Ciò che davvero irrita di Bill Gates e del suo nuovo libro è l’ipotesi che un miliardario ne sappia qualcosa sul cambiamento climatico

Il filantropo ipercritico Bill Gates, vola in tutto il mondo usando jet privati ​​per dirci che siamo noi persone normali che dobbiamo cambiare il nostro comportamento ed essere meno abbienti per “salvare il pianeta”.
Il miliardario ex capo di Microsoft diventato filantropo globalista ha pubblicato un nuovo libro, promuovendo un’agenda “net-zero”, ma almeno riconosce quanto sia difficile il compito e ammette, dato che possiede quattro aerei privati ​​e vive in una villa di 66.000 piedi quadrati che vanta 24 bagni, di essere “un messaggero imperfetto sul cambiamento climatico”.

How to Avoid a Climate Disaster è il tentativo di Bill Gates di aumentare il sostegno per un’azione drastica sulla riduzione delle emissioni di gas serra. Suggerisce giustamente che un mondo in riscaldamento causerà problemi all’umanità. Egli osserva che variazioni relativamente piccole delle temperature medie significano che le cose appariranno molto diverse in futuro. “In termini climatici, un cambiamento di pochi gradi è un grosso problema”, dice. L’ultima era glaciale era di soli sei gradi più fredda di oggi, osserva, e c’erano coccodrilli nel circolo polare artico quando i dinosauri vagavano negli ultimi anni sulla terra e il mondo era solo quattro gradi più caldo di oggi.

Un mondo più caldo, afferma Gates, comporterebbe problemi per le città costiere, lascerebbe molti agricoltori con meno acqua, aumenterebbe il rischio di temperature insopportabili che causano colpi di calore, porterebbe a un aumento della siccità e delle inondazioni, causerebbe conflitti armati e più crisi di rifugiati e molto altro ancora. (Molte di queste affermazioni sono in realtà molto più controverse di quanto egli lascia intendere.) Il cambiamento climatico, sostiene, ucciderà molte più persone a lungo termine rispetto al Covid-19. È vero, ma lo saranno anche molte altre cose, dalle malattie cardiache e dalla tubercolosi alla malnutrizione. È desiderabile ossessionarsi su un problema particolare?

Come sempre con la narrativa sul clima, il cambiamento è visto solo come uno svantaggio. I potenziali lati positivi di un mondo più caldo sono raramente menzionati, come l’apertura di nuove aree per l’agricoltura a latitudini più elevate, per esempio. Il freddo è un assassino più grande del caldo. E, come residente in Scozia, la possibilità di estati più calde potrebbe rendere le vacanze “a casa” molto più piacevoli.

C’è anche la questione di come affrontare i problemi quando si presentano. Gates parla della diffusione di malattie tropicali come la malaria in luoghi “dove non sono mai state viste prima”, apparentemente ignaro del fatto che la malaria fosse endemica in Europa fino quasi all’eradicazione negli anni ’50. I casi di malaria e i decessi sono diminuiti drasticamente negli ultimi dieci anni circa, in particolare nel sud-est asiatico, suggerendo che un maggiore sviluppo economico e una migliore assistenza sanitaria possono avere un impatto enorme. Non sarebbe meglio affrontare direttamente un problema come la malattia, nella speranza di debellarlo o ridurlo notevolmente, piuttosto che sperare che tagli estremamente costosi alle emissioni di gas serra possano evitare una parte di casi in futuro?

Tuttavia, se il libro di Gates ha un merito, sta nel richiamare l’attenzione su quanto sarebbe difficile ridurre le emissioni di gas a effetto serra. Costruire qualche altro parco eolico, guidare un’auto elettrica e riciclare scrupolosamente le tue bottiglie di plastica potrebbe sembrare la cosa giusta da fare, ma tali cambiamenti in realtà graffiano solo la superficie.

I combustibili fossili sono assolutamente centrali per le nostre vite. Sono una meravigliosa scoperta, che forniscono enormi quantità di energia in una forma molto compatta. Gates osserva che, libbra per libbra, la benzina è 35 volte più densa di energia rispetto alle migliori batterie agli ioni di litio disponibili oggi. Le nostre emissioni non provengono semplicemente dalla generazione di elettricità (27% delle emissioni) e dallo spostamento (16% delle emissioni). Costruire cose, in particolare cemento e acciaio, produce il 31% delle emissioni, ma al momento ci sono poche alternative a quei materiali.

L’agricoltura è un’altra grande fonte di emissioni e nessuna quantità di cibo a base vegetale e carne “coltivata in laboratorio” può spazzarle via completamente. In effetti, dovremmo volerlo? Gli animali trasformano le cose non commestibili per l’uomo, in particolare l’erba, in cibo altamente nutriente. Guardando fuori dalla mia finestra nella Scozia rurale verso le colline di fronte, pecore e mucche stanno producendo cibo da un paesaggio in cui l’agricoltura arabile sarebbe impossibile.

Gates ha ragione a sottolineare che sarebbe impossibile arrivare a emissioni ‘nette zero’ (ovvero tagliare tutte le emissioni possibili e quindi catturare i gas serra dall’atmosfera per far fronte al resto) senza un enorme investimento in nuove tecnologie come l’energia nucleare sicura ed economica, alternative al cemento e molto, molto altro ancora. Almeno a questo proposito, ha molto in comune con altri critici delle politiche sul cambiamento climatico come Bjorn Lomborg e Michael Shellenberger.

Fonte

603cfe442030274bda03998b

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 2 marzo 2021, in Uncategorized con tag , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: