Facebook censura lo scandalo su Biden del New York Post

Facebook sta censurando la notizia bomba del New York Post sullo scandalo di Joe Biden riguardo attivita` di lobbying in Ucraina, riducendo deliberatamente la sua diffusione sulla piattaforma.

Oggi, il giornale ha rivelato come Hunter Biden aveva presentato suo padre, l’allora vicepresidente Joe Biden, a un alto dirigente di una società energetica ucraina un anno prima che Biden facesse pressioni sul governo ucraino per licenziare un procuratore che stava indagando sulla società.

“L’incontro mai rivelato prima è menzionato in un messaggio di apprezzamento che Vadym Pozharskyi, un consigliere del consiglio di Burisma, avrebbe inviato a Hunter Biden il 17 aprile 2015, circa un anno dopo che Hunter si era unito al consiglio del Burisma con uno stipendio di circa $ 50.000 al mese “, riporta il Post.

Tuttavia, nel tentativo di impedire che la storia diventasse virale, Facebook ha annunciato di aver deliberatamente seppellito la storia nel suo algoritmo.

“Anche se intenzionalmente non mettero` il link al New York Post, voglio essere chiaro che questa storia può essere verificata dai partner di controllo dei fatti di terze parti di Facebook”, ha twittato Andy Stone, responsabile delle comunicazioni sulle politiche di Facebook. “Nel frattempo, stiamo riducendo la sua distribuzione sulla nostra piattaforma.”

Il senatore Josh Hawley ha risposto rapidamente sottolineando come la censura sottolinea ancora una volta come Facebook non sia un’entità politica neutrale, ma abbia un controllo così monolitico sulle informazioni che seppellire la storia è essenzialmente un’ingerenza elettorale.

“Quindi @Facebook censurerà attivamente una storia investigativa del @nypost sul candidato democratico alla presidenza. Ma stai tranquillo, Facebook è una piattaforma neutrale senza punti di vista politici! ” ha twittato Hawley.

Hawley ha anche chiesto a Facebook di spiegarsi o di affrontare un’indagine.

“@Facebook Voglio sapere su quali basi stai censurando attivamente un servizio giornalistico sulla corruzione potenzialmente illegale da parte del candidato democratico alla presidenza. Se hai prove, che questa è “disinformazione”, rivelale immediatamente. Aspettatevi una richiesta formale dal mio ufficio “, ha twittato.

Ci si chiede se Facebook avrebbe seppellito la storia se si trattasse del presidente Trump.

Penso che tutti noi conosciamo la risposta a questo.

Fonte

141020biden1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2.00 €


 

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 15 ottobre 2020, in Uncategorized con tag , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: