Che cos’e` il Grande Reset?: Un video di palese propaganda del World Economic Forum

Il World Economic Forum ha recentemente pubblicato un video che promuove il Grande Reset mentre affronta le teorie del complotto che lo circondano. Il risultato: un bizzarro video orwelliano che annuncia la morte del capitalismo come lo conosciamo.

Il video “Cos’è il Grande Reset?” è un bizzarro pezzo di PR / propaganda. A prima vista, sembra dirci “non preoccupatevi per il Grande Reset, ci teniamo a voi”. Tuttavia, attraverso parole coercitive e simboli potenti, il messaggio che la maggior parte delle persone riceve è “lo stiamo realizzando … che vi piaccia o no”.

Attraverso il suo tono condiscendente e il fraseggio odioso e troppo semplicistico, il video vuole comunicare con la plebaglia, specialmente a quel gruppo che osa mettere in dubbio i loro piani. E, se l’obiettivo di questo video era quello di placare le preoccupazioni sul Grande Reset, il tentativo è fallito miseramente. Prova: circa il 99,9% dei commenti su YouTube sono estremamente negativi. Ecco alcuni esempi.

Ecco il video (Dimostrate quanto vi fa schifo con un bel pollice in giu`):

Questo video è importante e vale la pena analizzarlo per diversi motivi. Innanzitutto, è stato prodotto dallo stesso World Economic Forum (WEF). Come affermato in diversi articoli precedenti, il WEF è una di quelle organizzazioni d’élite non democratiche che impostano le politiche sociali ed economiche a livello globale. In altre parole, se il WEF pubblica un video su qualcosa, ha il potere di realizzarlo realmente. In effetti, probabilmente sta già accadendo.

In secondo luogo, questo non è uno di quei piacevoli video “combattiamo insieme la pandemia”. In realtà annuncia la “morte del capitalismo come lo conosciamo” – con queste stesse parole. Annuncia cambiamenti drastici, storici e strutturali a livello globale. Annuncia un Nuovo Ordine Mondiale.

Questa è la descrizione del video su YouTube:
La pandemia ha cambiato radicalmente il mondo così come lo conosciamo e le azioni che intraprendiamo oggi, mentre lavoriamo per riprenderci, definiranno la nostra generazione. È per questo che il Forum economico mondiale chiede una nuova forma di capitalismo, che metta le persone e il pianeta al primo posto, mentre ci riuniamo per ricostruire il mondo post COVID-19.

La prima frase di questa descrizione definisce la narrativa generale: la pandemia ha distrutto il mondo e l’élite sistemera` tutto. Tuttavia, quella descrizione contiene un’omissione lampante: la pandemia stessa non ha “cambiato radicalmente il mondo” – è la risposta ad essa che l’ha cambiato. E questa risposta è stata dettata dalla stessa élite che ora organizza conferenze su un Grande Reset.

In effetti, invece di affrontare la pandemia con un approccio equilibrato e mirato incentrato sulle persone effettivamente a rischio, l’élite ha insistito per chiudere per mesi le piccole e medie imprese, eliminando milioni di posti di lavoro nel processo. Nel frattempo, alle mega-società di proprietà dell’élite è stato permesso di lottare.

Poi, dopo aver soffocato le masse per quasi un anno intero, il WEF dice che il sistema è distrutto. Ma l’hanno distrutto loro. E prima che ci riuscissero, eravamo effettivamente nel mezzo della più lunga ripresa economica mai registrata. Non sto dicendo che il capitalismo come lo conosciamo sia perfetto. Tuttavia, ci viene presentata una “soluzione” a un problema che hanno appositamente creato. In breve: ordine dal caos.

Ecco uno sguardo a questo video.

DIRETTO
Di solito, gli sforzi di pubbliche relazioni delle organizzazioni d’élite nascondono le loro vere intenzioni con parole dolci e frasi prive di significato. Ma questo video e` spudoratamente palese.

Naturalmente, deve iniziare con la ossessione dell’élite di un mondo in cui tutti indossano maschere (anche piu` di una secondo le nuove informazione degli esperti n.d.r.). Si eccitano particolarmente quando i bambini le indossano.

All’inizio del video, vediamo un gruppo di persone che indossano maschere in modo semi-rituale: un segno di sottomissione all’élite.

Poi, sentiamo il Segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, descrivere la pandemia come una “opportunità”.

In una strana inquadratura che include un’enorme luna piena, Guterres parla della “speranza” portata dai vaccini. Aggiunge anche: “non esiste un vaccino per il pianeta, la natura ha bisogno di un piano di salvataggio”. In altre parole: se l’isteria COVID dovesse scomparire, sarà immediatamente sostituita dall’isteria del riscaldamento globale.

Quindi, il video ci mostra l’immagine di un edificio che crolla mentre il narratore dice: “Con tutto il mondo che cade a pezzi, possiamo rimodellare il pianeta come mai sarebbe stato possibile”. Sono immagini potenti, quasi subliminali.

Non diversamente dall’edificio sopra, il mondo è attualmente sottoposto a demolizione controllata. E hanno posizionato loro la dinamite. Perché? Guarda il prossimo screenshot.

Il narratore poi dice: “Ecco perché così tanti chiedono un Grande Reset”.

Nessuno (ad eccezione dell’élite) chiede un Grande Reset. Tutti (tranne l’élite) chiedono il completo ripristino delle libertà.

Quindi, in una bizzarra svolta, il narratore parla di come il Grande Reset sembra un complotto.

“Grande Reset? Sembra quasi un modo per nascondere un piano nefasto per il dominio del mondo ”.

Mentre queste parole vengono pronunciate, vengono visualizzati simboli potenti.

Sebbene questa immagine abbia lo scopo di ridicolizzare le teorie del complotto riguardanti il Grande Rieset, in realtà descrive, con relativa precisione, ciò che si otterrebbe con il Grande Reset: La mano invisibile dell’élite che tira i fili dell’economia globale.

Poi, la finta prima pagina di un giornale con il titolo: “I piani dell’elite globale per il tuo futuro”.

Ancora una volta, mentre questo titolo è destinato al gruppo che critica il Grande Reset, viene anche inconsciamente assimilato dagli spettatori. I contenuti di questo falso articolo sono piuttosto rivelatori:

Il Grande Reset è ben documentato.

Il Grande Reset è stato etichettato come una teoria del complotto e parte di esso suona come tale, ma tutto ciò che sappiamo al riguardo proviene dalle stesse élite globali, che sono state piuttosto aperte al riguardo.

“Questa non è una teoria del complotto, questo è un movimento ben documentato tra molte delle persone più potenti del mondo”, afferma Justin Haskins, direttore editoriale dell’Heartland Institute e una delle principali autorità del Grande Reset, “fondamentalmente, questa è una trasformazione radicale e completa di tutto ciò che facciamo nella nostra società “, aggiunge Haskins,” cambierà il modo in cui le aziende vengono valutate, costringerà le aziende a perseguire cause di sinistra “.

Il Grande Reset è stato presentato al Forum economico mondiale di Davos, in Svizzera, dove molte delle persone più potenti del mondo si recano per offrire soluzioni ai problemi del mondo. Hanno affermato che la pandemia di coronavirus rappresenta un’opportunità storica per cambiare il modo in cui opera il mondo.

La pandemia di COVID-19 come “opportunità” per cambiare tutto.

Un video del World Economic Forum avverte: “In questo momento stiamo affrontando una crisi di proporzioni internazionali. Avrà un impatto a lungo termine su di noi “.

E la loro soluzione è essenzialmente il socialismo globale. Pensa al Green New Deal combinato con le restrizioni dei locdown e butta nella mischia una cosa chiamata Quarta Rivoluzione Industriale, in cui la tecnologia dovrebbe cambiare radicalmente il modo in cui viviamo e lavoriamo.

Haskins dice: “Le élite, i tecnocrati nella società, le persone più istruite”, vedono la possibilità di “controllare e manipolare la società, tirare le leve nella società”.

Come puoi vedere, i contenuti di questo giornale non sono senza senso. Cita Justin Haskins dell’Heartland Institute, un ricercatore di un vero think tank che ha messo in guardia sull’enorme portata del Grande Reset.

Subito dopo, il video replica una scena classica del film They Live (puoi trovare il mio articolo a a riguardo qui). Attraverso la lente della verità, le parole “Grande Reset” si trasformano in “Obbedisci!”

Quindi il video riconosce che il Grande Reset suona come una massiccia cospirazione per usare COVID-19 per inaugurare il socialismo globale. Percio`, invece di placare queste preoccupazioni, il video sostanzialmente le conferma.

Il narratore sostiene che il World Economic Forum si occupa di “riunire le persone”:

“Che si tratti di politici, amministratori delegati, accademici, attivisti o voi, il nostro compito è riunire le persone”.

Sei stato invitato al WEF? No, per niente. Non vogliono nemmeno che tu esca di casa.

Per illustrare il concetto di persone che “si uniscono”, il video ci mostra questo collage di persone potenti (e pedine di proprietà dell’élite).

L’immagine sopra mi ha subito ricordato la simbolica copertina dell’Economist del 2015 con figure dell’élite mondiale.

Quindi, citando la pandemia e il riscaldamento globale, il video diventa piuttosto estremo.

Il video dice: “Il capitalismo come lo conosciamo è morto”. Per rendere le cose perfettamente chiare per noi plebe, hanno letteralmente raffigurato una lapide con la scritta Capitalism RIP 2020.

Circa 23 secondi prima, il video si “rivolgeva” ai critici sostenendo che il Grande Reset riguardava il socialismo globale. Quindi mostra letteralmente una lapide con le parole “Capitalism RIP”. Ancora una volta, immagini potenti provenienti da un luogo potente.

Quindi, il video introduce il “capitalismo degli stakeholder”, un sistema che cambierebbe drasticamente il modo in cui funzionano le imprese e le economie.

“È per queste ragioni che il forum parla di qualcosa chiamato capitalismo degli stakeholder che allontanerebbe le imprese dal solo profitto perché, se vogliamo cambiare dove andrà il focus della nostra ripresa, allora abbiamo bisogno di una piattaforma per la nuova economia. E questa deve comprendere persone, pianeta, prosperità e istituzioni “.

Mentre il capitalismo si basa su un sistema di offerta e domanda autoregolamentato, il Grande Reset cerca di ridefinire il modo in cui le aziende vengono valutate attraverso nuovi parametri. Il principale: rispetto delle agende sociali e politiche dell’élite.

Poco dopo, il narratore pronuncia questa frase enigmatica:

“E si tratta di portare le persone giuste al posto giusto al momento giusto”.

Anche se il video non spiega esattamente cosa significhi questa frase nelle situazioni di vita reale, le sue implicazioni sono piuttosto agghiaccianti. Invece di consentire alle persone e alle imprese di successo di crescere organicamente, il sistema dell’élite interferirebbe per “portare le persone giuste al posto giusto al momento giusto”, in accordo con la sua agenda. In altre parole, il sistema sarebbe truccato e il rispetto di un’agenda più ampia sarebbe obbligatorio in una nuova economia.

Il video si conclude con un invito agli spettatori nel partecipare a questa “rivoluzione”. Tuttavia, ovviamente, nessuno di noi e` stato chiamato al WEF. Quello che vogliono veramente che tu faccia è stare zitto, indossare una maschera e restare a casa.

CONCLUDENDO
Se si guardano i vari video pubblicati dal World Economic Forum su YouTube, un filo conduttore è facilmente distinguibile. 1- Spaventare le persone con disastri catastrofici (questo video si è concentrato su COVID e sul riscaldamento globale). 2- Presentare una soluzione drastica che coinvolga un’entità elitaria non democratica che regola il mondo intero.

Per giustificare il grande ripristino, il WEF menziona le “disparità economiche” causate dal COVID-19. Tuttavia, queste disparità sono state causate dalle politiche che uccidono l’economia dettate dall’Organizzazione mondiale della sanità, un’altra organizzazione d’élite ampiamente finanziata dalla Cina. Forzando lockdown massicci, sapevano esattamente cosa sarebbe successo. Hanno creato il caos e ora stanno cercando di ripristinare l’ordine.

Nonostante tutte le parole che sono state dette, il vero problema è la libertà. Un mercato libero consente a qualsiasi cittadino di creare un’impresa e guadagnarsi da vivere. E, finché c’è una richiesta, l’azienda può crescere e tutte le persone coinvolte prosperano. La libera impresa è un vettore di libertà e consente a coloro che riescono a vivere una vita confortevole, indipendentemente dalla loro appartenenza sociale o politica. È tutta una questione di numeri.

Il Grande Reset sta cercando di distruggere questo vettore di libertà introducendo componenti sociali e politiche nel libero mercato. Se non ti conformi, non potrai far fiorire la tua attivita`. Saranno loro, invece, a mettere “la persona giusta, al posto giusto, al momento giusto”.

Fonte

davos8

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 3 febbraio 2021, in Uncategorized con tag , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

  1. L’ha ripubblicato su Pastor Aeternus proteggi l'Italiae ha commentato:
    Veramente preoccupante

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: