Lo “zar del coronavirus” di Israele dice ai cittadini di prepararsi per una eventuale QUARTA dose

Come abbiamo spiegato di recente, i paletti della “scienza” nella Israele ultra-vax continuano a muoversi dopo la recente iniziativa delle autorità sanitarie di chiedere a tutti i cittadini di ricevere un terzo vaccino contro il COVID. Questo nonostante la scorsa settimana il paese mediterraneo ha registrato il picco piu’ alto di contagi da inizio pandemia.

Nonostante l’OMS sia contratria alla terza dose, Israele ha gia’ fatto il richiamo a 2,5 milioni di israeliani. Data la probabilità che anche questo non riuscirà a smussare il crescente numero di infezioni, naturalmente la domanda è: e quindi che si fa?

Sembra una barzelletta…le autorità sanitarie hanno dato questa “risposta”: “Sabato lo zar israeliano del coronavirus ha chiesto al Paese di iniziare a prepararsi per somministrare eventualmente la quarta dose del vaccino contro il coronavirus”, riporta The Times of Israel.

Lo “zar del coronavirus”, il professor Salman Zarka, ha rilasciato le dichiarazioni all’emittente nazionale Kan:

“Dato che il virus è qui e continuerà ad esserci, dobbiamo anche prepararci per una quarta iniezione”.

Come se ammettesse senza mezzi termini che il paese continuerà con la strategia molto semplicistica di “vaccinare a piu’ non posso” , Zarka ha aggiunto: “Questa è la nostra vita d’ora in poi, le ondate continueranno”.

Ciò garantisce anche che il controverso sistema “Green Pass” continuerà probabilmente ad espandersi e ad essere “aggiornato” a tempo indeterminato. Le autorità hanno già affermato che questa forma di “passaporto vaccinale” che consente al titolare di accedere a determinati luoghi pubblici come ristoranti, palestre e luoghi di culto, è soggetta a scadenza a seconda che il titolare abbia ricevuto la seconda o la terza dose del vaccino.

Ora gli israeliani per ottenere il “pass” dovranno farsi il quarto vaccino.

Il Green Pass verrà annullato per le persone solo alla terza dose di vaccino COVID-19.

Non vaccinato dopo due dosi? Israele è stato anche il primo ad iniziare a parlare apertamente della “pandemia dei vaccinati”…

Dato che il pass è valido per sei mesi dall’ultimo vaccino, questo significa che agli israeliani potrebbe essere ordinato di farsi la quarta dose in appena sei mesi… e così via, a quanto pare.

Scommetto che tra qualche mese se non qualche settimana si iniziera’ a parlare della quinta dose, o anche della sesta. Non ci sarà fine.

Fonte

israelnextjab

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 6 settembre 2021, in Uncategorized con tag , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: