La Svezia blocca i voli da Israele, una delle nazioni piu’ vaccinate al mondo

La Svezia ha reintrodotto le restrizioni all’ingresso per i viaggiatori provenienti dagli Stati Uniti e da altri cinque paesi, ma prenderà in considerazione regole più clementi per le persone vaccinate.

Come riportato da The Local la scorsa settimana, il governo svedese ha ufficialmente prorogato il divieto d’ingresso alla Svezia al di fuori dell’UE/SEE fino al 31 ottobre.

Ci sono diverse eccezioni al divieto tra cui coloro che viaggiano per motivi specifici, oltre che da alcuni paesi, ma giovedì sei paesi sono stati rimossi dall’elenco esentato dei “paesi sicuri”: in base a un aumento dei contagi da Covid-19 in quei paesi , dal 6 settembre il divieto d’ingresso si applicherà anche ai Paesi Kosovo, Libano, Montenegro e Macedonia del Nord, Stati Uniti e Israele.

Israele è particolarmente degno di nota, perché mentre è stato a lungo uno dei paesi più vaccinati al mondo e vanta la più alta percentuale di popolazione che ha ricevuto la terza dose di “richiamo”, al 25%, è anche il paese in cui la nuova ondata di le infezioni da covid ha appena raggiunto nuovi massimi storici.

Ciò non significa necessariamente che tutti i viaggi da quei paesi saranno vietati, poiché i viaggiatori potrebbero rientrare in un’altra categoria esentata, come viaggiare per motivi familiari urgenti o se hanno la cittadinanza dell’UE o un permesso di soggiorno svedese. La decisione di reimporre le restrizioni a questi sei paesi è scaturita da una raccomandazione dell’UE.

La Svezia attualmente non fa alcuna distinzione tra viaggiatori vaccinati e non vaccinati quando si tratta di viaggiare al di fuori dell’Unione Europea, ma il governo ha lasciato intendere che potrebbero essere in arrivo ulteriori esenzioni per i viaggiatori vaccinati “residenti in alcuni paesi terzi”.

“Ci sono un certo numero di paesi con cui la Svezia ha stretti rapporti. Lì, il governo ora indagherà sulla possibilità di esentare i residenti completamente vaccinati in alcuni paesi terzi”, ha detto giovedì il ministro dell’Interno Mikael Damberg all’agenzia di stampa TT.

“Penso principalmente al Regno Unito, ma anche agli Stati Uniti, anche se gli Stati Uniti sono più complessi e molti Stati hanno regole molto diverse”.

Né lui né la dichiarazione del governo di giovedì hanno fornito alcuna indicazione su quando tali esenzioni potrebbero essere introdotte.

Fonte

download34

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 3 settembre 2021, in Uncategorized con tag , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: