Pedogate: Lo scandalo di Jeffrey Epstein – Il sistema di ricatto sessuale degli Illuminati (Parte 14)

Mentre la dolorosa lezione dello scandalo Franklin dimostra graficamente come i pedofili al vertice possano seppellire i loro crimini più atroci da qualsiasi conseguenza reale, la storia di Jeffrey Epstein rivela come gli agenti di un governo straniero possono dirottare e controllare il governo degli Stati Uniti. Ciò che verrà presentato qui è l’anatomia di un’operazione di ricatto sessuale orchestrata dal Mossad israeliano come mezzo per ottenere e mantenere il controllo sulla politica estera americana e sui massimi leader in modo che l’Impero USA alla fine combatta le guerre di Israele per il progetto Grande Israele. [1]

Attraverso la corruzione dell’AIPAC e il ricatto del Mossad, praticamente ogni politico statunitense al Congresso, compreso il presidente, è ed è stato un burattino dello Stato ebraico sionista. [2] La malvagia cabala internazionale composta da sionisti e vari elementi degli Illuminati compreso il Vaticano, adorano tutti lo stesso anti-Dio, Lucifero, e da secoli abusano dei nostri figli come merce di ricatto. Ancora una volta, nel 18 ° secolo, il fondatore accreditato degli Illuminati Adam Weishaupt sapeva che infiltrarsi in luoghi alti e compromettere sessualmente i burattini attraverso il ricatto sarebbe stata una strategia centrale per espandere il proprio potere e il controllo sul dominio terreno del diavolo. [3] E basandosi della politica di potere odierna, Weishaupt ha più che raggiunto la sua visione profetica.

Questo capitolo si concentrerà su come Israele ha investito in un completo sconosciuto, un ebreo americano che ha abbandonato il college, concedendogli da un giorno all’altro il titolo di uomo misterioso degli hedge fund come descritto nel New York Magazine, [4] possedendo diverse ville per lo scopo segreto di perseguire entrambe le sue stravaganti perversioni violentando giovani ragazze minorenni mentre allettava burattini importanti per indulgere nelle loro fantasie pedofile come strumenti completamente compromessi e successivamente posseduti da Israele e dalla mafia sionista khazariana. [5] Il sistema dei banchieri centrali dei Rothschild finanzia questo schema mafioso. [6]

Questo spiega perfettamente perché Jeffrey Epstein ha ricevuto uno schiaffo sulla mano dopo essere stato colto in flagrante mentre violentava decine di bambine di 12 e 13 anni per un periodo di molti anni. Spiega anche perché l’attuale inquilino della Casa Bianca è egli stesso un fantoccio sionista, [7] attualmente utilizzato per gettare l’umanità dalla scogliera del giorno del giudizio di Armageddon spostando la capitale dello Stato ebraico a Gerusalemme. [8] Quindi siediti e ammira questa storia riguardo la macchina da ricatto politico della cabala e di come Jeffrey Epstein e il suo circolo di traffico di schiavi sessuali minorenni abbiano svolto un ruolo così significativo nell’apparato di controllo globale dell’élite al potere.

Il background familiare iniziale di Jeffrey Epstein è piuttosto scarso. Nato nei pressi di Coney Island a Brooklyn nel 1953 da una famiglia ebrea americana della classe media con un padre che lavorava per il dipartimento dei parchi della città, Epstein e suo fratello minore Mark furono indottrinati a “uscire” dalla loro “modesta” ricchezza della classe operaia ebrea attraverso l’educazione. [9] Allora cosa fa il giovane Jeffrey? Abbandona il collegge – due volte, senza mai finire né alla Cooper Union né al Courant Institute of Mathematical Sciences della NYU. Eppure, senza nemmeno una laurea, dai 20 ai 22 anni Epstein in qualche modo si è procurato un lavoro come insegnante di matematica e fisica alle elementari presso l’elegante scuola privata di Dalton a Manhattan. Fin dall’inizio, una mobilità così rapida e precoce senza una laurea per trascendere le sue umili radici di Brooklyn suggerisce fortemente un’operazione elitaria.

Il “miliardario misterioso” di Wall Street sostenuto sia da Vanity Fair [10] che dal New York Magazine poco prima del suo arresto per pedofilia, ha manipolato uno dei maggiori protagonisti di Wall Street. per fargli conoscere, Ace Greenberg, CEO della società di investimenti Bear Stearns. [11] Così il ventitreenne mago di Brooklyn è improvvisamente passato da maestro di scuola a broker di investimenti di prim’ordine e all’età di 27 anni è stato promosso a partner di Bear Stearns. Il suo status leggendario di magic money man aka esperto di evasione fiscale lo ha portato un anno dopo a rinunciare coraggiosamente a fondare la sua J. Epstein Trust Company nel 1981. In quel periodo è stato riferito che Epstein è stato reclutato e gli è stato dato un anticipo stimato di $ 1 miliardo per formare la sua società di comodo dal magnate della vendita al dettaglio di abbigliamento (L Limited e Victoria’s Secret) Leslie Wexner che lavora direttamente con il Mossad per organizzare un’operazione di ricatto sessuale. [12]

Negli anni successivi, l’immagine di Epstein sarebbe stata forgiata come l’uomo misterioso anticonformista di Manhattan, il re Tut del sostenimento finanziario, ancora ventenne, che proclamava l’accettazione di clienti che non erano miliardari. Questa campagna pubblicitaria accuratamente fabbricata che circonda questo misterioso miliardario gli ha fatto guadagnare miliardi per i ricchi e famosi attraverso il suo presunto genio con i numeri. Eppure il suo successo non è mai stato collegato ai suoi clienti. Si scopre che tutto l’hype non era altro che “una bufala accuratamente costruita” (ironicamente le stesse identiche parole usate per oscurare e seppellire il vero scandalo Franklin). In realtà, all’inizio degli anni ’80 Jeffrey Epstein incontrò il suo unico cliente conosciuto: Leslie Wexner e il resto è storia. Come Gawker ha sottolineato coraggiosamente un decennio fa:

La ricchezza di Epstein si basa su una “relazione bizzarra” con un singolo cliente riconosciuto, il creatore di Abercrombie & Fitch Leslie Wexner, uno dei rivenditori di maggior successo d’America. [13]

Voci persistenti turbinavano intorno alla fulminea ascesa di Epstein dal nulla derivante da un prolungato periodo nei panni del giovane amante leccaculo del signor Leslie. [14] E in poco tempo, Wexner stava convertendo una scuola privata non occupata a Manhattan nella più grande residenza privata di tutta New York City e poi la donò virtualmente al giovane novellino di Brooklyn. Ed è stato solo dopo che Wexner aveva plasmato il suo protetto Epstein come il “misterioso” consulente finanziario miliardario, amico intimo di Bill Clinton e Ghislaine Maxwell, figlia socialite del magnate dei media- doppio agente del Mossad-MI6 Robert Maxwell , che Les Wexner si è finalmente sistemato e ha sposato una donna alla veneranda età di 56 anni. [15]

I legami di Wexner con Israele e il Mossad sono diventati più che evidenti quando è stato scoperto un documento intitolato “Wexner Analysis: Israeli Communication Priorities 2003”, che delineava una campagna di pubbliche relazioni che promuoveva l’invasione della guerra in Iraq che demonizzava Saddam Hussein – vivo o morto – come il falso collegamento al terrorismo con enfasi sul fatto che gli interessi della politica estera israeliana sono identici agli interessi della politica estera statunitense. [16] Il rapporto serve come conferma che Wexner e la sua organizzazione di beneficenza chiamata Mega Group hanno fornito la copertura come un fronte sionista del Mossad che influenza attivamente e dettava la politica di guerra degli Stati Uniti in Medio Oriente. Il Mega Group di Wexner è composto da circa 20 titani finanziari ebrei americani che usano il loro potere sionista per manipolare e controllare Washington nel combattere guerre illegali per Israele contro la religione islamica e le persone in Iraq, Afghanistan, Siria, Libia, Yemen e infine Iran, usando la loro creazione statunitense-israeliana di terroristi di al Qaeda / ISIS come alleati della guerra per procura per giustificare la loro prefabbricata “guerra senza fine al terrore” statunitense. [17]

E nel maggio 2008 George W. Bush ha premiato il sionista Wexner invitandolo come membro ufficiale della sua delegazione onoraria che accompagnava il presidente degli Stati Uniti in una visita di stato in Israele per celebrare il suo 60 ° anniversario. [18] Per anni Wexner aveva fornito a Epstein il collegamento con il Mossad che includeva l’introduzione di Ghislaine Maxwell come sua fidanzata e protettrice dell’operazione di ricatto mentre il mago degli hedge fund apparentemente “spostava i miliardi di Wexner in tutto il mondo”. [19] Come capo ricattatore del Mossad, non passo` molto tempo prima che Epstein riuscisse ad invitare membri a club privati ​​elitari esclusivi come la potente Commissione Trilaterale e il Council on Foreign Relations. [20]

Un altro articolo del London Sunday Times citava un osservatore sociale di New York che cercava di descrivere argutamente il “complicato” Jeffrey Epstein:

È Mr. Enigma. Nessuno sa se è un pianista, un promotore immobiliare, un agente della CIA, un insegnante di matematica o un membro del Mossad. [21]

Ovviamente e` tutto fumo e specchi, tranne la sua connessione CIA-Mossad. Inoltre, Robert David Steele, veterano ex funzionario incaricato del caso della CIA e ufficiale dell’intelligence del Corpo dei Marines degli Stati Uniti, ha sostenuto pubblicamente con enfasi che Epstein era / è un operativo del Mossad istituito come finanziere “creato” per lavorare per conto di Israele in un’operazione di ricatto globale. [22 ] Apparentemente dal nulla, Jeffrey Epstein possedeva enormi quantità di proprietà immobiliari che includevano la più grande residenza nella città più grande d’America, nonché una tenuta sul litorale a Palm Beach, in Florida, a un miglio da Mar-a-Lago di Trump, la sua famigerata di 70 acri, un vasto ranch di 7.500 acri nel New Mexico e un appartamento a Parigi. [23]

Di gran lunga i due più grandi bersagli della scandalosa operazione di ricatto di Jeffrey Epstein erano l’ex presidente Bill Clinton e sua moglie Hillary che, secondo i registri, volarono sul Boeing 727 privato di Epstein – il “Lolita Express”, Bill su 26 voli confermati [24] e Hillary almeno una mezza dozzina di volte . [25] Anche il quinto in linea per il trono britannico – il principe Andrea – era un frequentatore del Lolita. [26]

Tre anni fa Gawker ha ottenuto registri di volo che risalgono dalla fine degli anni ’90 fino alla metà degli anni 2000, [27] i quali includono Bill Clinton (senza la protezione dei servizi segreti), mentre volava sul Lolita con un gruppo di ragazze minorenni elencate nel famigerato libro nero di Epstein. I Clinton volarono sia separatamente che insieme sugli aerei di Epstein con diverse ragazze di 12 anni che fornivano favori sessuali agli amici più potenti e influenti del finanziere. [28] Tra i viaggi più importanti di Clinton in tutto il mondo con Epstein, nel 2002 l’ex presidente viaggiò con un entourage per un’intera settimana in Africa in una cosiddetta missione anti-povertà / anti-AIDS, accompagnato anche dall’attore predatore pedofilo Kevin Spacey. [29] Tra le donne a bordo per quel tour africano c’erano dipendenti chiave di Epstein che prestavano servizio come gestori delle sue vittime di schiave sessuali – Ghislaine Maxwell e Sarah Kellen, insieme all’attrice-massaggiatrice soft porno Chauntee Davies.

A causa di questa ulteriore prova incriminante che indica che un altro presidente americano si è rivelato essere un altro membro del club pedofilo privato, in concomitanza con una già lunga scia di morti misteriose attorno a decine di sospetti “suicidi” e associati assassinati collegati agli infiniti scandali Clinton, [30] Invano il Deep State di Bush-Clinton-Obama ha cercato di nascondere e ignorare sia questa dinastia politica che l’enorme storia criminale di questa coppia di potere. [31] Eppure fino ad oggi esistono volumi di prove documentate sia nel Dipartimento di Giustizia che nell’FBI nel quale si vede come cercano di ostacolare la giustizia ad ogni turno, respingendo e distruggendo le prove schiaccianti per liberare questi criminali colpevoli di tradimento, [32] infliggendo solo un una punizione simbolica per il loro amico caduto Epstein. Dopo il suo arresto nel 2006 e la condanna del 2008, al cosiddetto finanziere miliardario, figura prominente di un importante giro di traffico sessuale istituito come operazione di ricatto del Mossad, e` stata concessa una pena irrisoria. Fino ad oggi, il potere e il denaro della cabala hanno portato Epstein e la sua sfilza di complici alla completa impunità da qualsiasi vera giustizia.

Nonostante la condanna di Jeffrey Epstein nel 2008 per sollecitazione alla prostituzione di una vittima minorenne ed aver evitato il processo per aver commesso centinaia di crimini che avrebbero condannato chiunque altro all’ergastolo in una prigione federale, Epstein è stato autorizzato a lasciare liberamente la prigione per 16 ore al giorno sei giorni alla settimana e a tornare solo per dormire durante la notte nella sua lussuosa ala privata della prigione di Palm Beach County per soli tredici mesi (la condanna totale era di 18 mesi). [33] La testimonianza di trentacinque delle sue centinaia di vittime minorenni disposte a fornire testimonianze oculari contro Epstein e i suoi potenti amici pedofili sono state negate – come da disegno luciferino.

L’élite criminale al potere dietro il governo degli Stati Uniti si è invece assicurata che tutti i pedofili e i magnaccia fossero protetti. E sin dal 2008, secondo il suo patteggiamento, Epstein è sempre sfuggito sia all’accusa che a qualsiasi punizione reale, potendo semplicemente pagare il silenzio ad almeno altre trenta delle sue vittime attraverso il suo esercito di avvocati ben pagati che giorno dopo giorno sta ancora alacremente negoziando accordo giudiziario dopo accordo giudiziario, distribuendo milioni alle sue vittime di stupro. Questa politica di proteggere completamente sia il pedofilo che tutti i suoi clienti pedofili da qualsiasi azione penale ha protetto con successo le operazioni di ricatto pedofilo clandestine Mossad-CIA a livello globale e, di conseguenza, ha permesso loro di prosperare fino ad oggi.

Sebbene attraverso il Mossad e la CIA l’élite dei pedofili usasse Epstein come punto di riferimento fin dagli anni ’80, fu solo quando una matrigna della Florida contattò la polizia di Palm Beach nel 2005 riferendo che sua figlia di 14 anni era stata costretta a fare sesso. con il finanziere di 52 anni che si avvio` un’indagine durata un anno culminata nel suo atto d’accusa del 2006. [34] Sotto gli auspici di fornire massaggi, Epstein stava pagando adolescenti minorenni nella sua villa di Palm Beach, dove ordinò loro di spogliarsi mentre lo massaggiavano. La maggior parte delle ragazze ha riferito che mentre lo massaggiava, si masturbava regolarmente e alcune sostengono che le penetrava con il pene, le dita e / o il vibratore. Nonostante il subdolo Epstein prima ancora di essere indagato, concedeva donazioni di $ 100.000 al dipartimento di polizia di Palm Beach tentando di “assicurarsi” attraverso la corruzione, [35] una volta che l’indagine della polizia durata un anno ha rivelato le sue prove incriminanti, l’ufficio del procuratore dello stato è stato colto in flagrante mentre ostacolava il caso. Già nel 2006, il capo della polizia di Palm Beach ha accusato l’ufficio del procuratore dello stato di trattamento preferenziale quando si trattava di Epstein.

Alla fine di dicembre 2014, Virginia Roberts-Giuffre, vittima minorenne di 31 anni, ha intentato una causa non solo contro Epstein, ma ha anche accusato l’avvocato principale di Epstein, amico intimo e frequentatore del Lolita Express, Alan Dershowitz, di aver fatto sesso con lei una mezza dozzina di volte in vari contesti, [36] a bordo del 727 così come sull’isola degli schiavi del sesso. [37] Dershowitz ammise di essere stato una volta in vacanza con sua moglie nella villa di Epstein in Florida. Ma il fatto che il nome di Dershowitz sia apparso numerose volte sui famigerati registri di volo per la villa delle Isole Vergini [38] ha fatto sì che il famigerato avvocato del potere si affrettasse a difendere sia la sua reputazione che la sua eredità. Nonostante gli avvocati della Giuffre abbiano intentato una causa per diffamazione contro Dershowitz nel 2016, il suo accusatore di crimini sessuali e i suoi avvocati contestano risolutamente le deboli smentite di Dershowitz, e una pesante nuvola oscura di dubbio aleggia ancora sull’anziano avvocato così famoso per le sue tattiche aggressive in tribunale. [39]

E abbastanza stranamente, l’irriducibile liberale Dershowitz, che è sempre stato un fedele sostenitore di Hillary-Obama, ha improvvisamente cambiato marcia ed e` passato dal difendere ferocemente Trump durante l’inquisizione della “falsa collusione russa” del Deep State a cercare di rovesciare il presidente in carica. [40]

Virginia Roberts-Giuffre ha sporto denuncia, rendendosi coraggiosamente pubblica con il suo resoconto dettagliato di come nel 1999 Ghislaine Maxwell l’ha reclutata come dipendente di Trump Mar-a-Lago all’eta` di 15 anni, rendendola, nei tre anni successivi, una delle schiave del sesso di Epstein, costretta non solo a fare sesso con Epstein, ma anche con i suoi amici potenti come Alan Dershowitz e il principe britannico Andrea. [41] Virginia Giuffre ha dichiarato nei suoi documenti giudiziari di aver fatto sesso con Andrea tre volte a New York, a Londra e sull’isola caraibica di Epstein. Nel 2015 la paura di una rappresaglia da parte del miliardario e dei suoi amici della cabala del crimine l’ha fatta temere per la sua vita. [42] Secondo la zia di Virginia, poco prima delle accuse del tribunale in Florida, Virginia è fuggita per nascondersi in Colorado. Secondo quanto riferito, Giuffre è felicemente sposata con un australiano e ha tre figli.

La Giuffre ha specificato che Jeffrey Epstein si è assicurato che i suoi schiavi sessuali minorenni fornissero descrizioni dettagliate di tutti i loro incontri sessuali con i politici, gli uomini d’affari, i dignitari stranieri e i leader mondiali più famosi e potenti del mondo al fine di avere una leva per ricattarli. [43] Questo, ovviamente, insieme alle prove raccolte dalle telecamere nascoste è stato a lungo il Modus Operandi utilizzato dai controllori planetari per fare cio` che vogliono.

Prima di Epstein, altri hanno utilizzato lo stesso, spregevole, luciferino stratagemma, abusando dei bambini come esca pedofila per intrappolare e compromettere i burattini – J. Edgar Hoover e il mentore di Trump lo spietato avvocato Roy Cohn … due personaggi diabolici, ciascuno che gestisce i propri schemi di ricatto sessuale con legami israeliani. [44] [45] Ovviamente per decenni le perversioni di Cohn e Hoover furono tenute sotto veli sottili. [46] Lo stesso Hoover era controllato dalla mafia che si assicurava di tenere sotto controllo le piccole abitudini perverse e non così segrete del direttore dell’FBI. Quindi, Hoover a sua volta ha protetto la mafia fingendo e negando che sia mai esistita. E il pozzo nero americano che sta crescendo da molto tempo si è trasformato nell’odierna palude del Deep State.

Subito dopo che Politico ha pubblicato la sua bomba di Capodanno 2014 rendendo pubblica la causa legale di Virginia Roberts-Giuffre in Florida, [47] dal World Economic Forum di Davos, in Svizzera, il principe Andrea ha negato con veemenza di aver fatto sesso con ragazze minorenni. Affiancato dal presidente della Royal Academy of Engineering la Professora Dame Ann Dowling, il conte di York è stato difeso lealmente, ed e stato definito un "vero faro come ambasciatore per il commercio e le imprese del Regno Unito". [48] Poiché una foto era emersa nel 2010 di Andrea assieme ad Epstein poco dopo il rilascio dalla sua cella di prigione di Palm Beach, l'associazione del principe con il pedofilo condannato ha messo in imbarazzo la famiglia reale abbastanza da costringere Andrea a dimettersi dal suo ruolo ufficiale di ambasciatore per il commercio nel Regno Unito e cancellare pubblicamente dalla sua vita il trafficante pedofilo. Ma gli stretti legami del principe con il suo amico/ fornitore e la stessa pedofila Ghislaine non sono mai stati separati e rimasero in contatto. [49] Nessuna accusa è mai stata mossa contro di lei (il libro e vecchio di qualche anno, la Maxwell e` stata accusata nel 2020 – n.d.r) o contro i reali britannici perché i loro modi pedofili hanno sempre permesso loro di vivere comodamente al di sopra della legge. [50]

Ogni volta che personaggi pubblici sono coinvolti in scandali, il loro mantra è sempre quello di negare, negare e negare ancora, assicurandosi, nel processo, di denigrare gli accusatori. Analogamente al Vaticano, per decenni i reali del Commonwealth britannico e dell’aristocrazia europea hanno combattuto intensamente e soppresso l’esposizione della loro connessione al traffico globale di schiavitù sessuale infantile. [51] Caso in questione: nel lontano 1964, 10 bambini nativi americani, che frequentavano una scuola cattolica violenta nella British Columbia sono scomparsi, visti per l’ultima volta sotto la responsabilità della regina Elisabetta e del marito, il principe Filippo, di cui devono ancora rispondere. [52] Appena prima del loro attentato letale a Diana, [53] è stato ipotizzato che la principessa Di stesse progettando di smascherare la famiglia reale britannica sul fatto che fossero pedofili adoratori di Satana. [54]

Tornando al “buon” professore di diritto di Harvard, quando il nome di Dershowitz è emerso come abitudinario del Lolita Express, in un’intervista ha insistito di essere sempre stato fedele come marito da 28 anni sostenendo che la donna viaggiasse sempre con lui. [55] Eppure, mentre volava con Epstein, i registri del flightlog mostrano chiaramente che sua moglie non lo ha mai accompagnato neanche una volta. Un’altra palese discrepanza era la sua affermazione secondo cui Epstein era un semplice conoscente “professionale”, che non lo considerava un amico. Poiché il filantropico Epstein era un donatore finanziario di Harvard, e poiché l’ex segretario al Tesoro di Clinton, frequentatore del Lolita, Larry Summers, [56] era un amico intimo di Epstein, mentre Summers era presidente di Harvard, Dersh afferma che il suo unico lavoro correlato ad Epstein consisteva nel raccogliere fondi per la venerabile istituzione della Ivy League… un così sfacciato pacchetto di bugie CIA fornite per controllare i danni!

I documenti contraddicono totalmente questa falsa affermazione che indica che Dershowitz ha conosciuto e ha volato con il miliardario pedofilo in numerose occasioni già nel 1997. L’avvocato che parla velocemente quando è stato intervistato da Gawker ha spiegato che ha improvvisamente ricordato nel 1997 il volo alla festa di compleanno dell’amico di Epstein l’ex primo ministro israeliano Shimon Peres e l’ex senatore-astronauta John Glenn.

Per quanto riguarda quella breve conoscenza “strettamente professionale” tra Epstein e Dershowitz, nel 2003, l’avvocato-autore Dershowitz in un’intervista a Vanity Affair si è sfacciatamente vantato:

Sono al mio ventesimo libro … L’unica persona al di fuori dei miei parenti stretti a cui invio le bozze è Jeffrey. [57]

Chiamarlo per nome non sembra così professionale quanto personale e amichevole. Tuttavia, quando Gawker lo affrontò su questa apparente discrepanza, Dershowitz fece un passo indietro, ammettendo:

Epstein era un amico con cui ho parlato di idee. Non abbiamo mai discusso delle donne o della sua vita sociale. [58]

Eppure hanno volato insieme un sacco di volte circondati da ragazzine schiave del sesso poco vestite mentre erano in viaggio per Orgy Island. Ma come per l'”onesto” Bill, Dershowitz “non ha mai fatto sesso” con nessuna di quelle ragazze, dicono i pedofili amici di Jeffrey.

Nonostante le prove così forti che anche lui partecipasse ai crimini sessuali di Epstein, ad Alan Dershowitz fu permesso di guidare il miglior team legale che il Mossad potesse comprare per i ricatti. Nonostante tutti i fatti comprovati che circondano questo caso, il dream team di Dershowitz ha “convinto” con successo il procuratore degli Stati Uniti per il distretto meridionale della Florida a non accusare né Epstein né alcuno dei suoi co-cospiratori magnaccia di ragazze minorenni che trafficano a scopo sessuale attraverso i confini statali, e ovviamente non osare perseguire nessuno degli altri molestatori di bambini VIP. [59] Attraverso il famigerato accordo di non accusa, Dershowitz, il principe Andrea, i Clinton e il resto dei famosi pedofili hanno ricevuto l’immunità legale. Sebbene il nome di Dershowitz fosse evidentemente assente da tutti i documenti che proteggevano tutti i delinquenti al di sopra della legge, la causa civile che la vittima Virginia Roberts-Giuffre ha presentato ha accusato Dersh di essersi costruito l’immunita`, in palese violazione del conflitto di interessi.

Per vendicarsi delle accuse della Roberts-Giuffre, Dershowitz replicò prontamente facendo voto di radiare i suoi avvocati. In mezzo a tutte le controversie, in difesa di Mr. Pro-Israel, un gala del Times of Israel a New York, che includeva Shimon Peres, ha premiato Alan Dershowitz con il premio “Defender of Israel”. [60] Puoi vedere come i sionisti-Mossad stavano cercando di difendere disperatamente la loro … operazione criminale. Ma gli avvocati di Virginia Roberts, Brad Edwards e Paul Cassell, hanno battuto Dershowitz sul tempo, dando il via a una loro causa per diffamazione. [61] Alla fine, entrambe le parti hanno convenuto di abbandonare il loro contenzioso nell’aprile 2016. [62]

Tuttavia, poco tempo dopo, la Giuffre e il suo team legale ci hanno riprovato, intentando un’altra causa questa volta contro Ghislaine Maxwell per diffamazione contro Virginia in quanto la Maxwell ha pubblicamente definito la Giuffre “bugiarda” dopo aver denunciato il coinvolgimento criminale della Maxwell nell’operazione di ricatto del Mossad . [63] In qualità di fidanzata di lunga data di Epstein e più vicina compagna di criminalità, la Maxwell ha reclutato Giuffre all’età di 15 anni come massaggiatrice al Trump Mar-a-Lago a $ 9 l’ora. Per la prima volta, il giudice del caso ha persino stabilito che Epstein sarebbe stato tenuto a prendere il banco dei testimoni, testimoniare e rispondere alle domande sotto giuramento degli avvocati delle sue vittime. [64] Sebbene il caso Virginia Roberts-Giuffre contro Ghislaine fosse destinato a essere processato nel maggio 2017, come spesso accade all’ultimo minuto, è stato raggiunto un accordo extragiudiziale non divulgato, [65] confermando che il denaro di Mossad-Epstein-Maxwell-Deep State ha effettivamente messo a tacere Virginia Giuffre. Ovviamente, dopo tutti i suoi anni di traumi e stress nel tentativo di cercare giustizia in un sistema rotto e ingiusto, nessuna somma di denaro può compensare ciò che ha sopportato.

Ghislaine Maxwell, Sarah Kellen, Lesley Groff e Natalya Malyshev sono tra le poche donne che il finanziere del jet set ha impiegato dal 1997 al 2006, lavorando per reclutare ragazze minorenni come manipolatrici delle vittime. Maxwell e Kellen sono state anche accusati di aver abusato sessualmente delle loro schiave sessuali, ma il famigerato patteggiamento federale ha garantito loro la piena immunità da tutte le accuse. Inoltre, la Maxwell avrebbe costretto le vittime a compiere atti lesbo con lei, nonché le foto di pornografia infantile delle sue vittime sul suo computer. [66] Eppure, a quanto pare, a causa del nome della famiglia Maxwell e della sua profonda connessione con il Mossad, le è stato dato un pass gratuito e fino ad oggi rimane una donna libera mai ritenuta responsabile per il suo ruolo criminale principale nell’operazione di ricatto del Mossad.

Dando uno sguardo più da vicino a quel cognome e al padre di Ghislaine in particolare, considerevoli prove circostanziali suggeriscono che il truffatore di pensioni da miliardi di dollari, fortemente indebitato, ha simulato la propria morte ed è fuggito in luoghi sconosciuti da qualche parte in Sud America. [67] Per evitare complicazioni derivanti da un’autopsia che mostra una vittima assassinata nel novembre 1991, molto probabilmente il doppio pagato di Maxwell trovato a galleggiare nell’acqua delle Isole Canarie senza acqua salata nei polmoni (escludendo l’annegamento come causa della morte), l’irascibile furfante avrebbe potuto organizzare la propria morte. Papà Maxwell ha anche menzionato in più di un’occasione appena prima della sua presunta morte come stava progettando di compiere un atto di sparizione al fine di sfuggire alle accuse di frode e alla prigione. Con la sua fortuna rubata e la nuova identità, ampie speculazioni fanno presagire che il doppio agente Maxwell potrebbe aver contribuito a finanziare sua figlia e la perversa operazione criminale del Mossad di Epstein. [68] Il suo funerale di stato ebraico rifletteva la sua importanza tra i sionisti.

Un’altra vittima di Epstein diventata carnefice dipendente e complice criminale è Nadia Marcinkova, che un tempo lavorava come pilota per il trafficante di sesso. Epstein si riferisce a Nadia come alla sua “schiava sessuale jugoslava” [69] dopo averla letteralmente acquistata all’età di 14 anni dai suoi genitori nei Balcani. [70] Il pedofilo ha anche assunto Nadia come il suo giocattolo usato qualche volta per l’intrattenimento lesbico mentre Nadia violentava ragazze minorenni, secondo una dichiarazione giurata legale, il tutto per i piaceri perversi del capo masturbatore. Si scopre che Nadia e il presunto terrorista capo dell’11 settembre Mohammad Atta, sono stati entrambi addestrati a pilotare aeroplani nello stesso momento e nello stesso luogo: l’aeroporto di Lantana vicino a Palm Beach, secondo quanto riferito utilizzato per operazioni della CIA e del Mossad, incluso il contrabbando di droga dalle vicine Bahamas e Caraibi in Florida. [72] Come tutti gli impiegati di Epstein, Nadia non è mai stata interrogata dalla polizia, ricevendo la piena immunità con il patteggiamento di Epstein. Utilizzando il suo altro cognome Marcinko e in possesso di licenze FAA, Nadia si è reinventata con Internet, YouTube e Facebook come pilota istruttore di volo con un seguito piuttosto importante. [73] E` ancora libera come un uccello perché sa troppo sia come vittima che come colpevole del gioco del ricatto del Mossad.

Un altro grosso pezzo di merda nel giro del traffico sessuale minorile di Epstein è Jean-Luc Brunel, il proprietario dell’agenzia di modelle MC2. Secondo un ex contabile presso l’agenzia Brunel, giovani ragazze minorenni provenienti dal Sud America, dall’Europa e dalle repubbliche ex sovietiche sono state consegnate personalmente a Epstein come modelli MC2 tramite Brunel, che era un ospite frequente nelle residenze Epstein. [74] Secondo il flightlog, Brunel e le sue ragazze minorenni, molte delle quali non parlavano inglese, viaggiavano spesso sugli aerei di Epstein. Il contabile dell’MC2 ha confermato che nel 2005 Brunel e la sua agenzia di modelle hanno ricevuto un milione di dollari da Epstein. Sebbene detenga una quota dell’85% dell’agenzia, Brunel lavora principalmente in qualità di scout di modelli per MC2 in tutto il mondo. Jean-Luc Brunel ha una reputazione criminale di lunga data nell’industria della moda per aver drogato e stuprato ragazze minorenni come descritto in un segmento di 60 minuti del 1988. [75] Già allora era noto per essere un trafficante di minorenni. Nonostante tutti i suoi noti crimini predatori, l’amico francese di lunga data di Epstein non è mai stato arrestato né citato in giudizio per testimoniare nel caso Epstein. La sua vita “incantata” che vive palesemente al di sopra della legge suggerisce anche fortemente che e` protetto dai controllori planetari.

Le cause contro Epstein continuano ad arrivare. Tre delle sue vittime di stupro per traffico sessuale conosciute nel loro recente contenzioso contro l’autore del reato sessuale sono registrate come L.M., E.W. e Jane Doe, solo lo scorso ottobre 2017 hanno ricevuto un risarcimento di $ 1 milione, $ 2 milioni e $ 2,5 milioni rispettivamente. [76] Ma per un intero decennio altri due querelanti rappresentati dallo stesso avvocato Brad Edwards, hanno anche cercato di sfidare l’impunità di Epstein in una causa accusando i pubblici ministeri federali guidati dall’ex segretario del lavoro di Trump Alexander Acosta per aver violato il Trafficking Victims Protection Act. [77 ] È stato Acosta nel 2007 che ha consentito il patteggiamento per il boss della tratta di esseri umani senza informare le vittime della querelante. I loro diritti civili sono stati violati quando i pubblici ministeri hanno scelto di non processare Epstein né i suoi complici per traffico di esseri umani e per aver commesso centinaia di crimini sessuali spregevoli.

L’ex procuratore capo di Epstein e attuale segretario del lavoro degli Stati Uniti Alexander Acosta in qualità di procuratore distrettuale degli Stati Uniti del sud della Florida dal 2005 al 2009 ha supervisionato la realizzazione di quell’affare disgustoso per il pedofilo condannato Epstein. [78] Successivamente, quando gli allora due minorenni vennero a sapere della virtuale mancata condanna di Epstein quasi un anno dopo, portarono Epstein e i suoi procuratori alla corte federale accusando che i loro diritti erano stati violati ai sensi del Crime Victims ‘Rights Act del 2004 che impone ai pubblici ministeri di informare le vittime di qualsiasi accordo patteggiamento prima della condanna. [79] Ovviamente se fossero stati legalmente collegati, non avrebbero mai accettato il comodo accordo di Epstein. Scoprendo lettere tra l’ufficio del procuratore degli Stati Uniti di Acosta e il team di difesa legale di Epstein, gli avvocati delle vittime sostengono accuratamente che una cospirazione per nascondere informazioni vitali da non perseguire ha avuto luogo tra il governo e gli avvocati di Epstein.

L’avvocato Alexander Acosta ha scritto questo in una lettera in sua difesa nel 2011:

Il nostro giudizio in questo caso, sulla base delle prove note all’epoca, era che fosse meglio avere un miliardario in carcere, registralo come molestatore sessuale e far si che paghi i danni alle sue vittime piuttosto che rischiare un processo con una ridotta probabilità di successo. [80]

La falsa logica di Acosta che sostiene il rischio che Epstein possa uscirne da uomo libero se portato in giudizio è nella migliore delle ipotesi un debole tentativo di giustificare il suo ruolo di complice mentre sovverte intenzionalmente la giustizia per consentire a Epstein di fare esattamente ciò di cui Acosta afferma di essere più spaventato: liberare il potente pedofilo. Il debole Alexander ha descritto i molti mesi di negoziati prima dell’accordo di non azione penale del settembre 2007 come:

Una aggressione di un anno alla procura e ai pubblici ministeri. Uso intenzionalmente la parola aggressione, poiché la difesa in questo caso è stata più aggressiva di qualsiasi altra cosa che io o i pubblici ministeri del mio ufficio avessimo incontrato in precedenza. [81]

La banda di Dershowitz includeva Kenneth Starr, investigatore capo della soap opera Clinton-Lewinsky che quando è vantaggioso non manca mai di evocare il suo alto livello morale/religioso, ma che in un secondo momento afferma di essere più che felice di aver liberato un pedofilo. [82] [83] Altri assi nella manica sono stati l’avvocato del processo in Florida Roy Black e l’avvocato Gerald Lefcourt, tra gli altri. [84] La lettera di Dershowitz e Lefcourt all’ufficio di Acosta prima del loro patteggiamento di successo enfatizzava gli stretti legami di Epstein con Bill e Hillary Clinton, propagandando come il pedofilo miliardario “abbia co-fondato” la famigerata Fondazione Clinton, [85] accusata dall’esperto di diritto filantropico Charles Ortel di essere “la più grande frode non perseguita nella storia”. [86] A proposito, un informatore di una banca svizzera ha rivelato che Jeffrey Epstein ha utilizzato il suo conto bancario svizzero per inviare a Bill Clinton $ 3,5 milioni poco dopo l’inizio della sua indagine sulla pedofilia nel 2005. [87 ]

Quando i presidenti vengono denunciati in qualsiasi operazione pedofila di ricatto come il predecessore di Clinton, Bush senior che era coinvolto nello scandalo Franklin un decennio e mezzo prima, i potenti pedofili se la cavano sempre e non vengono mai puniti per aver stuprato le loro vittime e schiave sessuali. E da parte sua come un bravo robot del Deep State, meno di un decennio dopo Alexander Acosta sarebbe stato ricompensato con un invito a entrare nel gabinetto dell’amministrazione Trump come segretario del lavoro americano. Appare ovvio che ad Acosta è stato ordinato dai poteri-che sono di accettare l’accordo di patteggiamento scritto dal famigerato avvocato di Epstein, Dershowitz. [88]

Oltre a dettare i termini dettagliati di questo patteggiamento in questa completa presa in giro della giustizia, il team di difesa ha anche esplicitamente incaricato Acosta di infrangere la legge non notificando ai querelanti vittimizzati il ​​loro sporco piccolo accordo segreto. Secondo il Palm Beach Post, la scusadi Acosta successivamente fornita per non aver informato i querelanti delle vittime era che “i pubblici ministeri temevano che Epstein e i suoi potenti avvocati stessero cercando di aggirare l’accordo”. [89] Quella assurdità non ha assolutamente alcun senso. se stai letteralmente regalando allo stupratore una carta di uscita di prigione. Senza dubbio l’élite dei pedofili luciferini, Epstein e il suo dream team stavano gongolando per la loro vittoria.

Gli attuali pubblici ministeri pronti a difendere Acosta hanno introdotto l’argomento secondo cui i due querelanti vittime erano complici dei crimini di Epstein poiché sono stati successivamente pagati da Epstein come ancora adolescenti per procurarsi altre ragazze minorenni, squalificandole così dalla protezione ai sensi del Victims ‘Rights Act. [90]

Il ruolo criminale cruciale di Acosta nel caso Epstein è stato premiato dieci anni dopo dai controllori planetari quando ha prestato giuramento come segretario responsabile di tutto il lavoro che include il lavoro sessuale forzato che coinvolge il traffico sessuale globale di esseri umani?Da sempre, l’élite dominante colloca burattini controllati nei posti più alti, come la rete di Epstein che ha legami con il Mossad, la CIA, i Clinton, i reali britannici, Hollywood, il presidente Trump, il suo segretario del lavoro e innumerevoli altri paesi lontani.

Non sorprende che anche il giudice che presiede in un altro caso in corso da tre anni, il giudice del circuito della contea di Palm Beach Donald Hafele, stia proteggendo Epstein. Nel 2015 un tribunale di grado inferiore ha archiviato il caso dell’avvocato Brad Edwards contro Epstein per un tecnicismo che in seguito è stato ribaltato da una decisione della Corte Suprema della Florida nel febbraio 2017. [91] Edwards sta accusando Jeffrey Epstein di “procedimento giudiziario doloso” derivante dalla causa legale di Epstein del 2009 che secondo Edwards aveva lo scopo di intimidire lui e i suoi due clienti che furono vittime nella condanna di Epstein del 2008.

Ma nel dicembre 2017 il giudice Hafele non solo ha accettato di ritardare il processo fino a marzo 2018 al fine di dare agli avvocati di Epstein più tempo per prepararsi, di per sé una decisione a favore del pedofilo, il giudice ha anche annunciato che quando si tratta di:

… Domande grafiche, sessuali, la probabilità è che non le permetterò di metterle in evidenza. [92]

Non consentire prove di natura sessuale esplicita in un caso che coinvolge i crimini di un pedofilo già condannato è del tutto assurdo.

Cercando di apparire equo e obiettivo, il giudice della contea di Palm Beach ha razionalizzato il rinvio del processo fino alla primavera del 2018 con la seguente dichiarazione:

Date le circostanze di questo caso insolito e relativamente complesso, il tribunale ritiene che ci siano semplicemente troppe mozioni significative e lunghe che sono in sospeso e devono essere ascoltate prima del 5 dicembre 2017, la data in cui il processo era originariamente previsto per l’inizio. [93]

Sul lato positivo, l’aula del tribunale della contea di Palm Beach con il giudice Hafele presiederà il processo in cui per la prima volta nella sua vita criminalmente perversa e malvagia, Epstein rispondera` dei suoi crimini. [94] Inoltre, il giudice Hafele consente prove e testimonianze non solo delle tre vittime della transazione dello scorso ottobre, ma anche di Virginia Roberts-Giuffre e di altri che Brad Edwards ha anche rappresentato in precedenti cause legali. [95] Inoltre, la giuria sentirà parlare del famigerato patteggiamento del 2007, il cui contenuto non è mai stato rilasciato. Sebbene Bill Clinton, il principe Andrea e persino Donald Trump siano elencati come potenziali testimoni, l’avvocato della Edwards ha detto che probabilmente non saranno chiamati a testimoniare. [96] Stranamente, il nome di Alexander Acosta non è ancora uscito come testimone, eppure era responsabile della violazione della legge che consentiva a Epstein di non essere perseguito con conseguente errore giudiziario. Questo da solo può essere sia significativo che preoccupante, sebbene l’accordo illegale con Acosta sia al centro dell’altro caso in corso.

Le leggi federali esistenti allora e ora specificano che i trafficanti di esseri umani che commettono abusi sessuali aggravati, che i colpevoli di Epstein hanno ripetutamente perpetrato, stipulano una pena detentiva a vita. [97] A parte il traffico sessuale minorile, il sesso con ragazze di età compresa tra 12 e 17 anni rientra nei codici di reato federali che normalmente comportano pene minime da dieci a quindici anni di carcere. Eppure, mentre abusare sessualmente di ragazze minorenni porterebbe il medico della squadra di ginnastica statunitense a dover scontare una pena di 175 anni di prigione, l’agente del Mossad riceve solo un rimprovero, [98] c’è qualcosa che non va nel sistema. Nonostante abbia ridotto in schiavitù e stuprato centinaia di bambini vittime, se sei un elitario finanziato all’1% dal Mossad, dal Greater Israel Project e dall’Impero USA, [99] ne uscirai completamente pulito e non ti farai neppure un giorno di prigione. Il semplice schiaffo sula mano a Jeffrey un decennio fa, che ha consentito a tutti i criminali coinvolti nella sua operazione criminale di essere immuni è la più grossolana e oscena parodia della giustizia che si possa immaginare.

L’attuale causa pendente presso il tribunale federale del distretto meridionale della Florida che coinvolge la causa civile delle due vittime originarie inizialmente presentata dall’avvocato Brad Edwards nel luglio 2008 dopo aver appreso dell’accordo segreto di non accusa non assegnerà alcun risarcimento finanziario alle vittime ma determinerà se i diritti delle vittime sono stati violati. E se il giudice si pronuncia a favore, potrebbe riaprire il procedimento penale per un processo atteso da tempo. Dieci anni dopo, il fatto, per design rimane impantanato in un sistema legale corrotto che aiuta, incoraggia e protegge sempre i pedofili di alto profilo, attraverso il tenace avvocato Brad Edwards, queste stesse due vittime di lunga data sono ancora in attesa di giustizia contro il loro violentatore praticamente impunito.

In rappresaglia per la loro causa, Jeffrey Epstein ha intentato una causa contro Edwards nel 2009, [100] [101] sostenendo falsamente che Edwards stava tentando di sfruttare una facile fonte di finanziamento per un suo studio legale fondato dal famigerato avvocato di Fort Lauderdale Scott Rothstein che a novembre Il 2009 è stato sorpreso a gestire il più grande schema di Ponzi mai realizzato in Florida. [102] Il multi-criminale Rothstein, ormai caduto in disgrazia e escluso, sta scontando una condanna a 50 anni per frode dopo aver truffato una sfilza di investitori su 1,4 miliardi di dollari sostenendo che avrebbero potuto acquistare nella ricchezza di accordi fantasma di Rothstein da presunti informatori, molestie sessuali e altri casi. [103 ] [104] L’operazione di truffa ha provocato oltre due dozzine di condanne di colleghi avvocati, banchieri, poliziotti, mafiosi, amici e parenti. Nel 2012 Epstein è stato costretto a ritirare la sua causa vendicativa contro Edwards per mancanza di prove che lo stesso Edwards avesse un qualsiasi coinvolgimento nella mega impresa criminale di Rothstein. [105]

Secondo il giornalista investigativo Timothy Holmseth, anche l’ex governatore della Florida Charlie Crist è stato intrappolato nello scandalo Rothstein in un’apparente truffa di un’azienda di biocarburanti che ha collaborato con il boss della truffa. [106] Inoltre, nel 2009 Holmseth ha iniziato a portare alla luce un’importante operazione internazionale di vendita di neonati e traffico sessuale di bambini in Florida che coinvolge Rothstein e i suoi squallidi associati, in combutta criminale con l’FBI, la CIA, il Dipartimento per l’infanzia e la famiglia della Florida, il Procuratore generale della Florida Pam Bondi, ambasciate statunitensi all’estero che utilizzavano falsi dossier della chiesa e cartelle cliniche insieme a una miriade di altri importanti attori. [107] Quindi ci si deve chiedere, è puramente una bizzarra coincidenza che nel 2008, mentre Brad Edwards rappresentava le due vittime minorenni che non furono mai informate di Dershowitz e dell’accordo segreto illecito di Acosta per proteggere l’agente del Mossad Epstein, per cui Edwards, per un breve periodo, lavoro` con lo studio legale di Scott Rothstein in considerazione della criminalità di Rothstein che include i collegamenti diretti di Rothstein con il traffico di bambini? Cibo per la mente.

L’attuale causa legale di Edwards contro Epstein per accusa dolosa è prevista per il processo nel marzo 2018 con l’affermazione che il pedofilo miliardario ha cercato di intentare una causa contro di lui per vendetta in quanto fu Edwards che presento` il caso del 2008 in un tribunale federale per conto dei due querelanti, per aver violato il Crime Victims ‘Rights Act. [108] Questo è il caso separato che Brad Edwards e Paul Cassell hanno portato avanti in un tribunale federale per un decennio per conto di Jane Doe 13 e 14 una volta che appreso di non essere state consultate prima dell’accordo di Epstein concluso nel settembre 2007. [109] Lo scorso agosto 2017 i due avvocati Edwards e Cassell hanno presentato le loro richieste finali al giudice distrettuale degli Stati Uniti Kenneth Marra nella speranza che il patteggiamento del 2007 venga respinto in modo che possa essere avviata una nuova indagine e il caso riaperto per il procedimento penale. Nel settembre di qualche anno fa i pubblici ministeri federali hanno avuto la possibilità di difendere e giustificare le azioni di Acosta dieci anni prima. La posta in gioco in questo raro caso contro il governo federale è alle stelle. Nella loro argomentazione per sostenere il Crime Victims ‘Rights Act di 14 anni, Edwards e Cassell hanno scritto che se il giudice respingeva la loro causa:

… Allora il governo non dovrà mai fornire alcuna informazione in nessun caso a nessuna vittima. [110]

E ciò renderebbe nullo il Crime Victims ’Rights Act. Tuttavia, se la legge fosse confermata dalla decisione del giudice Marra, il famoso avvocato di Miami e membro del dream team di Epstein, Roy Black, insiste sul fatto che il giusto processo del suo ex cliente verrebbe rovinato. [111] Che ne dici della verginità e dell’innocenza dell’infanzia che decine di ragazze minorenni hanno violentemente perso a causa dello stupratore a cui e` stato dato un “rimprovero” al posto di una pena giusta, e dei diritti rubati delle due vittime che sono state escluse dal losco affare segreto con cui Black e compagnia hanno fatto illegalmente con Acosta? E i loro diritti, signor Black?

Rafforzando il caso, i precedenti accordi di patteggiamento sono stati respinti in seguito per lo stesso identico motivo, la mancata informazione alle vittime, tranne per i casi che erano il risultato di sviste. Il caso di Epstein era premeditato poiché Dershowitz aveva esplicitamente ordinato ad Acosta di non far sapere nulla alle vittime. Di nuovo, secondo le carte giudiziarie scritte di Edwards e Cassell:

I fatti indiscussi di questo caso dimostrano che, piuttosto che assolvere apertamente i propri obblighi nei confronti di numerose vittime di violenza sessuale su minori, il governo ha scelto di stipulare un accordo segreto con l’uomo che ha commesso il crimine. [112]

La squadra del procuratore di Acosta ha persino mentito in modo flagrante in una lettera inviata alle vittime nel gennaio 2008, quattro mesi interi dopo la firma del patteggiamento, sostenendo falsamente che il caso era ancora sotto inchiesta. Il team di Acosta ha scritto:

Questo può essere un processo lungo e ti chiediamo di continuare a pazientare mentre conduciamo un’indagine approfondita. [113]

Se il giudice Marra prendesse l’unica decisione morale e giuridica corretta per ordinare ai pubblici ministeri federali di riaprire le indagini e potenzialmente correggere il comportamento eclatante dei federali oltre un decennio prima, si creerebbe un precedente nazionale, ma soprattutto sarebbe un colpo fatale per la cabala criminale pedofila internazionale. A quanto pare il giudice Marra deve ancora prendere la sua importante decisione. Nel frattempo, il mondo sta guardando e aspettando.

Se il cosiddetto sistema giudiziario degli Stati Uniti fosse in realtà un vero sistema giudiziario, eliminerebbe l’orrendo accordo di non-accusa / immunità del 2007 e alla fine processerebbe Epstein con l’accusa di traffico sessuale minorile, oltre allo stupro e alla sodomizzazione di centinaia di ragazze. E poi inseguire il Mossad, Israele e l’alleanza del deep state con CIA-Vaticano-Rothschild che essenzialmente gestisce la rete globale del traffico di pedofilia. Ma in tutta la storia umana, i burattini dell’élite non sono mai stati assicurati alla giustizia, tanto meno i loro gestori. La cosiddetta guerra di Trump allo stato profondo della pedofilia deve produrre risultati.

Resta il fatto che nessun grande nome di pedofilo è mai stato storicamente incriminato, tanto meno ha mai scontato seriamente. I peggiori criminali che sodomizzano i bambini al vertice della catena pedo-alimentare sono cronicamente autorizzati a vivere la loro lunga vita fino alla morte naturale, nonostante le tonnellate di prove incriminanti nascoste in modo fragile che li proteggono. I loro anni di crimini bestiali satanici sono semplicemente tollerati come nel caso di Sir Jimmy Saviles [114] (il più grande pedofilo nella storia del Regno Unito/ stretti collegamenti con la corona britannica) e Sir Edward Heaths [115] (ex primo ministro britannico). E nel caso di Epstein, i Podesta, Clinton e Bush, se prevale questo ininterrotto status quo, quei mostri non saranno mai ritenuti responsabili.

La cabala pedofila che fin dall’inizio ha finanziato l’operazione di ricatto collegata al Mossad-CIA di Epstein continua per un secondo decennio semplicemente pagando dozzine delle sue vittime minorenni al fine di evitare procedimenti giudiziari che alla fine costringerebbero la piena esposizione pubblica della diabolica macchinazione dell’élite sionista e illuminata che mantiene il controllo globale assoluto su tutti i suoi burattini pedofili nelle alte sfere. Poiché qui è in gioco troppo, la strategia luciferina dei controllori planetari è semplicemente continuare a fornire denaro illimitato per continuare a mettere a tacere l’infinita scorta di vittime di Epstein – qualsiasi cosa per impedire che l’oscura e brutta verità sul loro massiccio sistema di controllo del ricatto globale non sia mai rivelata. Quindi spetta a noi cittadini del mondo informarci armandoci della verità e raggiungere rapidamente la massa critica chiedendo che la giustizia sia finalmente servita. La cabala del crimine pedofilo è riuscita a farla franca per troppo tempo ormai.

Nell’ottobre e nel novembre 2016, appena prima delle elezioni presidenziali, lo psichiatra e agente di lunga data dell’intelligence all’interno del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti Steve Pieczenik ha dichiarato pubblicamente che sia Bill che Hillary Clinton sono pedofili che hanno viaggiato diverse volte sul Lolita Express nella isola caraibica di schiavi sessuali. [116] Pieczenik ha spiegato che sia l’FBI che il NYPD possiedono le prove necessarie scoperte sul laptop dell’ex membro del Congresso caduto in disgrazia e compagno pedofilo Anthony Weiner che espone completamente le perversioni Bush-Clinton-Obama del Deep State, i potenti criminali traditori a lungo radicati a Washington, [ 117] dall’assassinio di JFK più di mezzo secolo fa.

Weiner, sua moglie e Huma Abedin, aiutante di lunga data di Hillary, e i Clinton si sono recati tutti all’isola delle orge di Epstein. Oltre alla sua pletora di crimini gravi, si scopre che Hillary ha una storia ben documentata anche come predatrice sessuale di ragazze minorenni. [118] È stata ripresa in video con il suo amante di lunga data Huma che faceva sesso con una ragazza. Anche i funzionari delle forze dell’ordine che indagano sullo stupratore seriale Bill Clinton hanno le prove della sua propensione alla pedofilia. Per mesi, se non anni, rapporti hanno sostenuto che le autorità si stanno rapidamente avvicinando all’ex presidente e alla sua compagna di reato. Eppure il mondo aspetta ancora che vadano in prigione.

Epstein è il caso più pesante degli ultimi anni che collega in modo incriminante i Clinton, Anthony Weiner, la sua ex moglie Huma [119] e il nostro attuale presidente. Dopo che Epstein fu indagato nel 2005, incriminato nel 2006, garantito illegalmente l’accordo del secolo nel 2007 e condannato nel 2008, il capobanda dei circoli sessuali fu costretto a registrarsi come molestatore sessuale. [120] Il suo complesso a Little St. James era la destinazione privilegiata di innumerevoli pedofili di alto profilo che “festeggiavano” facendo sesso con bambini schiavi con telecamere nascoste sempre in funzione in ogni stanza, in modo da ricattarli. Oltre ai Clinton e ai Weiner, Alan Dershowitz, il principe Andrea e il premio Oscar Kevin Spacey sono tutti noti per aver viaggiato sul Boeing 727 privato di Epstein. [121] Altri importanti partecipanti al Lolita Express-Sex Slave Island includono un gruppo eterogeneo dell’ex primo ministro israeliano (1999-2001) Ehud Barak, il fisico Stephen Hawking, la vedova del rocker Kurt Cobain, Courtney Love e l’attore Chris Tucker. Nel 2010 Epstein e la sua compagna, la Maxwell furono entrambi invitati al matrimonio della figlia Chelsea Clinton. [122] Questo per quanto riguarda la propaganda di disinformazione che insiste sul fatto che i Clinton hanno interrotto bruscamente ogni contatto con il pedofilo registrato una volta che è stato arrestato nel 2006. Come nel caso del principe Andrea, i vecchi legami pedofili con Jeffrey Epstein sono duri a morire.

E` stata intentata un’altra nuova causa civile contro Epstein e i suoi compagni trafficanti di minori che era stata programmata per una conferenza preliminare il 9 marzo 2017. [123] Ma quel caso svanì dai media. Documenti di polizia e giudiziari documentano che Epstein ha avuto rapporti sessuali illegali con almeno 40 o più ragazze di età inferiore ai 18 anni ed è stato autorizzato a pagarne semplicemente dozzine con accordi finanziari extragiudiziali sigillati in modo confidenziale. [124] Stime che includono le vittime adolescenti di Epstein che hanno scelto di rinunciare a centinaia di azioni legali. Ma la protezione sistemica isolata fornita dal nostro sistema legale moralmente in bancarotta che protegge Epstein e i suoi potenti amici pedofili come i Clinton dalla giustizia per decenni potrebbe potenzialmente volgere al termine.

Ricordiamo che Trump ha promesso al secondo dibattito presidenziale del 2016 che quando era nello Studio Ovale, avrebbe messo Hillary Clinton dietro le sbarre, ricevendo il massimo dei voti da milioni di valutatori del dibattito. [125] In un’altra occasione, Trump ha alluso a “molti problemi legali in arrivo” per Bill durante i suoi precedenti rapporti con Epstein. [126] Tuttavia, una volta vinte le elezioni, il presidente si è improvvisamente ritirato, sostenendo che Hillary “ne ha passate abbastanza”. [127] Non si può contestare il fatto che Donald Trump e i Clinton fossero entrambi in stretto contatto con lo stesso amico pedofilo condannato Epstein.

Un articolo del New York Magazine del 2003 riportava che Trump partecipò a una cena nella villa della Grande Mela di Epstein in onore di Bill Clinton. [128] Sia Trump che Epstein stanno donando finanziariamente in più di un’occasione alla macchina Clinton. E Trump ha scattato una serie di belle fotografie insieme ai Clinton,in una occasione era una gita di golf in un club per ragazzi con Bill che includeva gli ex sindaci di New York Rudy Giuliani e Michael Bloomberg, [129] così come altre foto di album di famiglia con i Trump e Bill. I Clinton e Donald sembravano i migliori amici non così tanti anni fa. [130] [131]

Se il presidente Trump getta la spugna sulla sua promessa di prosciugare la palude, a cominciare dai due più grandi topi di palude – Bill e Hillary Clinton, sapremo tutti sicuramente da che parte sta davvero, e che non è altro che esso stesso e` un topo della palude compromesso. E se il passato losco, omicida e criminale pedofilo dei Clinton non li raggiunge e li fa finire entrambi in prigione, ovviamente significherà solo che lo status quo continua a consentire ai più potenti malfattori della terra di godersi tutta la vita vivendo al di sopra della legge.

Ci sono state le piu grandi cospirazioni su un evenutale arresto dei Clinton e dei Podesta ma per ora non e successo assolutamente nulla. [132] [133] Secondo l'ordine esecutivo del 21 dicembre [134] firmato da Trump qualche anno fa che dichiarava un'emergenza nazionale, il presidente avrebbe dichiarato una guerra totale contro l'esercito dei traditori del Deep State, presumibilmente radunando e arrestando innumerevoli sospetti per tradimento e violazioni dei diritti umani. compresa la tratta durante il sequestro dei loro beni. [135] Tutto questo clamore speculativo, comprese le migliaia di accuse sigillate, ha dato nuova speranza a milioni di americani pregando che le mele più marce e cattive in cima alla catena alimentare dei predatori vengano rapidamente consegnate alle loro tanto attese celle di prigione. la Guantanamo Row e` stata recentemente ampliata. [136]

Ma prima di lasciarci prendere troppo dalle nostre fantasie e pii desideri, uno sguardo più da vicino alla storia personale tra il presidente Trump e Jeffrey Epstein potrebbe spiegare e persino determinare il risultato se la palude si sta effettivamente prosciugando. È di dominio pubblico che l’attuale presidente era un caro amico di lunga data del pedofilo Epstein. In un numero del New York Magazine del 2002, Trump ha fornito questo brillante rapporto sul suo amico pedofilo:

Conosco Jeff da quindici anni. Un ragazzo fantastico … è molto divertente stare con lui. Si dice persino che gli piacciano le belle donne tanto quanto me, soprattutto quelle giovani. Non ci sono dubbi: Jeffrey si gode la sua vita sociale. [137]

Da questo breve ma altamente rivelatore racconto, è abbastanza ovvio che Donald sapesse già nel 2002 che il suo amicone di vecchia data era in realtà un pedofilo.

Quello che sappiamo dai media e dai registri della polizia, il famigerato libro nero di Epstein contiene 14 numeri di telefono personali appartenenti a Donald Trump, tra cui quello della sua ex moglie Ivana e della figlia Ivanka, nonché della sua futura moglie Melania. [138] L’elenco dei nomi nella sua rubrica telefonica sembra un who’s who tra le mega élite. Per citarne alcuni: il principe Bandar dell’Arabia Saudita, il criminale di guerra Tony Blair, l’ex governatore dello Utah e candidato alla presidenza del GOP Jon Huntsman, il senatore Ted Kennedy, il criminale di guerra guru globalista Henry Kissinger e i grandi donatori politici David Koch e Pepe Fanjul. Sotto il bizzarro titolo “Jeffrey” c’erano più giocatori di potere: Ehud Barak e Alan Dershowitz, John Kerry, l’ex senatore diventato lobbista George Mitchell, un altro lobbista VIP Thomas Quinn e il defunto boss globalista David Rockefeller [139], Naomi Campbell, Richard Branson, Michael Bloomfield e Dustin Hoffman. [140] Sono elencati anche la regina Elisabetta, il re saudita Salman, nonché Edward ed Evelyn de Rothschild. [141] Senza dubbio il Mossad e il Greater Israel Project vorrebbero controllare tutte queste elite di alto livello.

Inoltre i registri dimostrano che Trump ha telefonato a Epstein, cenato e festeggiato in entrambe le ville del pedofilo in Florida e Manhattan, che Epstein è stato un visitatore abituale al Mar-a-Lago di Trump, fino a quando Trump ha appreso che Epstein ha aggredito sessualmente un ragazza minorenne al resort di Trump, secondo l’avvocato Brad Edwards. [142] Sempre in una deposizione del 2009, il fratello minore di Jeffrey, Mark, ha dichiarato che anche Trump ha volato sul famigerato aereo di Epstein. [143] Donald ed Epstein ovviamente hanno un amico in comune ovvero il presunto pedofilo, il principe Andrea. Da un articolo di Vice News del gennaio 2016:

Epstein e Maxwell erano ospiti abituali a Mar-A-Lago. Nel 2000, hanno frequentato il principe Andrea, che è arrivato in vacanza sull’aereo privato di Trump. Quello stesso anno, il Palm Beach Post riferì che Trump, Epstein, il Prince Andrea e la Maxwell erano tutti a un torneo di tennis / evento di celebrità a Mar-A-Lago. [144]

Ma l’associazione Donald-Jeffrey potrebbe andare molto più in profondità, più oscura e più incriminante di questo. Un altro bizzarro colpo di scena ha colpito Trump nel periodo precedente le sue elezioni del 2016, quando un’altra presunta vittima minorenne sotto lo pseudonimo di Katie Johnson ha intentato per la prima volta una causa in California che è stata respinta ad aprile. Ma poi, pochi mesi dopo, a giugno, ne ha presentato un altra a New York contro Epstein e all’allora candidato alla presidenza Trump. La Johnson ha accusato Trump di averla violentata ripetutamente quando aveva solo 13 anni [145]. Uno dei reclutatori di Epstein di ragazze minorenni che si fa chiamare Tiffany Doe ha anche affermato che esistono prove a sostegno del fatto che Tiffany non solo ha fornito Katie Johnson in fuga dall’Oklahoma come un’aspirante modella adolescente appena recuperata dalla 42nd Street Port Authority per un Trump che stava partecipando alla festa di Jeffrey a casa di Wexner – che presto diventera` la villa del sesso di Epstein, dove Katie sostiene di essere stata violentata in violenti giochi di ruolo sessuali da Trump in molte delle serate del suo amico pedofilo nel 1993 e nel 1994. Il suo resoconto degli eventi della sua causa afferma:

Il reclutatore suggeri` che sarebbe potuta diventare una modella se avesse incontrato le persone giuste a una festa alla moda. Questo era un approccio tipico utilizzato dai reclutatori di Epstein, che hanno sfruttato i suoi contatti di alto livello con figure di moda,fotografia, viaggi, politica e intrattenimento per arruolare ragazze, adolescenti, secondo i documenti del tribunale. [146]

La Johnson sostiene che Trump sapeva che aveva 13 anni nel 1993 quando l’ha violentata in quattro diverse feste a cui ha partecipato. [147] Alla festa finale, ancora una volta un’estratto dalla sua causa descrive l’incontro:

L’imputato Trump ha legato la querelante a un letto, si è spogliato e quindi ha proceduto a violentare con forza la querelante. Durante il corso di questo selvaggio attacco sessuale, la querelante ha pregato a gran voce l’imputato Trump di fermarsi, ma senza alcun effetto. L’imputato Trump ha risposto alle suppliche dell’attore colpendolo violentemente in faccia con la mano aperta e urlando che avrebbe fatto quello che voleva. [148]

In due di queste quattro feste Katie Johnson ha affermato che anche Jeffrey Epstein l’ha violentata dopo Trump. Dal suo racconto legale Johnson sostiene che Epstein l’ha penetrata:

… analmente e vaginalmente nonostante le sue forti suppliche di smetterla. Ha affermato che Epstein ha tentato di colpirla sulla testa con i pugni chiusi, mentre urlava con rabbia che lui [Epstein], piuttosto che Trump, avrebbe dovuto prendersi la verginità della ragazza. [149]

Egocentricamente infuriato per il fatto di essere arrivati “solo secondi”, il senso morale del maiale Epstein che non pensa a nulla se non ha distruggere bruscamente e crudelmente le vite dei bambini fornisce uno sguardo psicopatico nel mostruosamente demoniaco e patologico mondo dell’élite. Come nel trattamento standard nei casi di abusi sui minori, secondo la Johnson, sia Trump che Epstein l’hanno avvertita separatamente che se avesse mai rivelato quello che le avevano fatto, lei e la sua famiglia sarebbero stati “fisicamente danneggiati se non uccisi”. [150]

Ovviamente quando la bomba di Katie Johnson è emersa brevemente nel 2016 insieme a tutte le altre accuse di molestie sessuali da presunte vittime, Trump ha negato categoricamente qualsiasi accusa di scorrettezza sessuale. L’affermazione iniziale del suo portavoce Alan Garten era che Trump non avesse alcun rapporto con Epstein. [151] Ma con le accuse di sesso che persistevano ancora su Trump durante il suo primo anno come presidente, alla luce di un presunto pagamento del 2016 per il silenzio su una relazione del 2006 con un’attrice di film per adulti mentre era sposata, nell’ottobre 2017 il suo segretario stampa della Casa Bianca ha insistito:

Tutte le donne che hanno accusato il presidente Trump di molestie sessuali mentono. [152]

Con l’udienza preliminare del caso Katie Johnson prevista a metà dicembre 2016, il giudice distrettuale degli Stati Uniti di New York, Ronnie Abrams, ha affermato che avrebbe richiesto sia a Trump che a Epstein di comparire di persona per testimoniare nella sua aula. Ma solo quattro giorni prima del giorno delle elezioni, la causa di Katie Johnson è stata improvvisamente abbandonata, presumibilmente perché si era inventata la storia. [153] Ovviamente per tutto il tempo i sostenitori di Trump hanno affermato che la Johnson era stata assunta da Hillary mentre i sostenitori di Hillary sospettarono immediatamente che la Johnson fosse stata segretamente pagata o che la sua vita fosse stata minacciata. Successivamente si dice che la vera ragione per cui la causa è stata annullata era che la vita di Katie Johnson era stata effettivamente minacciata dagli agenti di Trump. [154]

Sulla base di una lunga storia condivisa, sappiamo anche che sia Trump che Epstein sono predatori sessuali che non esitano a usare minacce aggressive e il sistema legale per intimidire e neutralizzare i loro avversari. Ed è stato durante un’apparizione televisiva su The View nel 2006 che Donald con la sua figlia di 24 anni Ivanka ha affermato che se non fosse la sua parente biologica, lui sarebbe uscito con lei. [155] Questo insieme a innumerevoli altre dichiarazioni lascive [156] come speculazioni nel 1994 sul futuro seno della figlia di un anno [157] o le numerose foto provocatorie dell’adolescente Ivanka seduta sulle ginocchia di papà, [158] che suggeriscono inclinazioni incestualizzate latenti indipendentemente dal fatto che abbia mai agito. Tutto questo insieme sembra indicare e adattarsi al profilo di un predatore sessuale di un uomo che sessualizza abitualmente e automaticamente le femmine come semplici oggetti.

Poi la trama si è recentemente infittita quando in risposta alle elezioni del Senato dell’Alabama in cui sono state sollevate accuse sessuali di pedofilia contro il candidato del GOP Roy Moore, Ivanka ha dichiarato:

C’è un posto speciale all’inferno per le persone che stuprano i bambini. [159]

Poi, in un’intervista a Vanity Affair del dicembre 2017, Steve Bannon ha ribattuto in modo acuto:

E le accuse su suo padre e quella tredicenne? [160] [Riferendosi a Katie Johnson]

Nel frattempo, il giornalista investigativo Wayne Madsen interviene nell’offrire il modo perfetto a Trump per prosciugare la palude dopo aver dichiarato il mese di gennaio che si sarebbe concentrato sul problema del traffico di esseri umani:

Trump dovrebbe iniziare la sua campagna anti-tratta sequestrando gli aerei di Jeffrey Epstein e Little St James Island. Ma poi, Jeff potrebbe pubblicare le foto, l’audio e il video della villa Wexner del 1994. [161]

Ovviamente Madsen e Bannon si riferiscono entrambi alle cause civili intentate nel 2016 contro Epstein e l’allora candidato alla presidenza Trump. A parte il caso Katie Johnson, un’altra presunta vittima nota nei documenti del tribunale come Maria ha anche accusato sia il famigerato molestatore sessuale registrato che l’attuale presidente in carica di averla sodomizzata e violentata alla tenera età di 12 anni nel 1993 nella stessa proprietà di Wexner[162] Diversi mesi prima Maria era stata rapita all’età di 11 anni il 19 marzo 1993 davanti a una pizzeria di Waterbury, nel Connecticut. Testimoni confidenziali che conoscevano la preadolescente portoricana ritengono che i suoi rapitori facessero parte di un giro di traffico sessuale minorile che forniva bambini a ricchi pedofili [come Epstein], vicini a New York City. [163]

Quando Madsen ha tentato di ottenere una copia del rapporto della polizia di Waterbury sul rapimento di Maria, il dipartimento di polizia lo ha indirizzato al gatekeeper amministrativo della città che ha negato sia un colloquio che l’accesso ai registri della polizia. Nel 2003 l’arresto e la condanna di un ex sindaco per pedofilia sorpreso ad aver abusato di una coppia di cugini portoricani di 8 e 10 anni (non dissimili da Maria sia per età che per etnia) apparentemente ha fatto sì che i funzionari della città diventassero estremamente cauti e poco collaborativi per quanto riguarda le indagini. in casi passati riguardanti Waterbury e crimini sessuali su minori. [164] Si scopre che l’attuale sindaco di Waterbury era il capo della polizia del sindaco pedofilo. I legami con la mafia e la forte corruzione sia nella città che nello stato hanno portato alla condanna dell’ex governatore del Connecticut anche da Waterbury nel 2004. Il legame dei politici locali con la pedofilia e il traffico sessuale di bambini ha spaventato i funzionari della città persino dal parlare della scomparsa di Maria. Sono state l’FBI e le autorità federali a fermare i crimini commessi dai politici di Waterbury mentre la città ha tentato invano di nascondere e insabbiare la sua storia criminale piuttosto lunga di scheletri di pedoni nel suo armadio.

Nel momento in cui Katie e Maria hanno intentato le loro cause nel 2016, nonostante l’interesse iniziale dei principali media per coprire le loro storie di importanza critica, Madsen sostiene che i mainstream media sono stati intimiditi dalle minacce legali della Trump Organization e hanno scelto di non fare rapporto. [165] Ovviamente MSM è profondamente coinvolto nella pedofilia dello stato profondo e questo di per sé spiegherebbe sufficientemente perché praticamente non è stata fornita alcuna copertura. Qualunque sia la ragione, il silenzio è calato sui media e sulla questione della pedofilia di Trump. [166] Ma Madsen sostiene che gli scagnozzi di Trump sono stati in grado di identificare Maria e la sua posizione e sia Maria che Katie hanno ricevuto minacce di morte se avessero intentato una causa contro il futuro presidente. [167]

Per molti decenni in America la mancanza di coraggio morale e integrità ha sempre proibito qualsiasi vera e seria indagine quando i media sono altamente complici dell’epidemia di pedofilia stessa. Il potere di molestare e distruggere la reputazione e la vita di vittime, informatori e giornalisti onesti al fine di nascondere a tutti i costi la verità dalla divulgazione pubblica è sia un terribile pericolo in una nazione che una volta garantiva nella sua Costituzione i diritti del Primo Emendamento di un stampa libera. Ma in questa palude Luciferina del Deep State, purtroppo quei giorni sembrano ormai lontani.

Dopo la liberazione dagli arresti domiciliari, nella Grande Mela all’inizio del 2011 un impertinente e arrogante Jeffrey Epstein voleva informare il mondo che non è il pervertito malato demonizzato che tutti pensano, nella sua mente è semplicemente una fraintesa , vittima dell’ignoranza della società. In un tentativo palesemente distorto di rieducarci sul fatto che sia un innocuo “molestatore sessuale di livello 3” (ritenuto più a rischio di recidivita`) che non ha mai rappresentato una seria minaccia né danneggiato nessuno dei suoi numerosi accusatori, Epstein insiste che non è un predatore sessuale:

Non sono un predatore sessuale, sono un “delinquente”. È la differenza tra un assassino e una persona che ruba un pezzo di pane. [168]

Durante il decennio successivo dalla condanna di Epstein, la squallida verità ha continuato a gocciolare lentamente, smascherando l’oscura, contorta e perversa operazione di traffico di schiavi del sesso che Epstein e il suo gruppo di co-cospiratori misero insieme. [169] Incredibilmente, i suoi co-cospiratori magnaccia procuratori e decine di potenti mecenati pedofili ottennero l’immunità. [170] Per oltre un decennio Epstein e i suoi gestori assoldati hanno trafficato liberamente vittime verso la sua isola di schiavi del sesso e gli altri suoi palazzi residenziali per servire la folla di pedofili d’élite elencati nel famigerato libro nero del miliardario. [171] In esso sono contenuti i nomi di decine di politici più potenti, dai presidenti ai primi ministri, reali, giudici, amministratori delegati, banchieri e intrattenitori, tutti a scopo di ricatto in modo che i controllori planetari luciferini attraverso l’Impero USA e Israele potessero continuare incontrastati la loro assoluta autorità e controllo sulla scacchiera geopolitica. Ma il loro regno di terrore e distruzione sta rapidamente volgendo al termine ora che la verità – pezzo per pezzo – sta per venire esposta. La cabala del crimine sta crollando!

Fonte


 

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2.00 €


 


 


 

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 9 novembre 2020, in Uncategorized con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: