Casa editrice tedesca censura un libro per bambini che sostiene il fatto che il coronavirus ha avuto origine in Cina

Parte della campagna mondiale “politicamente corretta” per nascondere l’origine del COVID.

Un editore in Germania ha censurato un libro per bambini che diceva che il COVID-19 aveva avuto origine in Cina dopo che Pechino aveva chiesto la rimozione del libro e le scuse.

Sì per davvero.

Il libro, che è stato originariamente pubblicato un anno fa, si chiama “A Corona Rainbow for Anna and Mortiz” e serve come guida per le scuole elementari e gli asili nido per seguire le procedure di sicurezza COVID.

Tuttavia, Pechino ha reagito con rabbia perché il libro ha avuto il coraggio di dire la verità: il virus ha avuto origine in Cina.

Il consolato cinese con sede ad Amburgo ha minacciato la casa editrice di accuse penali se non avesse rimosso il libro dalla circolazione e non avesse rilasciato scuse umilianti.

“La casa editrice Carlsen ha soddisfatto la richiesta”, riferisce DW, aggiungendo che la società ha “interrotto la pubblicazione del libro” e “è già in preparazione una nuova edizione con una diversa formulazione per quanto riguarda le origini del virus”.

DW ha espresso shock per il fatto che la Cina avesse cercato di interferire in un libro per bambini di poche migliaia di copie e perché la casa editrice era così ansiosa di cedere a un governo situato a 4.600 miglia di distanza.

Il giornalista cinese Shi Ming ha spiegato come Pechino stesse supervisionando una campagna di propaganda globale nel tentativo di assolvere la Cina dalla colpa per la pandemia.

“All’inizio, la stessa propaganda cinese diceva che la malattia era iniziata in Cina. Si riferiva persino ad essa come “polmonite di Wuhan”. Ma ora, vuole cancellare ogni dato sulle origini del virus con una campagna mondiale basata sul politically correct “, ha detto.

L’esperto politico Ralph Weber afferma che la Cina sta cercando di creare la falsa narrativa secondo cui il suo unico ruolo nella pandemia e` stato quello di combatterla con successo, aggiungendo: “Da molto tempo la Cina ha influenzato l’informazione in Europa”

Gli sforzi di Pechino per eliminare dalla memoria il fatto che il COVID-19 abbia avuto origine in Cina sono stati aiutati in gran parte dai media mainstream.

I media tradizionali hanno tentato di spingere la narrativa secondo cui esiste una presunta ondata di crimini ispirati dall’odio anti-asiatico dovuta a Donald Trump e al fatto che si riferisse all’epidemia come al “virus cinese”.

In realtà, i bianchi sono statisticamente sottorappresentati quando si tratta di commettere crimini contro gli asiatici.

La pandemia di coronavirus ha avuto origine in Cina. Punto.

Fonte

290321china1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 30 marzo 2021, in Uncategorized con tag , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: