7 fake news dall’Ucraina

Siamo solo a 4 giorni dall’inizio dell’operazione militare russa in Ucraina, eppure gli ingranaggi della propaganda ronzano veloci come un fulmine, sfornando “notizie”, opinioni e contenuti per il mulino mediatico.

Nelle ultime 48 ore sono circolate decine di storie, immagini, narrative e video tratti dai combattimenti in Ucraina, un’enorme percentuale dei quali falsi.

Ora, alcuni di essi potrebbero essere attribuiti a incomprensioni, attribuzioni errate… ma molti, anzi la maggior parte sono probabilmente inganni deliberati progettati per provocare una risposta.

*

  1. “IL FANTASMA DI KIEV”
    Venerdì mattina è stato riferito che un solo aereo ucraino, un MiG-29, stava pattugliando i cieli sopra Kiev. La stampa inglese ha chiamato il pilota senza nome “The Ghost of Kiev” e ha affermato che aveva abbattuto 6 jet russi in un combattimento aria-aria in meno di 2 giorni, rendendolo un Fighter Ace ufficiale e probabilmente uno dei più veloci ad aver guadagnato quel titolo nella storia.

Il problema è che non ci sono quasi prove che ciò sia accaduto. Citando Newsweek:

Non ci sono prove che esista il “fantasma di Kiev”.

Nessuna delle parti può confermare che la Russia ha perso sei aerei in totale. E un video che dovrebbe mostrare il “fantasma” in combattimento – condiviso dalle forze armate ucraine – è in realtà un filmato tratto da un videogioco.

Tuttavia, ha già la sua pagina Wikipedia. Una testimonianza di quanto velocemente una bugia può muoversi mentre la verità sta ancora allacciandosi gli stivali.

  1. “AEREI RUSSI CHE VOLANO SU KIEV”
    Molte persone hanno condiviso un breve video di aerei russi che volavano bassi sopra la città di Kiev. Il Times ha usato un fotogramma del filmato nella sua storia “Le sanzioni fermeranno un bombardamento russo?”:

Il problema è che non è Kiev, è Mosca. E non è oggi, sono passati due anni. È un filmato di quella che è probabilmente una prova per il Victory Day Parade del 2020.

  1. “ZELENSKIY IN VISITA ALLE TRUPPE”
    Forse nessun politico nella storia ha avuto un makeover così veloce come Vlodomyr Zelenskiy. La scorsa settimana era solo un ragazzo, questa settimana è un eroe di guerra, si parla di costruire statue dell’uomo. Una telefonata “trapelata” (per nulla inscenata) gli ha fatto rifiutare l’offerta statunitense di un ponte aereo per mettersi in salvo.

Twitter è costellato di persone che condividono foto di lui in tenuta da combattimento, paragonandolo favorevolmente a Trump e Trudeau e chiedendo “quali altri leader combatterebbero insieme alle loro truppe?”

Ma il problema è che le foto hanno tutte quasi un anno, scattate quando ha visitato le truppe lo scorso aprile:

  1. “ESPLOSIONE DELLA CENTRALE DI LUHANSK”
    All’inizio del confronto, questo video ha iniziato a fare il giro dei social media:
  2. https://twitter.com/OakRedhammer/status/1496716492276002816?ref_src=twsrc%5Etfw%7Ctwcamp%5Etweetembed%7Ctwterm%5E1496716492276002816%7Ctwgr%5E%7Ctwcon%5Es1_&ref_url=https%3A%2F%2Foff-guardian.org%2F2022%2F02%2F27%2F7-fake-news-stories-coming-out-of-ukraine%2F

Il video è diventato virale, ricevendo 100.000 visualizzazioni. Centinaia di account lo hanno condiviso, anche le principali reti di notizie lo hanno utilizzato, sostenendo tutti che mostra una centrale elettrica a Luhansk che esplode dopo essere stata colpita da missili russi.

No, è un impianto chimico che esplode a Tianjin, in Cina, nel 2015.

  1. VIDEOGIOCHI. ANCORA.
    Anche questo filmato, che afferma di mostrare le forze di terra ucraine che abbattono aerei russi, è diventato virale di recente, apparendo anche nei telegiornali spagnoli:

…Proviene dal videogioco ARMA 3.

  1. “NAVE RUSSA, VAI A FARTI FOTTERE”
    Questa è stata la prima grande narrativa propagandistica dopo l’avanzata della Russia nel territorio ucraino. L’audio presumibilmente trapelato mostrava le guardie di frontiera ucraine sulla piccola isola dei serpenti nel Mar Nero che comunicavano con una nave da guerra russa. Dopo che gli è stato detto di arrendersi, le guardie dicono “nave russa vai a farti fottere”.

La stampa occidentale ha riferito che tutti e 13 gli uomini sono stati uccisi e il governo ucraino ha rilasciato una dichiarazione in cui affermava che avrebbero ricevuto tutti gli onori postumi.

Tuttavia, mentre i presunti eroi caduti venivano canonizzati in tutto il mondo occidentale, la Russia riferiva che non erano stati affatto uccisi, ma riportati vivi e illesi sulla terraferma.

Una storia che sia la stampa che il governo ucraino da allora hanno ammesso con riluttanza è probabilmente vera.

  1. LE RIPRESE DEL DRONE SIRIANO
    Un altro video che ha fatto il giro, e ancora una volta condiviso dagli account ufficiali ucraini, era un filmato di droni che presumibilmente mostrava la distruzione di una colonna di veicoli russi.

In realtà è il filmato di un attacco di droni turchi in Siria del 2020.

Nel frattempo, altri account condividevano filmati di combattimenti dalla Libia o dei bombardamenti israeliani di Gaza sotto l’hashtag #StandWithUkraine. Middle East Eye ha compilato un elenco.

È un’ironia piuttosto bella che così tante clip che suscitano indignazione nei liberali occidentali provengano effettivamente dalle guerre iniziate dai loro governi.

*

Ecco qua, sette storie sulla guerra in Ucraina che sono palesemente false, e questa è solo la punta dell’iceberg.

Ci sono tonnellate di altri falsi là fuori, per non parlare dei falsi progettati per screditare i dubbiosi o semplicemente diffondere il caos.

In definitiva, è tutto un tempestivo promemoria del fatto che la propaganda è più potente nei momenti in cui le notizie si muovono velocemente e le persone si sentono emotive.

Questo è il motivo per cui i media suscitano paura, ansia e odio, perché le persone in quello stato emotivo hanno meno probabilità di pensare in modo critico.

Va da sé che questo è ugualmente vero per entrambe le parti. Non dovremmo accettare ciecamente affermazioni da parte della Russia, semplicemente perché sappiamo che la NATO mente. Entrambe le parti propagandano e lo scetticismo di parte e’ solo un’altra forma di pregiudizio.

In breve, se vedi qualcosa progettato per provocare una reazione emotiva, non cascarci. Non farti trascinare mai dalla narrazione, cerca di essere saldo, mantieni la calma e poni domande razionali.

Non crederci immediatamente, richiedi i fatti. È l’unico modo per mantenere la tua mente libera.

Oppure, per citare HL Mencken:

Non credere mai a ciò che senti e solo alla metà di ciò che vedi.

Fonte

ukraine-fake-banner2-2000x900-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 28 febbraio 2022, in Uncategorized con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: