Il simbolismo occulto di quella inquietante pubblicita` di Meta

La pubblicita’ promozionale per Meta (la nuova società di Facebook) è stata descritta come “inquietante” e “terrificante”. Quando si comprende il pesante simbolismo occulto in questa pubblicità, l’inquietudine sale a livelli estremi.

Per mesi, i media hanno promosso il “metaverso”, una rete di mondi virtuali 3D in cui le persone si incontrano utilizzando avatar. Considerata la “prossima fase di Internet”, giganti della tecnologia come Microsoft stanno attualmente investendo miliardi di dollari per creare una realtà alternativa in cui le persone potranno “lavorare, giocare, fare acquisti e incontrarsi virtualmente”.

In effetti, niente li renderebbe più felici che trasformare l’umanità in un insieme di individui isolati che non possono realizzare nulla senza un dispositivo tecnologico collegato alle loro teste. Mentre diverse aziende sono pesantemente investite nel metaverso, il campione assoluto è Mark Zuckerberg.

Zuckerberg a una conferenza sulla realtà virtuale del 2016.

L’immagine sopra simboleggia in modo appropriato il futuro che stanno cercando di creare: un gruppo di persone che fissano degli schermi mentre il loro signore supremo veglia su di loro. Questa foto è affascinante anche per un altro motivo: i volti dei due soggetti principali in questa foto. Zuckerberg sta sorridendo. Il ragazzo seduto accanto a lui. Non sorride affatto. In effetti, la sua bocca è letteralmente un sorriso capovolto. Non sapevo fosse possibile.

Non mi piace sta roba

Nonostante i fallimenti, Zuckerberg è così investito nel metaverso che ha ribattezzato la sua azienda Meta.

Zuck presenta il nuovo logo Meta su Instagram.

Il logo Meta è una versione deformata e dall’aspetto cadente del simbolo dell’infinito. Perché hanno scelto questo simbolo? Il PR ufficiale dice che è perché “il metaverso ha infinite possibilità” ecc…. Ma c’è molto di più.

Il simbolo dell’infinito ha origini occulte, che ci portano direttamente al simbolo dell’Ouroboros.

Il simbolo dell’Ouroboros consiste in un serpente o un drago che si mangia la coda.

Ouroboros, l’emblematico serpente dell’antico Egitto e della Grecia rappresentato con la coda in bocca, che divora e ricrea continuamente se stesso. Simbolo gnostico e alchemico, Ouroboros esprime l’unità di tutte le cose, materiali e spirituali, che non scompaiono mai ma cambiano continuamente forma in un ciclo eterno di distruzione e ricreazione.
– Ouroboros, Britannica

L’Ouroboros si trova in innumerevoli simboli occulti e alchemici, inclusa la Croce del Leviatano, nota anche come Croce di Satana.

Croce del Leviatano.

La Croce del Leviatano è anche conosciuta come Croce di Satana. Il simbolo è una combinazione di due immagini che hanno ciascuna un significato specifico. Il ciclo inferiore rappresenta l’infinito; la doppia croce in alto è la Croce di Lorena, che funge da equilibrio tra la Terra e i regni spirituali superiori. In alchimia, questo simbolo rappresenta anche lo zolfo chimico (o zolfo) e si crede che sia un’analogia per l’anima umana stessa.

Creato dai Cavalieri Templari e cooptato dal fondatore della Chiesa di Satana, Anton LaVey, questo simbolo viene utilizzato per invitare Satana nell’anima. Il simbolo è stato creato per deridere la croce e sottolineare che gli esseri umani sono il proprio centro di equilibrio e verità.
– Graveyard Shift, Be Wary Of Displaying These Recognizable Symbols With Powerful Mystical Connections

Meta ha scelto questo simbolo per le sue origini occulte? Potrebbe sembrare inverosimile. Tuttavia, la pubblicita’ destinata a presentare Meta al mondo è pieno di simbolismo occulto. Ecco un’occhiata.

LA TIGRE E IL BUFALO
Prima ancora di guardare il video su YouTube, possiamo notare che i Mi piace/Non mi piace e i commenti sono disattivati. Di solito è un chiaro indicatore del fatto che le persone odiano assolutamente il video. Ma perché?

Sebbene l’annuncio sia oggettivamente ben prodotto, trasmette un’atmosfera inquietante, terrificante e persino ipnotica che fa sentire le persone a disagio. E quando si comprende il simbolismo in mostra, quella sensazione non fa che peggiorare.

Il video inizia con un gruppo di bambini che passeggiano per un museo.

Dietro il gruppo ci sono i dipinti di Hilma af Klint, un’artista svedese le cui opere sono puro occultismo.

Klint apparteneva a un gruppo chiamato “The Five”, che comprendeva un cerchio di donne ispirate alla Teosofia, che condividevano la convinzione dell’importanza di cercare di contattare i cosiddetti “Alti Maestri”, spesso tramite sedute spiritiche. I suoi dipinti, che a volte assomigliano a diagrammi, erano una rappresentazione visiva di complesse idee spirituali. (…)

Si interessò alla Teosofia di Madame Blavatsky e alla filosofia di Christian Rosencreutz. Nel 1908 incontrò Rudolf Steiner, il fondatore della Società Antroposofica, in visita a Stoccolma.
– Hilma di Kint, Wikipedia

Uno dei dipinti di Klint nella pubblicità di Meta: Gruppo X, n. 1, Pala d’altare.

Un articolo del 2016 su The Guardian intitolato “Hilma af Klint: un pittore posseduto” spiega il suo metodo di lavoro.

Fu qui, nel 1904, che Af Klint ricevette una “commissione” da un’entità di nome Amaliel che le disse di dipingere su “un piano astrale” e rappresentare gli “aspetti immortali dell’uomo”. Tra il 1906 e il 1915, seguirono 193 dipinti – uno spettacolo sorprendente – conosciuti come i Dipinti per il Tempio. Qualunque siano i dubbi sull’occulto, ha lavorato come se fosse posseduta, in preda a ciò che può essere descritto solo come ispirazione. Ha spiegato che le immagini sono state dipinte “attraverso” di lei con “forza” – un dettato divino: “Non avevo idea di cosa avrebbero dovuto rappresentare… Ho lavorato rapidamente e sicuramente, senza cambiare una sola pennellata”.

In breve, i creatori della pubblicità di Meta hanno selezionato questi dipinti per essere collocati dietro questi bambini per un motivo: prefigurano il simbolismo occulto a cui stiamo per assistere.

Davanti ai bambini c’è un altro dipinto.

Lotta tra una tigre e un bufalo di Henri Rousseau.

Man mano che i bambini si avvicinano al dipinto, questo diventa 3D. Poi le cose diventano strane.

La tigre guarda i bambini, accarezza il bufalo sulla testa e inizia a parlare.

La tigre dice “Questa è la dimensione dell’immaginazione”. In realtà è un brano sonoro campionato dall’intro di “Ai confini della realtà”, un classico show televisivo fantasy/horror sulle esperienze surreali e paranormali. Come vedremo, questo annuncio Meta mira a presentare questa nuova tecnologia come una sorta di esperienza mistica e spirituale.

Ma c’è qualcosa di “strano” in quell’esperienza. Il primo allarme deriva dal fatto che la tigre, un predatore naturale che sta per uccidere un bufalo, presenta Meta ai bambini. Quando i bambini si avvicinano alla tigre, dà una pacca sulla testa del bufalo, come se stesse cercando di ingannarli facendogli pensare che non sia un predatore.

Ad un certo punto, alcuni strani animali fissano l’anima di questo bambino che rimane letteralmente incantato.

I bambini quindi “entrano” nel dipinto e vedono altre scene con animali selvatici. Nessuna di queste scene è nei veri dipinti di Rousseau, sono estrapolazioni fatte da chi ha fatto la pubblcita`. Ancora più importante, si sono anche presi la libertà di aggiungere strani simboli ovunque.

In questa scena, ci sono diversi simboli che non hanno nulla a che fare con la pittura di Rousseau, ma hanno a che fare con il simbolismo dell’élite occulta.

Innanzitutto, c’è un gufo, un simbolo che da secoli rappresenta l’élite occulta.

A sinistra: le insegne Minervali, il terzo grado degli Illuminati di Baviera (1776). A destra: il logo del Bohemian Grove.

Mentre il solo gufo nella pubblicita’ potrebbe non essere un riferimento diretto all’élite occulta, altri simboli nella scena completano il quadro. Ad esempio, sullo sfondo, senza un motivo specifico, vediamo il pianeta Saturno. Per assicurarti di capire che si tratta di simbolismo occulto, c’è anche un esagono. La combinazione di Saturno con un poligono a 6 lati punta direttamente a uno dei concetti più antichi dell’occultismo: l’antico legame tra Saturno e l’esagramma (stella a sei punte).

La stella a sei punte è comunemente usata sia come talismano che per evocare spiriti e forze spirituali in diverse forme di magia occulta. Nel libro Storia e pratica della magia, vol. 2, la stella a sei punte è chiamata il talismano di Saturno ed è anche indicata come il Sigillo di Salomone.
– Wikipedia, Esagramma

Il sigillo di Salomone. Al suo interno: un esagono.

Insomma, la combinazione del pianeta Saturno e dell’esagono nell’annuncio Meta non è “pura casualità”. È puro simbolismo. Fatto interessante: alcuni decenni fa, gli astronomi hanno scoperto un vero e proprio esagono su Saturno.

Gli antichi conoscevano l’esagono di Saturno?

Andando oltre nell’antico simbolismo, c’è anche una connessione profonda e occulta tra Saturno e il concetto di Satana. Esplorare la profondità di questa affermazione potrebbe riempire un libro, ma ecco il succo: Saturno è il pianeta dominante del segno zodiacale del Capricorno, che è rappresentato da una testa di capra. A seconda della cultura, Saturno è associato al dio dalla testa di capra Pan, il padre del tempo Kronos (che divora i suoi figli) e il cupo mietitore. Saturno è associato ai limiti del regno fisico contro l’infinito del regno spirituale.

“Nella tradizione greca, il Capricorno è Pan, il dio dai piedi di capra, il dio delle selvagge colline e montagne, sovrintendente dei pastori e delle delizie sensuali della natura. Nella tradizione cristiana, il segno del Capricorno viene demonizzato insieme al suo pianeta dominante Saturno (che diventa Satana), e Pan (insieme al piacere della carne che invoca) diventa sinonimo del Diavolo. In effetti, il Capricorno è sempre stato un segno tradizionalmente venerato, temuto e reso “capro espiatorio” in misura più o meno uguale”.
– The Alchemical Journey, Capricorn: Taking a Stand

Il dio Pan – esotericamente associato a Saturno.

Quindi, sì, c’è molto simbolismo qui. E la pubblicita` di Meta sembra fare di tutto per confermare il significato occulto di questi simboli.

I bambini sono circondati da serpenti appesi agli alberi: Satana nel giardino dell’Eden.

Questo tizio è così estasiato da questa merda che non e’ piu’ in se.

Il video termina con la frase “Sarà divertente”. Sembra qualcosa che direbbe uno psicopatico prima di fare qualcosa di inquietante.

Per circa un secondo, la tigre volge lo sguardo verso il bufalo, come per dire “più tardi ti mangerò”.

Un dettaglio importante che riassume tutto il video: Il bufalo ha un solo occhio: simbologia dell’occhio che tutto vede.

CONCLUDENDO
In esattamente 1 minuto e 20 secondi, la pubblicita’ di Meta riesce a veicolare diversi messaggi strani. Innanzitutto, questa nuova tecnologia depreda i giovani (l’animale che li introduce è letteralmente un predatore). In secondo luogo, cerca di immergere (o far entrare) queste persone in un mondo alternativo in cui ogni pixel è creato e controllato da una grande azienda tecnologica. Infine, questo mondo è pieno di un pesante simbolismo occulto, che aggiunge una dimensione spirituale a questa esperienza.

È come se dicessero: “Dio ha creato questo mondo, ma NOI ne stiamo creando uno nuovo”. Vuoi farne parte?

Fonte

leadmeta

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 6 gennaio 2022, in Uncategorized con tag , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: