In che modo Trudeau ha deliberatamente consentito il peggioramento della vicenda dei camionisti per invocare poteri straordinari (aka legge marziale) in Canada

Il governo Trudeau ha invocato, per la prima volta nella storia canadese, l’Emergencies Act. L’obiettivo. Fermare un gruppo di camionisti. Ecco come questa situazione è stata appositamente progettata per portare direttamente a questa misura estrema.

C’è qualcosa di sbagliato e innaturale in quello che sta accadendo in Canada in questo momento. E potrebbe essere il primo esempio di cio` che potrebbe accadere in molti altri paesi del mondo. Per settimane, il governo canadese ha fatto tutto il possibile per trasformare le proteste del Freedom Convoy in una crisi nazionale. Non solo il governo ha deliberatamente permesso che la situazione peggiorasse, ma ogni singola parola dalla bocca di Trudeau è stata appositamente calcolata per infiammare la situazione.

E ora, invece di presentare ai canadesi un piano per ripristinare le libertà pre-COVID, Trudeau è andato nella direzione esattamente opposta. Ha invocato, per la prima volta nella storia del Canada, l’Emergencies Act che apre le porte a una legge marziale totale.

Era necessaria l’invocazione di una legge cosi` estrema? Quasi tutti gli osservatori dicono assolutamente di no. In effetti, sembra che questa crisi sia stata appositamente progettata per portare a questo risultato specifico. L’attore principale di questo triste episodio della storia canadese? Justin Trudeau.

CONTROLLATO DAL WORLD ECONOMIC FORUM
Per capire il motore e l’ideologia dietro Trudeau, basta guardare il seguente video in cui Klaus Schwab, capo del World Economic Forum (WEF), parla di “penetrare” il governo Trudeau.

Nel video sopra, Schwab è “davvero orgoglioso” di controllare una “giovane generazione” di leader come Trudeau. Aggiunge anche che almeno la metà del gabinetto di Trudeau è di proprietà del WEF. Questa non è una “teoria del complotto”, è lo stesso Schwab che dice le cose come stanno.

Negli ultimi mesi, ho pubblicato diversi articoli sul WEF e sui suoi piani per utilizzare la pandemia per realizzare un “Grande ripristino”. Il WEF ha persino pubblicato alcuni video davvero bizzarri elogiando i drastici lockdown mentre tentava di normalizzare le misure pandemiche permanenti.

Quando si comprende che il governo Trudeau è completamente controllato dal WEF, il suo atteggiamento e le sue politiche iniziano ad avere un senso. In effetti, quando Trudeau è stato eletto per la prima volta nel 2015, il suo atteggiamento era “solare” che univa i canadesi con un messaggio positivo. Tuttavia, dopo la pandemia, tutto e’ cambiato. Riflette un’agenda che può essere vista in tutto il mondo: trasformare una gran parte dei cittadini in nemici dello stato, giustificando la repressione contro di loro.

Purtroppo, la pandemia, che è presumibilmente una “crisi sanitaria”, si è trasformata in una crisi politica.

Nonostante il Canada abbia uno dei tassi di vaccinazione più alti al mondo, Trudeau ha lavorato duramente per dividere il paese e demonizzare coloro che non sono stati vaccinati. Alcuni mesi fa, Trudeau ha chiamato infamemente i non vaccinati “misogini e razzisti”.

Naturalmente, si tratta di una bugia. Come possono i non vaccinati essere “misogini” quando la metà di loro sono donne? Come possono essere “razzisti” quando minoranze e immigrati mostrano i tassi di vaccinazione più bassi del Paese? In questo contesto tossico, i fatti non contano. Si tratta di impostare parole d’ordine e creare una narrativa che giustifichi l’oppressione.

I CAMIONISTI
Nel gennaio del 2022, mentre luoghi in tutto il mondo stavano abbandonando le misure COVID ritenute obsolete e non necessarie, il governo Trudeau ha imposto un obbligo vaccinale ai camionisti che attraversavano il confine tra Canada e Stati Uniti.

È una di quelle misure che non hanno scopo se non quello di creare divisione nella società. Come possono i camionisti, che trascorrono la maggior parte del loro tempo sulle autostrade, all’interno dei camion, essere considerati una minaccia COVID? Inoltre, la variante Omicron ha dimostrato, senza ombra di dubbio, che gli attuali vaccini non fermano la diffusione del virus. Considerando questi fatti, ci si può chiedere: perché il governo ha scelto di applicare questa politica non necessaria? Era una pura provocazione?

Quindi i camionisti hanno risposto organizzando un enorme convoglio che ha viaggiato per l’intero paese per riunirsi a Ottawa. Apparentemente il convoglio ha colpito un nervo scoperto nel Canada esausto dal COVID poiché ha ricevuto un benvenuto eroico ovunque andasse.

Vedendo questo enorme movimento prendere piede, Trudeau ha tentato di stroncarlo sul nascere aprendo un dialogo? No, ha fatto l’esatto contrario. In una famigerata conferenza stampa, Trudeau ha dichiarato:

“La piccola minoranza di persone che stanno andando a Ottawa, hanno opinioni inaccettabili, non rappresentano le opinioni dei canadesi”.

Trudeau in realtà ha affermato che i cittadini canadesi contrari ai mandati sui vaccini avevano “punti di vista inaccettabili”. Bill Maher – un convinto liberale – ha paragonato Trudeau a Hitler.

Nel 2020, mentre il Paese era in pieno lockdown, Trudeau ha pubblicato un tweet in cui ringraziava i camionisti.

Non appena i camionisti si sono opposti a una delle politiche oppressive di Trudeau, si sono trasformati in una “minoranza marginale con opinioni inaccettabili”.

Quando il convoglio è finalmente arrivato a Ottawa, migliaia e migliaia di canadesi hanno protestato pacificamente contro gli obblighi vaccinali e altre restrizioni COVID.

Protesta per la libertà a Ottawa, Canada.

Questa situazione avrebbe potuto essere risolta molto facilmente. Trudeau avrebbe potuto incontrare i manifestanti. Alcuni mesi prima, si è letteralmente inginocchiato davanti ai manifestanti BLM che stavano abbattendo i monumenti. Ancora meglio, avrebbe potuto annunciare la graduale revoca di misure controverse che in primo luogo non dovrebbero nemmeno esistere. Questi semplici gesti avrebbero alleggerito la situazione e la maggior parte dei manifestanti avrebbe fatto le valigie e se ne sarebbe andato a casa.

Tuttavia, Trudeau non ha fatto nessuna di queste cose. Il giorno prima della protesta di Ottawa, Trudeau ha twittato questo.

E` fuggito e si è nascosto in un “luogo sconosciuto” per diversi giorni.

Nel frattempo, i media (che sono di proprietà delle stesse forze globaliste che possiedono Trudeau) hanno fatto tutto il possibile per demonizzare i manifestanti. Come al solito, le parole “razzista” e “suprematista bianco” sono state lanciate deliberamente, nonostante un gran numero di manifestanti provenisse da minoranze e immigrati. Ancora una volta, i fatti non contavano. Si trattava di spingere una narrativa.

In breve, i poteri forti volevano che la situazione degenerasse e volevano che i manifestanti si radicalizzassero provocandoli inutilmente.

Questo atteggiamento bizzarro ha indotto i membri del governo di Trudeau a criticare le sue azioni. Joel Lightbound, un membro del gabinetto di Trudeau, ha dichiarato:

“Non posso fare a meno di notare con rammarico che sia il tono che le politiche del mio governo sono cambiate drasticamente dall’ultima campagna elettorale. È passato da un approccio più positivo a uno che stigmatizza e divide le persone.

Sta diventando sempre più difficile sapere quando si ferma la salute pubblica e dove inizia la politica. È ora di smettere di dividere i canadesi e di contrapporre una parte della popolazione all’altra”.

Mentre i membri del partito di Trudeau denunciavano le sue tattiche pericolose e di divisione, i partiti di opposizione hanno tentato di risolvere la situazione proponendo una tempistica per revocare le restrizioni COVID. Questo semplice gesto sarebbe stato sufficiente per rimandare a casa la maggior parte dei camionisti. Tuttavia, il governo di Trudeau ha respinto questa mozione. Come mai? La risposta e` ovvia.

Volevano trasformare il Freedom Convoy in una crisi politica. Dopo 17 giorni di completa inazione, Trudeau è andato all’opzione più estrema possibile: la legge marziale.

LEGGE SULLE EMERGENZE
Il 14 febbraio, il governo Trudeau ha promulgato, per la prima volta nella storia del Canada, l’Emergencies Act che conferisce al governo ampi poteri. Questa misura estrema doveva essere utilizzata in caso di una grave emergenza nazionale:

3 Ai fini della presente legge, l’emergenza nazionale è una situazione critica e urgente di natura temporanea che

(a) mette in serio pericolo la vita, la salute o la sicurezza dei canadesi ed è di proporzioni o natura tali da superare la capacità o l’autorità di una provincia per affrontarlo, o

(b) minacciare gravemente la capacità del governo canadese di preservare la sovranità, la sicurezza e l’integrità territoriale del Canada

Nulla del convoglio per la liberta’ richiede l’emanazione dell’Emergency Act. Le proteste sono state straordinariamente pacifiche. D’altra parte, alcuni blocchi al confine tra Canada e Stati Uniti hanno impedito al traffico di fluire liberamente. Tuttavia, quasi tutti gli osservatori concordano sul fatto che le leggi regolari erano più che sufficienti per affrontare queste attività ritenute illegali. Ma nessuno di questi strumenti è stato utilizzato. La situazione è stata lasciata peggiorare. Mentre Trudeau afferma che l’Emergencies Act era necessario, i primi ministri di diverse province, tra cui Quebec, Alberta, Manitoba e Saskatchewan, si sono tutti opposti alla sua invocazione.

La legge sulle emergenze conferisce al governo federale poteri speciali, tra cui:

(a) la regolamentazione o il divieto di viaggiare verso, da o all’interno di una determinata area, ove necessario per la protezione della salute o della sicurezza delle persone;

(b) l’evacuazione delle persone e la rimozione dei beni personali da qualsiasi area specificata e l’adozione di disposizioni per la cura e la protezione adeguate delle persone e dei beni;

(c) la requisizione, l’uso o la disposizione di beni;

Durante la conferenza stampa, Trudeau ha sottolineato il fatto che la legge sarebbe “limitata nel tempo e mirata a specifiche regioni geografiche”. Ha anche aggiunto che i militari non sarebbero stati usati contro il pubblico. Tuttavia, Trudeau aveva anche affermato in passato che non ci sarebbero mai stati obblighi vaccinali in Canada. Ma eccoci qua. Ancora più importante, nonostante le parole pronunciate durante la conferenza stampa, il governo ha comunque aperto quella porta legale.

Fatto bizzarro: l’unica volta in cui la legge marziale è stata dichiarata in Canada è stata nel 1970 ed è stata invocata dal padre di Trudeau, Pierre Elliot Trudeau.

Truppe militari in marcia a Montreal, in Canada, nel 1970.

L’invocazione dell’Emergencies Act è arrivata anche con nuovi ampi poteri finanziari. Il vice primo ministro Christia Freeland ha dichiarato:

“Il governo sta emettendo un ordine con effetto immediato ai sensi dell’Emergencies Act, che autorizza gli istituti finanziari canadesi a cessare temporaneamente la fornitura di servizi finanziari laddove l’istituto sospetti che un conto venga utilizzato per favorire i blocchi e le occupazioni illegali. Questo ordine copre sia gli account personali che quelli aziendali.

I fornitori di servizi di crowdfunding e di pagamento, utilizzati per raccogliere fondi per le proteste, dovranno registrarsi presso il Financial Transactions and Reports Analysis Center, il principale monitor del paese per il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo, e devono segnalare transazioni sospette e di grandi dimensioni.

Le modifiche annunciate lunedì “coprono tutte le forme di transazione, comprese le risorse digitali, come le criptovalute”.

In breve, l’Emergencies Act è arrivato con disposizioni in materia di crowdfunding, un nuovo precedente che sarà senza dubbio imitato in tutto il mondo.

CONCLUDENDO
Persone provenienti da tutti i lati dello spettro politico sono rimaste sconcertate dalla risposta bizzarra e irrazionale di Trudeau alla crisi dei camionisti. Mentre alcuni lo accusano di “mancanza di leadership”, la verità va ben oltre un difetto di carattere. Trudeau è in realtà sostenuto dai leader più potenti del mondo. Non decide nulla. Lo stesso Klaus Schwab ha affermato che il World Economic Forum è penetrato nel suo governo.

La crisi dei camionisti è stata appositamente progettata per raggiungere un’impasse al fine di giustificare l’invocazione dell’Emergencies Act. Dopo due anni di politiche COVID che hanno messo alla prova i limiti della libertà e della democrazia, il governo canadese ora ha portato le cose a un altro livello.
Quasi tutti gli osservatori concordano sul fatto che la soglia richiesta per l’invocazione dell’Emergencies Act (messa in pericolo dei canadesi o della sovranità nazionale) non è stata superata. Tuttavia, come la maggior parte delle misure COVID del passato, viene stabilito un precedente. La soglia che conferisce al governo poteri ampi è stata abbassata. Se l’Emergencies Act può essere invocato per impedire a un gruppo di camionisti di protestare, può essere utilizzato per qualsiasi cosa.

Il WEF voleva che ciò accadesse. E questo potrebbe essere un progetto che si estendera’ al mondo intero.

Fonte

freedomrally-e1644884069508

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 15 febbraio 2022, in Uncategorized con tag , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: