Bizzarro video propagandistico, in stile esecuzione ISIS, mostra una donna ucraina che finge di giustiziare un soldato russo

“Morirete tutti!”

Un bizzarro video pubblicato sui social media mostra una donna, che dovrebbe rappresentare l’Ucraina, la quale finge di giustiziare un soldato russo davanti alla telecamera mentre fa un monologo in stile ISIS sul fatto di “mietere un sanguinoso raccolto”.

Sì davvero.

La clip mostra la donna, vestita con abiti tradizionali, la quale brandisce una falce, che in seguito usa per tagliare la gola a un uomo inginocchiato davanti a lei che indossa un’uniforme carceraria.

“Qualcosa di terribile ha svegliato la nostra nazione pacifica e di coltivatori di grano”, dice l’attrice mentre mostra un sorriso demenziale. «Qualcosa che è rimasto dormiente per secoli nelle viscere delle sponde del Dneper. Il primordiale e antico dio Ucraino. E ora stiamo mietendo un sanguinoso raccolto. Morirete tutti!”

“Sarete tutti uccisi in memoria delle vittime di Bucha”, aggiunge, un riferimento ai presunti crimini di guerra commessi dai soldati russi un evento che suscitato scetticismo in alcuni.

“Verrete uccisi tutti!” aggiunge prima di affermare che i cadaveri russi “marciranno nei campi” e “saranno mangiati da cani e animali selvatici” e “voi figli di puttana non tornerete mai a casa”.

La donna, in seguito identificata come l’attrice ucraina Andrianna Kurilets, prende a calci l’uomo a terra che sanguina copiosamente dal collo prima di affermare: “Benvenuto all’inferno!”

Il video è attualmente oggetto di un’indagine penale da parte del Comitato investigativo russo.

“Nell’annuncio, Kurilets esprime dichiarazioni estremiste e taglia la gola a un uomo con una falce mentre sorride. Questo video è stato diffuso sui social network e contiene espliciti incitamenti all’odio, oltre a minacce”, ha affermato il Comitato.

Mentre il video ritrae ovviamente una finta esecuzione, sono emersi video reali di soldati ucraini che commettono crimini di guerra contro prigionieri di guerra russi.

Forse se vuoi convincere il mondo della necessità di “sostenere l’Ucraina”, non farlo imitando letteralmente i video di propaganda dell’ISIS.

Solo un’idea.

Fonte

120422video1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media è sempre più pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 12 aprile 2022, in Uncategorized con tag , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: