Pfizer ha appena ottenuto l'”approvazione definitiva della FDA” per il suo vaccino contro il COVID. C’è pero’ un piccolo problema…

Ieri Pfizer ha ottenuto la piena approvazione della FDA.

“La mossa lo renderebbe il primo vaccino contro il Covid a passare dall’autorizzazione all’uso di emergenza all’approvazione completa della FDA”.

(Per saperne di più)

Con questo in mente, vale la pena ricordare che sia Pfizer che Moderna hanno interrotto gli studi clinici che la FDA stava utilizzando nella loro revisione:

I test sui vaccini Moderna e Pfizer sono stati condotti, come di consueto, con un gruppo di controllo; un gruppo all’interno dello studio a cui è stato somministrato un placebo e non il vaccino di prova. Tuttavia, durante la sperimentazione – e dopo che l’FDA ha approvato l’autorizzazione per l’uso di emergenza – le aziende produttrici di vaccini che hanno condotto la sperimentazione hanno deciso di rompere il protocollo e informare il gruppo di controllo che non erano stati vaccinati. A quasi tutto il gruppo di controllo è stato poi somministrato il vaccino.

Sciogliere intenzionalmente il gruppo placebo viola lo scopo scientifico di testare se il vaccino ha qualche efficacia; eventuali vantaggi effettivi e/o problemi di sicurezza. Senza un gruppo di controllo non c’è nulla con cui confrontare il gruppo vaccinato. Secondo NPR, i medici al Johnson County Clinicial Trial (Lexena, Kansas) lo hanno fatto di proposito:

(tramite NPR)

[…] “Dott. Carlos Fierro, che gestisce lo studio lì, afferma che ogni partecipante è stato richiamato dopo che la Food and Drug Administration ha autorizzato il vaccino.

“Durante quella visita abbiamo discusso delle opzioni, che includevano continuare lo studio senza il vaccino”, dice, “e sorprendentemente c’erano persone – un paio di persone – che hanno scelto tale opzione”.

Sospetta che quegli individui siano stati spaventati dalle voci sul vaccino. Ma tutti gli altri a cui è stato somministrato il placebo sono andati avanti e hanno ricevuto il vaccino vero e proprio. Quindi ora Fierro non ha sostanzialmente alcun gruppo di confronto rimasto per lo studio in corso. “È una perdita da un punto di vista scientifico, ma date le circostanze penso che sia la cosa giusta da fare”, dice.

Alle persone che si sono iscritte a questi studi non è stato promesso un trattamento speciale, ma una volta che la FDA ha autorizzato i vaccini, e’ stato loro offerto di farsi il vaccino.

(Per saperne di più)

Giusto per essere chiari, l’autorizzazione finale della FDA e l’approvazione per i vaccini si basano sull’esito di questi studi. Come notato nell’esempio sopra, il gruppo di controllo è stato intenzionalmente sciolto portando come scusante il fatto che fosse la “cosa giusta da fare”, quindi non c’è modo di misurare l’efficacia o la sicurezza del vaccino stesso.

Non è rimasto nessuno all’interno del gruppo di controllo, per fare un confronto adeguato dei risultati tra vaccinati e non-vaccinati. Questo è totalmente folle. Salvatevi quell’articolo di NPR cosi’ lo potete citare quando le persone iniziano a sostenere che la vaccinazione è efficace.

Come può il vaccino non essere considerato efficace quando non esiste un gruppo di persone non vaccinate con cui confrontare i risultati?

Per Dio, l’intero sistema sanitario si basa su un sistema che ignora scienza e metodo scientifico a favore di risultati ideologici e profezie che si autoavverano.

Il fatto che ricercatori e medici, apparentemente sotto il libro paga delle aziende farmaceutiche che hanno un interesse finanziario nell’esito del vaccino, abbiano perso di proposito il gruppo di controllo è allarmante.

Naturalmente, Big Pharma promuoverà il vaccino come benefico e i media controllati promuoveranno quel messaggio con una completa disconnessione dai dettagli della sperimentazione clinica e la FDA concederà l’approvazione sui risultati che sono stati intenzionalmente costruiti per produrre un solo risultato.

Come notato dal Dr. Malone, l’approccio terapeutico di buon senso dovrebbe essere l’obiettivo principale, non la vaccinazione, per i sistemi sanitari in corso poiché le varianti COVID-19 continueranno ad evolversi. In definitiva, il processo di immunità naturale sarà di maggior beneficio complessivo rispetto alle vaccinazioni che richiederanno continui richiami per affrontare le varianti in continua evoluzione (un approccio simile per affrontare i ceppi influenzali ricorrenti e in evoluzione). Il Dr. Malone ha fornito supporto per la sua posizione con il consenso del principale vaccinologo britannico, Sir Andrew Pollard (BREVE VIDEO)

In sostanza, sia il Dr. Andrew Pollard (Direttore del UK Oxford Vaccine Group), sia il Dr. Malone affermano che le varianti del virus COVID-19 continueranno a diffondersi nella popolazione indipendentemente dallo stato del vaccino; e il virus continuerà ad evolversi in ceppi più infettivi ma meno mortali o patogeni.

Semplicemente non c’è modo di vaccinare la popolazione e fermare la diffusione delle varianti COVID, perché i vaccinati contrarranno e diffonderanno il virus proprio come i non vaccinati. L’approccio vaccinale dovrebbe essere mirato agli anziani e alle persone più a rischio.

Specifico per la posizione del Dr. Malone – data la natura non testata del vaccino stesso; nessuno conosce gli effetti collaterali a lungo termine; il beneficio del vaccino dovrebbe essere valutato rispetto allo stato di salute attuale dell’individuo. Le popolazioni anziane con risposte immunitarie inferiori dovrebbero essere il bersaglio della vaccinazione; sono i più a rischio. Tuttavia, gli individui più giovani, meno a rischio, trarranno probabilmente maggiori benefici dal trattamento terapeutico dopo l’esposizione se manifestano qualsiasi sintomo.

Il problema è…. questo approccio di buon senso è meno favorevole agli interessi dell’industria farmaceutica e dei sistemi sanitari che sono controllati dai meccanismi finanziari all’interno del business della sanità. Big Pharma guadagnerebbe ovviamente meno soldi da una popolazione target più piccola per la vaccinazione; ergo l’approccio terapeutico è una minaccia per l’approccio preferito di coloro che gestiscono il modello di business. Questa è la battaglia politica generale.

L’influenza delle massicce società farmaceutiche, all’interno delle istituzioni sanitarie controllate dal governo su base globale, è enorme. Questa prospettiva è l’origine della spinta vaccinale e della narrativa sui vaccini come unica e migliore soluzione. Chiunque sollevi un punto, qualsiasi punto, in opposizione all’approccio obbligatorio del vaccino di massa diventa quindi un bersaglio da isolare, emarginare, ridicolizzare e rimuovere.

Fonte

vaccination-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 24 agosto 2021, in Uncategorized con tag , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: