La vita traumatica e la morte sospetta di Anne Heche

Gli eventi che hanno portato alla morte di Anne Heche sono altamente sospetti. Le immagini e i video catturati il 5 agosto raccontano chiaramente una storia diversa da quella comunicata dai mass media. Anne Heche è stata uccisa? Ecco uno sguardo alla sua vita traumatica e alla sua morte sospetta

Il 5 agosto, Anne Heche ha attraversato a tutta velocità una zona residenziale, si è schiantata con la sua auto contro una casa di Los Angeles ed è stata portata in ospedale dopo un bizzarro “salvataggio” da cui ha effettivamente tentato di scappare. Sei giorni dopo, l’attrice 53enne è stata dichiarata “cerebralmente morta” e il medico legale ha rapidamente giudicato la morte “accidentale” a causa di “inalazione di fumo e lesioni termiche”.

Da allora, fatti strani e video sconcertanti sono emersi online indicando il fatto che c’è di più nella storia di quanto riportato dai mass media. Chiaramente, Heche era sconvolta da qualcosa. Tuttavia, come spesso accade in queste strane morti a Hollywood, le indagini della polizia sono state interrotte e i media hanno concentrato la loro copertura sul suo consumo di droghe e alcol.

Cosa accadde realmente in quel fatidico giorno?

Per avere un quadro più chiaro di questi momenti caotici, dobbiamo prima guardare la vita e i progetti di Heche. Perché, forse, sapeva troppo.

INFANZIA TRAUMATICA

La giovane Anne Heche in una foto di famiglia.

I primi anni di Anne Heche furono niente meno che traumatici. In più interviste, Heche ha affermato che suo padre l’ha violentata ripetutamente dall’infanzia fino all’età di 12 anni.

Quando Heche aveva 13 anni, suo padre morì di HIV/AIDS a 45 anni. Nelle interviste, Heche ha affermato che suo padre ha contratto la malattia dopo aver fatto sesso con più partner omosessuali. Quando le è stato chiesto perché un uomo omosessuale avrebbe abusato di una ragazza, ha risposto:

“Non credo che fosse solo un uomo gay. Penso che fosse sessualmente deviante. La mia convinzione era che mio padre fosse gay e doveva nasconderlo. Penso che fosse sessualmente violento. Più non poteva essere quello che era, più ne veniva fuori nei modi in cui lo era.

Tre mesi dopo la morte di suo padre, suo fratello Nathan, di 18 anni, morì in un incidente d’auto. Sebbene la ragione ufficiale fosse il fatto che si fosse addormentato al volante e avesse colpito un albero, Heche credeva che fosse un suicidio

In un’intervista del 2001 con Barbara Walters, la Heche ha affermato che gli abusi subiti durante l’infanzia le hanno fatto credere di essere due persone diverse. Ha detto:

Avevo un mondo fantastico in cui sono scappata. Ho chiamato la mia altra personalità Celestia. Credevo di essere di quel mondo. Credevo di essere di un altro pianeta. Penso di essere stata pazza”.
– ABC news, intervista ad Anne Heche

Qui, la Heche ha descritto la dissociazione e le alter-persona, due concetti fondamentali del controllo mentale monarch, una pratica dilagante a Hollywood.

All’età di 25 anni, la Heche ha detto che la sua personalità aveva iniziato a “frammentarsi”. Celestia, l’altra sua personalità che credeva fosse una reincarnazione di Dio, parlava una lingua diversa e aveva poteri speciali.

“Potevo fare ogni cosa che mi chiedevi. Potevo vedere nel futuro. Potevo guarire le persone. Non so da dove proveniva. Nella mia mente lo stavo imparando da Dio”.
– Ibid.

Gli schiavi MK sono talvolta programmati con ESP (percezione extrasensoriale). Il fatto che la Heche abbia descritto tutti gli aspetti fondamentali del controllo mentale indica che potrebbe aver subito un qualche tipo di programmazione. È anche possibile che ne avesse ricordi deboli e distorti (cioè lo “imparò da Dio”).

La prima relazione pubblica di Heche è stata con l’attore Steve Martin, che aveva 24 anni più di lei. Quindi, ha intrapreso una relazione molto pubblicizzata con Ellen Degeneres.

Ellen and Degeneres.

Nell’agosto 2000, il giorno successivo alla sua rottura con Ellen, la Heche ha avuto uno di quei crolli in stile MKULTRA, completo di comportamento bizzarro e irregolare.

Dopo la sua separazione da DeGeneres nell’agosto 2000, Heche ha guidato da Los Angeles a Cantua Creek in un SUV Toyota. All’epoca indossava solo reggiseno e pantaloncini, parcheggiò l’auto e camminò 1 1⁄2 miglia (2,4 km), prima di raggiungere un ranch. Il proprietario della casa, Araceli Campiz, che aveva visto la Heche in un film, l’ha riconosciuta e l’ha fatta entrare. Dopo aver bevuto una notevole quantità d’acqua, Heche “si è tolta le Nike e ha detto che doveva fare una doccia”. Campiz presumeva che Heche non fosse sotto l’effetto di alcol o droghe, ma in seguito la Heche rivelò di aver preso l’ecstasy. Dopo aver fatto la doccia, Heche è entrata nel soggiorno, ha chiesto un paio di pantofole e ha suggerito di guardare un film. Dopo mezz’ora, Campiz ha contattato il dipartimento dello sceriffo della contea di Fresno.
– Wikipedia, Anne Heche

Nella sua intervista a 20/20 ha detto di questa bizzarra notte:

“Mi è stato detto di andare in un posto dove avrei incontrato un’astronave. Mi è stato detto che per salire sull’astronave avrei dovuto prendere dell’Ecstasy. Fresno è stato il culmine di un viaggio e di un mondo in cui pensavo di dovermi rifugiare per trovare l’amore”.

Nel 2001, Heche ha pubblicato un libro sui suoi problemi mentali.

La copertina del libro presenta un inconfondibile segno di un occhio. Era un modo in codice per dire che i suoi “problemi” erano in realtà il risultato della programmazione mentale?

Dopo questi anni travagliati, Heche apparentemente trovò un po’ di salute mentale e stabilità. Alla fine ha sposato l’attore James Tupper con il quale ha avuto un figlio. Negli anni successivi prende parte ad alcuni progetti interessanti.

FILM COSPIRATIVI

Nel 2008, la Heche ha recitato in Toxic Skies, un film che ha guadagnato un rinnovato interesse dopo il COVID-19.

Il poster di Toxic Skies.

Nel film, la Heche interpreta il ruolo di un medico che lavora per l’Organizzazione Mondiale della Sanità (un riferimento all’Organizzazione Mondiale della Sanità) durante lo scoppio di una pandemia. Mentre il governo mette tutta Seattle in quarantena (anche usando i militari per impedire alle persone di lasciare la città), scopre la causa principale della malattia: le scie chimiche. In effetti, l’epidemia è stata causata da un programma governativo segreto che ha diffuso una tossina che indeboliva il sistema immunitario tramite degli aerei. Quindi, scopre il motivo sinistro dietro questa epidemia provocata dall’uomo: forzare le vaccinazioni di massa.

Al momento della sua morte, la Heche stava lavorando a un film sulla tratta di minori: Girl in Room 13.

Una foto di Girl in Room 13.

Il film parla di una ragazza dipendente da oppioidi che è tenuta prigioniera in una stanza di motel dal suo ex spacciatore mentre cerca di costringerla al traffico sessuale. Per fare ciò, lo spacciatore tenta di abbatterla usando droghe, alcol e facendola morire di fame.

Nonostante la morte di Heche, il film Lifetime sarà presentato in anteprima il 13 settembre.

Il fatto che la Heche sia morta in circostanze misteriose mentre lavorava a un film sul traffico sessuale ha sollevato alcune sopracciglia. La situazione ricorda la bizzarra morte di Avicii, morto poco dopo aver pubblicato un video musicale in cui denunciava il traffico sessuale di minori.

Le persone sui social media hanno condiviso commenti sull’ultimo film di Heche e sul circolo pedofilo di Epstein.

Questi post sui social media sono stati prontamente nascosti e “verificati” dai fact checkers

factcheck The Traumatic Life and Suspicious Death of Anne Heche

Un articolo di “verifica dei fatti” di Reuters. L’articolo afferma che, anche se si dice che il film sia basato su eventi reali, non parla di Epstein.

Ogni volta che i mass media si impegnano in questi attacchi di censura e “verifica dei fatti”, c’è qualcosa che non va. Anche se il film in sé potrebbe non riguardare Epstein, c’è un chiaro sforzo mediatico per controllare la narrativa che circonda la morte di Anne Heche. Tuttavia, le bizzarre circostanze che riguardano il suo incidente mortale sono piuttosto difficili da ignorare.

UN GIORNO BIZZARRO

In poche parole, gli eventi del 5 agosto sono bizzarri. Mentre la storia ufficiale afferma che la Heche è stata drogata a morte (secondo quanto riferito, cocaina e fentanil sono stati trovati nel suo flusso sanguigno), i fatti sembrano raccontare una storia diversa.

Prima del suo fatale viaggio in macchina, la Heche è stata vista in un salone di bellezza dove ha comprato una parrucca di colore rosso brillante.

Il proprietario del salone ha pubblicato questa foto sui social media con la Heche sorridente accanto alla parrucca che ha comprato.

Il proprietario ha detto alla Heche che la parrucca rossa non era stata ancora sistemata, acconciata o addirittura lavata, ma secondo quanto riferito non le importava.

In un’intervista con il LA Times, il proprietario del salone ha dichiarato che la Heche si è comportata come una “dolce bambina” quando si è fermata intorno alle 10:30. Ha aggiunto che era “molto piacevole” e che “non parlava in corsivo”, il suo modo per dire che non sembrava essere sotto l’effetto di droghe o alcol.

Allora perché la Heche stava comprando una parrucca? Stava cercando di cambiare il suo aspetto e viaggiare in incognito? Perché, negli eventi che sono seguiti, la Heche era chiaramente spaventata da qualcosa.

Poco dopo aver acquistato la parrucca, la Heche fa schiantare la sua auto in un garage. In un video, sentiamo un uomo che ordina con forza alla Heche di scendere dall’auto. Invece di obbedire, la Heche indietreggia.

Perché quest’uomo stava urlando alla Heche? Era arrabbiato con lei per aver guidato in modo sconsiderato o l< stava “inseguendo”? Chiaramente, la Heche non si fidava di lui.

Prima del secondo incidente, un video mostra l’auto della Heche sfrecciare lungo una strada residenziale a una velocità pericolosa prima di schiantarsi.

Poi, la sua auto si è schiantata contro una casa a una velocità così elevata che l’ha attraversata per tutta la sua lunghezza e ha scatenato un enorme incendio.

L’auto della Heche dopo il secondo incidente.

Quindi, pochi minuti prima, la Heche era in un salone dove un testimone ha affermato che non sembrava ubriaca. Poi, guida nel modo più pericoloso e sconsiderato che si possa immaginare. Cosa è successo? La sua macchina è stata hackerata e controllata a distanza (una tattica nota per nascondere gli omicidi come incidenti)?

Qualunque sia il caso, gli eventi che seguono non fanno che aumentare la natura sospetta della situazione. Guarda questo video della Heche che viene “salvata” dai vigili del fuoco

La Heche ha tirato via le lenzuola bianche che la coprivano e ha tentato disperatamente di scendere dalla barella. I vigili del fuoco l’hanno poi costretta a salire sull’ambulanza.

Heche tenta di scendere dalla barella.

Perché la Heche stava cercando di scappare? È quasi come se sapesse che, se fosse salita su quell’ambulanza, non sarebbe mai uscita viva dall’ospedale. Inoltre, perché la Heche non è stata completamente immobilizzata con protezione del collo, collare cervicale, ossigenoterapia e altri trattamenti usuali in questi casi? È stata bloccata nell’ambulanza mentre si stava letteralmente dimenando. È stato un salvataggio… o un rapimento?

La sezione commenti di questo video di YouTube è piena di persone che mettono in evidenza gli strani dettagli di questo “salvataggio”. Ecco alcuni esempi.

Le prime news affermavano che la Heche era reattiva dopo l’incidente. Inoltre, in originariamente è stato riferito che si sarebbe “salvata” e sarebbe sopravvissuta all’incidente.

Un titolo del NY Post sulla Heche sopravvissuta all’incidente.

Nonostante queste prime news, la Heche è stata dichiarata “cerebralmente morta” il 12 agosto. Ore dopo la sua morte, e nonostante la stranezza che circondava l’incidente, il LAPD ha annunciato che non avrebbe indagato ulteriormente sulla morte della Heche.

La morte è stata giudicata “accidentale” per “inalazione di fumo e lesioni termiche”. Caso chiuso, a quanto pare.

CONCLUDENDO

Dire che Anne Heche ha vissuto una vita travagliata è probabilmente un eufemismo. Fin dalla prima infanzia, è stata sottoposta al peggior abuso immaginabile: ripetuti stupri da parte del proprio padre. Questa situazione orribile l’ha fatta dissociare dalla realtà e la sua personalità si è divisa, un meccanismo di risposta a un trauma intenso che viene sfruttato nella programmazione Monarch.

Si può dire che l’infanzia traumatica di Heche l’ha “preparata” al lato oscuro dell’industria dell’intrattenimento.

Dopo una relazione altamente mediatizzata con Ellen Degeneres, la Heche ha avuto comportamenti irregolari simili alle follie di altri schiavi dell’industria come Britney Spears. Quando questi tipi di celebrità riescono (in qualche modo) a sottrarsi all’industria, spesso diventano dei paria. Sanno troppo e tendono a diventare mine vaganti.

Quindi, spesso muoiono in circostanze misteriose. È questo che è successo ad Anne Heche? Le stavano “perseguitando”? Era una vittima degli “star whacker” come descritto da Randy Quaid?

Una cosa è certa, l’ultima volta che è stata vista in pubblico, stava sicuramente cercando di scappare da qualcosa.

Fonte

leadheche2

Neovitruvian

La censura dei social media è sempre più pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

5,00 €

Informazioni su neovitruvian

Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Il mondo così come è non va. Mi basta questo.

Pubblicato il 22 agosto 2022, in Uncategorized con tag , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: