La “Bat Lady” del laboratorio Wuhan aveva scoperto “tutti i geni” necessari per ingegnerizzare geneticamente un coronavirus simile alla SARS secondo un rapporto 2017

L’ennesimo pezzo del puzzle della pandemia è andato al suo posto, dopo essere stato nascosto in bella vista fino a quando non è stato cancellato dal sito web del Wuhan Institute of Virology (WIV).

Scoperto da Natalie Winters del The National Pulse, un rapporto del novembre 2017 intitolato: “I pipistrelli in Cina hanno tutti gli ingredienti giusti per creare un nuovo virus SARS”, descrive come i ricercatori del WIV avevano identificato “tutti i geni per creare un coronavirus simile al ceppo epidemico”, tra 11 nuovi ceppi di virus raccolti nei pipistrelli a ferro di cavallo.

“Dopo cinque anni di indagine sui pipistrelli in una grotta nella provincia dello Yunnan, nel sud della Cina, Zhengli Shi e colleghi hanno scoperto 11 nuovi ceppi di virus legati alla SARS nei pipistrelli a ferro di cavallo (specialmente nel Rhinolophus sinicus). All’interno dei ceppi, i ricercatori hanno trovato tutti i geni per creare un coronavirus simile al ceppo epidemico, afferma Shi, un virologo dell’Istituto di virologia di Wuhan, Accademia cinese delle scienze.

Questi nuovi ceppi sono più simili alla versione umana della SARS rispetto ai virus dei pipistrelli precedentemente identificati, afferma Matthew Frieman, virologo dell’Università del Maryland a Baltimora. –PLOS Pathogens

Altro tramite The National Pulse:

L’articolo, che è stato recentemente cancellato dal sito web del Wuhan Institute of Virology, rileva anche che Shi e i suoi colleghi hanno scoperto che “molti dei ceppi” potrebbero crescere nelle cellule umane.

“Analizzando il corredo genetico completo dei nuovi virus, Shi e i suoi colleghi hanno ripercorso i passaggi che potrebbero aver dato origine al virus SARS originale. Alcuni punti nel DNA dei virus sembrano particolarmente inclini al riarrangiamento. Lo studio suggerisce che la ricombinazione tra virus ha plasmato l’evoluzione della SARS, afferma Baric.

Molti dei ceppi potrebbero già crescere nelle cellule umane, ha scoperto il team di Shi. Ciò indica che “c’è una possibilità che i virus presenti in questi pipistrelli possano colpire le persone”, afferma Frieman. “Se lo faranno o no, nessuno lo sa”.

Sempre nel 2017, una sottoagenzia del National Institutes of Health (NIH) – guidata dal Dr. Anthony Fauci – ha ripreso a finanziare una controversa sovvenzione per modificare geneticamente i coronavirus dei pipistrelli a Wuhan, in Cina, senza l’approvazione di un organo di supervisione del governo, secondo il Daily Caller. Ciò avviene dopo una sospensione temporanea dei finanziamenti federali nel 2014 per la ricerca sul guadagno di funzione mediante la quale il COVID dei pipistrelli è stato manipolato geneticamente per essere più trasmissibile all’uomo. Quattro mesi prima di tale decisione, il NIH ha effettivamente trasferito questa ricerca all’Istituto di virologia di Wuhan (WIV) tramite una sovvenzione al gruppo no profit EcoHealth Alliance, guidato da Peter Daszak.

In particolare, il WIV “ha partecipato apertamente alla ricerca sul guadagno di funzione in collaborazione con università e istituzioni statunitensi” per anni sotto la guida della Dr. Shi “Batwoman” Zhengli, secondo Josh Rogin del Washington Post.

Nel 2017, tuttavia, all’interno del Dipartimento della salute e dei servizi umani (HHS) è stato formato il “Potential Pandemic Pathogens Control and Oversight Framework (P3CO)“, che aveva il compito di valutare i rischi connessi al potenziamento di agenti patogeni pericolosi, nonché se se ci fossero condizioni adeguate prima che potesse venir concessa una sovvenzione per le ricerche sul “guadagno di funzione”.

Il National Institute of Allergy and Infectious Diseases (NIAID) di Fauci – la sottoagenzia che ha finanziato EcoHealth – non ha ritenuto che la sovvenzione avesse bisogno di una revisione e ha ripreso la relazione con Daszak senza segnalarla al comitato P3CO, ha detto un portavoce del NIH al Daily Caller.

I sostenitori dell’origine naturale devono spiegare questo: un pipistrello casuale avrebbe infettato una specie animale intermediaria ancora da determinare, che nessuno è stato in grado di identificare dopo 18 mesi di ricerca, che ha poi infettato gli umani a Wuhan – per coincidenza sede del laboratorio dove vengono fatte ricerche sui coronavirus dei pipistrelli, prima di qualsiasi altra parte del mondo.

Fonte

p4-lab-700x420_3

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 21 giugno 2021, in Uncategorized con tag , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: