Professore di Oxford: i dati ufficiali mostrano che le mascherine “non hanno fatto alcuna differenza significativa” nel limitare i tassi di infezione

Le mascherine “difficilmente avranno un grande impatto” nella lotta contro Omicron.

Il professor Jim Naismith dell’Università di Oxford afferma che, nonostante l’Inghilterra abbia abbandonato l’obbligo di indossare la mascherina a luglio e la Scozia abbia mantenuto le sue regole in vigore, i dati ufficiali mostrano che questo “non ha fatto alcuna differenza significativa” per i tassi di infezione.

Naismith prosegue sostenendo che il nuovo obbligo di indossare la mascherina imposto oggi in Inghilterra “è improbabile che avra` un grande impatto” nel combattere la diffusione della variante Omicron.

Nonostante il calo del numero di casi e il calo dei decessi, in parte ottenuto perché l’Inghilterra ha scelto di revocare le restrizioni in estate a differenza di molti paesi europei, l’obbligo di mascherina e’ tornato in vigore.

Le coperture per il viso sono obbligatorie nei negozi, sui trasporti pubblici e in numerosi altri luoghi scelti arbitrariamente dal governo.

Evidenziando l’assurdità delle regole, le mascherine sono obbligatorie nei ristoranti da asporto ma non nei ristoranti, il che significa che devi indossarne una se ritiri del cibo d’asporto ma non se rimani all’interno del ristorante per un pasto seduto.

Secondo Naismith, direttore del Rosalind Franklin Institute e professore di biologia strutturale all’Università di Oxford, le maschere sono in gran parte inutili.

“I risultati dell’indagine ONS mostrano che l’approccio scozzese e inglese sulle mascherine, sebbene formalmente diverso da luglio, non ha fatto alcuna differenza significativa per la Delta”, scrive Naismith.

“In entrambi i paesi sono continuati per mesi livelli molto alti di prevalenza. Pertanto, è improbabile che i nuovi cambiamenti annunciati abbiano un grande impatto se Omicron si diffonde davvero rapidamente”, ha aggiunto.

Come illustra il grafico sopra, nonostante l’Inghilterra abbia abbandonato l’obbligo di indossare le mascherine e la Scozia li abbia mantenuti in vigore dopo luglio, i tassi di infezione erano simili o addirittura più alti in Scozia.

Anche i grafici ONS convalidano tali asserzioni.

“Puoi vedere i grafici ONS, e ha ragione”, osserva Will Jones. “Eppure il governo ha reintrodotto le mascherine nelle scuole, nei negozi e sui trasporti pubblici, nonostante non ci siano prove che abbiano un impatto significativo sulla diffusione della malattia”.

Anche un confronto tra i tassi di casi in Svezia (che non ha mai imposto legalmente mascherine) e il resto d’Europa è molto rivelatore.

Il verdetto di Naismith sulle maschere per il viso è supportato dal consigliere del governo britannico SAGE, il dottor Colin Axon, che ha liquidato le maschere come “coperte confortevoli” che non fanno praticamente nulla, osservando che la particella del virus COVID-19 è fino a 5.000 volte più piccola dei fori nella maschera .

“Le piccole dimensioni non sono facilmente comprensibili, ma un’analogia imperfetta sarebbe immaginare biglie sparate contro impalcature, alcune potrebbero colpire un palo e rimbalzare, ma ovviamente la maggior parte volerà attraverso”, ha detto Axon.

Come illustra il video qui sotto, i funzionari della sanità pubblica come il dottor Hillary Jones (e persino lo stesso dottor Fauci) in origine avevano ragione nel dire che le maschere per il viso erano inutili.

Tuttavia, non appena hanno “ricevuto il promemoria” che le maschere per il viso erano uno strumento di controllo della popolazione per mantenere le persone spaventate e compiacenti, la loro retorica sui rivestimenti per il viso ha fatto un 180 completo.

Fonte

301121masks1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 30 novembre 2021, in Uncategorized con tag , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: