Quello che nessuno dice sui lockdown

Se stai sostenendo le politiche di lockdown, sei complice nel fare a pezzi le famiglie. Sei complice nell’infliggere indicibili sofferenze a milioni di persone in tutto il mondo. Sei complice nel gettare i più poveri e vulnerabili delle nostre società in una povertà ancora più stridente. Sei complice di un omicidio.

Nel 2006, una studentessa quindicenne di Albuquerque, New Mexico, ha vinto il terzo posto alla fiera della scienza e dell’ingegneria per il suo progetto sul rallentamento della diffusione di un agente patogeno infettivo durante un’emergenza pandemica. Utilizzando una simulazione al computer che ha sviluppato con l’aiuto di suo padre, ha sostenuto che per rallentare la diffusione della malattia, i governi dovrebbero implementare la chiusura delle scuole, tenere i bambini a casa e imporre il distanziamento sociale.

Incredibilmente, quel terzo progetto della fiera della scienza delle scuole superiori può essere collegato direttamente alle politiche di lockdown attualmente implementate dai governi di tutto il mondo. Vedi, quel padre con cui ha sviluppato la sua simulazione al computer non era un papà mediocre, ma un ricercatore senior presso i Sandia National Laboratories che a quel tempo stava lavorando a piani di risposta alle emergenze pandemiche per il Dipartimento per la sicurezza interna degli Stati Uniti. La sua proposta di attuare la chiusura delle scuole e, se necessario, la chiusura dei luoghi di lavoro in caso di emergenza pandemica è stata sviluppata almeno in parte in risposta al progetto del liceo di sua figlia.

Ora quelli che sostengono i lockdown hanno visto la distruzione e la morte che quelle politiche hanno portato quest’anno. Non solo le persone vengono private dei loro mezzi di sussistenza e costrette a una povertà estrema come risultato diretto di questi lockdown, la verità innegabile, tuttavia, è che se stai sostenendo i lockdown, stai sostenendo la morte di una parte della popolazione .

Questo non è più discutibile. È persino ammesso apertamente, anche se con mesi di ritardo dall’Organizzazione mondiale della sanità.

DAVID NABARRO: Voglio ripeterlo: noi dell’Organizzazione mondiale della sanità non sosteniamo i lockdown come mezzo principale di controllo di questo virus. [. . .] Potremmo raddoppiare la povertà mondiale all’inizio del prossimo anno. Potremmo avere almeno un raddoppio della malnutrizione infantile perché i bambini non ricevono i pasti a scuola e i loro genitori e le famiglie povere non possono permetterselo.

Questa è una terribile, orribile catastrofe globale, in realtà. E quindi ci appelliamo davvero a tutti i leader mondiali: smettetela di utilizzare i lockdown come metodo di controllo principale. Sviluppate sistemi migliori per farlo. Lavorate insieme e imparate gli uni dagli altri. Ma ricordate, i lockdown hanno solo una conseguenza che non dovete mai, mai sminuire, e cioè rendono i poveri molto più poveri.-The Week in 60 Minutes #6

Questo è il punto in cui, senza dubbio, dovrò produrre i dati per sostenere l’osservazione non controversa che i lockdown uccidono, anche se quei dati non faranno proprio nulla per penetrare nella coscienza di coloro che hanno scelto di sostenere il fatto di rinchiudere miliardi di persone nelle proprie case. Ma persevererò e lo farò.

Indico, ad esempio, la lettera firmata da centinaia di medici che definiscono i lockodown un “incidente di massa” ed esortano i politici a porre fine a tali chiusure.

Indicherò la ricerca che mostra che migliaia di persone moriranno a causa dei ritardi nei trattamenti chirurgici contro il cancro a causa delle interruzioni mediche.

Indicherò la ricerca del Well-Being Trust la quale prevede che 75.000 americani moriranno di depressione, abuso di alcool e droghe, solo quest’anno, a causa dei lockdown.

Indicherò la ricerca di The Lancet che mostra che 265 milioni di persone avranno da affrontare una grave mancanza dal punto di vista alimentare a causa di questi lockdown.

Indicherò anche la ricerca che mostra che 125.000 bambini moriranno di malnutrizione a causa di questi blocchi.

Ma, come ho detto, nessuna di queste morti avrà importanza per coloro che hanno già deciso di essere giusti e virtuosi sostenendo che vaste fasce della popolazione umana, se ne stiano rinchiuse a casa, morendo di fame nell’idea di rallentare la diffusione di un malattia che anche gli epidemiologi che quest’anno si sono sbagliati su tutto ciò che ci hanno detto, ucciderà meno dell’uno per cento dei contagiati.

Sì, si tratta di rallentare la diffusione, non fermarla. Non si e` mai trattato di fermare una pandemia. Anche i sostenitori del lockdown non l’hanno mai affermato. Ma in qualche modo questo è stato dimenticato e i “15 giorni per appiattire la curva” si sono trasformati in carta bianca per attuare misure draconiane su persone inermi. Non solo hanno rinchiuso le persone all’interno delle proprie case, ma le sorvegliano costantemente attraverso le app di localizzazione e monitoraggio dei contatti che vengono sempre più implementate in tutto il mondo.

Questo non è accettabile.

Non possiamo permettere che tutto cio` continui.

Se ce ne freghiamo di questo diritto basilare, ovvero il diritto di mettere piede fuori dalle nostre case, ce ne freghiamo della nostra stessa umanita`. Una parte importante di ciò che ci rende umani ci viene strappata nel nome di fermare la diffusione di COVID-19.

Ma ci sono buone notizie per coloro che sono riusciti a mantenere la loro sanità mentale nel tempo della follia. Non abbiamo bisogno di un piano complicato per sovvertire questa agenda. Non abbiamo bisogno di deleghe speciali o di chiedere il permesso al governo. Non abbiamo bisogno di aderire a nessun particolare partito politico o a un particolare movimento di protesta.

Tutto quello che dobbiamo fare è disobbedire a questi “ordini” illegali.

CASSIE ZERVOS: I persistenti manifestanti anti-lockdown hanno detto che non dimenticheranno le rigide misure di Melbourne per i 112 giorni mentre si avvicinavano al Parlamento. Portavano cartelli che dicevano “Non fidarti del governo” e gridavano alla polizia di unirsi a loro nella manifestazione.

FONTE:  Melbourne anti-COVID lockdown protest turns ugly outside Parliament House

IMPRENDITORE: Ho perso amici che si sono suicidati. Ho visto i clienti morire perché hanno perso il loro sostentamento.

ISPETTORE SANITARIO: Mi dispiace sentirlo.

IMPRENDITORE: So che lo sei — Ti sto chiedendo di avere solo un po ‘ di compassione.

FONTE: Buffalo, New York Business Owners Stand Up to Cuomo Lockdown Orders

ASHLEY DRIEMEYER: Potete arrestarci tutti? Perché, da quello che sto sentendo, in quest’area stiamo tutti insieme e stiamo andando contro il nostro governatore.

FONTE: Illinois restaurant owner will defy new state restrictions

[LA FOLLA SBATTE PENTOLE DURANTE LA PROTESTA]

FONTE: Protests in Denmark – Epidemic law and mandatory vaccines – EPIDEMILOV

IMPRENDITORE: Fuori! Esci! Esci! Esci! Esci!

FONTE: Buffalo, New York Business Owners Stand Up to Cuomo Lockdown Orders

Se sei riuscito a mantenere la tua sanità mentale durante questo periodo di follia diffusa, ti applaudo e desidero assicurarti che non sei solo. Molte, molte persone in tutto il mondo stanno sfidando l’autorita`. Stanno protestando contro questi lockdown.

Ma ovviamente la stampa controllata non vuole che tu sappia che la disobbedienza è un’opzione sul tavolo e non riferirà su questo.

Apri la tua attività. Lascia la tua casa. Non chiedere il permesso. Disobbedisci.

A coloro che stanno ancora sostenendo i lockdown, ti incoraggio a farlo di fronte a quei genitori che hanno perso i loro figli adolescenti a causa del suicidio come conseguenza diretta delle chiusure. Oppure fallo di fronte alle decine di migliaia di altre persone che hanno già perso i propri cari come risultato diretto di queste interruzioni o alle centinaia di migliaia di altre persone che moriranno fintanto che queste serrate dureranno.

Se stai sostenendo i lockdown, sei complice nel fare a pezzi le famiglie. Sei complice nell’infliggere indicibili sofferenze a milioni di persone in tutto il mondo. Sei complice nel gettare i più poveri e vulnerabili delle nostre società in una povertà ancora più stridente. Sei complice di un omicidio.

In questo momento sei di fronte ad una decisione. Da che parte della storia stai? Prendi la tua decisione ora e prendila con saggezza, perché le tue azioni durante questi periodi non saranno dimenticate.

Sei stato avvertito.

Fonte

gettyimages-1229362669-1320x880-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €


 

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 30 novembre 2020, in Uncategorized con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: