Archivio mensile:novembre 2021

Bryan Adams risulta positivo al COVID per la seconda volta nonostante sia completamente vaccinato

Il cantante canadese Bryan Adams ha rivelato di essere risultato positivo al COVID per la seconda volta nonostante sia stato doppiamente vaccinato.

Il 62enne performer è risultato positivo all’aeroporto di Milano Malpensa dopo essere arrivato per un viaggio in cui avrebbe dovuto promuovere il calendario 2022 di Pirelli.

La sua capacità di partecipare di persona agli eventi stampa di domenica e lunedì ora sembra essere in dubbio dopo il ricovero in ospedale.

“Eccomi, sono appena arrivato a Milano e sono risultato positivo per la seconda volta in un mese al Covid. Quindi passero’ tempo in ospedale”, ha detto Adams in un post su Instagram.

Un rappresentante della star ha detto al NME che Adams era stato vaccinato due volte.

Il cantante in precedenza aveva rivelato di essere stato contagiato per la prima volta da COVID alla fine di ottobre, costringendolo a ritirarsi da una cerimonia di inaugurazione della Rock and Roll Hall of Fame.

“Coloro a cui è stato diagnosticato il COVID-19 possono risultare positivi fino a tre mesi dopo l’infezione, secondo il CDC. Risultare positivo durante quel periodo non significa necessariamente che uno sia stato nuovamente infettato”, riporta il Daily Mail.

Adams in precedenza aveva inveito sul COVID arrabbiandosi contro i cinesi che mangiano pipistrelli, sebbene la storia dell’origine del COVID sia ora altamente dubbia.

“Grazie a qualche fottuto mangiatore di pipistrelli, il mondo intero ora e’ costretto a fermarsi”, ha affermato.

Dato che una nuova “variante” di COVID è stata appena scoperta in Sud Africa, Adams potrebbe purtroppo dover aspettare con ansia di essere infettato per la terza volta.

Buona fortuna con i richiami.

Fonte

261121adams1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Il primo ministro belga afferma che la nuova variante annuncia l’arrivo del “COVID-21”

Afferma che è tre volte più contagiosa.

Il Primo Ministro del Belgio afferma che la nuova variante mutante del coronavirus è così potenzialmente devastante che dovrebbe essere chiamata “COVID-21”.

Sì davvero.

Alexander De Croo ha rilasciato i commenti durante una conferenza stampa dopo che i mercati internazionali sono crollati in risposta alla notizia che la variante “Nu” del virus era stata scoperta in Botswana e si era diffusa in tutto il Sudafrica.

“Si potrebbe dire che si tratta di Covid-21 invece di Covid-19: è tre volte più infettiva del virus originale”, ha detto De Croo.

Le sue osservazioni sono arrivate all’indomani del prolungato panico dei media sulla nuova mutazione e l’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito (UKHSA) ha descritto la variante come “la peggiore che abbiamo visto finora”.

È stato confermato che la variante B.1.1.529 aveva raggiunto l’Europa dopo essere stata rilevata in qualcuno che era entrato in Belgio dopo aver viaggiato in Egitto.

Alcuni paesi europei stanno già inasprendo le restrizioni COVID, nonostante si sappia molto poco del nuovo ceppo e potrebbero volerci settimane per determinare se si tratta di una grave minaccia.

Tuttavia, l’allarme internazionale sulla mutazione è stato messo in dubbio dal capo medico del Sud Africa, la dott.ssa Angelique Coetzee, che ha descritto la risposta come una “tempesta in una tazza da tè”.

Secondo Coetzee, il Sudafrica ha finora registrato solo “casi molto molto lievi” della variante.

Fonte

261121croo1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Variante Omicron rilevata per la prima volta in quattro persone completamente vaccinate

Il governo del Botswana rilascia una dichiarazione pubblica sul nuovo ceppo mutante.

La nuova variante “Omicron” è stata rilevata per la prima volta in quattro persone completamente vaccinate, secondo una dichiarazione pubblica del governo del Botswana.

La nuova variante, che alcuni sostengono sia tre volte più contagiosa, è stata inizialmente scoperta in Botswana prima che si diffondesse in tutto il Sudafrica.

La notizia è stata accolta con allarme globale, spingendo i mercati finanziari a precipitare e a mettere in atto nuovi divieti di viaggio.

Secondo una dichiarazione pubblica del governo del Botswana, la nuova mutazione è stata scoperta per la prima volta in quattro persone che avevano ricevuto entrambe le dosi del vaccino COVID-19.

Secondo il rapporto, quattro casi della nuova variante “sono stati segnalati e registrati” il 22 novembre.

“Il rapporto preliminare ha rivelato che tutti e quattro erano stati completamente vaccinati per il COVID-19”, secondo le autorità del Botswana.

In una successiva dichiarazione, il governo ha rivelato che la nuova variante “è stata rilevata su quattro cittadini stranieri entrati in Botswana il 7 novembre 2021, in missione diplomatica”.

“Il quartetto è risultato positivo al COVID-19 l’11 novembre 2021 mentre si preparavano a tornare”, secondo la dichiarazione.

In una buona notizia, altri che hanno avuto stretti contatti con gli infetti “non hanno sintomi di COVID-19 e sono risultati negativi per COVID-19”.

Nel frattempo, il capo medico del Sud Africa, la dott.ssa Angelique Coetzee, ha descritto il panico come una “tempesta in una tazza da tè”, aggiungendo che finora aveva visto solo “casi molto lievi” della variante.

Fonte

261121botswana1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Foto simboliche del mese (Novembre 2021)

In questa edizione di FSDM: Chrissy Teigen organizza una festa inquietante alla “Squid Game”; Justin Bieber infastidisce il Canada con le ciambelle e cosa sta succedendo a Kid Kudi? Sul serio. Qualcuno, per favore, lo controlli.

Come membro dei One-Direction, Harry Styles era estremamente popolare tra bambini e adolescenti. In parte a causa di ciò, è stato scelto per promuovere l’importantissimo programma di sfocatura del genere. Il suo servizio fotografico più importante per la rivista Dazed è puro simbolismo della malattia d’élite.

Nell’immagine utilizzata per la copertina, c’è un’enfasi speciale sul suo tatuaggio a farfalla, un riferimento al controllo mentale Monarch. Il resto del servizio fotografico è tutto incentrato sul tremendo costo dell’essere uno schiavo dell’industria.

Amano vedere gli uomini vestirsi da donna. Una società evirata è una società che non può insorgere contro la tirannia.

Il servizio fotografico contiene una decina di immagini ridicole come questa. Harry Styles è chiaramente nella fase di “umiliazione” della sua carriera.

A proposito di umiliazione, cosa sta succedendo a Kid Cudi?

Ha indossato un abito da sposa ai CFDA Fashion Awards e, a giudicare dal suo viso, non era contento di questo. Onestamente, sembra che sia stato abusato poco prima di indossare quella cosa.

Due mesi fa, Kudi andava in giro al MET Gala con questo aspetto.

Due anni fa, ho pubblicato un articolo sul cambiamento di genere molto pubblicizzato del figlio dodicenne di Dwyane Wade, Zion (che ora è conosciuto come Zaya). Da allora, Zaya è costantemente sotto i riflettori dei mass media. Come mai? Talento? No. Agenda di sfocatura del genere.

Zaya (che ora ha 14 anni) ha posato per i-D Magazine, indossando diversi abiti. L’élite crea “celebrità” dal nulla per promuovere programmi specifici. Zaya ne è un esempio lampante.

Ecco l’immagine dello sfruttamento.

Anche Lil Nas X ha trascorso lo scorso anno sfilando in vari abiti. Inoltre, ha pubblicato un video in cui ha letteralmente twerkato su Satana. La sua conformità all’agenda dell’élite è stata premiata.

Lil Nas X era sul numero “Men of the Year” di GQ e la copertina è puro simbolismo MKULTRA. I due Nas X (che rappresentano alter personas) combinati con il tema dualistico bianco e nero sono simbolismo Monarch 101. In altre parole, sono schiavi.

Come al solito, il mese scorso il segno dell’occhio che tutto vede era dappertutto. E, come al solito, è stato mostrato dalle più grandi star del mondo, sulle piattaforme più grandi del mondo.

Ecco due fatti che devi sapere sul Canada: 1- È il luogo di nascita di Justin Bieber. 2- C’è un ristorante di Tim Horton ogni 500 metri. Quando i due si sono uniti per una campagna di marketing, questo simbolo dell’occhio che tutto vede è stato intonacato in tutto il paese. Sì, Biebs deve dirti che è controllato anche quando vende ciambelle. Ma aspetta. Forse non si tratta del segno dell’occhio che tutto vede. Forse è solo un modo divertente per mostrare il prodotto.

Nessuna coincidenza. L’occhio che tutto vede combinato con il 666 come bonus. Solo un’ulteriore prova che l’élite ha il pieno controllo di Beiber.

Nel 2009, ho pubblicato il mio primo articolo su Lady Gaga che spiegava perché continuava a fare il segno con un occhio che tutto vede. Dodici anni dopo, ora è una sorta di “Gran Sacerdotessa” nel settore. Ma deve ancora fare il segno.

In questo servizio fotografico di The Hollywood Reporter, il copricapo di Lady Gaga crea un segno di un occhio.

Nel mio articolo su Squid Game, ho spiegato come celebrava simbolicamente la malattia dell’élite occulta. Faresti meglio a credere che le stelle di questa serie verranno utilizzate per continuare a promuovere quella malattia.

Wi Ha Jun ha interpretato il ruolo dell’ufficiale di polizia in Squid Game. In un servizio fotografico per Dazed Korea, usa una maschera (che rappresenta un alter ego in MKULTRA) per fare il segno di un occhio che tutto vede.

In un’altra foto, fa un altro segno con un occhio solo. Inoltre, indossa una dolcevita con il disegno di una farfalla. Programmazione Monarca.

La coppia d’élite occulta Chrissy Teigen e John Legend ha recentemente organizzato un’enorme festa a tema Squid Game. Chrissy era travestita da ragazza Red Light Green Ligh che ha fatto uccidere un gruppo di persone e John Legend ha interpretato il ruolo del VIP degenerato che ha pagato per vedere la gente morire.

Hanno persino ricreato il pavimento a scacchiera massonico che rappresentava simbolicamente un sacrificio rituale nella serie.

In Squid Game, i poveri combattevano tra loro per soldi. L’élite lo trova molto divertente. Hanno anche ricreato quella scena.

Agli AMA del 2021, Cardi B indossava una maschera d’oro inquietante con orecchini a forma di occhio con dita inquietanti che pendevano da essi. Indossava anche lenti a contatto gialle e un velo nero, che di solito vengono indossati ai funerali. In breve: pura malattia occulta dell’élite. Inoltre, c’è una tendenza crescente tra le celebrità ad indossare maschere disumanizzanti.

In un inquietante servizio fotografico per la rivista V, Madonna ha posato in una foto ricreando la scena della morte di Marilyn Monroe.

La vera scena della morte. Come spiegato negli articoli precedenti, l’élite occulta vede Monroe come un prototipo dello schiavo dell’industria. Ogni celebrità femminile nel sistema Beta Kitten deve “canalizzarla”. E ora arrivano a celebrare la sua bizzarra e prematura morte che potrebbe essere stato un sacrificio.

Parlando di schiavi dell’industria, Britney Spears è l’esempio moderno più ovvio. Sebbene sia stata recentemente rilasciata dalla tutela di suo padre, molto probabilmente è ancora una schiava… con un nuovo gestore. Il suo account Instagram ne è la prova.

Le foto sull’account Instagram di Britney la mostrano distesa a terra e sanguinante. Indossa manette con stampe feline (un riferimento alla programmazione Beta). Insomma, questa è l’ennesima sua foto che urla “schiava dell’industria”. Non è affatto libera.

Fonte

leadspotm1121-2

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Articolo del Guardian afferma che siamo di fronte ad una “pandemia dei non vaccinati” – Eppure i dati mostrano che il 71% degli adulti ricoverati in ospedale con Covid è vaccinato

Un articolo apparso sul Guardian questa settimana scritto da un anonimo consulente del SSN afferma che “in ospedale, il COVID-19 è diventato in gran parte una malattia dei non vaccinati”.

Certo, ci sono persone che sono vaccinate ma si ammalano comunque. Queste persone possono essere anziane o fragili o avere problemi di salute di base. Quelli con malattie che colpiscono il sistema immunitario, in particolare i pazienti che hanno avuto la chemioterapia per i tumori del sangue, sono particolarmente vulnerabili. Anche alcune persone sane sfortunate finiranno nei nostri reparti con Covid dopo essere state vaccinate, di solito necessitano di una modesta quantità di ossigeno per alcuni giorni.

Ma la storia è diversa nella nostra unità di terapia intensiva. Qui, la popolazione dei pazienti è composta da poche persone vulnerabili con gravi problemi di salute di base e una maggioranza di persone in forma, sane e più giovani non vaccinate per scelta. … Se tutti si vaccinassero, gli ospedali sarebbero molto meno sotto pressione; questo è fuori discussione. L’attesa per un appuntamento in clinica/operazione/test diagnostico/pronto soccorso sarebbe più breve. La tua ambulanza arriverebbe prima. I resoconti sulla pressione a cui e’ sottoposto l’SSN non sono esagerati, te lo prometto. … La maggior parte delle risorse che stiamo dedicando al Covid in ospedale ora vengono spese per i non vaccinati.

Questo mi sembra un palese tentativo di stigmatizzare i non vaccinati come egoisti, un peso per la società e una minaccia per i vaccinati. (L’indizio è nel titolo: “ICU è piena di non vaccinati – la mia pazienza si sta esaurendo.”

La cosa più frustrante di questo articolo scritto in modo anonimo è che non cita alcun dato anche se i suoi argomenti si basano su affermazioni che solo i dati possono convalidare. Consiste invece solo nelle impressioni soggettive di un singolo medico, senza fonti per vedere se le sue affermazioni tengono banco.

I ricoverati sono per lo più non vaccinati? Non secondo i dati ufficiali dell’UKHSA. Ecco la ripartizione dei ricoveri per stato vaccinale in Inghilterra per le quattro settimane fino al 14 novembre dall’ultimo rapporto di sorveglianza sui vaccini.

Sommando queste cifre troviamo che 3.200 di 9.831 o il 33% dei ricoveri Covid sono di persone non vaccinate, lasciandoci con un 67% dei pazienti ospedalieri Covid vaccinati, la maggior parte con due dosi. Concentrandosi solo sugli adulti, troviamo 2.692 su 9.278 o il 29% dei ricoveri Covid rappresentato dai non vaccinati, il 71% invece e’ completamente vaccinato. Visto che solo il 68% della popolazione del Regno Unito è vaccinata completamente, il 67% dei pazienti dell’ospedale Covid che ha ricevuto almeno una dose difficilmente sembra un risultato importante. In effetti, suggerisce che i non vaccinati sono a malapena sovrarappresentati negli ospedali.

Che dire delle morti per Covid: i non vaccinati sono sovrarappresentati in questo ambito? Ecco la tabella dello stesso rapporto.

Sommandoli troviamo che 675 di 3.676 o 18% dei decessi Covid nel mese fino al 14 novembre sono di persone non vaccinate, mentre il restante 82% sono di vaccinati, la maggior parte con due dosi. Solo negli under 40 i decessi tra i non vaccinati superano quelli tra i vaccinati.

È difficile quadrare questi dati con l’immagine dipinta dal medico anonimo. Lungi dall’essere “in gran parte diventato una malattia dei non vaccinati” il COVID-19, con la maggior parte delle risorse ospedaliere Covid “ora spese per i non vaccinati”, una grande maggioranza di ricoveri e decessi si verificano nei vaccinati, non nei non vaccinati.

Ma per quanto riguarda i ricoveri in terapia intensiva? Ed è vero che i malati vaccinati hanno tutti problemi di salute sottostanti mentre i malati non vaccinati sono tutti sani?

Il problema nell’affrontare queste affermazioni è che non abbiamo i dati per verificarle. I dati sui ricoveri in terapia intensiva per stato vaccinale non sono aggiornati da luglio per quanto posso vedere (se siete a conoscenza di un aggiornamento più recente fatemelo sapere), e non sono a conoscenza di dati sulle comorbilità (sempre , se ne sei a conoscenza, per favore scrivimelo).

Lo scrittore anonimo afferma: “Non riesco a pensare a un singolo caso di una persona che in precedenza era in buona salute e che e’ finita per aver bisogno di cure intensive dopo essere stata completamente vaccinata. Potrebbe non impedirti di prendere il Covid. Ma può salvarti la vita.” Ma ancora una volta, questo è aneddotico e quindi non molto utile.

È giusto notare che molti dati sembrano dimostrare che i vaccini proteggono bene le persone contro malattie gravi e morte, almeno per diversi mesi, anche se alcune analisi recenti hanno messo in dubbio se tale efficacia sia stata sopravvalutata.

Ma per quanto bene i vaccini proteggano dalle malattie gravi, questa non è una scusa per trasformare i non vaccinati in paria o capri espiatori e incolparli per le pressioni sul servizio sanitario.

Fonte

icu-patient-edited-for-web

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Il termine “autore di reati sessuali” è stato cancellato perché potrebbe turbare i trasgressori sessuali.

Il consiglio di amministrazione del Colorado Sex Offender Management ha votato per cancellare il termine “sex offender” perché potrebbe turbare gli autori di reati sessuali.

Sì davvero.

“La decisione del consiglio approvata a seguito di un voto 10-6 il 19 novembre non cambierà la lingua utilizzata nei procedimenti penali, il registro del Colorado Sex Offender o il nome stesso del Colorado Sex Offender Management Board”, riferisce il Federalist.

“Tuttavia, si applica agli “Standard e linee guida per la valutazione, la valutazione, il trattamento e il monitoraggio comportamentale degli autori di reati sessuali per adulti”.

Invece di essere chiamati trasgressori sessuali, i pervertiti criminali verranno ora definiti “adulti che commettono reati sessuali”.

Secondo il Denver Post, il cambiamento è stato fatto perché gli autori di reati sessuali hanno subito un trattamento “duro” e questo è “controproducente per l’obiettivo della riabilitazione”.

“Dubito che il Denver Post consideri il trattamento spaventoso di Kyle Rittenhouse. I criminali sessuali (ad esempio, il martire liberale Joseph Rosenbaum) hanno la simpatia dell’establishment progressista. I ragazzi perbene che cercano di proteggere le proprietà delle persone dai rivoltosi di sinistra no”, commenta Dave Blount.

Il CDC ha anche recentemente pubblicato una guida “woke” sul linguaggio che esortava le persone a riferirsi a detenuti o prigionieri come “persone incarcerate o detenute”, mentre chiamava i criminali “persone in attesa di giudizio o con l’accusa” o “persone che erano già incarcerate».

Mentre lo stato si preoccupa di proteggere i sentimenti dei criminali sessuali, anche i molestatori di bambini vengono sempre più coccolati dal sistema.

Un professore associato “non binario” alla Old Dominion University ha recentemente chiesto che lo “stigma” della pedofilia sia “delegittimato”.

Fonte

231121prisoner1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Il Green Pass del governo scozzese invia i dati privati degli utenti ad Amazon, Microsoft

“I dati sono stati condivisi con terze parti senza che le persone abbiano la possibilità di eliminare l’opzione o essere informate che ciò sta accadendo”

Come se le restrizioni della liberta’ dei passaporti vaccinali non fossero sufficienti da sole, è stato rivelato che il governo scozzese ha consentito la condivisione dei dati del programma con società private tra cui Amazon.

Il Daily Record riporta: “Abbiamo appreso che l’app per telefoni cellulari del NHS che presenta le informazioni mediche personali sotto forma di un codice QR condivide i dati con aziende tra cui Amazon, Microsoft, ServiceNow, Royal Mail e una società di intelligenza artificiale specializzata nel riconoscimento facciale”.

Gli utenti dell’app del Green Pass non sono stati informati che i loro dati sarebbero stati condivisi, secondo il rapporto.

Commentando i risultati, Sam Grant del gruppo di sostenitori della privacy Liberty ha avvertito: “I passaporti vaccinali creano una società a due livelli e già molte persone in Scozia sono state costrette a ottenere un passaporto vaccinale per partecipare a eventi e accedere a determinate parti della società”.

Grant ha aggiunto: “È estremamente preoccupante che, così facendo, i dati siano stati condivisi con terze parti senza che le persone abbiano la possibilità di rinunciare o senza nemmeno essere informate che ciò sta accadendo. Questo non fa che favorire le ampie preoccupazioni che le persone hanno già riguardo ai passaporti dei vaccini”.

Il leader del partito liberaldemocratico scozzese, Alex Cole-Hamilton, ha anche affermato che il suo partito “ha ripetutamente avvertito il governo che la protezione dei dati è praticamente inesistente – è bastato un semplice screenshot per aggirare qualunque ‘misura di sicurezza’ il sistema avesse in luogo.”

“Il lancio è stato un macello e il sistema IT ha faticato a farcela”, ha spiegato Cole-Hamilton, aggiungendo: “Tutti hanno diritto alla privacy medica; nessuno dovrebbe mai fornire parte della propria storia medica a una serie di società private. Questo è semplicemente assurdo”.

Silkie Carlo, il capo di un altro gruppo di sostenitori della privacy, Big Brother Watch, ha spiegato lunedì perché i passaporti vaccinali sono un totale fallimento in Scozia:

Il governo britannico ha costantemente mentito sull’introduzione dei passaporti vaccinali:

I dati del governo e gli studi sottoposti a revisione paritaria mostrano che i vaccinati hanno la stessa probabilità di diffondere il virus quanto i non vaccinati.

Fonte

gettyimages-1232962980-768x432-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Gli adulti inglesi vaccinati sotto i 60 anni muoiono il doppio rispetto a quelli non vaccinati della stessa eta`

E va avanti cosi` da sei mesi. Questo grafico può sembrare incredibile o impossibile, ma è corretto, in base ai dati settimanali del governo britannico.
La linea marrone rappresenta i decessi settimanali delle persone vaccinate di età compresa tra 10-59 anni, per 100.000 persone.

La linea blu rappresenta i decessi settimanali delle persone non vaccinate per 100.000 persone nella stessa fascia di età.

Ho controllato personalmente il set di dati e questo grafico è corretto. Le persone vaccinate sotto i 60 anni hanno il doppio delle probabilità di morire rispetto alle persone non vaccinate. E le morti complessive in Gran Bretagna stanno andando ben al di sopra del normale.

I dati di base sono disponibili qui, scarica il file Excel e vedi tabella 4:

https://www.ons.gov.uk/peoplepopulationandcommunity/birthsdeathsandmarriages/deaths/datasets/deathsbyvaccinationsstatusengland

Fonte

https___bucketeer-e05bbc84-baa3-437e-9518-adb32be77984.s3.amazonaws.com_public_images_bdca5329-b20b-4518-a733-fff84cc22124_1098x681

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

L’esercito australiano inizia a trasferire i positivi al COVID nei campi di quarantena

L’esercito australiano ha iniziato a trasferire con la forza i residenti nei Territori del Nord nel campo di quarantena di Howard Springs situato a Darwin, dopo che nove nuovi casi di Covid-19 sono stati identificati nella comunità di Binjari. La mossa arriva dopo che sabato sera sono stati istituiti duri lockdown nelle comunità di Binjari e della vicina Rockhole.

“I residenti di Binjari e Rockhole non hanno più i cinque motivi per lasciare le loro case”, ha affermato il primo ministro del Territorio del Nord, Michael Gunner, riferendosi ai cinque motivi consentiti del paese per evitare il lockdown (acquisto di cibo e forniture, esercizio fisico fino a due ore, cura o assistenza, lavoro o istruzione se non può essere svolto da casa e farsi vaccinare nel luogo più vicino possibile).

“Possono partire solo per cure mediche, in caso di emergenza o come richiesto dalla legge”.

“È molto probabile che più residenti verranno trasferiti a Howard Springs oggi, sia come casi positivi che come contatti stretti”, ha continuato, aggiungendo “Abbiamo già identificato 38 contatti stretti da Binjari ma quel numero aumenterà. Quei 38 vengono trasferiti Ora.”

“Ho contattato il Primo Ministro la scorsa notte. Siamo grati per il supporto di circa 20 membri del personale dell’ADF, così come i camion dell’esercito per assistere il trasferimento dei casi positivi e i contatti stretti – e per supportare le comunità.

Oggi stiamo facendo una valutazione delle risorse extra di cui potremmo aver bisogno “.
Guarda:

“Siamo consapevoli del fatto che questo può avere un certo impatto sulla salute mentale delle persone e sul loro benessere generale”, ha detto a NT News il commissario di polizia Jamie Chalkner.

Da notare che i Territori del Nord ospitano una grande percentuale di indigeni australiani. Come osserva Steve Milne di Epoch Times:

Secondo l’Australian Institute of Health and Welfare, nel 2018-19, quasi un indigeno australiano su cinque viveva in abitazioni sovraffollate (18 percento), rispetto al 5% degli australiani non indigeni. Sebbene questa percentuale fosse diminuita dal 27% nel 2004, significava ancora che circa 145.340 indigeni australiani vivevano in abitazioni sovraffollate nel 2018-19.

Inoltre, più un’area è remota, maggiore è la percentuale di indigeni australiani che vivono in abitazioni sovraffollate (26 percento in aree remote e 51 percento in aree “molto remote”), rispetto all’8 e al 22 percento nelle aree non remote.

Cinque giorni fa, il senatore del NT Malarndirri McCarthy ha detto a ABC che il sovraffollamento nelle comunità indigene era un “problema enorme”, indicando il secondo gruppo di nuove infezioni della regione – che includeva nove membri della famiglia diretta di McCarthy, inclusa sua sorella che è volata da Katherine a Robinson River mentre inconsapevolmente aveva il COVID-19, secondo il rapporto.

Dei nove nuovi casi a Binjari, quattro sono donne e cinque uomini, inclusa una donna di 78 anni che è stata trasportata al Darwin Hospital.

Non sono stati segnalati nuovi casi di COVID-19 domenica, tuttavia il ministro Gunner ha affermato di essere preoccupato per la “mescolanza tra le famiglie” a Binjari e Rockhole, le cui popolazioni sono rispettivamente di circa 220 e 130.

Domenica, Gunner ha dichiarato: “Sì, queste sono misure forti, ma la minaccia alle vite è estrema”.

Fonte

howard-springs1a

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €