Vergognoso: il governo australiano sta ancora cercando di espellere Djokovic nonostante il giudice abbia deciso che può restare

Le autorità draconiane sono ancora determinate a fare della star del tennis un esempio.

Le autorità australiane potrebbero ancora decidere di espellere Novak Djokovic nonostante abbia vinto il suo ricorso contro la cancellazione del visto, mentre la famiglia della star del tennis accusa la polizia di volerlo “metterlo in gabbia”.

L’intera farsa, iniziata la scorsa settimana quando i funzionari di frontiera hanno rifiutato l’ingresso a Djokovic di competere nell’Australian Open nonostante avesse un’esenzione dal vaccino valida.

Ieri sera, sembrava che Djokovic avesse vinto la battaglia quando il giudice Anthony Kelly ha stabilito che il numero 1 del mondo poteva rimanere nel paese per difendere il suo titolo e che le guardie di frontiera erano state “irragionevoli” e non avevano concesso a Djokavic abbastanza tempo per pianificare un appello.

Tuttavia, il ministro dell’immigrazione Alex Hawke insiste sul fatto che ha un veto personale sulla questione e potrebbe ancora decidere di cancellare il visto a Djokovic e metterlo sul prossimo aereo per tornare a casa.

Nel frattempo, la polizia ha invaso l’edificio a Melbourne dove ha sede il suo team legale mentre la famiglia del tennista ha avvertito che i poliziotti hanno intenzione di “metterlo in gabbia”.

La polizia “vuole catturare e rinchiudere di nuovo Novak”, secondo suo fratello Djordje.

“Al governo è stato ordinato di rilasciare l’asso del tennis entro mezz’ora dalla sentenza, pagare le spese processuali e restituire il passaporto e gli effetti personali”, riporta il Daily Mail.

Tuttavia, ancora una volta sottolineando come le autorità stiano punendo Djokovic per non aver ricevuto il vaccino, l’avvocato del governo Christopher Tran ha affermato che il governo potrebbe ancora cacciarlo dal paese e bandirlo per tre anni.

Il sentimento pubblico sta girando a favore di Djokovic mentre sempre più persone iniziano a rendersi conto che il governo australiano è determinato a deportare il serbo, indipendentemente da ciò che dice la legge.

Anche il principale rivale di Djokovic, Rafael Nadal, che inizialmente si era schierato dalla parte delle autorità australiane, afferma che la situazione è un “circo” e che “la giustizia ha parlato e ha detto che ha il diritto di partecipare agli Australian Open”.

Come abbiamo evidenziato la scorsa settimana, le autorità hanno chiaramente pianificato di fare di Djokovic un esempio per le sue convinzioni sulla vaccinazione come avvertimento per gli altri.

Il campione di tennis ha avuto i suoi beni confiscati, è stato interrogato per 8 ore, svegliato mentre cercava di dormire e successivamente costretto a stare in un hotel del ghetto pieno di pulci e clandestini e criminali.

Fonte

100121djokovic1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 10 gennaio 2022, in Uncategorized con tag , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: