Come mai Twitter da una piattaforma ai talebani mentre censura Trump?

A quanto pare, le vere organizzazioni terroristiche rispettano le norme della piattaforma.

Continuano le domande sul motivo per cui alcune piattaforme di social media come Twitter stanno dando ai talebani, un’organizzazione terroristica secondo la legge degli Stati Uniti, una piattaforma pubblica che ha bandito permanentemente i dissidenti americani e lo stesso presidente degli Stati Uniti.

Dopo che Facebook e YouTube hanno deciso di vietare qualsiasi account associato ai talebani in seguito alla loro acquisizione dell’Afghanistan, Twitter è stato sottoposto a un esame approfondito sul motivo per cui non aveva seguito l’esempio.

Quando a un rappresentante dei talebani è stata chiesta una risposta sul divieto, ha rimproverato Facebook per voler sostenere la libertà di parola mettendo a tacere allo stesso tempo coloro che esprimono opinioni sbagliate.

“Questa domanda dovrebbe essere posta a quelle persone che si proclamano promotori della libertà di parola, che non consentono la pubblicazione di tutte le informazioni. Posso chiedere alla società di Facebook. Questa domanda dovrebbe essere posta a loro”, ha detto il portavoce dei talebani.

Tuttavia, Twitter deve ancora sospendere tutti i principali account talebani, avendo precedentemente bandito il presidente in carica degli Stati Uniti, Donald Trump, a gennaio.

“Un portavoce del gruppo islamista radicale che ha preso il controllo dell’Afghanistan, Zabihullah Mujahid, ha utilizzato la piattaforma per fornire aggiornamenti sull’avanzata del gruppo”, riporta Fox News.

“L’account di Mujahid non è verificato ma ha quasi 280.000 follower ed è regolarmente citato dai principali organi di informazione”.

Twitter ha indicato che i membri di spicco dei talebani saranno liberi di continuare a utilizzare la piattaforma purché “obbediscano alle regole”.

The Babylon Bee ha scherzato sul fatto che Trump fosse tornato di nascosto su Twitter identificandosi come un portavoce dei talebani.

Mentre alle organizzazioni terroristiche islamiche viene data carta bianca per amplificare la loro propaganda tramite Twitter, i dissidenti americani come Alex Jones, Roger Stone e innumerevoli altri sono stati banditi da anni.

“Joe Rogan intervista l’americano Alex Jones e i media aziendali chiedono che venga bandito per aver “dato una piattaforma agli estremisti”, ha commentato Mike Cernovich.

“Questi stessi dipendenti dei media aziendali stanno dando una piattaforma ai talebani e condividono acriticamente la loro propaganda”.

Fonte

050520twitter-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 18 agosto 2021, in Uncategorized con tag , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: