Un rapporto del governo statunitense del maggio 2020 concludeva che l’ipotesi della fuoriuscita dal laboratorio di Wuhan andava investigata

Il rapporto è stato tenuto segreto, è emerso solo ora, un anno dopo.

Un rapporto compilato da un laboratorio del governo degli Stati Uniti nel maggio 2020 dimostrava che era del tutto plausibile che l’origine dell’epidemia di coronavirus fosse l’Istituto di virologia di Wuhan, eppure è rimasto un segreto per oltre un anno, poiché la comunità scientifica è stata costretta a respingere qualsiasi cosa sfidasse la teoria dell’origine naturale del virus.

Il Wall Street Journal ha rivelato l’esistenza del rapporto, riassumendo uno studio condotto lo scorso anno da scienziati del Lawrence Livermore National Laboratory, vicino a Berkeley.

I ricercatori hanno effettuato un’analisi genomica del virus Covid-19 nel tentativo di determinare come si è evoluto.

Hanno concluso che la fuoriuscita dal laboratorio poteva essere una potenziale causa della pandemia e che erano necessarie ulteriori indagini.

Fonti che hanno familiarità con lo studio del laboratorio di Livermore hanno affermato che è stato condotto dalla cosiddetta “Divisione Z”, un braccio dell’intelligence del governo.

È trascorso un misterioso periodo di cinque mesi prima che il rapporto fosse consegnato al Dipartimento di Stato, nell’ottobre 2020, e dal rapporto non è emerso altro.

Il laboratorio si è rifiutato di commentare il rapporto.

Quest’ultima rivelazione arriva sulla scia di uno studio separato del dottor Stephen Quay, CEO della società biofarmaceutica Atossa Therapeutics Inc, e Richard Muller, professore di fisica presso l’Università della California Berkeley, che ha scoperto che “COVID-19 ha un’impronta genetica non osservabile in un coronavirus naturale”.

Gli scienziati affermano che il sequenziamento del genoma del virus corrisponde a quello utilizzato comunemente nella ricerca sul “guadagno di funzione”, che è noto per essere stato utilizzato con i coronavirus presso l’Istituto di virologia di Wuhan.

Nel frattempo, è emerso anche che uno scienziato del governo cinese che ha lavorato a stretto contatto con i ricercatori del laboratorio di Wuhan ha depositato un brevetto per un vaccino contro il COVID-19 ben prima che la malattia fosse dichiarata una pandemia globale ed è stato trovato morto solo tre mesi dopo.

La scorsa settimana, anche il professor Angus Dalgleish del St George’s Hospital dell’Università di Londra e il virologo norvegese Birger Sorensen hanno rivitalizzato l’attenzione sulla ricerca scientifica che presenta prove convincenti che suggeriscono che il virus è stato prodotto in laboratorio.

Come hanno notato gli scienziati, sono stati ostracizzati e ignorati fino a poco tempo fa, quando i risultati dell’intelligence hanno rivelato che i lavoratori del laboratorio di Wuhan si sono ammalati con sintomi simili a COVID-19 nel novembre 2019.

Mentre la pandemia globale si sviluppava, decine di scienziati si sono fatti avanti suggerendo che il sequenziamento del genoma del virus era innaturale e dovrebbe essere ulteriormente studiato. La teoria della fuoriuscita di laboratorio è stata effettivamente accantonata, tuttavia, quando gli scienziati guidati dal dottor Peter Daszak “hanno orchestrato una campagna di ‘bullismo’ e hanno costretto i migliori scienziati a firmare una lettera al giornale The Lancet volta a spostare l’attenzione dal laboratorio di Wuhan. laboratorio che stava finanziando con soldi statunitensi”.

Daszak, secondo quanto riferito ha usato la sua influenza per convincere The Lancet a pubblicare la lettera, in cui si affermava che anche solo suggerire la teoria della fuga di laboratorio equivaleva a diffondere “paura, voci e pregiudizi”.

L’editore di Lancet si è rifiutato di commentare gli sviluppi, sostenendo addirittura che chiederlo costituisce un’invasione della sua privacy.

Dei 27 scienziati che hanno messo i loro nomi alla lettera, solo uno ha fatto marcia indietro e ha suggerito che è necessario condurre un’indagine approfondita sulla teoria della fuoriuscita dal laboratorio. Il resto degli scienziati non ha risposto alle domande, secondo i resoconti dei media.

Il rilascio delle e-mail del dottor Fauci ha anche riconfermato che Fauci stava discutendo lo scenario della fuga di laboratorio con altri scienziati, e sapeva benissimo che si trattava di una possibilità concreta, nonostante avesse rilasciato dichiarazioni contrarie in pubblico, prima che venisse svolta una solida ricerca scientifica in materia.

Il principale virologo, il dottor Kristian Andersen dello Scripps Research Institute, ha inviato un’e-mail a Fauci nel gennaio 2020 per informarlo che il virus COVID-19 sembrava essere stato progettato in laboratorio. Da quando il problema è divampato di nuovo, Andersen ha cancellato migliaia di post su twitter, per infine eliminare completamente il suo account.

L’ex capo della Food and Drug Administration, Scott Gottlieb, ha anche rivelato che Fauci ha informato i leader mondiali della sanita’ nella primavera del 2020 che la fuoriuscita dal laboratorio era una possibilità.

Apparendo su CBS News lo scorso fine settimana, Gottlieb ha ammesso che Fauci ha detto ai consulenti sanitari del governo che il virus “sembrava insolito” e che gli scienziati con cui stava lavorando “avevano il sospetto” che fosse stato manipolato.

Fonte

gettyimages-1220985719-768x432-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 8 giugno 2021, in Uncategorized con tag , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: