Teologo woke della chiesa di Svezia: i cristiani potrebbero considerare Maometto un profeta

Il teologo della chiesa di Svezia, Jakob Wirén ha affermato che i cristiani potrebbero vedere Maometto dell’Islam come un profeta.

Pubblicato quest’anno, il libro di Wirén “To Make Room for the Other?” ha suggerito che i cristiani potrebbero considerare Maometto come un profeta, paragonando il leader religioso del 7 ° secolo ai profeti dell’Antico Testamento della Bibbia.

Mentre aggiunge che non sostiene che i cristiani dovrebbero vedere Maometto come un profeta cristiano, ha affermato, secondo il quotidiano Världen Idag: “Il concetto di profeta e` abbastanza aperto. Ci sono profeti anche dopo la risurrezione di Gesù”.

Alcuni hanno criticato l’affermazione, come l’autore svedese Fredrik Wenell, che ha scritto nella pubblicazione cristiana Dagen che nell’Islam, Maometto “è visto come colui che completa la rivelazione”, non Gesù Cristo.

“La domanda per un cristiano allora diventa chiara: cosa c’è nell’incarnazione, nella vita e nell’espiazione di Gesù sulla croce e nella sua risurrezione dai morti che manca e deve essere completata tramite Maometto? Niente. L’idea che Maometto possa anche essere un profeta nella tradizione cristiana è quindi contraria sia alla tradizione cristiana che a quella musulmana ”, ha scritto.

Il clero della Chiesa di Svezia, tuttavia, ha elogiato il libro. KG Hammar, ex arcivescovo di Uppsala e primate della chiesa svedese, ha reagito favorevolmente ai suoi commenti su Maometto.

“Per noi cristiani in Svezia, le analisi radicali [di Wirén] delle caratteristiche antisemite nella liturgia e negli insegnamenti delle nostre chiese, così come la sua argomentazione su Maometto come profeta, sono segni della rottura con studiosi [teologici] distruttivi, che ispira speranza e potrebbe essere fonte di coraggio “, ha suggerito Hammar.

Wirén, che è anche segretario dell’attuale arcivescovo di Uppsala, Antje Jackelén, ha difeso il suo libro dalla critica, scrivendo che i suoi veri sforzi “non sono stati catturati da titoli sensazionalisti”.

“Alla luce della situazione odierna in Europa, dove la conversazione pubblica sull’Islam è spesso avvelenata dall’estremismo e dall’odio, diventa ancora più importante avere una visione ben informata e ponderata”, ha insistito.

I commenti non sono la prima volta che i membri della Chiesa di Svezia o il suo clero hanno espresso una predilezione per l’Islam.

Nel 2015, durante l’apice della crisi dei migranti europei, il vescovo di Stoccolma Eva Brunne, la prima vescovo apertamente lesbica nella Chiesa di Svezia, ha sostenuto di eliminare i simboli cristiani e di consentire ai musulmani di utilizzare una chiesa per le preghiere musulmane, ad esempio.

Nel 2018, il vescovo della Chiesa di Svezia Fredrik Modeus ha espresso il suo sostegno alla trasmissione pubblica della chiamata musulmana alla preghiera a Växjö, affermando: “Accolgo con favore la richiesta e attendo con impazienza di ascoltare sia le campane della chiesa che gli annunci di preghiera [islamici] nella nostra città. “

Un anno dopo, il già citato vescovo Brunne ha ammesso: “Dico che a volte ho più in comune con i musulmani, che con i cristiani di destra”.

Fonte

kaaba-mecca-640x480-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 24 marzo 2021, in Uncategorized con tag , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: