Il cancro della cancel culture si diffonde in Italia – Il gruppo americano di Instagram “Diet Prada” accusa Striscia la Notizia di razzismo contro i cinesi

Una gag sui cinesi per il gruppo woke e principale esempio di cancel culture sarebbe “razzismo inaccettabile”

Si, per davvero.

Il gruppo “Diet Prada” nacque diversi anni fa per “controllare” che le case di moda rispettassero tutti gli standard woke:

The Business of Fashion ha descritto Diet Prada nel maggio 2018 come “l’account Instagram più temuto” per le ripercussioni che sono state affrontate dai marchi che ha criticato. Fast Company ha descritto Diet Prada nel maggio 2019 come “una delle voci più influenti nel settore della moda in questo momento.”

GQ ha scritto un articolo su di loro, sostenendo che alcuni credono che Diet Prada sia ormai diventata una storia del passato perché nessuno ritiene responsabile Diet Prada”. [11]

Diet Prada è stata criticata per aver presumibilmente dato un trattamento preferenziale ai marchi con cui ha collaborato. Alcuni marchi e individui che sono stati criticati da Diet Prada hanno descritto di aver ricevuto commenti arrabbiati e talvolta minacciosi dai follower dell’account per lunghi periodi di tempo. Diet Prada a è stata descritta come un esempio di “cultura dell’annullamento”. – Wikipedia

Diet Prada non si e’ fermata al mondo della moda lanciandosi nella politica e nella giustizia sociale. Questa volta se la sono presa con Striscia la Notizia (da notare che in Italia non c’e’ stato nessun scandalo).

Come di consueto Striscia la Notizia ha cercato di fare chiarezza sulle sedi Rai a Pechino. I due conduttori nel mandare in onda un servizio di Pinuccio per la rubrica “RAiScoglio 24” hanno ironizzato. Nel dettaglio, Michelle Hunziker ha trasformato la parola “Rai” in “Lai”.

Inoltre, entrambi i conduttori del tg satirico hanno imitato gli occhi a mandorla, tipici della popolazione asiatica.

In un lungo post pubblicato su Instagram, Diet Prada ha espresso un giudizio negativo sull’atteggiamento di Michelle Hunziker e Gerry Scotti. L’imprenditore ha esordito con una precisazione sui due conduttori di Striscia la Notizia: “Hanno iniziato deridendo la pronuncia cinese”. Successivamente, Diet ha sottolineato che il duo Scotti-Hunziker ha ironizzato sui lineamenti asiatici. Senza giri di parole, Diet Prada ha chiosato: “Gesti razzisti”.

A detta dell’imprenditore, un programma che viene seguito da quasi cinque milioni di telespettatori ogni sera, non può e non deve commettere uno scivolone simile. Diet ha spiegato che in Italia Gerry Scotti e Michelle Hunziker sono due personaggi molti influenti.

Infine, Prada ha fatto notare che in Italia moltissimi cinesi erano già stati presi di mira dopo lo scoppio della pandemia da coronavirus. Un altra falsita’ nata dalla propaganda Usa che vorrebbe un aumento dei crimini d’odio nei confronti degli asiatici da parte dei bianchi.

Come sottolinea il Washington Examiner, citando le statistiche dell’FBI, mentre i bianchi costituiscono il 62% della popolazione, nel 2018 hanno commesso il 24% dei crimini contro gli asiatici.

In confronto, i neri, che costituiscono il 13% della popolazione, hanno commesso il 27,5% di tutti i crimini violenti contro gli asiatici americani nel 2018.

Inoltre, a seguito di una serie di recenti attacchi di crimini d’odio di alto profilo contro gli asiatici, praticamente tutti i colpevoli sono maschi neri.

Come abbiamo visto in precedenza, questa dannosa propaganda porta a crimini nella vita reale.

In seguito alla polemica che l’ha coinvolta, Michelle Hunziker ha deciso di fare un passo indietro. Tramite un video pubblicato sulle stories di Instagram, la diretta interessata ha spiegato che alla sue figlie insegna a chiedere scusa quando si commette un errore. Dunque, Hunziker ha chiosato: “Non era assolutamente mia intenzione ferire la sensibilità della cultura cinese”.

L’attuale conduttrice di Striscia la Notizia ha precisato di amare ogni cultura. Inoltre, ha spiegato di essere contro ogni tipo di razzismo, violenza o discriminazione.

Cosa vi dico sempre? Mai scusarsi con la mafia woke!

Se scorrete la sezione commenti potrete vedere i risultati della propaganda woke nei cervelli dei piu` giovani e vulnerabili.

Ci sono commentatori a cui non bastano le scuse dopo lo “scandalo” accusando la presentatrice di essere stata volontariamente razzista.

Un ragazzo di colore sostiene che gli italiani non sono mai stati perseguitati per la loro nazionalita’ o per il colore della loro pelle e quindi non dovrebbero compararsi alle persone di colore.

Una ragazza di colore vorrebbe addirittura delle “riparazioni” (in America c’e’ chi sostiene che i bianchi dovrebbero pagare somme ingenti di denaro ai neri a causa dello schiavismo).

Una volta la gente era ispirata dal “sogno americano”: realizzare i propri sogni lavorando duro sul proprio obiettivo. Ora quel tempo e’ passato, gli Stati Uniti sono afflitti da un cancro gravissimo che e’ la cultura della cancellazione. Ogni nazione “occidentale” ne e’ affetta in maniera piu` o meno grave e ne vediamo ogni giorno gli effetti. Fortunatamente l’Italia essendo ancora prevalentemente nazionalista e poco incline ad accettare i trend globalisti come la cultura della cancellazione o la teoria critica della razza riesce ancora a salvarsi.

Tuttavia anche noi ne siamo malati vedendo quante persone sono favorevoli a tale tumore. Sinceramente credo siano tutti figli di papa’ che stenterebbero a funzionare correttamente nella societa’ se lasciati a loro stessi.

Dobbiamo combattere in tutti i modi la cultura della cancellazione perche’ in primo luogo distrugge la cultura partendo dalla comicita’: Questi scellerati vogliono vivere in un mondo grigio e privo di qualsiasi ironia in modo da prevenire qualsiasi offesa. Sono caratterialmente deboli e viziati.

In secondo luogo radicalizza ed estremizza questi giovani portando “leoni da tastiera” a commettere crimini nella vita reale. Non sanno cosa sia avere responsabilita’ o avere dei limiti: pensano di essere nel giusto al 100% nessuno puo` criticarli, un po’ come Greta Thunberg.

Terzo, piu’ il cancro si diffonde piu’ ci avviciniamo ad un governo universale, onnipotente e dittatoriale che ci privera’ di ogni liberta’ in cambio della sicurezza.

CONCLUDENDO

Non e’ mia intenzione difendere Striscia, Scotti o la Hunziker, lo scopo di questo articolo e’ mettere in guardia gli italiani del cancro che e’ la cultura della cancellazione. Gli adepti di questo culto sono involucri senza cervello che vogliono eliminare ogni colore per una monotonia sicura e senza rischi.

Dobbiamo ribellarci e far capire a questi idioti che bisogna anche soffrire per crescere, che assumersi le proprie responabilita’ e’ la differenza tra un adulto e un bambino.

Non si puo` essere per sempre Peter Pan.

1618391570-img-3095

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 15 aprile 2021, in Uncategorized con tag , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: