Li-Meng Yan rilascia un secondo studio dove afferma che il coronavirus e` una “arma batteriologica senza restrizioni”

Li-Meng Yan, una virologa cinese (MD, PhD) che ha lavorato in un laboratorio di riferimento dell’OMS ed ha lasciato la sua posizione presso l’Università di Hong Kong, ha pubblicato un secondo rapporto, sostenendo che SARS-CoV-2, il virus che causa COVID-19, non solo è stato creato in un laboratorio di Wuhan, ma che è un ‘”arma biologica senza restrizioni” che è stata rilasciata intenzionalmente.

“Abbiamo utilizzato prove biologiche e analisi approfondite per dimostrare che SARS-CoV-2 e` stato prodotto in laboratorio, creato utilizzando un virus modello (ZC45 / ZXC21) di proprietà di laboratori di ricerca militare sotto il controllo del Partito Comunista Cinese (PCC) “, si legge nel giornale.

SARS-CoV2 è un prodotto di laboratorio, che può essere creato in circa sei mesi utilizzando un virus modello di proprietà di un laboratorio dell’Esercito popolare di liberazione (PLA).

La portata e la natura coordinata di questa frode scientifica indica il grado di corruzione nei settori della ricerca accademica e della salute pubblica. Come risultato di tale corruzione, sono stati arrecati danni sia alla reputazione della comunità scientifica che al benessere della comunità globale.

Il rapporto afferma inoltre che il virus RaTG13 che la “Batwoman” Dr. Zhengli Shi e colleghi dicono di aver ottenuto nelle feci di pipistrello nel 2013 (e che è identico al 96% a SARS-CoV-2), è fraudolento e anche artificiale.

Dalla sua pubblicazione, il virus RaTG13 è servito come prova fondante per la teoria secondo cui SARS-CoV-2 e` di origine naturale. Tuttavia, nessun virus vivo o un genoma intatto di RaTG13 è mai stato isolato o recuperato. Pertanto, l’unica prova per l ‘”esistenza” di RaTG13 in natura è la sua sequenza genomica pubblicata su GenBank.

Il rapporto prosegue affermando che il genoma RaTG13 potrebbe essere facilmente fabbricato e che “una voce su GenBank, che in questo caso equivale all’esistenza di una sequenza genomica virale assemblata e alle letture di sequenziamento associate, non è una prova definitiva che questo genoma virale è corretto o reale “e che il processo di sequenziamento del DNA stesso” lascia spazio a potenziali frodi “.

Se si intende fabbricare un genoma virale a RNA su GenBank, si puo` fare seguendo questi passaggi: creare la sua sequenza genomica su un computer, sintetizzare segmenti del genoma in base alla sequenza, amplificare ogni segmento di DNA tramite PCR e quindi inviare i prodotti PCR (possono anche essere miscelati con materiale genetico derivato dal presunto ospite del virus per imitare un campione di sequenziamento autentico) per il sequenziamento. Le letture di sequenziamento grezze risultanti sarebbero utilizzate, insieme alla sequenza genomica creata, per creare una voce su GenBank. Una volta completata, questa voce sarebbe stata accettata come prova dell’esistenza naturale del virus corrispondente. Chiaramente, una sequenza genomica virale e la sua voce GenBank possono essere fabbricate se ben pianificate.

RaTG13 ha “molteplici caratteristiche anomale”, secondo il rapporto. Per i principianti, si afferma che si trattava di un campione fecale, ma solo l’1,7% delle letture del sequenziamento grezzo sono batteriche, quando i campioni di tamponi fecali sono tipicamente batterici per il 70-90%. In secondo luogo, la sequenza genomica per RaTG13 contiene segmenti non derivanti da un pipistrello, tra cui volpe, scoiattoli e altri animali.

Inoltre, la Cina ha distrutto tutte le prove di RaTG13. “Nessuna verifica indipendente della sequenza RaTG13 sembra possibile perché, secondo il dottor Zhengli Shi, il campione grezzo è stato esaurito e nessun virus vivo è stato mai isolato o recuperato. In particolare, questa informazione era nota a una cerchia ristretta di virologi fin dall’inizio e apparentemente accettata.

Nel frattempo, un altro coronavirus che condivide “un’identità di sequenza nucleotidica al 100% con RaTG13” – RaBtCoV / 4991 – su un “segmento del gene RNA polimerasi RNA-dipendente da 440 bp”.

RaBtCoV / 4991 è stato presumibilmente scoperto da Shi e colleghi nel 2012 e pubblicato nel 2016, e i colleghi hanno chiesto se fosse lo stesso virus di RaTG13.

Data l’identità del 100% su questo breve segmento genico tra RaBtCoV / 4991 e RaTG13, si sono richiesti chiarimenti sul fatto che questi due nomi si riferiscano o meno allo stesso virus. Tuttavia, il dott. Shi non ha risposto alla domanda del richiedente per mesi. La risposta alla fine è arrivata da Peter Daszak, presidente di EcoHealth Alliance e collaboratore a lungo termine di Shi, che ha affermato che RaBtCoV / 4991 era uguale a RaTG1327.

TRE FATTI SOSPETTI

Innanzitutto, non ha senso che ‘Batwoman’ Shi e il suo team non abbiano condotto il sequenziamento dell’intero genoma di RaBtCoV / 4991 prima del 2020, poiché si sospettava che fosse la causa della morte di alcuni minatori che soffrivano di una forte polmonite dopo aver eliminato gli escrementi di pipistrello in un miniera cinese.

Dati i coerenti interessi del gruppo Shi nello studio dei coronavirus di pipistrello simili alla SARS e il fatto che RaBtCoV / 4991 è un coronavirus simile alla SARS con una possibile connessione alla morte dei minatori, è altamente improbabile che il gruppo Shi si accontenti del sequenziamento di solo il segmento 440 bp di RdRpand non perseguendo il sequenziamento della regione di codifica del recettore-binding motif (RBM) del gene spike. In effetti, il sequenziamento del gene spike viene tentato di routine dal gruppo Shi una volta che la presenza di un coronavirus di pipistrello simile alla SARS è confermata dal sequenziamento del segmento RdR di 440 bp25,32, sebbene il successo di tali sforzi sia spesso ostacolato dal scarsa qualità del campione.

“Chiaramente, la motivazione percettibile del gruppo Shi di studiare questo virus RaBtCoV / 4991 e il fatto che non sia stato effettuato alcun sequenziamento del genoma per un periodo di sette anni (2013-2020) sono difficili da conciliare e spiegare”.

Nel frattempo, il sequenziamento genomico di RaTG13 è stato condotto nel 2018.

In secondo luogo, perché Shi ha ritardato la pubblicazione del RaTG13 fino al 2020 quando ha una proteina Spike in grado di legarsi con i recettori ACE2 umani?

… se la sequenza genomica di RaTG13 fosse stata disponibile dal 2018, è improbabile che questo virus, che ha una possibile connessione con la morte dei minatori nel 2012 e ha un RBM allarmante simile alla SARS, sarebbe stato conservato per due anni senza pubblicazione . Coerentemente con questa analisi, uno studio recente ha infatti dimostrato che l’RBD di RaTG13 (prodotto tramite sintesi genica basata sulla sua sequenza pubblicata) era in grado di legare hACE2

Terzo, non c’è stato alcun lavoro di follow-up su RaTG13 da parte del gruppo di Shi.

Dopo aver ottenuto la sequenza genomica di un coronavirus di pipistrello simile alla SARS, il gruppo Shi indaga regolarmente se il virus è in grado di infettare le cellule umane. Questo modello di attività di ricerca è stato dimostrato più volte. Tuttavia, un tale modello non è visto qui nonostante RaTG13 abbia un RBM interessante ed è presumibilmente la corrispondenza più vicina evolutivamente a SARS-CoV-2

Prove genetiche dirette che dimostrano che RaTG13 è fraudolento

Il gruppo di Yan ha esaminato attentamente le sequenze di specifiche proteine ​​spike per virus rilevanti, confrontando in modo specifico le mutazioni, e ha scoperto che i geni spike di SARS-CoV-2 e RaTG13 non contengono prove di evoluzione naturale rispetto ad altri coronavirus che si sono evoluti naturalmente.

Un’interpretazione logica di questa osservazione è che SARS-CoV-2 e RaTG13 non potevano relazionarsi tra loro attraverso l’evoluzione naturale e almeno uno deve essere artificiale. Se uno è un prodotto dell’evoluzione naturale, l’altro non deve esserlo. È anche possibile che nessuno dei due esista naturalmente. Se RaTG13 è un vero virus che esiste veramente in natura, allora SARS-CoV-2 deve essere artificiale.

È molto probabile che la sequenza del genoma RaTG13 sia stata fabbricata modificando leggermente la sequenza SARS-CoV-2 per ottenere un’identità di sequenza complessiva del 96,2%. Durante questo processo, molte modifiche devono essere state fatte per la regione RBM di S1 ​​/ spike perché l’RBM codificato determina l’interazione con ACE2 e quindi sarebbe stato attentamente esaminato da altri.

Il documento conclude: Tutti i coronavirus fabbricati condividono un’identità di sequenza di amminoacidi al 100% sulla proteina E con ZC45 e ZXC21

Le prove qui contenute indicano chiaramente che i nuovi coronavirus recentemente pubblicati dai laboratori controllati dal CCP sono tutti fraudolenti e non esistono in natura. Una prova finale di questa conclusione è il fatto che tutti questi virus condividono un’identità di sequenza di amminoacidi al 100% sulla proteina E con i coronavirus di pipistrello ZC45 e ZXC21, che, come rivelato nel nostro precedente rapporto, dovrebbe essere il modello / spina dorsale utilizzato per la creazione di SARS-CoV-2. Nonostante la sua funzione conservata nel ciclo di replicazione virale, la proteina E è tollerante e permissiva alle mutazioni degli amminoacidi. È quindi impossibile che la sequenza aminoacidica della proteina E rimanga invariata quando il virus ha presumibilmente attraversato la barriera delle specie più volte (tra diverse specie di pipistrelli, dai pipistrelli ai pangolini e dai pangolini agli esseri umani). L’identità al 100% osservata qui, quindi, dimostra ulteriormente che le sequenze di questi nuovi coronavirus recentemente pubblicati sono state fabbricate.

Arma biologica senza restrizioni?

Yan osserva che, sebbene non sia facile per il pubblico accettare che SARS-CoV-2 sia un’arma biologica a causa della sua letalità relativamente bassa, soddisfa effettivamente i criteri di un’arma biologica.

Nel 2005, il dottor Yang ha specificato i criteri per la qualificazione di un agente patogeno come arma biologica:

È significativamente virulento e può causare vittime su larga scala.
È altamente contagioso e si trasmette facilmente, spesso attraverso le vie respiratorie sotto forma di aerosol. Lo scenario più pericoloso sarebbe la trasmissione da uomo a uomo.
È relativamente resistente ai cambiamenti ambientali, può sostenere il trasporto ed è in grado di supportare il rilascio mirato.
Tutte le condizioni sono soddisfatte da SARS-CoV-2: ha preso centinaia di migliaia di vite, ha portato a numerosi ricoveri e ha lasciato molti con complicazioni varie; si diffonde facilmente per contatto, per aerosol attraverso le vie respiratorie ed è in grado di trasmettersi da uomo a uomo, dettaglio che e` stato inizialmente coperto dal governo del PCC e dall’OMS ed è stato rivelato per la prima volta dal dottor Li-Meng Yan il 19 gennaio 2020 su Lude Press; è insensibile alla temperatura (a differenza dell’influenza stagionale) e rimane vitale per un lungo periodo di tempo su molte superfici e a 4 ° C (es. miscela ghiaccio / acqua).

Inoltre, COVID-19 si diffonde in modo asintomatico, il che “rende il controllo di SARS-CoV-2 estremamente impegnativo”.

“Inoltre, la trasmissibilità, la morbilità e la mortalità di SARS-CoV-2 hanno anche provocato panico nella comunità globale, interruzione degli ordini sociali e decimazione dell’economia mondiale. La portata e il potere distruttivo di SARS-CoV-2 sono entrambi senza precedenti. “

“Chiaramente, SARS-CoV-2 non solo soddisfa, ma supera anche gli standard di un’arma biologica tradizionale. Pertanto, dovrebbe essere definita un’arma biologica senza restrizioni”.

https://it.scribd.com/document/479227984/The-2nd-Yan-Report#from_embed

Fonte

coronas_0_0

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2.00 €

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 8 ottobre 2020, in Uncategorized con tag , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

  1. MAGARI DI PEGGIO LURIDI PEZZE TI DI MERDA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: