Per chi lavorano veramente i Fact Checkers?

Di recente mi sono imbattuto in due tweet che hanno attirato la mia attenzione…

Ecco il primo della direttrice del CDC:

Ed ecco il secondo, di un paio di mesi fa:

Mi hanno fatto pensare. Cosa hanno in comune?

Cosa ci dicono dello stato della comunicazione pubblica della scienza?

Cominciamo con quello della Dr. Walensky. Non so come dirlo educatamente, ma è una falsita’, e per giunta davvero incredibile.

Innanzitutto, se fosse vero, significherebbe che le mascherine sono piu` efficaci del vaccino J&J (non plausibile). In secondo luogo, abbiamo dati RCT di cluster effettivi dal Bangladesh che mostrano un 11% (riduzione del rischio relativo). Ciò è avvenuto in un enorme processo in cui le maschere sono state fornite gratuitamente e incoraggiate. Anche qui, solo le maschere chirurgiche funzionavano, e quelle di tessuto no. L’idea che le maschere possano ridurre la possibilità di infezione dell’80% è semplicemente falsa, non plausibile e non può essere supportata da dati affidabili.

Il matematico Wes Pegden ha detto questo a riguardo, e Wes ha ragione!

“Il capo dell’agenzia responsabile di fornire agli americani informazioni accurate e affidabili sugli interventi (come i vaccini) che in realtà sappiamo essere davvero efficaci non dovrebbe anche fare dichiarazioni quantitative inventate a sostegno di quelle scarsamente provate”.

Tuttavia, per quanto posso vedere, nessuna organizzazione né Twitter ha effettivamente verificato questo tweet e lo ha etichettato come fuorviante. È una falsità che possiamo dire senza conseguenze.

Passiamo ora alla richiesta di verifica dei fatti dell’AP. È qui che le cose si fanno interessanti.

Esistono due tipi di sopravvissuti a COVID19: quelli che hanno documentato il recupero da sars-cov-2 (PCR, antigene o sierologia + test) o quelli che hanno un recupero autoidentificato da sars-cov 2 (hanno detto di averlo).

Quando si tratta del primo gruppo, sappiamo con certezza, la possibilità che vengano nuovamente infettati e gravemente malati è molto molto bassa e molto inferiore rispetto alle persone che non hanno ancora avuto e si sono riprese dal COVID19 (questa si chiama immunità naturale). I dati a sostegno di ciò sono enormi e abbastanza certi. I dati sugli anticorpi sono irrilevanti: ci interessa che la cosa in sé si ammali.

Quindi queste persone (quelle che si sono riprese) hanno avuto benefici dalla vaccinazione? I dati attuali sono esclusivamente di osservazione, e questo è un grosso problema. Se si confrontano le persone guarite che hanno scelto di farsi vaccinare rispetto a coloro che hanno scelto di non farselo, si stanno confrontando tipi di persone molto diversi. Anche il loro comportamento e la propensione al rischio (andare in luoghi affollati) possono variare il risultato finale. Sappiamo che entrambi i gruppi hanno tassi di reinfezione molto bassi, ma fare confronti diretti per valutare l’efficacia del vaccino dopo il recupero e’ azzardato.

La risposta giusta sarebbe condurre un RCT di vaccinazione tra coloro che si sono ripresi. Si mettono assieme 3 gruppi: Uno con nessuna dose; uno con 1 dose e uno con 2 dosi. Potrebbe essere grande (dopo tutto, milioni di persone sono guarite) e in grado di cercare tassi di malattie gravi. In assenza di ciò, gli esperti stanno in gran parte speculando.

Quindi ecco cosa mi colpisce: viviamo in un mondo in cui il direttore del CDC può dire qualcosa di falso, inventato e nessuna istituzione dirà diversamente. Allo stesso tempo, le principali e venerabili istituzioni di controllo dei fatti stanno letteralmente affermando come fatto qualcosa che è nella migliore delle ipotesi non dimostrato.

Non importa come ti senti su questi problemi; questi sono tempi pericolosi.

La verità e la menzogna non sono una questione di scienza, ma di potere culturale – la capacità di proclamare e definire la verità. Se continua così, ci attendono tempi bui. Un giorno, presto, potrebbe non piacerci chi definisce la verità.


ZH: Prasad e Pegden non sono soli nella loro critica, come scrive Greg Piper su JustTheNews.com, il nuovo studio contraddice uno studio israeliano molto più ampio di questa estate.

L’avvocato Jenin Younes, la cui New Civil Liberties Alliance (NCLA) presenta sfide legali contro gli obblighi vaccinali COVID, ha twittato che lo studio contraddice una meta-analisi propagandata dal CDC, che non ha trovato “nessuna differenza significativa” nella protezione tra vaccinazione e immunità naturale.

L’immunologo Hooman Noorchashm, l’esperto medico per molteplici sfide NCLA, ha definito lo studio “un altro pezzo di propaganda teleologica” del CDC perché esclude il vaccino Johnson & Johnson e probabilmente include persone guarite nel gruppo vaccinato.

L’epidemiologo della Harvard Medical School Martin Kulldorff ha twittato che lo studio ha un “importante difetto statistico” – ritrarre erroneamente i pazienti ricoverati con malattie respiratorie come “rappresentanti della popolazione” – il che rende il rapporto di probabilità “sbagliato”.

L’ex giornalista del New York Times Alex Berenson ha sostenuto che lo studio “è un’incomprensione senza senso che non sarebbe mai stata pubblicata se l’agenzia non avesse affrontato un’enorme pressione politica per far vaccinare le persone”.

Non è nemmeno abbastanza chiaro che le persone naturalmente immuni siano state ricoverate in ospedale per raggiungere un significato statistico, ha detto, notando che non c’è un rapporto di probabilità non aggiustato.

Fonte

facebook-masks

Neovitruvian

La censura dei social media e ` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 9 novembre 2021, in Uncategorized con tag , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: