Il primo ministro israeliano Bennett valuta se implementare una terza dose di vaccino mentre i casi raggiungono quota 2000

PIU’ DELLA META’ DEI CASI E DUE TERZI DEI PAZIENTI IN GRAVI CONDIZIONI ERANO COMPLETAMENTE VACCINATI RIFERISCE IL MINISTERO DELLA SALUTE

Le autorità stanno lavorando a pieno ritmo per decidere se gli anziani debbano ricevere una terza dose di vaccino contro il coronavirus, ha detto martedì il primo ministro Naftali Bennett.

Martedì ci sono stati 2.100 nuovi casi di COVID-19 e 145 pazienti in gravi condizioni, ha riferito il ministero della Salute.
“Ci stiamo occupando, credetemi, da un mese ormai”, ha detto Bennett mentre visitava la struttura di residenza assistita Migdal Nofim a Gerusalemme, secondo quanto riportato dai media ebraici. “Ci sono cose che richiedono tempo. Siamo molto vicini. Meno ne parliamo, maggiori sono le possibilità che accada”.

Le case di cura e le strutture di residenza assistita hanno pagato un prezzo pesante durante la pandemia. La prima vittima di COVID-19 in Israele, Aryeh Even, 88 anni, sopravvissuta all’Olocausto, viveva a Migdal Nofim.
Bennett ha visitato la struttura con il ministro per l’uguaglianza sociale e i pensionati Meirav Cohen (Yesh Atid).
Più della metà dei casi attuali e due terzi dei pazienti in gravi condizioni sono stati completamente vaccinati, ha riferito il ministero della Salute.

L’aumento della morbilità grave è stato relativamente limitato rispetto alla morbilità generale. All’inizio di giugno, su meno di 200 casi attivi, circa 20 pazienti erano in gravi condizioni. Oggi, con oltre 13.000 casi attivi, 145 pazienti sono in gravi condizioni.
Funzionari sanitari ed esperti temono che la protezione concessa ai settori più vulnerabili della popolazione che sono stati vaccinati per primi sia diminuita. La maggior parte delle persone vaccinate in gravi condizioni oggi sono anziane.
Israele sta discutendo sul fatto di dare agli anziani il richiamo Pfizer, ha detto lunedì il ministro della Sanità Nitzan Horowitz (Meretz) mentre visitava il reparto coronavirus al Rabin Medical Center-Beilinson Campus a Petah Tikva.

La maggior parte degli esperti che consigliano il Ministero della Salute sostiene la mossa in linea di principio, anche se il dibattito è stato molto acceso, dal momento che la terza dose non ha ottenuto l’autorizzazione della Food and Drug Administration o di altre importanti autorità sanitarie, hanno riferito i media ebraici .
Si dice che Israele stia lavorando con Pfizer per anticipare le prossime spedizioni di vaccini.

Lunedì sono stati registrati circa 2.112 nuovi casi, con circa 95.000 test elaborati in 24 ore, i numeri più alti da marzo, secondo quanto riferito dal ministero della Salute.
Il tasso positivo si è attestato al 2,3%, in aumento rispetto ai giorni precedenti. Domenica sono stati registrati circa 1.400 casi su circa 72.000 test.
Martedì i pazienti in gravi condizioni erano 145, in aumento rispetto ai 124 di lunedì e ai 97 di domenica, più del doppio rispetto a martedì scorso.

Il tasso di riproduzione, o R, che misura il numero di persone infette in media da ciascun portatore di virus, ha continuato a essere superiore a 1, indicando che l’epidemia è ancora in espansione (un R inferiore a 1 indicherebbe che la malattia sta regredendo). Martedì era l’1,33.
Delle persone che sono risultate positive nelle ultime 24 ore, circa 203 sono arrivate all’aeroporto Ben-Gurion negli ultimi 10 giorni.
“Vediamo un tasso di infezione molto elevato a causa della variante Delta”, ha detto Horowitz. “

Se non verranno prese nuove misure, il numero di pazienti in gravi condizioni potrebbe raggiungere da 200 a 400 entro metà agosto, secondo un rapporto di martedì dell’Università Ebraica di Gerusalemme e dell’Hadassah-University Medical Center.
L’efficacia del vaccino è significativamente inferiore a quella che il Paese ha sperimentato a marzo, fino a circa l’80% contro i sintomi gravi e il 90% contro la mortalità, rispetto a oltre il 97% in entrambe le categorie nei mesi precedenti, afferma il rapporto.

Fonte

CORONAVIRUS

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 28 luglio 2021, in Uncategorized con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: