Jean-Luc Brunel (che avrebbe procurato oltre 1.000 ragazze a Jeffrey Epstein) trovato impiccato in prigione

Jean-Luc Brunel – che si dice fosse il “magnaccia” di Jeffrey Epstein – è stato trovato morto impiccato nella sua cella di prigione. Diverse persone vicine al caso non credono che si sia trattato di un suicidio. Brunel sapeva troppo?

Jean-Luc Brunel, il famigerato agente di moda sospettato di aver procurato oltre 1.000 ragazze al pedofilo miliardario Jeffrey Epstein è stato trovato morto nella sua cella di prigione il 19 febbraio. L’apparente causa della morte: suicidio per impiccagione. Nel 2019 anche Jeffrey Epstein è stato trovato morto per impiccagione nella sua cella di prigione. In entrambi i casi, non sono disponibili i filmati delle telecamere.

La morte di Brunel è avvenuta solo pochi giorni dopo che il principe Andrea ha risolto la sua causa con Virginia Giuffre che lo ha accusato di abusi sessuali mentre era minorenne. Secondo il Telegraph, la stessa regina Elisabetta fornirà denaro per pagare l’accordo, circa 20 milioni di dollari.

L’élite occulta sta mettendo a tacere chiunque possa far saltare il coperchio su un enorme scandalo che coinvolge alcune delle persone più potenti del mondo?

Un anno dopo la morte di Epstein, Steve Bing, un regista miliardario di Hollywood che era amico intimo di Epstein, morì misteriosamente cadendo dal 27° piano del suo condominio. Mentre si diceva che la causa ufficiale della morte fosse “suicidio”, alcuni sostengono che sia stato ucciso “in stile mafia russa” perché sapeva troppo (leggi il mio articolo su di lui qui).

Una persona chiave rimane in questa sordida vicenda: Ghislaine Maxwell. La compagna di lunga data di Epstein ha agito come “mistress” nel corso degli anni, facilitando l’abuso delle ragazze. Attualmente è in carcere e la sua famiglia è convinta che Brunel si stato “suicidato”. Credono anche che potrebbe essere la prossima.

Ecco uno sguardo a Jean-Luc Brunel.

IL FANTASMA

Brunel con alcune delle sue modelle.

Brunel era un importante scout di modelle a cui è stato attribuito il merito di aver scoperto Sharon Stone e Monica Bellucci. Nel 2004 ha fondato MC2, una società di model management finanziata da Jeffrey Epstein. Attraverso questa compagnia, centinaia di ragazze sono state reclutate da Brunel per essere trafficate e maltrattate da Epstein e dalla sua cerchia di amici d’élite. Secondo i testimoni, Brunel ha usato la sua reputazione nel settore della moda per attirare “ragazze povere” in una cerchia globale di schiave minorenni.

In una dichiarazione giurata del 2015, l’accusatrice Virginia Giuffre ha dichiarato:

“Molte ragazze provenivano da paesi poveri o da ambienti poveri, e lui le ha attirate con la promessa di fare bei soldi. Jeffrey Epstein mi ha detto di essere andato a letto con oltre 1.000 ragazze di Brunel e tutto ciò che ho visto conferma questa affermazione”.

Nei documenti del tribunale che sono stati depositati sia negli Stati Uniti che in Francia, Guiffre ha affermato di aver avuto “relazioni sessuali con Brunel in diverse occasioni” quando aveva 16-19 anni. Ha aggiunto che sia Brunel che il principe Andrea l’hanno abusata a Little Saint James, l’isola privata di Jeffrey Epstein.

La storia di Brunel di abusi sulle modelle era nota da decenni.

“Brunel è stato oggetto di un’indagine di sette mesi da parte del produttore della CBS Craig Pyes e della giornalista Diane Sawyer di 60 minutes. Il segmento investigativo “American Models in Paris”, andato in onda il 23 ottobre 1988, copriva la condotta di Brunel e del collega agente parigino Claude Haddad. Diverse modelle americane che hanno lavorato con Brunel sono state intervistate da 60 Minutes e hanno descritto le loro esperienze con Brunel in cui venivano regolarmente drogate e abusate sessualmente.
– Wikipedia, Jean-Luc Brunel

Nonostante queste accuse, Brunel è rimasto libero e ha continuato a gestire la sua agenzia mentre viaggiava all’estero per incarichi di scouting. A causa del suo status di “intoccabile”, le autorità francesi lo soprannominarono “le fantôme” (il fantasma).

Durante quel periodo, Brunel divenne amico intimo di Jeffrey Epstein, che condivideva la sua ossessione per gli abusi sulle ragazze. I documenti del tribunale affermano che Brunel una volta mandò tre sorelle di 12 anni da Parigi in America in modo che potessero essere abusate da Epstein come “regalo di compleanno”.

Jean-Luc Brunel, Jeffrey Epstein e Ghislaine Maxwell sul “Lolita Express” – il jet privato di Epstein.

I documenti del tribunale mostrano anche che l’agenzia di modelle MC2 era una copertura per un giro di sesso minorile globale organizzato da Jeffrey Epstein.

Il 16 dicembre 2020, Brunel è stato intercettato dalla polizia all’aeroporto Charles de Gaulle di Parigi, mentre stava per imbarcarsi su un volo di sola andata per Dakar, in Senegal. È stato quindi posto sotto custodia “garde à vue” per essere interrogato in relazione a stupro, aggressione sessuale, cospirazione criminale e tratta di esseri umani, con tutte le accuse che coinvolgono minori.

Da allora, Brunel era stato incarcerato a La Santé, il famigerato carcere di massima sicurezza di Parigi. Il 19 febbraio 2022 Brunel è stato trovato morto in circostanze bizzarre.

MORTE BIZZARRA

Una cella nel carcere di La Santé a Parigi.

Il 19 febbraio 2022, Jean-Luc Brunel è stato trovato appeso alle lenzuola nella sua cella di prigione. Le autorità carcerarie francesi hanno detto ai media locali che “non si era verificata alcuna violazione” nella sicurezza della prigione ed era stata avviata un’indagine sulla causa della morte.

Alcuni anni prima, Jeffrey Epstein è stato trovato morto impiccato nella sua cella di prigione usando le lenzuola. A causa di “errori tecnici”, si dice che le riprese delle telecamere a circuito chiuso della sua cella siano andate perse.

A causa del fatto che la maggior parte delle celle di prigione in Francia non sono monitorate (per motivi di privacy), non ci sono nemmeno filmati del suicidio di Brunel. Ciò ha portato alcuni osservatori a credere che Brunel potrebbe essere stato assassinato dalle stesse forze che hanno ucciso Epstein.

Una fonte ha detto al Daily Mail che non vi era alcuna indicazione che Brunel avesse tendenze suicide.

“Non c’erano timori evidenti per la salute del prigioniero, e non era sotto suicide watch, essendo già in prigione da molti mesi”.

Anche Thysia Huisman, un’ex modella che ha accusato Brunel di aver drogato e abusato di lei nel 1991, ha messo in dubbio la narrativa del “suicidio”.

Sulla scia della morte di Brunel, la famiglia di Ghislaine Maxwell ha anche affermato che il “suicidio” era altamente sospetto. Ian Maxwell, il fratello di Ghislaine, ha dichiarato al NY Post:

“È davvero scioccante. Un’altra morte per impiccagione in un carcere di massima sicurezza. La mia reazione è di totale shock e sconcerto”.

Ian Maxwell ha aggiunto che Ghislaine è stata rinchiusa in una stanza della prigione con uno psichiatra e altri due, inclusa una guardia con tutto ciò che veniva registrato dalla telecamera. Tuttavia, teme per la sua sicurezza.

“Nonostante lo psichiatra abbia consigliato il contrario, è stata considerata a rischio di suicidio e viene svegliata ogni 15 minuti nella notte”.

Ian Maxwell ha insistito sul fatto che Ghislaine non ha tendenze suicide. Ha anche trovato “ironico” che Epstein e Brunel, morti per apparenti suicidi, non fossero sotto suicide watch nelle rispettive prigioni. Epstein era stato rimosso dal suicide watch poco prima della sua morte nell’agosto 2019.

CONCLUDENDO
La morte di Jean-Luc Brunel rispecchia la morte di Jeffrey Epstein in ogni modo possibile. È l’ultima vittima di un’apparente operazione in corso per mettere a tacere chiunque possa esporre le tendenze malate dell’élite occulta. I diari di volo di Jeffrey Epstein hanno rivelato che un gran numero di celebrità di spicco, uomini d’affari, politici e persone d’élite erano coinvolti in un circolo sessuale di schiavi minorenni che operava in tutto il mondo, in particolare sull’isola privata di Epstein.

Jean-Luc Brunel è stato accusato di reclutare ragazze per questo anello d’élite. Secondo quanto riferito, Epstein si vantava di aver dormito personalmente con oltre 1.000 ragazze che gli erano state “spedite” da Brunel.

In altre parole, Brunel sapeva tutto di questa sordida vicenda. E c’era il rischio che potesse cantare. E ora è morto. Ghislaine Maxwell potrebbe essere la prossima.

Fonte

lead-brunel

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 23 febbraio 2022, in Uncategorized con tag , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: