Membro del consiglio di amministrazione di Pfizer ha fatto pressioni su Twitter per censurare le informazioni sul vaccino COVID

La piattaforma ha inserito il tag “fuorviante” sui post riguardanti l’immunità naturale.

Il membro del consiglio di Pfizer, il dottor Scott Gottlieb, ha fatto pressioni su Twitter per censurare le informazioni che mettevano in dubbio l’efficacia del vaccino COVID rispetto all’immunità naturale.

I file Twitter appena rilasciati mostrano che la piattaforma ha censurato un tweet del Dr. Brett Giroir, un membro del consiglio della società biofarmaceutica Altesa Biosciences, che produce farmaci per combattere COVID, dopo che è stato segnalato da Gottlieb.

Nell’agosto 2021, Gottlieb si è lamentato con Todd O’Boyle, un senior manager del team di politica pubblica di Twitter, dell’affermazione di Giroir secondo cui l’immunità naturale offriva una protezione maggiore rispetto al vaccino.

“Ora è chiaro che l’immunità naturale del #COVID19 è superiore all’immunità del #vaccino, di MOLTO. Non c’è alcuna giustificazione scientifica per la prova di vaccinazione se una persona aveva un’infezione precedente. @CDCDirector @POTUS deve seguire la scienza.” ha twittato Giroir.

Gottlieb ha affermato che: “E’ roba che potrebbe corrodere la fiducia nei vaccini. Si trae una conclusione radicale da un singolo studio retrospettivo in Israele che non è stato sottoposto a revisione paritaria. Ma questo tweet finirà per diventare virale ed essere amplificato dai media mainstream.

O’Boyle ha quindi inoltrato l’e-mail di Gottlieb al team di risposta strategica di Twitter per la revisione, ma non ha detto loro che Gottlieb era nel consiglio di amministrazione di Pfizer, riferendosi invece a lui semplicemente come “l’ex commissario della FDA”.

Nonostante Twitter abbia stabilito che il tweet non ha violato le sue regole, ha comunque inserito un tag “fuorviante” sul post, il che significa che le sue risposte, condivisioni e Mi piace sono state disabilitate, seppellendolo nell’algoritmo.

Una settimana dopo, Gottlieb si è lamentato di un altro tweet dello scettico dei lockdown Justin Hart che affermava: “Bastoni e pietre possono rompermi le ossa, ma un agente patogeno virale con un tasso di mortalità infantile di circa lo 0% è costato ai nostri figli quasi tre anni di scuola”.

La preoccupazione di Gottlieb era che il tweet potesse generare dubbi sulla somministrazione del vaccino COVID ai bambini, dato che “sarebbe stato presto approvato per i bambini dai 5 agli 11 anni”.

Il membro del consiglio di amministrazione di Pfizer ha anche precedentemente segnalato un articolo scritto dal giornalista e scettico sul vaccino COVID Alex Berenson, che è stato successivamente sospeso da Twitter.

Gottlieb non era contento che i suoi tentativi di lobbying per conto di Pfizer fossero stati smascherati, lamentandosi del fatto che il rilascio delle sue comunicazioni con Twitter aveva alimentato “un ambiente minaccioso” e portato a “un dialogo più duro, con conseguenze potenzialmente gravi”.

Giroir ha risposto affermando che Gottlieb era sconvolto dal fatto di essere stato colto “apparentemente (mettendo) gli interessi aziendali al primo posto e non la salute pubblica”.

Come abbiamo evidenziato ieri, le e-mail mostrano anche che la Casa Bianca ha fatto pressioni su Facebook per censurare Tucker Carlson e altri per aver espresso scetticismo sul vaccino COVID-19.

Tutto ciò evidenzia ancora una volta il fatto che le politiche di “moderazione dei contenuti” di Big Tech sono state imposte per volere del governo e delle gigantesche aziende farmaceutiche, rappresentando una chiara violazione del Primo Emendamento.

Fonte

100123pfizer1

Neovitruvian

La censura dei social media è sempre più pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

5,00 €

Non c’è stato alcun riscaldamento globale negli scorsi 8 anni e 4 mesi

A livello globale la temperatura è rimasta stabile ormai da 100 mesi.

Il Regno Unito potrebbe aver avuto il suo anno più caldo mai registrato nel 2022 (almeno, secondo i dati frequentemente modificati del Met Office), ma a livello globale la temperatura rimane piatta ormai da 100 mesi, dal 2014. Christopher Monckton scrive dei dati scomodi in Watts Up With That??

Il freddo su entrambe le sponde dell’Atlantico il mese scorso sembra aver avuto il suo effetto sulla temperatura, che è scesa drasticamente rispetto a novembre, allungando la “Nuova Pausa” a otto anni e quattro mesi, come misurato dai satelliti progettati, costruiti e gestiti dal Dr. Roy Spencer e il dottor John Christy dell’Università dell’Alabama a Huntsville.

Il grafico mostra la regressione lineare ai minimi quadrati delle anomalie medie globali mensili della bassa troposfera. Il metodo dei minimi quadrati è stato raccomandato dal professor Jones dell’Università dell’East Anglia come metodo ragionevole per mostrare l’andamento dei dati di temperatura stocastici.

Ricordiamo che il grafico Pausa non costituisce una previsione: riporta semplicemente il periodo più lungo, a ritroso dal presente, durante il quale l’andamento della temperatura non è positivo.

Come sempre, ecco il set di dati UAH completo di 45 anni dal dicembre 1978 al dicembre 2022, che mostra una tendenza al riscaldamento globale tutt’altro che drammatica equivalente a soli 0,134°C per decennio:

Con le emissioni di anidride carbonica che salgono sempre più in alto, la mancanza di riscaldamento per quasi un decennio non infonde esattamente fiducia nei modelli che affermano che la CO2 è il male assoluto.

Da leggere per intero.

Fonte

060123earth1

Neovitruvian

La censura dei social media è sempre più pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

5,00 €

Massimo esperto di cancro: I tumori aggressivi che compaiono dopo i richiami del vaccino covid “non sono una coincidenza”

I booster contro il Covid sembrano causare tumori.

Segue la trascrizione di un nuovo video pubblicato dal miglior specialista sui tumori, il dottor Angus Dalgleish, che è molto preoccupato riguardo al fatto che i booster contro il Covid sembrino causare tumori, un effetto negativo che, secondo lui, “non sembra una coincidenza”.

Sono Angus Dalgleish. Sono un professore di oncologia al St. George’s, un consulente medico oncologo, ho notato che sempre più pazienti hanno una ricaduta tumorale, chiaramente avuta dopo il richiamo.

All’inizio non abbiamo messo insieme le due cose, ma quando un paziente ha detto: “Mi sono sentito malissimo dopo il vaccino, mi sento completamente sdrenato”, hanno descritto sintomi come il Long Covid, per poi, dopo due, tre settimane, un paio di mesi avere una chiara evidenza di ricaduta. E queste ricadute sono piuttosto aggressive. Non sono soft. Sono ricadute che richiedono una terapia sistemica al contrario di un piccolo nodulo che richiede un’incisione chirurgica.

Ma non è solo questo. Guardando alla cerchia dei miei molti conoscenti, che erano sani come pesci – hanno ora noduli e protuberanze e non si sentono bene. E due persone che ho intervistato a lungo, hanno attribuito le loro sofferenze al richiamo. Stavano bene con i primi due vaccini, avevano solo brividi, influenza ecc. Ma dicono ora di essere molto stanchi, molto affaticati, di voler restare a letto, e questo si è trascinato al punto che sono andati dal medico e hanno fatto emocromo e esami e ora ne conosco sette, due hanno la leucemia e altri hanno linfomi e uno di loro ha un melanoma molto grave, che sicuramente è stato istigato dal richiamo.

Quindi davvero voglio portare all’attenzione di tutti che penso che questa non mi sembri una coincidenza e dobbiamo unire le forze e vedere se questo è un effetto reale e se lo è dobbiamo fermare immediatamente tutti i richiami. Grazie.

Fonte

070123vaccine1

Neovitruvian

La censura dei social media è sempre più pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

5,00 €

Rituali e adrenocromo: il significato oscuro di “The Watcher”, una serie Netflix basata su una storia vera

“The Watcher” è basato sulla storia vera di una famiglia del New Jersey che ha ricevuto lettere inquietanti da uno stalker che chiedeva “sangue giovane”. Sebbene il vero colpevole non sia mai stato trovato, la serie Netflix solleva una possibilità: dietro le lettere c’è un culto satanico che estrae l’adrenocromo dai bambini. Ecco uno sguardo al significato oscuro di “The Watcher”.

The Watcher è una serie Netflix basata sulla vera storia dei Broaddus, una famiglia che ha ricevuto una serie di lettere inquietanti dopo aver acquistato una casa nel 2014.

Le lettere e la saga che ne è seguita sono state documentate in un articolo del New York Magazine del 2018 che descriveva in dettaglio il contenuto raccapricciante delle lettere. Dopo anni di indagini e colpi di scena di ogni genere, il colpevole non è mai stato trovato… O è tutto un insabbiamento?

L’articolo che ha ispirato la serie Netflix.

Sebbene la serie Netflix sia considerata un’opera di finzione, la sua premessa segue da vicino ciò che è accaduto nella vita reale.

LA STORIA VERA
Dopo aver acquistato una maestosa casa con sei camere da letto nella ricca città di Westfield, nel New Jersey, la famiglia Broaddus ha iniziato a ricevere lettere bizzarre e sempre più minacciose da uno stalker di nome The Watcher.

Una delle vere buste inviate alla famiglia.

La prima lettera alludeva alla lunga storia della casa e ai potenziali segreti che poteva contenere. Più inquietante, la lettera menziona anche i tre figli della famiglia, definendoli “sangue giovane”. Ecco la prima lettera

“Caro nuovo vicino al 657 Boulevard, permettimi di darti il benvenuto nel quartiere. Come sei finito qui? Il 657 Boulevard ti ha chiamato con la sua forza interiore?

Il 657 Boulevard è molto importante per la mia famiglia ormai da decenni e mentre si avvicina al suo 110° compleanno, sono stato incaricato di guardare e aspettare la sua seconda venuta. Mio nonno sorvegliava la casa negli anni ’20 e mio padre negli anni ’60. Adesso è il mio momento. Conosci la storia della casa? Sai cosa si nasconde tra le mura del 657 Boulevard? Perché sei qui? Lo scoprirò.

Vedo già che hai inondato il 657 Boulevard di appaltatori in modo da poter distruggere la casa. Tsk, tsk, tsk… mossa sbagliata. Non vuoi rendere infelice il 657 Boulevard.

Hai bambini. Li ho visti. Finora ne ho contati 3.

Devi riempire la casa con il sangue giovane che ho richiesto? Meglio per me. La tua vecchia casa era troppo piccola per la famiglia in crescita? O era l’avidità di portarmi i tuoi figli? Una volta che saprò i loro nomi, li chiamerò e li attirerò a me.

Chi sono? Ci sono centinaia e centinaia di macchine che passano ogni giorno lungo il 657 Boulevard. Forse sono in una di quelle. Guarda tutte le finestre che vedi dal 657 Boulevard. Forse sto guardando da una di esse. Guarda fuori da una delle tante finestre del 657 Boulevard tutte le persone che passano ogni giorno. Forse tra loro.

Benvenuti amici miei, benvenuti. Diamo inizio alla festa.”

IL WATCHER

In breve, questa lettera è il peggior incubo di un genitore. Due settimane dopo, la famiglia trova una seconda lettera. Ed è peggio.

“Sono lieto di sapere ora i vostri nomi e il nome del sangue giovane che mi avete portato. Dici spesso i loro nomi.

Il 657 Boulevard è ansioso che tu ti trasferisca. Sono passati anni e anni da quando il sangue giovane ha dominato i corridoi della casa. Hai già trovato tutti i segreti che contiene? Il sangue giovane giocherà nel seminterrato? O hanno troppa paura di andare laggiù da soli. Avrei molta paura se fossi in loro. È lontano dal resto della casa. Se fossi di sopra non li sentiresti mai urlare.

Dormiranno in soffitta? O dormirete tutti al secondo piano? Chi ha le camere che si affacciano sulla strada? Lo saprò non appena ti trasferisci. Mi aiuterà a sapere chi c’è in quale camera da letto. Allora posso pianificare meglio.

Tutte le finestre e le porte del 657 Boulevard mi permettono di osservarti e seguirti mentre ti muovi per casa. Chi sono? Sono l’Osservatore (Watcher) e ho il controllo del 657 Boulevard ormai da quasi vent’anni. La famiglia Woods te l’ha consegnata. Era il loro momento di voltare pagine e l’hanno gentilmente venduta quando gliel’ho chiesto.

Passo molte volte al giorno. 657 Boulevard è il mio lavoro, la mia vita, la mia ossessione. E ora anche tu sei la famiglia Braddus. Benvenuto nel prodotto della tua avidità! L’avidità è ciò che ha portato le ultime tre famiglie al 657 Boulevard e ora ti ha portato da me.

Buon trasloco. Sai che starò a guardare.”

A giudicare dal contenuto di questa lettera, The Watcher vive vicino alla casa e sa come è fatta. Nonostante non possano esserci molti sospetti, la polizia non è mai stata in grado di individuare l’autore. Ciò è particolarmente sconcertante considerando che le lettere sono state consegnate in buste sigillate e scritte a mano.

Alcuni credono che sia tutto un insabbiamento e che la polizia sia coinvolta. La serie Netflix prende questa premessa e la porta in luoghi molto oscuri.

LA SERIE

The Brannocks – una versione romanzata della famiglia Broadus nella vita reale.

Creato da Ryan Murphy (American Horror Stories), The Watcher incorpora fatti della storia reale introducendo diversi elementi inquietanti… che potrebbero essere veri. Ad esempio, nella serie, The Watcher è sospettato di essere un membro di un culto satanico che estrae l’adrenocromo dai bambini nei rituali occulti. Potrebbe sembrare una esagerazione. Tuttavia, le vere lettere specificavano chiaramente di volere il sangue dei bambini.

Al di là delle lettere, la serie esplora vari temi relativi alla società moderna, trasformando la storia di una famiglia che acquista una casa in un commento sulle insidie della vita moderna. In effetti, con il progredire della serie, la casa finisce per rappresentare una società tossica controllata da un’élite contorta mentre i Brannock rappresentano la tipica famiglia americana che tenta di prosperare al suo interno. Ecco uno sguardo più approfondito ai temi della serie.

NON GRADITI
Nella serie, viene subito stabilito che i Brannock stanno acquistando una casa troppo costosa per loro. Volendo offrire ai propri figli una casa spaziosa in un quartiere sicuro, i Brannock hanno utilizzato tutti i loro risparmi, azioni e IRA per finanziare la casa.

Dean Brannock, il capofamiglia, vuole davvero che la sua famiglia sia in quella casa.

Per giustificare la sua decisione, Dean dice:

“Questa è l’America, giusto? Tutti comprano una casa che non possono permettersi”.

Fin dall’inizio, ci viene presentato un potente modo in cui la società è controllata dall’élite: il debito.

I Brannock si rendono presto conto di non “appartenere” a quella casa e alla società d’élite che rappresenta. Quindi, ricevono una lettera dal Watcher (la stessa lettera citata sopra) che conferma questo fatto.

A peggiorare le cose, i vicini inquietanti continuano a dire ai Brannock che li stanno tenendo d’occhio.

Quando vanno alla polizia, i Brannock si rendono conto che qualcosa non va

Il detective dice che conosce la loro situazione finanziaria.

Il detective incoraggia fortemente i Brannock a installare telecamere in casa per sentirsi più al sicuro.

Abbastanza convenientemente, un tizio di nome Dakota che gestisce una società di sicurezza si presenta a casa loro e organizza tutto a un ottimo prezzo.

Sebbene le telecamere siano lì per “sicurezza”, fanno anche sì che i Brannock siano sempre sorvegliati. Come molti altri temi di questa serie, questo può essere applicato alla società in generale.

C’è un altro tema importante nella serie che può essere applicato alla società in generale: la sessualizzazione dei minori.

SESSUALIZZARE LA RAGAZZINA
Una trama importante della serie coinvolge la sessualizzazione della sedicenne Ellie Brannock e la reazione di suo padre. Sebbene questa narrazione non abbia nulla a che fare con la vera storia di The Watcher, si adatta perfettamente al significato più ampio di questa serie: la corruzione della società americana.

Poco dopo essersi trasferita, Ellie trova un rossetto in casa e se lo mette subito.

Dopo aver messo il rossetto, dice “Ehi, marinaio”.

Le parole “Ehi, marinaio” non sono parole civettuole casuali. C’è un po’ di storia dietro queste parole.

“Ciao, marinaio” è una proposta sessuale fatta a un marinaio, presumibilmente da una prostituta o da una donna promiscua, supponendo che il marinaio sia maschio e sessualmente frustrato dopo un lungo periodo in mare.
-En-Academic, “Ciao, marinaio”

Insomma, la casa (che rappresenta una società controllata dall’élite) ha “offerto” a Ellie il rossetto che rappresenta la sua sessualizzazione.

Quindi, le cose si fanno piuttosto difficili da sostenere. Mentre Ellie si mette il rossetto e imita una prostituta, i suoi genitori fanno sesso nell’altra stanza. Tuttavia, vengono interrotti da Ellie che li chiama.

È uno scherzo strano da fare alla tua figlia adolescente.

Quindi si fermano e vanno a cercarla. Dean, presumibilmente ancora accaldato e infastidito dal fatto che non ha potuto concludere, inizia ad essere ossessionato dal rossetto di sua figlia.

L’intera serie è stranamente focalizzata sulla giovinezza.

Mentre Dean non approva che sua figlia indossi il rossetto, Dakota, il ragazzo della sicurezza di 19 anni, lo adora.

Quindi, la serie dedica molto tempo a giocare con il tabù di un minore che ha una relazione con un adulto.

Ellie dice a Dakota che è “roba da galera”… flirtando.

In una scena successiva, Ellie attira Dakota in una piscina e gli chiede di baciarla. Poi Dakota chiede:

  • Quanti anni hai?

– 16.

– Vedi, ho 19 anni. Potrei finire nei guai.

– Sì, beh, allora, questo lo rende solo più eccitante, vero?

  • Sì.

Poi si baciano. Questo è il tipo di dialogo che un pedofilo inventerebbe.

Nel frattempo, il padre di Ellie è sempre più ossessionato dalla sessualizzazione di sua figlia. E sua moglie lo trova strano. Dice alla sua amica:

«Sono Ellie. Il modo in cui le parla. Adesso è un’adolescente e lui la sgrida sempre. Sai, se la camicia le cade dalla spalla… è ridicolo, è strano.

E poi si mette sulla difensiva, dicendo cose come “Non voglio che mia figlia sia sessualizzata”. E io sono tipo “sei tu quello che la sta sessualizzando. Sta solo facendo la bambina”.

Per riassumere questa trama: la casa (che rappresenta la società dell’élite) offre a Ellie lo “strumento” per la sua sessualizzazione. Dopo essere stato coinvolto con un adulto, suo padre cerca di fermare tutto questo. Tuttavia, viene accusato di essere ossessionato dalla sua sessualità, lasciandolo arrabbiato ma impotente.

Alla fine, tutto questo rientra nei piani più ampi dell’élite di normalizzare la sessualizzazione dei minori. Perché sono pedofili che vanno a caccia di bambini.

Non vogliono solo sessualizzare i bambini. Vogliono il loro sangue.

SACRIFICIO DI SANGUE
Nel tentativo di raccogliere maggiori informazioni sul Watcher, Dean Hannock incontra Andrew Pierce, un precedente proprietario della loro casa. Gli dice che la casa – e l’intero quartiere – custodisce oscuri e inquietanti segreti.

Il precedente proprietario della casa spiega cosa fanno i vicini.

Pierce mostra a Dean Brannock una lettera che ha ricevuto dal Watcher.

“Sacrificherai tua moglie o tuo figlio? La casa preferisce il sangue giovane. Potrebbe essere vecchia ora, ma vive ancora. Anch’io. E mi assicurerò che questa casa duri a qualsiasi costo. Presto dovrà scegliere, signor Pierce. Devi presentare un’offerta di sangue.

A quanto pare, per essere accettati in quella casa, bisognava offrire del sangue. Quindi, Pierce spiega cosa è successo quando i vicini hanno fatto da babysitter a suo figlio.

«Era da Mitch e Mo. Ha detto che stava giocando nella loro camera da letto ed è sceso in soggiorno e c’erano tutte queste persone anziane, in piedi in cerchio, con lunghe vesti rosse. E stavano cantando. E, nel mezzo del cerchio, c’è questo bambino su un altare. Gli avevano tagliato la gola. Ne stavano bevendo il sangue.

I vicini cantano intorno a un bambino morto su un altare.

Spiega a Dean:

– Stanno bevendo il sangue dei bambini.

Scusi? Perchè lo fanno? Per sembrare più giovani?

– Mi sono informato. Ci sono questi culti, giusto, e c’è qualcosa nel sangue chiamato adrenocromo che viene espulso dal corpo grazie all’effetto della paura e ne sono drogati.

Pierce spiega anche che ci sono tunnel segreti che conducono al seminterrato della casa.

Una volta, ha trovato un vicino depravato di adrenocromo nel suo seminterrato che succhiava il sangue da suo figlio.

Considerando il fatto che la casa rappresenta una società controllata dall’élite, il fatto che ci siano tunnel nel seminterrato è altamente simbolico. Rappresenta la rete segreta di pedofili succhiasangue che operano proprio nel “seminterrato” della società.

Mentre Dean sta scoprendo queste verità inquietanti, sta anche perdendo la testa. Soprattutto perché non può provare nulla di tutto ciò in modo definitivo e le autorità si rifiutano di indagare su queste affermazioni. In altre parole, si sta trasformando in uno stereotipo di “teorico della cospirazione”.

DISTRUTTO

Dean, il capofamiglia un tempo orgoglioso e di successo, ora è un uomo distrutto.

Preoccupato per la sessualizzazione di sua figlia, dei suoi vicini che sono satanisti strafatti di adrenocromo e del Watcher che lo minaccia, Dean vuole sapere la verità. Tuttavia, questa ossessione gli sta costando. Non riesce a concentrarsi sul lavoro, non riesce a fare felice sua moglie e sta diventando molto irritabile.

Dean passa molto tempo a fissare una stereotipata bacheca “complottista”, completa di fili rossi.

Nel frattempo, la sua famiglia si sta rivoltando contro di lui.

Per vendicarsi di suo padre, Ellie fa un TikTok accusando suo padre di essere un razzista.

Naturalmente, tutti vedono il video e la reputazione di Dean viene distrutta.

Nel frattempo, Nora è incoraggiata a divorziare e a vendere la casa.

Insomma, la famiglia Brannock (che vive in una casa che rappresenta la società dell’élite) è sul punto di implodere. Considerando il fatto che l’élite è in una guerra a tutto campo contro la famiglia tradizionale, questo ha senso.

Alla fine, i Brannock vendono la casa e tornano a New York City. Mentre la famiglia è rimasta unita, i suoi problemi non sono stati risolti. Dean rimane ossessionato dal Watcher e non è in grado di voltare pagina senza risolvere il caso. Sa che c’è una verità più profonda, ma non può provarla, un fatto che lo fa impazzire.

Nonostante non siano più in quella casa maledetta, sono stati “infettati” dalla sua energia malvagia.

Nora ora è… una Watcher.

Su scala più ampia, una volta che le masse entrano in contatto con la società dell’élite, ne vengono contagiate. Anche dopo aver realizzato che è altamente tossico, non possono fare a meno di rimanere affascinati e interrogarsi sulle forze oscure dietro a tutto questo.

CONCLUDENDO
Mentre The Watcher sembra essere una serie su una casa infestata, i temi aggiunti alla storia le conferiscono un’altra dimensione. In The Watcher, la casa rappresenta una società controllata da un’élite occulta malata. Per rappresentare questo fatto, un culto satanico che brama “sangue giovane” ha accesso alla casa usando dei tunnel.

I Brannock che si trasferiscono in quella casa rappresentano la famiglia americana che tenta di prosperare nella società dell’élite. Tuttavia, ci sono molte insidie. La famiglia ora è finanziariamente vulnerabile, è costantemente monitorata attraverso le telecamere, la figlia viene sessualizzata e la moglie pensa di poter fare di meglio. Inoltre, si rendono conto che i “membri rispettati della comunità” sono in realtà satanisti che cercano sangue di bambini.

In breve, The Watcher è l’élite occulta che ti prende in giro. Attraverso il simbolismo, ti stanno raccontando come avvelenano la società e distruggono le famiglie. Ti dicono che potresti aver ragione a farlo notare, ma verrai comunque chiamato pazzo.

E, mentre guardi questa serie Netflix sulle persone ossessionate dall’élite, ti rendi conto che stanno trasformando tutti in … Watchers.

Fonte

leadthewatcher

Neovitruvian

La censura dei social media è sempre più pesante, aiutami a sopravviere con una donazione

5,00 €

Foto simboliche del mese (Dicembre 2022)

In questa edizione di FSDM: Bella Hadid, Doja Cat, Travis Barker, Joe Jonas e altre pedine del settore. Inoltre: i giudici del concorso di bellezza di Miss America sono fuori di testa.

Il Calendario Pirelli è considerato da alcuni il “calendario più prestigioso del mondo”. Mentre, per decenni, si trattava di scatti glamour di modelle di prim’ordine, le edizioni recenti si sono concentrate sulla promozione dell’agenda e delle narrazioni. Come ogni altra cosa nella cultura pop, il divertimento è finito. Il Calendario Pirelli 2023 ruota attorno al concetto di “realismo magico” in cui ogni modello di celebrità interpreta il ruolo di musa ispiratrice. Ed è tutto molto simbolico.

Questa foto si intitola “The Photographer” e tutto in essa urla stregoneria. Per coincidenza, il “realismo magico” è un ottimo modo per definire la stregoneria. A destra, il velo nero crea il simbolo dell’occhio che tutto vede. Questo perché questo calendario è ora sotto il controllo dell’élite occulta.

Secondo il fotografo, Bella Hadid interpreta il ruolo di una”Folletta” – una fata mitologica. Detto questo, anche questa sembra una donna con le corna e poco vestita che impersona un Gesù crocifisso. È stato fatto apposta?

Come spiegato nel mio articolo sulla sua festa di compleanno occulta, Doja Cat è nella “fase di umiliazione” della sua carriera. Il suo recente servizio fotografico con la rivista Dazed continua questa tendenza.

Tutto in questa foto la fa sembrare brutta di proposito e la spoglia della sua dignità. Inoltre, il girocollo, i capelli rasati decolorati, i braccialetti dualistici e l’abito trasparente alludono alla programmazione Beta Kitten.

Qui, Doja usa ingegnosamente le sue mani per fare le corna sulla sua testa. Questo è molto innovativo, non ho mai visto nessuno farlo prima.

Questa è Nicki Minaj nel numero “Royalty” della rivista i-D. Come puoi vedere, anche lei sta facendo le corna con le mani. Detto questo, in cosa consiste la “regalità” che si celebra in quella foto?

In questa foto, fa il segno con un occhio solo, confermando che più che Royalty ci troviamo di fronte alla schiavitù.

Parlando del segno dell’occhio solo, era ovunque il mese scorso ed era ridicolmente sfacciato. Ecco alcuni esempi.

Questa è l’attrice Michelle Yeoh sulla copertina di ELLE USA. Guarda attentamente questa foto. Yeoh fa un segno con un occhio solo usando un occhio onniveggente. Inoltre, ci sono altri due occhi. È letteralmente coperta di occhi. Il messaggio: la possiedono.

Questo è Ryan Reynolds in una foto che promuove il film Spirited. Come puoi vedere, il microfono è posizionato per nascondere un occhio.

Anche l’occhio di Will Ferrell è coperto per assicurarti di capire che si tratta solo del segno con un occhio solo.

In breve: per promuovere un film di Natale su AppleTv, tre star del cinema hanno fatto il segno con un occhio solo.

Madonna ha un occhio coperto dal figlio adottivo. La didascalia: “L’Illuminismo”. Newsflash: nessuno è “illuminato” in questa foto. Soprattutto non Madonna che si sta lentamente trasformando in un mostro

Travis Barker fa il segno dell’occhio per GQ Magazine. Da quando è insieme alla Kardashian, è in piena modalità d’élite occulta.

Un’altra foto dello stesso servizio fotografico. Vibrazioni di schiavitù MK

Quando era di proprietà della Disney, Joe Jonas era una star gigantesca tra bambini e adolescenti. Ora, per rimanere nelle grazie del settore, deve mostrare sottomissione. Quindi deve fare il segno dell’occhio solo…. Ma non è abbastanza per soddisfare i suoi gestori.

Nello stesso servizio fotografico indossa rossetto e unghie dipinte. Devo soddisfare l’agenda di ofuscamento di genere.

Parlando dell’agenda di ofuscamento di genere, continua a raggiungere nuovi livelli di follia e assurdità. Si prega di guardare la seguente immagine di un concorso di bellezza di Miss America a Greater Derry e indovinare chi è il vincitore.

Sì, il vincitore è Brian, l’uomo sovrappeso incrostato di trucco. Questa immagine riflette perfettamente come la società di oggi sia completamente sconvolta. Miss America è un concorso di bellezza. Brian non è una “signorina” né una “bellezza”. Allora perché ha vinto? Perché doveva vincere. La competizione era ovviamente truccata per promuovere un’agenda politica. Brian ha vinto la borsa di studio e il premio in denaro mentre queste ragazze hanno appreso che l’agenda di genere NON è dalla loro parte.

In Francia, i principali rivenditori stanno effettivamente vendendo un gioco da tavolo Antifa. Il gioco incoraggia i giocatori a bloccare l’accesso alle scuole, attaccare persone e organizzazioni “nazionaliste” e lanciare molotov ai poliziotti. I due sfacciati segni con un occhio in alto ti dicono che tutto questo è approvato dall’élite che usa Antifa per distruggere le nazioni dall’interno. L’obiettivo: un governo mondiale unico.

Il giorno del Ringraziamento, The Nation ha pubblicato un articolo da capogiro sulle donne “grate” per i loro aborti. I mass media stanno passando dall’essere “a favore della scelta” a celebrare a tutto campo l’uccisione di bambini nel giorno del Ringraziamento.

Il Washington Post ha recensito un’opera teatrale sui predatori sessuali pedofili… e l’ha definita “brillante”. Secondo il critico Peter Marks: “Le punizioni inflitte ad alcuni pedofili sono così dure e implacabili da essere disumane”. Oh. Stanno davvero cercando di dipingere i pedofili come vittime. Stanno davvero cercando di normalizzare la pedofilia. E stanno persino cercando di renderlo parte della cultura popolare.

Questo è uno screenshot della serie The Santa Clauses su Disney+. Come puoi vedere, i bambini tengono in mano lettere che recitano “Ti amiamo Satana”. Dovrebbe essere uno scherzo perché “Satana” dovrebbe in realtà essere “Santa Claus”. Divertente. Ma, non è uno scherzo. È letterale. I bambini tengono letteralmente in mano le parole “Ti amiamo Satana” durante uno spettacolo di Natale. Cos’altro devi sapere sulla Disney?

Fonte

leadspotm1222

Neovitruvian

La censura dei social media è sempre più pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

5,00 €

L’ex vicepresidente di EcoHealth afferma che il Covid è stato”creato dall’uomo”, fuggito dal laboratorio

Poche ore dopo aver scoperto che il laptop di Hunter Biden non solo non era “disinformazione russa”, ma piuttosto veniva attivamente censurato dai social media, un’altra “teoria del complotto” che è già costata, a tonnellate di onesti cercatori di verità, i loro account sui social media (incluso il mio, più volte).

Questo perché uno scienziato che in precedenza lavorava presso l’Istituto di virologia di Wuhan è ora stato messo a verbale e ha affermato che il COVID è stato “creato dall’uomo” ed è fuori uscito dal laboratorio.

Le affermazioni sono secondo il Post, che ha citato il The Sun, sono contenute del nuovo libro dello scienziato.

La gravità delle accuse, di cui ho scritto a lungo nell’ultimo anno, farebbe diventare l’insabbiamento della pandemia globale di Covid-19 una delle bugie più sbalorditive mai perpetrate sull’umanità moderna.

L’informatore, l’epidemiologo Andrew Huff, ha definito la fuga dal laboratorio “il più grande fallimento dell’intelligence statunitense dall’11 settembre”. Ha dettagliato le sue accuse nel suo libro “The Truth About Wuhan”.

Huff è l’ex vicepresidente di EcoHealth Alliance, che ha studiato i coronavirus presso l’Istituto di virologia di Wuhan. Ha lavorato per l’azienda dal 2014 al 2016 e, secondo il Post:

… ha affermato che l’organizzazione no-profit ha aiutato per molti anni il laboratorio di Wuhan a mettere insieme i “migliori metodi esistenti per ingegnerizzare i coronavirus di pipistrello per attaccare altre specie”.

Nel frattempo, EcoHealth Alliance ha ricevuto milioni per continuare il proprio lavoro fino a quest’anno: EcoHealth di Peter Daszak ha appena ricevuto un’altra sovvenzione NIH per studiare i coronavirus dei pipistrelli

“I laboratori stranieri non disponevano delle misure di controllo adeguate per garantire un’adeguata biosicurezza, bioprotezione e gestione del rischio, il che ha portato alla fuga dal laboratorio presso l’Istituto di virologia di Wuhan”, ha scritto nel suo libro.

Huff ha scritto: “La Cina sapeva fin dal primo giorno che si trattava di un agente geneticamente modificato. Il governo degli Stati Uniti è responsabile del trasferimento di pericolose biotecnologie ai cinesi.

“Ero terrorizzato da quello che ho visto. Stavamo consegnando loro bio tecnologie pericolose.

Fonte

025ddfd9-9b37-4408-a412-82f07b87b799_649x402

Neovitruvian

La censura dei social media è sempre più pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

5,00 €

Uno show natalizio Disney mostra bambini che tengono in mano cartelli con la scritta “TI AMIAMO SATANA”

Non è proprio il massimo dopo lo scandalo Balenciaga

Un nuovo spettacolo natalizio Disney presenta un gruppo di bambini che tengono in mano cartelli che recitano “WE LOVE YOU SATAN”, provocando una reazione negativa da parte di molti, in particolare sulla scia dello scandalo Balenciaga.

L’incidente si è verificato nella serie chiamata Santa Clauses, uno spin-off Disney + dei famosi film di Tim Allen.

Ogni bambino mostra una lettera, che dovrebbe scrivere “We Love You Santa”, ma un paio di bambini finiscono nella posizione sbagliata.

La scena arriva nel bel mezzo degli scandali che stanno travolgendo i designer associati al marchio di moda Balenciaga che promuovono il satanismo, a seguito di uno strano servizio fotografico che sessualizzava i bambini.

La Disney ha fatto arrabbiare molti genitori all’inizio di quest’anno gettando il suo peso e finanziando le procedure di riassegnazione di genere, anche per i bambini, oltre a presentare personaggi transgender e LGBT:

La società è stata anche pesantemente criticata dal governatore della Florida Ron De Santis in seguito al rimprovero pubblico della Disney del suo disegno di legge “Parents Rights in Education” che impedisce ai bambini di età inferiore all’asilo di essere istruiti sui problemi del transgender e del sesso gay nelle scuole.

Tucker Carlson ha accusato la Disney di avere una “fissazione per la sessualità dei bambini” indicando recenti rapporti secondo cui quattro dipendenti del gigante dei media sono stati accusati di traffico di esseri umani in Florida, con uno che avrebbe inviato messaggi sessualmente espliciti a un agente delle forze dell’ordine che faceva finta di essere un adolescente.

Fonte

screen-shot-2022-11-29-at-12.42.44-pm

Neovitruvian

La censura dei social media è sempre più pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

5,00 €

Il Washington Post dice agli americani di MANGIARE INSETTI poiché non possono più permettersi pasti normali

“I consumatori possono già trovare alimenti come formiche salate su Amazon e barrette proteiche in polvere di grilli nei negozi di alimentari”.

Il Washington Post domenica ha consigliato agli americani che invece di una tradizionale cena con prodotti di stagione, che ora è insostenibile per un quarto delle famiglie, dovrebbero invece cercare di mangiare insetti.

Sì davvero.

In un articolo intitolato  Salted ants. Ground crickets. Why you should try edible insects, il Post ha dichiarato: “I consumatori possono già trovare cibi come formiche salate su Amazon e barrette proteiche in polvere di grilli nei negozi di alimentari”.

Il pezzo citava una bambina di sei anni in Pennsylvania che avrebbe ricevuto una travolgente ovazione dagli spettatori per aver mangiato vermi fritti.

Il pezzo afferma “Non è poi così male!”. “Sa da mais bollito!”

C’è la solita stronzata sui grilli che hanno più proteine ​​del manzo e tutti nei paesi del terzo mondo li mangiano già, quindi perché tu non dovresti… ecc.

“Guardare gli altri divertirsi con gli insetti può anche aiutare ad abbattere le barriere”, afferma il pezzo sotto il sottotitolo “Creare una nuova normalità”.

Afferma inoltre che “prima che gli insetti possano diventare cibo comune, più commensali devono essere convinti che le creature a sei zampe sono, in realtà, cibo. Attraverso esperimenti di degustazione, sondaggi e dimostrazioni educative, ricercatori, imprenditori ed educatori stanno approfondendo la psicologia dei consumatori e scoprendo che la resistenza al consumo di insetti può essere forte.

Non mi dire!

Non mangeremo quella merda di insetti!!

Questa è l’ultima di una crescente tendenza a spingere le masse a mangiare insetti come un modo per “salvare il pianeta”.

Fonte

Pot Of Fried And Salted Edible Ants (Mamacos) In Peru

Neovitruvian

La censura dei social media è sempre più pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

5,00 €

La designer di Balenciaga e Adidas viene criticata per gli inquietanti post sui social media

Mentre l’azienda di moda Balenciaga ha intentato una causa da 25 milioni di dollari contro i produttori di una pubblicità che presentava immagini pedofile che includevano orsacchiotti BDSM e altre immagini inquietanti, gli investigatori di Internet hanno puntato le luci su una delle stiliste interne dell’azienda, Lotta Volkova.

Nata nel 1984, la russa Volkova, che disegna anche per Adidas, è stata descritta da Vogue come una “super stilista”. Ma è anche super appassionata di immagini inquietanti di satanismo, bambini in difficoltà e orsacchiotti in abiti da bondage, secondo il suo feed Instagram ora privato, come notato da The Namal, citando un lungo thread su Twitter del detective di Internet @curioslight.

Per tuffarti nella tana del coniglio, clicca sul tweet qui sotto.

A seguito dell’indignazione per l’annuncio di Balenciaga, Kim Kardashian ha rilasciato una dichiarazione in cui condanna le “immagini inquietanti” – che sono uscite in particolare dopo il thread di @curiouslight. L’ha visto e ha deciso di rivalutare il suo rapporto con l’azienda?

Nel frattempo, le persone stanno ancora analizzando la pubblicità originale di Balenciaga

Fonte

eyes1a

Neovitruvian

La censura dei social media è sempre più pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

5,00 €

C’è qualcosa di terribilmente sbagliato in Balenciaga

Balenciaga ha recentemente pubblicato immagini di bambini che tengono in braccio pelcuhe in abiti BDSM, suscitando enorme indignazione. Ma c’è molto di più in questa storia. I recenti servizi fotografici del marchio di lusso contengono una miriade di dettagli che puntano direttamente a un concetto disgustoso: la celebrazione dell’abuso e della sessualizzazione dei bambini.

leadbalenciaga2 There's Something Terribly Wrong With Balenciaga and the Rabbit Hole Goes Deep

Balenciaga è una casa di moda di lusso fondata nel 1919 e, sin dal suo inizio, è stata legata all’élite. Durante gli anni ’60, i clienti più entusiasti del marchio erano socialite d’élite come Mona von Bismarck e Pauline de Rothschild (la moglie del barone Philippe de Rothschild).

Nel 21° secolo, Balencia è diventato un “must” nei circoli delle celebrità, specialmente con le pedine dell’élite. La sua lista di clienti include artisti del calibro di Madonna, Nicole Kidman, Jennifer Garner, Justin Bieber e Kim Kardashian.

Insomma, Balenciaga è “dall’élite, per l’élite”. E, nel caso non te ne fossi ancora reso conto, l’élite di oggi è completamente ossessionata dalla sessualizzazione dei bambini. Stanno usando le scuole, i mass media e tutto il resto per normalizzare la loro malattia e, lentamente ma inesorabilmente, spingere i confini di ciò che è socialmente accettabile.

Dal momento che Balenciaga è parte di questo pasticcio, il marchio non poteva fare a meno di contribuire a questa cultura che cerca costantemente di sessualizzare i bambini e, cosa ancora più malata, di celebrare effettivamente i loro abusi. Perché dovrebbero farlo? Risposta breve: molti di loro sono pedofili. Ancora peggio, l’élite occulta si impegna nell’abuso sistematico dei bambini per scopi che sono troppo malvagi anche per essere immaginati.

È solo comprendendo questi fatti che le seguenti immagini avranno un senso completo. Attraverso il simbolismo, Balenciaga celebra un’intera cultura, profondamente malata, crudele e orribile.

IMMAGINI ALTAMENTE SIMBOLICHE

Le immagini che promuovono i prodotti per le “vacanze” di Balenciaga sono inquietanti e, con un’analisi più approfondita dei dettagli più piccoli, le cose peggiorano.

balencia1 There's Something is Terribly Wrong With Balenciaga and the Rabbit Hole Goes Deep

In questa foto, una ragazza è in piedi su un letto mentre tiene in mano una borsa di peluche in tenuta da bondage.

L’orso indossa un lucchetto sul collo, un top a rete, un’imbracatura e tutti i tipi di cinghie. Inutile dire che questa attrezzatura viene utilizzata nel sesso hardcore BDSM che ruota intorno al dolore, alla sottomissione e all’umiliazione.

Detto questo, perché un bambino tiene in mano questa cosa?

Questo peluche rappresenta letteralmente una schiava del sesso, come simboleggiato dal collare e dal lucchetto.

In un contesto BDSM, un collare è un dispositivo di qualsiasi materiale indossato da una persona intorno al collo per indicare il proprio stato di sottomissione o schiavo in una relazione BDSM.

I collari possono essere usati nei giochi di ruolo che comportano l’umiliazione erotica perché hanno connotazioni di controllo e stato simile a un animale domestico, specialmente se indossati con un guinzaglio.
– Wikipedia, Collare (BDSM)

Si noti che la definizione di cui sopra menziona “lo stato simile a un animale domestico, specialmente se indossato con un guinzaglio”. Coincidenza?

balenciaga5 There's Something is Terribly Wrong With Balenciaga and the Rabbit Hole Goes Deep

Questa ragazza non sembra stare bene. Affatto.

Questa immagine combina roba per bambini con oggetti “adulti” come bicchieri di vino e champagne. Inoltre, ci sono candele all’interno delle lattine di birra. Perché queste cose sono nella stanza della ragazza?
Inoltre, c’è un guinzaglio e una ciotola per cani. Nel BDSM, gli schiavi sottomessi bevono da tali ciotole. Stanno insinuando che la ragazza beva da quella ciotola? Questa interpretazione sarebbe una “forzatura” se non ci fossero due giocattoli completamente BDSM nella stessa immagine.

In breve, l’intera atmosfera del set fotografico è inquietante e piena di allusioni. In qualche modo, quello sotto riesce a essere peggio.

balenci4 There's Something is Terribly Wrong With Balenciaga and the Rabbit Hole Goes Deep

Tutto in questa immagine urla “abuso”.

Innanzitutto, c’è un nastro della polizia su una sedia. Quel tipo di nastro viene solitamente utilizzato sulle scene del crimine. La stanza di questo ragazzo è una scena del crimine? Si sono verificati abusi in questa stanza?

Inoltre, i disegni sui muri molto probabilmente causerebbero una profonda preoccupazione per gli psicologi infantili.

balenci44 There's Something is Terribly Wrong With Balenciaga and the Rabbit Hole Goes Deep

Sullo sfondo c’è il disegno di una figura cornuta dall’aspetto malvagio.

balenci45 There's Something is Terribly Wrong With Balenciaga and the Rabbit Hole Goes Deep

L’intera parete è piena di disegni che trasmettono il fatto che questo bambino è triste e disturbato.

balenci46 There's Something is Terribly Wrong With Balenciaga and the Rabbit Hole Goes Deep

C’è sto pupazzo malvagio seduto accanto ai giocattoli per bambini. Questa giustapposizione riflette perfettamente un’ossessione dell’élite: inquinare l’innocenza dei bambini.

In passato, Balenciaga ha deciso di associare questi animali di peluche a un vero e proprio abuso

Screenshot 20221123 102315 There's Something Terribly Wrong With Balenciaga and the Rabbit Hole Goes Deep

Nelle sfilate di moda, i modelli pieni di botte portavano in giro questi animali di peluche appositamente sporchi per rendere le cose ancora più inquietanti.

Il servizio fotografico sopra è stato opera di Gabriele Galimberti, un fotografo italiano amato dall’élite. Perché spinge i suoi programmi.

Screenshot 20221124 015410 There's Something Terribly Wrong With Balenciaga and the Rabbit Hole Goes Deep

Gabriele ha recentemente ritwittato un articolo che utilizzava una delle sue foto. Il titolo dell’articolo: “Perché limitare la pornografia infantile ma non le armi?” A loro piacerebbe limitare le armi ma non la pornografia infantile.

A proposito.

DOCUMENTI PEDOFILI

Alcune immagini di Balenciaga non contengono bambini. Contengono però dettagli che vanno esattamente nella stessa direzione delle immagini qui sopra, confermando anche i nostri peggiori timori.

balenciaga6 There's Something is Terribly Wrong With Balenciaga and the Rabbit Hole Goes Deep

Una foto mostra una borsetta appoggiata casualmente su alcuni documenti.

Se si ingrandisce il documento in basso, si scopre che si tratta di pedopornografia.

balencia55 There's Something is Terribly Wrong With Balenciaga and the Rabbit Hole Goes Deep

Il documento è in realtà la sentenza della Corte Suprema Ashcroft v. Free Speech Coalition.

Questa sentenza specifica non è stata scelta per errore. Si adatta perfettamente al folle tema degli abusi sui minori della campagna Balenciaga. In effetti, Ashcroft v. Free Speech Coalition inverte una parte significativa del Child Pornography Prevention Act del 1996.

Una disposizione del Child Pornography Prevention Act del 1996 (CPPA) (18 USCS 2252A(a)) proibiva il possesso o la distribuzione di “pornografia infantile”, definita in un’altra disposizione del CPPA (18 USCS 2256(8)(B)) includendo qualsiasi rappresentazione visiva che “è, o sembra essere, di un minore impegnato in una condotta sessualmente esplicita”. Pertanto, 2256 (8) (B) ha vietato una serie di immagini sessualmente esplicite, a volte chiamate “pornografia infantile virtuale”, che sembravano raffigurare minori ma erano prodotte con mezzi diversi dall’uso di bambini reali, come, ad esempio, immagini generate al computer e immagini di adulti che sembravano minorenni.
– LexiNesis, Ashcroft v. Free Speech Coalition

La Corte Suprema ha stabilito che il divieto della “pornografia infantile virtuale” violava la libertà di parola, quindi è stato revocato. In altre parole, è stata una vittoria per i pedofili. Ed è per questo che questo documento specifico era in quella foto di Balenciaga. Vogliono più vittorie giudiziarie.

CELEBRANDO ARTISTI FOLLI

baleng8 There's Something Terribly Wrong With Balenciaga and the Rabbit Hole Goes Deep

Ecco un’altra foto di Balenciaga. Niente di folle, vero?

Il diavolo è nei dettagli.

borremna There's Something Terribly Wrong With Balenciaga and the Rabbit Hole Goes Deep

Il libro in cima alla pila: Michael Borremans.

Ancora una volta, la presenza di questo libro non è casuale. Si adatta perfettamente al tema generale. L’opera più famosa di Michael Borremans è intitolata Fire From the Sun.

borreman2 There's Something is Terribly Wrong With Balenciaga and the Rabbit Hole Goes Deep

Un dipinto intitolato Cinque figure, tre arti.

Nel dipinto in alto vediamo bambini nudi coperti di sangue e con tre arti sul pavimento. Se guardi da vicino, sopra gli arti, vediamo una figura traslucida accovacciata sopra gli arti. Kim Noble, una sopravvissuta al controllo mentale basato sul trauma che dipinge immagini simboliche, utilizza le stesse immagini per rappresentare il concetto di dissociazione (utilizzato nel controllo mentale). In altre parole, questi bambini vengono traumatizzati e si dissociano.

Ecco una descrizione di questa serie di dipinti.

Nei termini più evidenti, Fire From The Sun ritrae bambini di due o tre anni in varie fasi di gioco con il fuoco e quelle che sembrano essere membra umane, persino capelli. I bambini sono tutti putti sistini dalla pelle chiara, talvolta ricoperti di sangue. I bambini non sembrano essere angosciati o disturbati (anche se alcuni spettatori in galleria potrebbero esserlo). Il dramma dei dipinti è accentuato dalla loro connessione visiva tra loro e, più in generale, con le opere più antiche di Borremans. La scena in ogni dipinto è composta su uno sfondo beige simile. Questo è un set o un palcoscenico, privo di contesto, che nasconde risposte, ma che suggerisce un regista o qualcuno che guarda.
– Elefante, Michaël Borremans: Fuoco dal sole

Come affermato nella descrizione sopra, questa scena si svolge su un palcoscenico e fa pensare a un “regista” che guarda. E’ pura psicopatia. E se questi dipinti fossero basati su qualcosa che è realmente accaduto?

BORMI0270 preview There's Something Terribly Wrong With Balenciaga and the Rabbit Hole Goes Deep

Altri riferimenti alla dissociazione.

In alcuni dei dipinti i bambini sono in procinto di scomparire: corpi fantasma non del tutto rimossi dai loro atti raccapriccianti. È importante sottolineare che Borremans ha scelto di raffigurare bambini troppo piccoli per avere ricordi chiari. In un futuro immaginario, potrebbero essere testimoni inaffidabili di questa storia di origine o trauma formativo.
– Ibid.

La descrizione sopra, da un sito web d’arte, si riferisce in realtà al trauma dei bambini, un concetto fondamentale della programmazione Monarch.

borreman3 e1669324462759 There's Something Terribly Wrong With Balenciaga and the Rabbit Hole Goes Deep

I bambini giocano con gli arti e li mangiano.

Mentre il fuoco e il (probabile) cannibalismo implicano una sorta di rituale, le opere sono più agghiaccianti come schizzi di violenza casuale e istintuale. I personaggi raffigurati si allontanano dalla loro innocenza assumendo caratteri demoniaci.
– Ibid.

fd e1669324606977 There's Something Terribly Wrong With Balenciaga and the Rabbit Hole Goes Deep

Il cannibalismo è un’altra ossessione dell’élite.

Alcuni dipinti sono completamente ritualistici.

boreman1 e1669387209133 There's Something Terribly Wrong With Balenciaga and the Rabbit Hole Goes Deep

Figure incappucciate che reggono arti in fiamme.

boreman2 e1669324712225 There's Something Terribly Wrong With Balenciaga and the Rabbit Hole Goes Deep

Sembra un rituale satanico

boreman3 e1669387258574 There's Something Terribly Wrong With Balenciaga and the Rabbit Hole Goes Deep

Abito rituale + una versione in miniatura della figura = MK ULTRA alter persona.

Potrei pubblicare foto tutto il giorno, ma credo che tu abbia capito. Il lavoro di Borremans ruota attorno a traumi, abusi, rituali, cannibalismo e un sacco di bambini nudi osservati da qualche mostro. In altre parole, si tratta della malattia dell’élite occulta. Ed è per questo che il suo libro è apparso nella foto di Balenciaga.

CONCLUDENDO

A seguito delle polemiche su questa follia, Balenciaga si è scusata. Probabilmente faceva parte del piano fin dall’inizio. Negli anni passati, ho documentato altre grandi aziende che pubblicavano immagini ridicole e pedofile per poi “scusarsi” (ad esempio il suggestivo servizio fotografico di Zara con una modella bambina).

Tuttavia, quelle scuse sono completamente inutili. Non cancellano il fatto che diversi adulti hanno lavorato consapevolmente su queste immagini mentre molti altri le hanno approvate. Sapevano cosa stavano facendo. Anche se Balenciaga ha rimosso tutte queste foto, è troppo tardi. Sono già là fuori e lo sanno.

Balenciaga è un marchio di moda “dall’élite e per l’élite”. Hanno mostrato le loro vere brutte facce, diffuso la loro cultura pedofila nel mondo e, dopo qualche (previsto) contraccolpo, hanno cancellato tutto. Poi, i mass media li hanno riabilitati, arrivando persino a chiamare complottisti coloro che hanno scovato queta follia.

Screenshot 20221124 043116 e1669325495251 There's Something Terribly Wrong With Balenciaga and the Rabbit Hole Goes Deep

Un titolo di Highsnobiety.

Non siamo lontanamente vicino a ciò che si può definire “teoria del complotto”, è la verità che ci guarda in faccia. I messaggi nella campagna di Balenciaga non sono casuali e non sono un errore: sono pienamente in linea con la cultura malata descritta da anni su questo sito.

Il lato positivo di questo orribile pasticcio: le persone si stanno svegliando con questa merda e la stanno denunciando.

Fonte

Screenshot_20221125_154227

Neovitruvian

La censura dei social media è sempre più pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

5,00 €