuttosto che quelle che richiedono un cambiamento comportamentale. Invece di usare il bastone per convincere le persone a vivere in modo più semplice, fornirà un incentivo per aiutarci a vivere in modo più intelligente.

È la tecnologia che rende i veicoli meno inquinanti, che consente agli agricoltori di produrre più cibo da meno terra e che consente a più persone nel mondo di godere di acque meno inquinate. E saranno le innovazioni tecnologiche che ci daranno energia pulita, aria più pulita e renderanno i nostri oceani più sicuri per la vita marina.

L’idea che tutti noi dobbiamo accettare enormi limitazioni ai nostri stili di vita e che le opportunità offerte dal mondo moderno debbano essere limitate e chiuse per evitare la catastrofe, è semplicemente sbagliata. È attraverso progressi come quelli incoraggiati dai premi Earthshot che possiamo allontanarci da un futuro distopico per l’umanità e spostarci in uno più pulito e sicuro.

Anche l’affermazione che nessuno sta ascoltando o facendo qualcosa è palesemente falsa. Ci stiamo allontanando dai combustibili fossili a un ritmo più veloce di quanto chiunque avesse previsto. Stiamo adottando misure per garantire un’aria più pulita e fiumi più puliti. I nuovi premi annunciati dal principe William e da Sir David accelereranno il progresso e porteranno i miglioramenti necessari più rapidamente di quanto sarebbe stato altrimenti possibile.

Fonte

greta1-1400x788-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2.00 €

Perche` il principale avvocato per i casi di pedopornografia dell’FBI e` coinvolto nel caso del laptop di Hunter Biden?

I recenti rapporti bomba del New York Post sul presunto contenuto del laptop di Hunter Biden includevano una curiosa prova: una fotografia di una citazione dell’FBI che porta la firma del principale investigatore di pornografia infantile dell’agenzia, l’agente speciale Joshua Wilson.

Secondo il Post, un computer portatile è stato consegnato in un negozio di riparazioni del Delaware da un uomo ritenuto dal proprietario, John Paul Mac Isaac, Hunter Biden. Il proprietario del negozio ha fatto una copia del disco rigido prima di consegnarlo all’FBI, che include e-mail incriminanti che descrivono in dettaglio la presunta corruzione della famiglia Biden in Ucraina e Cina, nonché un “volgare video di 12 minuti che sembra mostrare Hunter che fuma crack. mentre era impegnato in un atto sessuale con una donna non identificata “, così come” numerose altre immagini sessualmente esplicite “.

L’identità dell’agente dell’FBI, Wilson, è stata confermata sia dal Western Journal che da Business Insider, quest’ultimo ha confrontato la sua firma con una denuncia penale del 2012 e ha concluso che “corrisponde chiaramente alla firma sulla citazione pubblicata dal New York Post”.

Come osserva BI:

Non è chiaro se l’FBI impieghi più di un agente di nome Joshua Wilson. Ma le prove disponibili sembrano mostrare che ** il Joshua Wilson che ha firmato la citazione per il portatile di Hunter Biden, e il Joshua Wilson che indaga sulla pornografia infantile per l’FBI, sono la stessa persona **. Ciò solleva la possibilità, non esplorata dal Post, che l’FBI abbia emesso la citazione per ragioni estranee al ruolo di Hunter Biden in Ucraina e Burisma.

Allora perché il miglior avvocato per la pornografia infantile dell’FBI è coinvolto nel caso del laptop di Hunter Biden? Chanel Rion di OANN dice di aver visto il contenuto del disco rigido, che include “Droghe, ossessioni su minorenni, accordi di potere”, che fanno “sembrare normale la dipendenza da selfie di Anthony Weiner”.

Nel frattempo, se sul computer di Hunter c’è veramente pedopornografia incriminante, cosa ha fatto l’FBI al riguardo?

Fonte

hunter-2a

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2.00 €