Il CEO di Moderna ripete che il vaccino non funzionerà per Omicron; Anche i cocktail di anticorpi necessitano di modifiche

Dopo aver trascorso ieri a fare interviste con praticamente tutte le principali testate giornalistiche americane, martedì il CEO di Moderna Stephane Bancel ha fatto collassare le azioni della sua società dopo aver detto al principale quotidiano finanziario britannico che si aspetta che i vaccini “faranno fatica” a fermare la variante Omicron.

Le vaccinazioni esistenti saranno meno efficaci nell’affrontare l’omicron rispetto ai ceppi precedenti di COVID e potrebbero volerci mesi prima che le aziende farmaceutiche possano produrre nuovi richiami specifici per varianti su larga scala, ha avvertito Bancel in un’intervista con il FT.

Il CEO ha previsto un “calo materiale” nell’efficacia degli attuali vaccini nel combattere Omicron.

Dato il gran numero di mutazioni nella proteina spike di omicron (che è fondamentale per la capacità del virus di infettare le cellule umane), insieme alla “rapida diffusione” della nuova variante in Sud Africa, Bancel ritiene che l’attuale rosa dei vaccini dovrà essere modificata entro il prossimo anno.

Bancel ha detto a FT che “non e’ possibile che [l’efficacia] sia allo stesso livello… della variante Delta”, durante un’intervista presso la sede di Moderna. La maggior parte degli esperti credeva che una variante così altamente mutata non sarebbe emersa per un altro anno o due, ha aggiunto Bancel.

Qualcuno potrebbe chiedersi perché Bancel sembra così desideroso di sollevare dubbi sul proprio prodotto. Tieni presente: il servizio pubblico non è un fattore qui. Omicron è una benedizione per Moderna e Pfizer, perché alla fine consentirà loro di vendere più vaccini.

L’attuale rosa di vaccini (incluso quello di Moderna) si concentra sulla proteina spike, motivo per cui il gran numero di mutazioni osservate nell’omicron potrebbe rendere i vaccini inefficaci nel fermarlo, anche per i pazienti che hanno ricevuto sia il vaccino che il richiamo.

Si prevede che entro le prossime due settimane saranno rilasciati ulteriori dati che spieghino se omicron causi una malattia grave nei pazienti vaccinati, ha aggiunto Bancel. Una volta che avremo i nuovi dati, Moderna si aspetta di avere il prossimo lotto di vaccini pronto nel giro di pochi mesi.

Vale la pena notare che Bancel non è stato l’unico dirigente di Moderna a ribadire le preoccupazioni su omicron.

Il co-fondatore Noubar Afeyan ha detto a Bloomberg che le numerose mutazioni osservate in omicron suggeriscono che saranno necessari nuovi vaccini. “Il numero di mutazioni su questo virus è sorprendente”, ha detto Afeyan.

Non si può fare a meno di pensare che il tempismo di questa improvvisa comparsa di una variante “più infettiva, meno mortale” e la risposta maniacale e coordinata a un numero così basso di casi sia tutt’altro che una coincidenza con il fatto che i tassi di vaccinazione sono rallentati e i produttori di vaccini hanno bisogno di nuove fonti di reddito (ricordate ieri, il ministro della salute del Regno Unito ha suggerito che i cittadini avranno bisogno di un richiamo ogni 3 mesi!?).

Ma non sono solo i vaccini a dover essere riformulati.
Martedì WSJ ha riferito di dati preliminari che sembrano mostrare che anche i cocktail di anticorpi di Regeneron ed Eli Lilly potrebbero dover essere modificati per garantire che siano in grado di difendersi dai nuovi ceppi.

Questi risultati sono il risultato della corsa per valutare l’impatto della nuova variante sui trattamenti COVID su cui pazienti, medici e ospedali hanno già fatto affidamento. Stiamo anche aspettando di saperne di più sulle pillole sviluppate da Merck, Pfizer e altri: queste pillole promettono di tenere i pazienti a rischio di grave COVID fuori dall’ospedale. Sembra che il fattore decisivo sarà se i farmaci mirano alla proteina spike, che è il luogo delle mutazioni della nuova variante.

Per coloro che non hanno familiarità, gli anticorpi monoclonali sono molecole prodotte in laboratorio derivate da sopravvissuti a COVID o topi progettati per avere un sistema immunitario umano. Se somministrati subito dopo l’infezione, i farmaci si attaccano alla superficie del coronavirus e gli impediscono di replicarsi in nuove cellule. I farmaci differiscono dai vaccini in questo modo: i vaccini addestrano il sistema immunitario a proteggersi dal virus. Regeneron afferma che sarà in grado di quantificare l’impatto della variante nelle prossime settimane fino a quando non verranno effettuati ulteriori test.

Sebbene questi rapporti siano nuovi, nessuna di queste informazioni è particolarmente sorprendente. Bancel ha lanciato l’allarme nell’ultima settimana e i risultati preliminari riportati dal WSJ sembrano confermare i timori degli scienziati che alcuni dei trattamenti sviluppati per combattere il COVID potrebbero essere meno efficaci. Ma il rapporto del WSJ non ci dice nulla di nuovo sul molnupiravir di Merck o sul trattamento orale COVID ancora senza nome di Pfizer.

In ogni caso, dopo aver cavalcato un’ondata di ottimismo lunedì, i futures azionari statunitensi hanno indicato un forte calo all’apertura di martedì, l’ultimo segno che gli investitori sono ancora desiderosi di sentire di più dalla comunità scientifica sulla capacità, o incapacità, di omicron, di superare vaccini e farmaci.

Fonte

wsj_0

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu ` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 30 novembre 2021, in Uncategorized con tag , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: