FINALMENTE: Daszak è stato licenziato dalla Commissione che indaga sulle origini del COVID

The Lancet ha annunciato che lo scienziato che ha finanziato il laboratorio di Wuhan non fa piu’ parte della Commissione che indaga sulle origini della pandemia.

Lo scienziato che ha finanziato la ricerca sul “guadagno di funzione” del Wuhan Institute of Virology sui coronavirus, che molti ora ritengono essere la fonte della pandemia, è stato finalmente rimosso da una posizione di autorità investigativa.

Come abbiamo riportato in precedenza, Peter Daszak è stato scelto per dirigere la commissione sostenuta dalle Nazioni Unite di The Lancet per indagare sulle origini del coronavirus che ha causato una pandemia globale.

Lo scienziato britannico è stato scelto nonostante fosse intimamente associato al laboratorio di Wuhan, avesse ripetutamente respinto l’ipotesi di fuga di laboratorio ritenendola una “teoria del complotto pericolosa” e creato una campagna di pressione tramite una lettera pubblicata da The Lancet per costringere la comunità scientifica a sostenere che la teoria della fuga dal laboratorio fosse falsa.

Daszak è stato anche l’investigatore capo dell’indagine dell’Organizzazione mondiale della sanità che ha determinato entro 3 ore dalla visita al laboratorio di Wuhan nel febbraio 2021 che non vi erano state fuoriuscite basandosi esclusivamente sulla parola dei ricercatori.

Daszak è stato in seguito impiegato come “verificatore esperto dei fatti” da Facebook monitorando e rimuovendo la “disinformazione” sulle origini del COVID dalla piattaforma social. Da allora Facebook ha invertito la politica di vietare qualsiasi post contenente informazioni che suggerissero che il COVID-19 fosse “creato dall’uomo”.

È diventato abbondantemente chiaro che Daszak aveva tutti i motivi per ritenere la fuoriuscita dal laboratorio un complotto, eppure ha continuato ad ottenere ruoli nelle indagini.

All’inizio di questa settimana, The Lancet ha anche rilasciato una dichiarazione in cui affermava di aver invitato gli altri scienziati che hanno firmato la lettera originale di Daszak, molti dei quali sono coinvolti nella commissione investigativa, a “rivalutare la loro posizione”.

Come abbiamo notato in precedenza, gli altri membri della task force di The Lancet sono praticamente tutti scagnozzi di Daszak, alcuni dei quali lo hanno aiutato a redigere la lettera che affermava inequivocabilmente che la teoria della fuga dal laboratorio era pericolosa, e altri che hanno lavorato con lui sul “controllo dei fatti” per Facebook, o sono stati citati come fonti durante tale attività.

La nuova dichiarazione include anche una divulgazione estesa di Daszak in cui nega che lui o la sua società EcoHealth abbiano ricevuto denaro direttamente dal governo cinese.

Dichiara inoltre “il lavoro di EcoHealth Alliance in Cina … include la produzione di un piccolo numero di coronavirus ricombinanti di pipistrello per analizzare l’ingresso di cellule [sic] e altre caratteristiche dei coronavirus di pipistrello per i quali sono disponibili solo le sequenze genetiche … NIH ha esaminato il lavoro pianificato sul virus ricombinante”. e ha ritenuto che non soddisfi i criteri che giustificherebbero un’ulteriore revisione specifica da parte del comitato per la cura e la supervisione dei potenziali patogeni pandemici (P3CO).

In sostanza, Daszak sta ancora affermando di non avere nulla a che fare con la ricerca sul guadagno di funzione, forse perché ora è chiaro che questa è la probabile causa dell’epidemia.

Come afferma anche Daszak, attualmente è ancora membro del team investigativo dell’OMS che continua a studiare le origini animali del virus in tandem con la Cina.

Fonte

gettyimages-1230940613-768x432-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 22 giugno 2021, in Uncategorized con tag , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: