Il rapporto del Congresso mette in discussione l’attività “insolita” al laboratorio di Wuhan

Il laboratorio ha esaminato la ristrutturazione dei principali sistemi di sicurezza solo due anni dopo essere diventato operativo, ma non è chiaro se siano stati eseguiti lavori

Un nuovo rapporto del Congresso sulle origini del COVID-19 indica un’attività “insolita” presso il Wuhan National Biosafety Lab che coinvolge la disinfezione dell’aria e i sistemi di smaltimento dei rifiuti pericolosi, prima dello scoppio della pandemia di coronavirus.

Il rapporto dei repubblicani sulla commissione per gli affari esteri della Camera, ottenuto da Fox News, evidenzia come il laboratorio di Wuhan abbia richiesto offerte per “grandi ristrutturazioni” per la sicurezza aerea e i sistemi di trattamento dei rifiuti nelle strutture, appena due anni dopo che e’ diventato operativo.

Il rapporto rileva che “una ristrutturazione così significativa così presto dopo che la struttura ha iniziato a funzionare sembra insolita” e che “solleva domande su come questi sistemi funzionassero nei mesi precedenti allo scoppio del COVID-19”.

Il rapporto rileva che non è noto se siano mai stati eseguiti lavori di ristrutturazione.

I risultati saranno presentati al Congresso questa settimana, dove i repubblicani dimostreranno che “la preponderanza delle prove suggerisce che SARS-CoV-2 è stato rilasciato accidentalmente da un laboratorio dell’Istituto di virologia di Wuhan”.

I repubblicani presenteranno anche ulteriori prove che il virus è stato manipolato geneticamente in laboratorio, secondo il rapporto.

I repubblicani hanno costruito un caso attorno a una cronologia che indica che il virus è sfuggito al laboratorio “prima del 12 settembre 2019”.

I registri indicano come il database delle sequenze virali del WIV sia scomparso da Internet e come l’istituto abbia cercato di aumentare i livelli di sicurezza.

Il rapporto rileva che dopo che gli operatori di laboratorio si sono ammalati nel novembre 2019, il maggiore generale Chen Wei, un esperto di biologia e difesa dalle armi chimiche, ha preso il controllo del laboratorio di livello 4 di biosicurezza dell’Istituto di Wuhan.

Il rapporto suggerisce che ciò mostra che il governo comunista “era preoccupato per l’attività che si svolgeva lì mentre si diffondeva la notizia del virus”.

“Se ha preso il controllo nel 2019, significherebbe che il PCC ha saputo prima del virus e che l’epidemia è iniziata prima”, afferma il rapporto.

Fonte

gettyimages-1215076808-768x432-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 3 agosto 2021, in Uncategorized con tag , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: