Il “thriller pandemico” “Songbird” e` un calderone di programmazione predittiva

Il film “Songbird”, ambientato nel 2024, parla di un COVID-23 mutato, enormi campi di quarantena e uno stato di polizia ad alta tecnologia che utilizza gli smartphone per controllare le persone. Possiamo ancora chiamare tutto cio` “intrattenimento”?

Al momento della stesura di queste righe, il mondo sta entrando nel suo nono mese di “pandemia”, caratterizzato da vari gradi di lockdown, limitazioni nelle interazioni sociali, mascherine obbligatorie, sorveglianza high-tech e l’istituzione di una tirannia senza volto basata su statistiche e numeri.

Mentre le persone sono alla ricerca di modi per svegliarsi da questo scenario da incubo, Hollywood ha avuto una grande idea: facciamo un film su tutto ciò che sta accadendo in questo momento, ma peggio.

Il film in uscita Songbird è definito come un “thriller pandemico” (c’è qualcosa di “elettrizzante” in una pandemia?) Che si svolgerà nel 2024. Diretto da Michael Bay (Transformers, The Purge, A Quiet Place), il film parla di COVID-23 (una mutazione di COVID-19) che trasforma l’America in un incubo distopico, completo di campi di quarantena. Wikipedia descrive la premessa del film come segue:

Nel 2024, il virus SARS-CoV-2 è mutato e il mondo è al suo quarto anno di pandemia. Gli americani infetti vengono portati via dalle loro case e costretti in campi di quarantena chiamati Q-Zones, dove alcuni combattono contro le brutali restrizioni. Un corriere in moto, Nico, che ha una rara immunità, ha una relazione con Sara, una giovane artista che pero` non riesce a incontrare a causa del lockdown. Quando, apparentemente, Sara viene contagiata, Nico corre per le strade deserte di Los Angeles nel tentativo di salvarla.

Songbird è stato creato, girato e pubblicato a tempo di record. La produzione principale è iniziata l’8 luglio e si è conclusa il 3 agosto. È stato il primo film girato a Los Angeles durante il blocco di COVID-19. Le riprese sono state inizialmente interrotte da SAG-AFTRA (Screen Actors Guild), ma il giorno dopo è stato concesso il permesso di girare. Immagino che abbiano capito che questa narrazione doveva essere resa pubblica al più presto.
Parlando di narrazioni, il film è stato creato in collaborazione con uno studio di contenuti digitali giustamente chiamato Invisible Narratives. Fondata da Adam Goodman, l’ex presidente di Paramount Pictures e Dreamworks SKG, la società si descrive come “narrativamente dirompente che alimenta la cultura in collaborazione con persone influenti”. In altre parole: propaganda elitaria.

Anche lo slogan dell’azienda è estremamente appropriato in quanto si applica all’élite occulta nel suo insieme: Nascosto in bella vista.

Risultato di una ricerca Google per Invisible Narratives e il suo inquietante slogan.

Basta guardare il trailer ufficiale di Songbird per capire di cosa si tratta veramente: Programmazione Predittiva. Ecco uno sguardo a questa presunta opera di “intrattenimento”.

TRAILER
Il trailer di Songbird inizia con un uso molto ironico della canzone di Bob Marley Three Little Birds in cui ripete “ogni piccola cosa andrà bene”. Sono abbastanza sicuro che Marley non avrebbe approvato l’uso della sua canzone nel contesto follemente opprimente del film. Tuttavia, Hollywood ama avvelenare i contenuti sani e ottimisti con il suo programma di paura e oscurità che schiaccia l’anima, quindi ha pagato per i diritti della canzone.

Una cosa è certa, ogni piccola cosa non va bene in Songbird. Mentre la canzone si interrompe momentaneamente, sentiamo un annuncio che dice:

“Il coprifuoco è ora in vigore. Tutti i cittadini non autorizzati devono rimanere in casa “.

Mentre ascoltiamo queste parole, gli spettatori osservano una serie di paesaggi sconvolgenti.

Intere autostrade sono chiuse perché alle persone è vietato viaggiare.

Un parco divertimenti abbandonato con la parola “doomed” scritte su un muro. Il divertimento è finito

Un cartellone mostra oltre 8 milioni di morti nel 2024, mentre ordina alle persone di rimanere a casa. Questa merdata orwelliana esiste già in questo momento.

Poi, si sente un giornalista parlando della “213 ° settimana di lockdown”, che significa che il lockdown del 2020 non è mai finito.

Nel 2024, le persone sono ancora bombardate dalle stesse notizie sulla pandemia che vanno in onda oggi.

In questo triste contesto, milioni di americani infetti sono detenuti nei campi di quarantena. Lo stesso concetto di campi di quarantena è stato rappresentato anche in Utopia (una serie stranamente profetica) e Contagion (un altro pezzo di programmazione predittiva del 2012).

Le parole “Fateci uscire!!!” e “Aiuto” implicano fortemente che le persone vengono trattenute contro la loro volontà in condizioni terribili.

Masse di persone infette sono ammucchiate in campi decrepiti monitorati da elicotteri.

Le persone che non sono infette vivono in un lockdown senza fine e pesantemente controllato. La tecnologia utilizzata per controllare le persone è ben lungi dall’essere “fantascienza”.

Il protagonista del film mostra un braccialetto dimostrando di essere immune ai soldati mascherati che pattugliano le strade.

Il concetto di braccialetto immunitario è stato già introdotto alle masse nel già citato film Contagion.

Uno screenshot dal film Contagion. Le persone che hanno ricevuto il vaccino hanno braccialetti con codici a barre per entrare negli spazi pubblici.

L’idea di “passaporti immunità” o “braccialetti di immunità” è già in circolazione nella vita reale e film come Contagion e Songbird aiutano a normalizzarla al pubblico.

I telefoni vengono utilizzati per scansionare volti e rilevare malattie

Nello screenshot qui sopra, il telefono rileva un’anomalia. Una voce simile a Siri dice quindi:

“Le guardie armate arriveranno tra quattro o sei ore. Non devi tentare di lasciare la tua casa o apriraranno il fuoco a vista ”.

Immagino sia ora di disinstallare questa app e di darle una recensione negativa.

Le autorità irrompono in una casa per trascinare con la forza un cittadino in un campo di quarantena.

INTRATTENIMENTO?
Considerando il fatto che questo film si svolge in un futuro molto prossimo, usa il nome di un vero virus che sta attualmente distruggendo il mondo intero, e` girato in luoghi reali e coinvolge vere organizzazioni governative, possiamo ancora chiamarlo “intrattenimento”? Ecco la definizione ufficiale della parola:

1- l’atto di intrattenere; piacevole occupazione per la mente; diversione; divertimento
2- qualcosa che offra piacere, diversione o divertimento, specialmente un’esibizione di qualche tipo.

Non riesco a immaginare nessuno che provi “piacere o divertimento” guardando una versione ancora peggiore dell’attuale pandemia. Se COVID-19 (e l’isteria che lo circonda) era una ferita da coltello nello stomaco di qualcuno, Songbird è l’equivalente di un idiota di Hollywood che infierisce con il suo dito grasso e tozzo.

Non ci vuole un “teorico della cospirazione” per vedere che c’è qualcosa di strano in questa narrazione nel contesto di oggi. Ecco un estratto da un articolo di Movie Blend su Songbird:

In un altro contesto, Songbird sembra divertente, ma non sembra aprire una conversazione preziosa. Sembra che esista solo per aggiungere estremi e valore shock a un’esperienza collettiva già traumatizzante che stiamo ancora elaborando quotidianamente. Per qualcuno saltare due anni nel futuro usando gli eventi reali che accadono ora come punto di riferimento non è creativo o interessante. È spietato e freddo. Se fossimo nel bel mezzo della seconda guerra mondiale, pensi che vorremmo vedere uno scenario alternativo in cui e` peggiorata? No, è per questo che i musical e i cartoni animati hanno iniziato a diventare molto popolari allora.

La verità è che Songbird non è stato creato per il nostro intrattenimento. Si tratta di piantare idee e concetti nell’inconscio collettivo. Si tratta di normalizzare nuovi livelli di tirannia e isteria presentandoli come un’evoluzione logica del contesto attuale. In breve, si tratta di programmazione predittiva.
Allan Watts originariamente definiva la “programmazione predittiva” come segue:

“La programmazione predittiva è una forma sottile di condizionamento psicologico fornito dai media per far conoscere al pubblico i cambiamenti sociali pianificati che devono essere implementati dai nostri leader. Se e quando questi cambiamenti saranno attuati, il pubblico ne avrà già familiarizzato e li accetterà come progressioni naturali, riducendo così la possibile resistenza e agitazione pubblica “.

Ecco perché esistono film del genere. Anche se la vita reale non raggiunge i livelli di follia di Songbird, questi film creano dei precedenti nel nostro inconscio collettivo. Se vengono introdotte nuove restrizioni al pubblico, la gente dirà “almeno non è così male come in Songbird”.

In breve, nessuno di noi ha bisogno di guardare questa sessione di lavaggio del cervello camuffata da film. E tutti noi dobbiamo assicurarci che nulla della sua follia penetri nella vita reale.

Fonte

leadsongbird

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 15 novembre 2020, in Uncategorized con tag , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: