Possibile False Flag: Il coinvolgimento di Hamish de Bretton-Gordon dei servizi segreti britannici

Hamish de Bretton-Gordon, una figura oscura dell’intelligence britannica, fu uno dei protagonisti principali dell’inganno delle armi chimiche in Siria. Ora in Ucraina, è pronto a risfoderare i suoi vecchi trucchetti.

Con Washington e i suoi alleati della NATO costretti a guardare da bordo campo mentre l’esercito russo avanza attraverso l’Ucraina orientale e circonda Kiev, i funzionari statunitensi e britannici hanno fatto ricorso a una tattica preoccupante che potrebbe innescare una massiccia escalation. Confermando le affermazioni del suo Segretario di Stato e ambasciatore delle Nazioni Unite, il presidente degli Stati Uniti Joseph Biden ha dichiarato che la Russia pagherà un “prezzo severo” se utilizzerà armi chimiche in Ucraina.

Gli avvertimenti emanati dall’amministrazione Biden contengono echi agghiaccianti di quelli emessi dall’amministrazione del presidente Barack Obama durante la guerra sporca guidata dagli Stati Uniti contro la Siria.

Non appena Obama attuò la sua sfortunata politica della “linea rossa” giurando una risposta militare americana se l’esercito siriano avesse attaccato l’opposizione sostenuta dall’Occidente con armi chimiche, le fazioni dell’opposizione allineate ad Al Qaeda si sono fatte avanti dichiarando ingenti morti a causa di bombardamenti di sarin e cloro tra i civili. Il risultato è stato una serie di attacchi missilistici USA-Regno Unito su Damasco e una crisi prolungata che ha quasi innescato il tipo di disastrosa guerra di cambio di regime che destabilizzò Iraq e Libia.

In ogni grande evento in cui vengono utilizzate armi chimiche si possono notare segni di una messa in scena da parte dell’opposizione armata siriana. Come ha detto al giornalista Charles Glass un ex ambasciatore degli Stati Uniti in Medio Oriente, “La ‘linea rossa’ era un invito aperto a un’operazione False Flag”.

Elementi di inganno sono stati particolarmente evidenti nell’incidente del 7 aprile 2018 nella città di Douma, quando una milizia antigovernativa sull’orlo della sconfitta ha affermato che i civili erano stati massacrati in un attacco di cloro da parte dell’esercito siriano.

Ispettori veterani dell’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (OPCW) non hanno trovato prove che l’esercito siriano avesse effettuato un tale attacco, tuttavia, suggerendo che l’intero incidente fosse stato organizzato per innescare l’intervento occidentale. Il loro rapporto è stato successivamente censurato dalla direzione dell’organizzazione e gli ispettori sono stati oggetto di una campagna di diffamazione e intimidazione.

Durante il conflitto siriano, un autoproclamato “guerriero chimico” di nome Hamish de Bretton-Gordon è stato intimamente coinvolto in numerosi inganni con protagoniste le armi chimiche promuovendo allo stesso tempo la guerra e aumentato la pressione per l’intervento militare occidentale.

Questo 24 febbraio, pochi istanti dopo l’ingresso dell’esercito russo in Ucraina, de Bretton-Gordon è apparso di nuovo sui media britannici per affermare che la Russia stava preparando un attacco chimico contro i civili ucraini. Da allora ha chiesto che agli ucraini fosse fornita una guida che ha scritto intitolata “Come sopravvivere a un attacco chimico”.

Allora, chi è de Bretton-Gordon, e la sua improvvisa ricomparsa come voce esperta sulla guerra Russia-Ucraina segnala un ritorno alla pericolosa politica della linea rossa USA-Regno Unito?

Ore dopo l’inizio della guerra, un “Guerriero Chimico” richiede l’intervento del mondo occidentale
Dopo mesi di febbrili speculazioni su un’imminente invasione russa dell’Ucraina, quando finalmente è avvenuta la mattina presto del 24 febbraio, la maggior parte è stata colta di sorpresa. I media e gli esperti si sono affrettati a chiarire le loro storie, mentre i leader occidentali si sono affrettati a costruire una “risposta” coesa.

Al contrario, Hamish de Bretton-Gordon, un veterano dell’esercito britannico identificato dai media britannici come una “ex spia”, non mostrava i segni di una tale confusione. In sole tre ore, ha preparato un editoriale infuocato per il The Guardian, chiedendo agli Stati Uniti e all’Europa di “mostrare i loro armamenti di fronte all’aggressione di Putin”. Avvertendo che Vladimir Putin era “molto più disposto ad affrontare la NATO” di prima, de Bretton-Gordon ha accusato l’Occidente “di non aver mosso un dito in Siria” e “che non deve accadere lo stesso in Ucraina”.

“L’esempio della Siria ci mostra cosa succede quando chiudi un occhio e sei troppo fortemente influenzato dai pacifisti”, ha inveito de Bretton-Gordon. “Quelli di noi coinvolti negli interventi in Iraq e Afghanistan negli ultimi 30 anni… guardiamo alla Siria e sappiamo che avremmo dovuto fare meglio. Questa conoscenza dovrebbe esplicitarsi nella nostra risposta all’aggressione di Putin”.

In realtà, Washington e i suoi alleati hanno ben più che mosso un dito in Siria; hanno condotto una guerra per procura durata un decennio impiegando paramilitari jihadisti e attacchi aerei su Damasco, quindi hanno occupato le parti del paese dove si produceva il petrolio e hanno sottoposto i cittadini a sanzioni paralizzanti, che ancora oggi li privano di cibo, elettricità e forniture mediche vitali.

Di tutte le persone, de Bretton-Gordon – il cui profilo Twitter lo ha identificato una volta come un membro della 77a Brigata, la divisione ufficiale di guerra psicologica dell’esercito britannico – è in una posizione unica per conoscere questi orrori. Dopotutto, ha svolto un ruolo fondamentale nel promuovere ed estendere la guerra sporca attraverso la gestione delle informazioni sugli incidenti con armi chimiche.

MANIPOLAZIONE, FOLLIA E BUGIE PURE
Come ha rivelato The Grayzone, il coinvolgimento di de Bretton-Gordon nel conflitto siriano risale almeno al 2013, quando, per sua stessa ammissione, era impegnato in uno sforzo segreto per contrabbandare campioni di suolo fuori dalle aree occupate dall’opposizione. Questo lavoro lo avrebbe inevitabilmente messo in stretto contatto con elementi jihadisti che raccoglievano finanziamenti occidentali mentre beneficiavano dell’addestramento e delle armi della NATO.

I resoconti dei media contemporanei rivelano che l’MI6 del Regno Unito era impegnato in uno sforzo di raccolta di campioni nel paese proprio nel momento in cui de Bretton-Gordon si trovava in Siria, suggerendo fortemente il suo collegamento con l’agenzia di intelligence straniera. Un articolo chiarisce abbondantemente che lo scopo dell’esercizio di campionamento del suolo era di spingere gli Stati Uniti a intervenire dimostrando la colpevolezza del governo per presunti attacchi con armi chimiche.

Anche altre forme di prova sono state raccolte sul campo da de Bretton-Gordon e fornite a una serie di indagini ufficiali sugli attacchi chimici. In almeno un caso – un’indagine del Joint Investigative Mechanism (JIM) dell’OPCW/ONU su un presunto attacco chimico a Talmenes, aprile 2014 – i video presentati dalla CBRN Taskforce, un’organizzazione oscura da lui fondata ad Aleppo, mostravano chiari segni di falsificazione .

De Bretton-Gordon ha messo ulteriormente in dubbio la sua esperienza in armi chimiche quando ha detto ai media britannici che qualsiasi frigorifero comune potrebbe essere trasformato in un’arma chimica, affermando falsamente che le bombole di refrigerante R22 contenevano materiale per bombe al cloro improvvisate. “Qualcuno potrebbe andare in una discarica dove le persone buttano via i frigoriferi [nel Regno Unito] e prendere tante bombole per poi farle saltare in aria”, ha affermato il presunto specialista di armi.

De Bretton Gordon è arrivato al punto di affermare a un tabloid britannico che la Russia potrebbe schierare missili e bombe a mano contenenti il ​​micidiale agente chimico dell’era sovietica Novichok “in qualsiasi guerra futura con l’Occidente”.

Tuttavia, tali assurdi commenti e sotterfugi non hanno intaccato la credibilità di de Bretton-Gordon. Il suo profilo mainstream è cresciuto solo nel tempo, con i media che lo presentano invariabilmente come un coraggioso difensore dei diritti umani che rischia la vita per formare medici e soccorritori locali.

In più di un’occasione, tuttavia, de Bretton-Gordon ha coinvolto direttamente i giornalisti occidentali negli sforzi di raccolta del suolo dell’MI6. Ad esempio, durante un’intervista in podcast del 2014 con Wilton Park, una ONG finanziata dal Ministero degli Esteri del Regno Unito, de Bretton-Gordon si è vantato della sua responsabilità per una storia sul Times di Londra in cui si sarebbe scoperto un attacco chimico siriano nella città di Sheikh al-Maqsood .

“Nel marzo dello scorso anno c’è stato un attacco di Sarin allo sceicco al-Maqsood e ho aiutato il Times – rappresentrato da un tipo chiamato Anthony Lloyd che è stato molto tristemente un paio di settimane fa a colpi di pistola – a coprire questa storia e ho cercato di portare campioni nel Regno Unito per l’analisi … Non entrerò nei dettagli”, ha ricordato.

L’allora primo ministro David Cameron ha invocato l’incidente dello sceicco al-Maqsood per aumentare la pressione su Damasco, citando “il rapporto che gli è stato descritto dal Comitato di intelligence congiunto” come base per sostenere la sua opinione sull’attacco chimico.

Durante la guerra sporca in Siria, de Bretton-Gordon è apparso regolarmente sui media attribuendo attacchi di gas e crimini di guerra alle forze siriane e russe e ha seminato paura per le loro implicazioni per futuri conflitti con l’Occidente.

Quest’ultimo ruolo è quello che de Bretton-Gordon ha ripreso con entusiasmo durante la guerra in Ucraina, pubblicizzando in modo aggressivo la minaccia ai paesi occidentali. Il suo messaggio ha seguito perfettamente quello del governo degli Stati Uniti, che ha avviato un programma mesi prima dell’operazione militare russa per preparare il settore della sicurezza ucraino a un imminente attacco con armi di distruzione di massa.

MESI PRIMA DELLA GUERRA, GLI USA ADDESTRANO GLI UCRAINI RIGUARDO “ATTACCHI MIRATI E ARMI DI DISTRUZIONE DI MASSA”
Nel maggio 2021, il Dipartimento di Stato ha annunciato che Washington aveva condotto un “esercizio di addestramento virtuale” con i “partner” a Kiev, inclusi i servizi di sicurezza interna, le forze dell’ordine e i primi soccorritori, per “identificare, rispondere e indagare sugli omicidi che coinvolgono armi di distruzione di massa”, a causa di “recenti eventi in Europa” che evidenziano “la reale minaccia di attacchi mirati con armi di distruzione di massa sanzionati dal governo”.

Lungo la strada, gli ucraini sono stati istruiti a “[identificare] i sintomi medici che indicano l’uso di materiale di distruzione di massa, il ciclo di attacco coinvolto nei tentativi di omicidio di armi di distruzione di massa e le misure specifiche che consentono il rilevamento e la risposta sicuri agli incidenti di armi di distruzione di massa”.

Non è chiaro perché si siano tenuti questi corsi in questo momento particolare, o cosa siano i “recenti eventi in Europa” a cui si riferiva il comunicato stampa. Forse il Dipartimento di Stato alludeva al presunto avvelenamento da novichok della figura dell’opposizione russa Alexei Navalny nell’agosto 2020. Nessuno sa su quali basi il fallito assassinio abbia reso necessaria una grande esercitazione di addestramento multi-agenzia per affrontare “attacchi mirati di armi di distruzione di massa”.

Qualunque fosse lo scopo del programma di addestramento degli Stati Uniti, il personale di sicurezza ucraino può ora affermare di avere la formazione per identificare i precisi “sintomi medici che indicano materiale di distruzione di massa”.

Questo è significativo, perché sin dall’inizio del conflitto, Kiev ha mostrato un entusiasmo senza fine per le bugie, per aver distorto o addirittura inventato eventi e fatti per portare avanti i suoi obiettivi in ​​innumerevoli occasioni.

Le affermazioni più pericolose avanzate dai propagandisti ucraini sono state rafforzate dalla presunta autorità di de Bretton-Gordon, che ha sostenuto che gli attacchi chimici russi erano assolutamente inevitabili, basandosi sulla sua opinione che Mosca “non ha moralità o scrupoli”.

Il sedicente esperto di armi chimiche ha persino avvertito che Putin potrebbe schierare armi nucleari o creare una pandemia “più mortale del Covid” rendendo l’Ebola un’arma. Ha inoltre ipotizzato che le forze russe possano scatenare un virus mortale sequestrato da uno dei numerosi biolab finanziati dal Pentagono in Ucraina, per poi incolpare gli Stati Uniti.

Times of London del 5 settembre 2020, Hamish de Bretton-Gordon

DALLA SIRIA ALL’UCRAINA, STA SUCCEDENDO DI NUOVO
In una tipica apparizione sui media, il 10 marzo, de Bretton Gordon ha detto al programma radiofonico LBC di Londra che “nulla è fuori discussione in questa fase”. Tra gli orrori che prevedeva c’era l’uso del fosforo bianco “per dare fuoco a paesi e città”.

Giustificando la sua certezza, de Bretton-Gordon affermò con forza, “l’unico modo per prendere una grande città alla fine è usare armi chimiche”. Ha indicato la Siria per dimostrare la sua tesi, ma senza fare riferimento al proprio ruolo fondamentale nell’escalation di quel conflitto attraverso la manipolazione delle prove.

Ora, de Bretton-Gordon è riemerso al centro dell’aggressiva spinta all’escalation con una Russia armata di armi nucleari. Se il suo ruolo in Siria è da prendere come esempio, non vedo un bel futuro davanti a noi.

Fonte

mv5bzdjlmju2ogmtndvjns00yzfmlwi4mjytn2iym2jjmzc0ndnlxkeyxkfqcgdeqxvyody0nzcxnw4040._v1_

Neovitruvian

La censura dei social media è sempre più pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 29 marzo 2022, in Uncategorized con tag , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: