Politica finlandese rischia 6 anni di prigione per aver citato la Bibbia e criticato l’omosessaulita’

“Le mie dichiarazioni erano tutte basate sugli insegnamenti della Bibbia sul matrimonio e la sessualità”.

Una politica cristiana in Finlandia rischia fino a 6 anni di carcere dopo essere stata accusata di molteplici crimini d’odio per aver criticato l’omosessualità e citato versetti biblici.

L’attuale parlamentare finlandese ed ex ministro degli interni Päivi Räsänen è stata accusata di tre capi di reato d’odio, quando ha citato Romani 1: 24-27 in risposta alla partecipazione della Chiesa luterana finlandese al Pride LGBT del 2019.

Un’altra delle accuse riguarda la partecipazione di Räsänen a un programma radiofonico del 2018 sulla questione di “cosa penserebbe Gesù degli omosessuali?”

“Il procuratore generale finlandese, un uomo di sinistra che considera il comunista Nelson Mandela il suo “guru”, ha annunciato che dopo aver aperto le indagini sulla Räsänen nel settembre 2019, lo stato aveva prove sufficienti per accusarla”, riferisce National File.

Il pubblico ministero ha affermato che le osservazioni di Räsänen “oltrepassano i confini della libertà di parola e di religione e probabilmente alimenteranno intolleranza, disprezzo e odio” perché erano “dispregiative e discriminatorie nei confronti degli omosessuali”.

Ciascuno dei tre conteggi comporta una potenziale pena detentiva di 2 anni, il che significa che il parlamentare potrebbe essere rinchiuso per circa 6 anni.

“Le mie dichiarazioni erano tutte basate sugli insegnamenti della Bibbia sul matrimonio e la sessualità”, ha detto Räsänen. “Difenderò il mio diritto di confessare la mia fede, in modo che nessun altro venga privato del diritto alla libertà di religione e di parola. Continuo a ritenere che le mie espressioni siano legali e non dovrebbero essere censurate. Non abiurero` le mie opinioni. Non mi lascerò intimidire a nascondere la mia fede. Più i cristiani tacciono su temi controversi, più si restringe lo spazio per la libertà di parola “.

Paul Coleman, direttore esecutivo di ADF International, che rappresenta Räsänen, ha affermato che questo scenario “stava diventando fin troppo comune in tutta Europa” e che tali casi stanno contribuendo a una “cultura della paura e della censura”.

Come abbiamo evidenziato la scorsa settimana, un pastore cristiano nel Regno Unito è stato maltrattato e arrestato dalla polizia dopo che un membro del pubblico lo ha denunciato per il commento “omofobico” secondo cui il matrimonio era tra un uomo e una donna.

Mentre il movimento LGBT afferma ancora di rappresentare le persone che vengono “oppresse”, gode del sostegno di tutte le principali istituzioni culturali, organi di stampa e entità aziendali sveglie nell’ovest.

Può anche fare affidamento sul potere dello stato in numerosi paesi europei per imprigionare letteralmente persone che si limitano a mettere in dubbio la moralità di ciò che rappresenta il movimento LGBT.

Questa non è oppressione. Questo è essere un oppressore.

Fonte

040521mp1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 4 Maggio 2021, in Uncategorized con tag , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: