Una catena di supermercati tedesca offre ai dipendenti un buono di 50 € come “bonus vaccinale” Covid-19

Una catena di negozi di alimentari nel nord della Germania ha deciso di incoraggiare i propri dipendenti a farsi il vaccino contro il Covid-19 offrendo un buono spesa del valore di € 50 ($ 59).


Edeka Nord è uno dei principali rivenditori di generi alimentari nel nord della Germania. L’azienda che gestisce circa 670 negozi e impiega circa 4.400 persone ha deciso di fornire ai propri lavoratori un ulteriore incentivo alla vaccinazione, poiché la Germania fatica a contenere l’ennesima ondata di pandemia di coronavirus.

Qualsiasi membro del personale idoneo alla vaccinazione e che viene immunizzato può ricevere una ricompensa, ha confermato l’azienda ai media tedeschi. Tuttavia, la Germania attualmente sta vaccinando solo gli anziani, quelli con malattie polmonari croniche e coloro che hanno stretti contatti con le donne incinte. Non è chiaro quanti dei dipendenti di Edeka Nord rientrino in queste categorie, ma la società ha affermato di voler “adempiere al proprio dovere di assistenza come datore di lavoro e sostenere la strategia di vaccinazione del paese”.

Oltre alla “responsabilità sociale”, l’iniziativa serve anche “l’interesse personale” e la necessità di “far andare avanti l’azienda”, ha detto al quotidiano tedesco KN il vice CEO Julia Koerner. Edeka Nord ha persino sviluppato un “concept” per vaccinare i propri dipendenti direttamente sul posto di lavoro.

L’iniziativa ha ricevuto elogi dal governo dello stato tedesco dello Schleswig-Holstein, che l’ha descritta come qualcosa che potrebbe accadere in un futuro più lontano, poiché al momento ci sono troppo pochi vaccini per renderla una realtà.

Inoltre, non è chiaro se un incentivo finanziario possa davvero incoraggiare la popolazione, anche se ce ne fossero disponibili. Uno studio pubblicato a febbraio da un team di scienziati dell’università di Erfurt ha mostrato che le offerte in denaro comprese tra € 25 ($ 29) e € 200 ($ 238) non hanno portato a un aumento significativo dei volontari.

Un altro studio del Berlin Social Science Center ha suggerito che somme maggiori tra $ 100 e $ 500 potrebbero potenzialmente avere un effetto positivo, mentre bonus più piccoli di circa $ 20 potrebbero infatti scoraggiare le persone dalla vaccinazione.

Negli Stati Uniti, alcune aziende hanno optato per un approccio diverso. Il mese scorso, una catena di ciambelle e caffetterie, Krispy Kreme, ha detto che stava offrendo a qualsiasi ospite che mostra una prova di vaccinazione valida una ciambella gratuita ogni giorno per il resto del 2021.

Fonte

60761103203027140f7d5cf2

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 14 aprile 2021, in Uncategorized con tag , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: